• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Realizzare una serra fai da te: tutte le fasi passo dopo passo

Di cosa necessiti per configurare e assemblare la tua serra in via del tutto autonoma. I materiali e le tecniche di manualità per ottenere l'effetto desiderato
Pubblicato il

La realizzazione della tua serra fai da te


Cosa ti serve per realizzare una serra fai da te?
Si tratta certamente di un lavoro che, al termine, ti darà molte soddisfazioni.

Sia perché creato in autonomia sia per il modo in cui si potrà sfruttare la serra stessa e alle sue funzionalità.

Se hai il pollice verde, e qualora tu non abbia ancora realizzato una serra tutta tua fino a questo momento, c'è però da dire che ci avrai quantomeno pensato su diverse volte.

Con la serra, tutte le tue coltivazioni saranno riparate e protette dalle raffiche di gelo, e si garantisce il clima ideale per la corretta crescita di ogni pianta.
Ora, in un negozio specializzato in articoli per il giardinaggio, troverai dei modelli di serra già pronti all'uso. Ma gli stessi non sono sempre applicabili al soddisfacimento di ogni esigenza.

In particolare, la serra in questione potrebbe non coincidere con la configurazione di spazio da occupare. In determinati casi diventa allora una scelta quasi obbligata pervenire alla realizzazione di una serra personalizzata.
Quindi, una serra fatta a misura del tuo orto o giardino, ma anche del terrazzo o balcone.

Servirà inoltre la serra di un certo tipo in relazione alle piante da coltivare.
Cominciamo dunque con la tipologia di serra in relazione alle tue esigenze.


Le tipologie di serre


Laddove si tratti della coltivazione di piante da balcone, necessiteremo di una mini serra apposita, cioè per le piante da balcone. Se invece si tratta di coltivazioni da orto, giardino, terrazzo, avremo bisogno di una serra tubolare.

Esempio di serra realizzata con il fai da te Esempio di serra realizzata con il fai da te

Nell'ultimo caso poi, potremmo predisporre in alternativa una serra riciclata.
Scelta particolarmente sostenibile, da realizzare con gli inutilizzati pallet di legno.

Si tratta di una soluzione molto interessante, poiché fra le altre cose si economizzerà e servirà solamente della manodopera, come più avanti descritta.

I pallet, del resto, sono rinvenibili presso qualsiasi negozio o supermercato che li accantona per buttarli. Se ne può fare agevolmente richiesta al negoziante di turno.


La localizzazione della serra


Vediamo ora dove localizzare la serra medesima. La localizzazione dovrà tener conto dell'esposizione diretta alla luce del sole. Laddove vi siano nelle vicinanze o addirittura in sovrapposizione degli alberi, tali da fare ombra, verrebbe compromesso l'effetto serra proprio per mancanza o carenza di luce solare diretta.

Importante predisporre l'ingresso verso sudImportante predisporre l'ingresso verso sud

Per fare poi in modo che nel corso della giornata tutte le piante presenti nella serra possano godere di adeguata esposizione solare, è preferibile porre l'ingresso della serra verso sud.

L'effetto serra ricercato viene in questo caso generato attraverso i teli in pvc, fondamentali per una serra. Essi consentono alla luce solare di penetrare internamente all'ambiente, dopodiché evita la dispersione al di fuori del calore penetrato. È quindi fondamentale che l'esposizione al sole sia diretta e senza vegetazione o oggetti che possano interporsi fra i raggi solari e i teli in pvc.

Oltre ai teli in pvc si usa anche altro, in alternativa, come avremo meglio modo di vedere fra poco. Il concetto comunque, rimane invariato.


La mini serra fai da te


Se, in relazione al discorso presentato, l'obiettivo è quello di creare una serretta fai da te, il modo di procedere è il seguente.
Per prima cosa procuriamoci l'occorrente e dunque delle bottiglie di plastica di varie dimensioni, dotate di tappo, e un taglierino.

Esempi di mini-serre, molto pratiche da realizzare Esempi di mini-serre, molto pratiche da realizzare

Una volta lavate e asciugate accuratamente le bottiglie vuote, tagliamole a metà con il taglierino. Per creare la serra per le piantine in questione quali basilico, salvia, prezzemolo, piccole piante da fiore, ci servirà solamente la parte superiore della bottiglia.

Le parti inferiori tagliate possiamo riporle nella differenziata, oppure destinarle alla funzionalità di semenzai in occasione della stagione primaverile.

Ora, prendiamo sul terrazzo il piccolo vaso con la piantina da proteggere e poniamovi sopra la metà superiore della bottiglia. La dimensione dovrà essere strettamente correlata al vaso, così da accerchiare l'intero perimetro di terra con l'estremità aperta della bottiglia che si conficchi nel terriccio.

Chiaramente la serretta fai da te dovrà essere anche di un'altezza tale da ricoprire adeguatamente, e con un sufficiente margine, la pianta sino alla sommità.

L'applicazione delle estremità di bottiglia


Impieghiamo nel modo descritto una bottiglia per pianta, così da avere una serretta fai da te per ciascuna di esse, e teniamo pronti all'evenienza i tappi tenuti da parte. Questi ci serviranno nelle giornate più fredde come ulteriore protezione per la pianta, e qualora dovesse piovere.

Avvitiamo dunque il tappo sopra ogni metà di bottiglia utilizzata in qualità di mini-serra solamente in questi casi, e non lasciamoli lì perennemente, sarebbe un errore!

Infatti, adottare un simile sistema vuol dire far arieggiare sufficientemente la pianta per le proprie esigenze, e l'aggiunta del tappo è da prevedere nelle suddette ipotesi eccezionali. Al termine delle quali, pertanto, il tappo andrà rimosso.

La serra tubolare fai da te


Veniamo ora alla serra tubolare. Di cosa avremo bisogno per realizzarla?
Innanzitutto di un'area vasta, poiché proprio per quest'ultima è predisposta.

Esempio di serra tubolare, adatta per il giardino Esempio di serra tubolare, adatta per il giardino

Dopodiché necessiteremo di tubi in plastica da idraulica, correlati a raccordi delle medesime dimensioni, e poi dei teli in pvc, un pratico seghetto, martello e picchetti, corda per i tiranti e filo di ferro zincato.

Cominciamo con la realizzazione della struttura portante. Prendiamo i tubi, che conferiranno alla struttura flessibilità e leggerezza. È importante che presentino diametro di almeno 1 cm. Poi tagliamo i tubi con il seghetto della lunghezza desiderata.

Piccolo ma necessario accorgimento: poiché la lunghezza di ogni tubo inciderà sull'altezza della serra, meglio fare in modo che ogni tubo sia lungo almeno 1,5 m.
Ma anche più, a seconda delle dimensioni da occupare.

Ricaviamoci dunque dei potenziali archi per serre fai da te che siano tutti uguali in estensione.

Ora pieghiamo ciascun tubo ottenuto ad arco simmetrico, e conficchiamo nel terreno le estremità degli archi per serre fai da te ottenuti (non superficialmente, ma abbastanza addentrate nel terreno). Diversamente si può costruire una struttura a sezione rettangolare con l'ausilio dei raccordi in precedenza citati.

Il fissaggio strutturale e la stesura del telo


I vari archi o le sezioni rettangolari dovranno poi essere congiunti col filo di ferro zincato per conferire stabilità alla struttura. Fissiamo il filo con dei picchetti d'ancoraggio, così da collegate le estremità della serra. Il filo a contatto terrà fermi gli elementi.

Una serra tubolare realizzata con tubi ad arco Una serra tubolare realizzata con tubi ad arco

Ora stendiamo il telo in pvc sulla struttura ricavata e tendiamolo in maniera tale che la superficie di esso si presenti il più possibile liscia. Dai pezzetti di corda ricaviamo dei tiranti con cui tenere saldo a terra il telo in plastica, congiuntamente con altri picchetti.

La serra tubolare è già realizzata, ma se vi è spazio attorno a sufficienza, l'ideale per perfezionare la creazione sarebbe predisporre dei piccoli fossati lateralmente.
Gli stessi serviranno allo scolo delle acque piovane.


La serra realizzata dal riciclo


Veniamo ora all'idea descritta in precedenza: quella di una realizzazione sostenibile della serra, con l'ausilio di materiale da riciclo. Si tratta, come anticipato, dei pallet in legno. Procuriamocene di dimensioni piuttosto ampie per realizzare la nostra serra fai da te con pallet.

Esempio di serra fai da te con pallet Esempio di serra da realizzare con pallet

Uno di questi dovrà costituire il basamento della serra, mentre gli altri due dovranno poi venire accostati per la formazione del tetto a spiovente.
Con un piede di porco rimuoviamo i paletti di più piccole dimensioni dai bancali in pallet, lasciandovi alcune assi, così che una volta sistemati in funzione del tetto, la luce solare possa comodamente filtrare all'interno.

I bancali andranno poi fissati fra loro con delle viti, e nel farlo utilizzeremo un trapano. L'obiettivo è creare stabilità fra le sue componenti formanti il tetto a spiovente e l'appoggio su quelle che sono le pareti laterali.

Queste ultime saranno a loro volta saldate al basamento della nostra serra fai da te con pallet.

L'assemblaggio e l'applicazione del telo


Si tratta in sostanza di assemblare la serra con i pallet in legno, come fossero dei componenti prefabbricati.

Al termine, stendiamovi sopra il telo in pvc da fissare su ogni lato (salvo lasciare libero in corrispondenza della porta d'ingresso, magari con una preventiva operazione di taglio). Il che può essere fatto impiantando dei chiodini con il martello, oppure con una pistola sparapunti, dopodiché l'opera è completa.

Abbiamo sempre accortezza a lasciare l'ingresso della serra rivolto verso sud. Inoltre, nel momento in cui si usa il trapano per assemblare la serra fai da te con pallet, l'ideale sarebbe collegare l'arnese ad un pratico bidone aspiratutto.



Esso è il mezzo migliore per aspirare direttamente le schegge e gli altri detriti che si formeranno durante la trapanatura. Oltretutto, sempre meglio dotarsi di guanti da lavoro e occhiali da lavoro protettivi.

riproduzione riservata
Come realizzare una serra fai da te
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews

Come realizzare una serra fai da te: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.286 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI