Come pulire l'argento? Ecco alcuni rimedi semplici e naturali

NEWS DI Pulizia casa14 Aprile 2018 ore 09:52
Come far splendere nuovamente l'argenteria ossidata? Tanti rimedi fai da te ed efficaci per pulire l'argento annerito e farlo tornare brillante come un tempo.

Come si fa per pulire l'argento annerito


Avete notato che la vostra argenteria ha perso la brillantezza originaria e presenta una patina nera sulla superficie? Niente paura, è assolutamente normale. E soprattutto esistono diversi rimedi per pulire l'argento e farlo tornare splendente come un tempo.


L'argento si ossida facilmente

L'argento si ossida facilmente

L'argento si ossida facilmente
Come pulire l'argenteria ossidata

Come pulire l'argenteria ossidata

Come pulire l'argenteria ossidata
Sale e alluminio per pulire l'argento, da hometalk.com-2

Sale e alluminio per pulire l'argento, da hometalk.com-2

Sale e alluminio per pulire l'argento, da hometalk.com-2
Come pulire gli oggetti in argento

Come pulire gli oggetti in argento

Come pulire gli oggetti in argento
Sale, bicarbonato e limone per pulire l'argento

Sale, bicarbonato e limone per pulire l'argento

Sale, bicarbonato e limone per pulire l'argento
Lucidare i cucchiaini d'argento: prima e dopo, da mom4real.com

Lucidare i cucchiaini d'argento: prima e dopo, da mom4real.com

Lucidare i cucchiaini d'argento: prima e dopo, da mom4real.com
Dentifricio per pulire l'argenteria, da auntpeaches.com

Dentifricio per pulire l'argenteria, da auntpeaches.com

Dentifricio per pulire l'argenteria, da auntpeaches.com
Come pulire e lucidare l'argento annerito, da thekitchn.com

Come pulire e lucidare l'argento annerito, da thekitchn.com

Come pulire e lucidare l'argento annerito, da thekitchn.com
Vassoio d'argento lucidato

Vassoio d'argento lucidato

Vassoio d'argento lucidato

In commercio si possono trovare tanti prodotti per trattare l'argento ossidato, ma i rimedi fai da te e naturali molto spesso danno i risultati migliori. Sale grosso, bicarbonato, limone, aceto e addirittura il dentifricio sono i migliori alleati per pulire l'argento annerito. Vediamo insieme come usarli.


Perché l'argento annerisce?


Prima di passare ai rimedi per pulire l'argento eliminando quella brutta patina nera che lo rende opaco, cerchiamo di capire il perché di questa trasformazione.
L’argento si annerisce a causa di un processo di ossidazione, provocato dal contatto con l'ossigeno presente nell’aria e che avviene quindi a poco a poco nel corso del tempo.

L'ossigeno non è ad ogni modo l'unico nemico dell'argento, lo sono anche lo zolfo così come l'acqua e l'umidità in genere. Motivo per cui gli oggetti di argento non dovrebbero mai essere conservati in luoghi umidi (pensiamo alle cantine) e dovrebbero essere perfettamente asciugati dopo che sono stati lavati.


Pulire l’argento annerito con sale grosso e alluminio


Uno dei rimedi più efficaci per pulire l'argento prevede l'utilizzo del sale unito all'alluminio.
Il segreto di questo metodo sta nella reazione chimica che viene provocata da questi due elementi. Ma procediamo per ordine.

Prendete un recipiente sufficientemente grande dove immergere i vostri oggetti di argento e ricopritelo con della carta alluminio. Un'alternativa potrebbe essere quella di utilizzare delle vaschette in alluminio, quelle che vengono usate per cuocere gli alimenti al forno.

Pulire l'argento con il sale grosso, da thekitchn.com
Chiaramente la scelta dipende dalla grandezza degli oggetti che si vogliono smacchiare: se si tratta ad esempio di stoviglie, la vaschetta va più che bene.

Versate un bel pò di sale grosso nel recipiente e adagiateci sopra gli oggetti in argento annerito.

Pulire l'argento con il sale grosso in una teglia di alluminio, da thekitchn.com
Nel frattempo mettete dell'acqua a bollire e quando pronta versatela nella vaschetta.

Sale grosso e alluminio per pulire l'argento, da thekitchn.com
Man mano che si scioglierà, il sale innescherà il cosiddetto fenomeno dell’elettrolisi e l'ossido che si è depositato sull'argento si staccherà grazie alla reazione dell'alluminio con la soluzione salina.

Asciugare bene l'argenteria dopo averla pulita con il sale grosso, da thekitchn.com
Potete lasciare in ammollo la vostra argenteria anche un'ora, poi sciacquatela e asciugatela bene con un panno morbido.


Bicarbonato di sodio per pulire l'argenteria


Il bicarbonato di sodio è uno dei prodotti naturali più utilizzati per le pulizie domestiche per le sue proprietà sbiancanti e igienizzanti. Svolge egregiamente il suo dovere anche nell'eliminazione della patina nera che si deposita sugli oggetti d'argento.

Il procedimento è molto simile a quello già presentato, anche perché il bicarbonato altro non è che un sale chimico, in grado di reagire sia come acido che come elemento alcalino.

Anche in questo caso procuratevi un contenitore abbastanza capiente e foderatelo con un foglio di alluminio. Se preferite potete anche svolgere l'operazione direttamente nel lavello della cucina, come mostrato in foto.

Alluminio e bicarbonato per pulire l'argento, da northcarolinacharm.com
Riempitelo con dell'acqua bollente, aggiungendovi un cucchiaio di bicarbonato per un litro di acqua. Per rendere la soluzione ancor più efficace potete aggiungere, oltre al bicarbonato, anche un po’ di sale da cucina.

Alluminio e bicarbonato per pulire l'argento: risultato, da northcarolinacharm.com
Mescolate e immergetevi l'argenteria. Lasciate agire per circa un'ora e poi rimuovete gli oggetti, sciacquateli e asciugateli bene con un panno morbido.


Smacchiare l'argento con il succo di limone


Alleato numero uno per la pulizia di alcuni elettrodomestici come il forno, grazie soprattutto alle proprietà igienizzanti e purificanti contro i cattivi odori, il limone può essere usato anche per pulire l'argento. Si può usare in due modi.

Il primo è quello che prevede di versare del succo di limone direttamente sull'oggetto da pulire, lasciandolo agire per qualche minuto e poi strofinandolo con un panno morbido sul quale avrete versato un cucchiaino di bicarbonato. Mano a mano che agirete sull'oggetto noterete che la patina è diventata verde, il che vuol dire che la parte ossidata si sta staccando.

Quando vi accorgerete che non c'è più nessun residuo verde è l'ora di sciacquare sotto un getto d'acqua l'oggetto, per poi asciugarlo bene con un panno pulito.

Un metodo alternativo è quello di utilizzare direttamente il limone per pulire l'argento.
Come? Spaccatelo in due, immergetelo nel bicarbonato e strofinatelo accuratamente sull'oggetto.

Pulire l'argenteria con il limone, da mom4real.com
Potete farlo agire qualche minuto per poi procedere a una seconda passata, che dovrebbe essere quella definitiva.

Pulire l'argenteria con limone e bicarbonato, da mom4real.com
Lavate l'argenteria con dell'acqua e asciugatela perfettamente prima di riporla. Noterete sicuramente anche una certa lucentezza, ottenuta grazie al limone.


Brillantezza grazie all’aceto bianco


Anche l'aceto bianco è molto utilizzato nelle pulizie domestiche perché ha molte proprietà igienizzanti e sbiancanti. Ed è un valido alleato anche per eliminare la patina ossidata degli oggetti di argento.

Lo si può usare versandone un paio di cucchiaini in un contenitore con acqua calda nel quale andremo a immergere i nostri oggetti, lasciandoli in ammollo per almeno mezz'ora, per poi sciacquarli e asciugarli per bene.

In alternativa è possibile agire direttamente sull'argenteria strofinandola con un panno morbido imbevuto nell'aceto. Oltre a risultare pulita noterete anche una certa brillantezza, dettata dall'azione lucidante dell'aceto.


Dentifricio per rimuovere l'ossidazione dell'argento


I vecchi rimedi della nonna, si sa, funzionano sempre. E se qualcuno vi ha suggerito di usare il dentifricio per dare nuova vita all'argento annerito ha perfettamente ragione. L'azione corrosiva del dentifricio è infatti un toccasana per pulire l'argento e farlo tornare all'antica lucentezza.

Come pulire l'argento ossidato con il dentifricio? E' semplice: basta procurarsi un panno di stoffa o un tovagliolino di carta (l'importante è che non ci siano scritte come generalmente si trovano sullo scottex) e metterci sopra una punta di dentifricio.

Dentifricio per pulire l'argento ossidato, da marthastewart.com
Procedete poi nello strofinare delicatamente il dentifricio sulle parti ossidate dell'argenteria. Lasciate agire per qualche minuto e il gioco è fatto: noterete che il nero se ne è andato. Basta sciacquare accuratamente l'oggetto e asciugarlo.


Antichi rimedi: acqua di cottura delle patate per pulire l'argenteria


Un altro antico rimedio è quello che prevede l'utilizzo dell'acqua di cottura delle patate.
Perché? È presto detto: l'amido agisce come disincrostante delicato ed è particolarmente indicato per pulire l'argento. Se volete ottimizzare il risultato aggiungete nella bacinella di acqua anche un cucchiaio di aceto bianco.

Pulire l'argento annerito con l'acqua di cottura delle patate, da hometalk.com
Lasciate in ammollo per almeno mezz'ora e poi procedete alla rimozione di eventuali residui di ossidazione agendo con un panno pulito.
Basta sciacquarla e asciugarla e a vostra argenteria ne uscirà pulita e brillante come nuova.


Come prevenire l'annerimento dell'argenteria


Fin qui vi abbiamo dato tanti, speriamo utili, consigli per pulire l'argento. Sebbene l'ossidazione sia un processo naturale e quindi non contrastabile del tutto, è anche vero che con qualche accorgimento è possibile limitare i danni.

La prima regola da seguire per prevenire l'annerimento è quella di conservare gli oggetti d'argento in modo che siano il più possibile protetti dall'aria che, come abbiamo detto, è la causa dell'ossidazione.

Se volete a tutti i costi tenere l'argenteria in bella mostra, piuttosto che lasciarla del tutto all'aria aperta, sarebbe meglio riporla in una vetrinetta.

Se invece tenete gli oggetti in argento in un cassetto o in un mobile chiuso, prima di riporli avvolgeteli in un panno di cotone, meglio se singolarmente, o in fogli di carta velina trattati al nitrato d’argento.

Evitate poi di lasciare per troppo tempo l'argenteria in un luogo umido, come potrebbero essere cantine e scantinati, e fate attenzione ad asciugarla sempre perfettamente prima di riporla, perché acqua e umidità possono danneggiarla.

riproduzione riservata
Articolo: Come pulire l'argento
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.

Come pulire l'argento: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Come pulire l'argento che potrebbero interessarti
Pulire oggetti in metallo

Pulire oggetti in metallo

Pulizia casa - Con il passare del tempo il metallo tende a perdere la sua naturale lucentezza: ecco qualche suggerimento per riportare i vecchi oggetti metallici a nuova vita.
Come lucidare l'argento

Come lucidare l'argento

Pulizia casa - L'argento tende ad ossidarsi con il tempo, per questo gli oggetti con esso realizzati devono essere periodicamente lucidati per mantenere sempre un bell'aspetto.
Paralumi e arredamento

Paralumi e arredamento

Lampade da tavolo - I paralumi sono dei veri e propri complementi d'arredo che, con le loro svariate forme e i diversi colori, possono valorizzare tutti gli ambienti della casa.

Saldatura Forte

Fai da te - Tra le varie attività che il fai da te potrebbe indurci a realizzare ci sono le saldature, sono innumerevoli le modalità e tecniche di saldature dei metalli.

Stile fusion in bagno

Bagno - Lo stile fusion, un mix di tendenze mescolate allo scopo di ottenere nuove sensazioni, è già stato interpretato in cucina, nel mondo della moda e in

Arredi in argento

Arredamento - Gio Ponti e Christofle

Mobili e complementi color oro e argento

Complementi d'arredo - Mobili e complementi d'arredo, soprattutto in occasione delle feste natalizie, si vestono di oro e argento, regalando un'atmosfera glamour e sofisticata alla casa.

Porte preziose

Infissi - Fra le varie proposte sul mercato ci sono porte per interni dal grande pregio, che spiccano per classe ed esclusività.Si avvalgono di finiture preziose,

Consigli per la pulizia e la cura delle posate

Pulizia casa - Le posate, soprattutto se antiche e inutilizzate, si ossidano e si macchiano. Con alcuni accorgimenti è possibile pulirle e ripresentarle a tavola come nuove!
REGISTRATI COME UTENTE
293.132 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tubo in ferro
    Tubo in ferro...
    19.00
  • Zanzariera genius a
    Zanzariera genius a...
    52.00
  • Vetrata mobile scintilla
    Vetrata mobile scintilla...
    251.00
  • Paraspigolo pvc ra160n
    Paraspigolo pvc ra160n...
    3.50
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Pensiline.net
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.