• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

La pulizia dell'acciaio: una guida su tutti i sistemi

Come pulire oggetti e superfici in acciaio. Dai prodotti chimici ai rimedi naturali, dal giusto panno per pulire a quello per lucidare, passando per la spugna
Pubblicato il

Pulire acciaio inox al meglio e senza lasciare segni


In ogni casa ci sono diverse superfici in acciaio inox, oltre a una vasta selezione di oggettistica realizzata in tale materiale. Nell'ambito delle faccende domestiche, la pulizia dell'acciaio assume pertanto una stretta rilevanza, da non trascurare.

Praticare un'igiene accurata di tale materiale significa non lasciare tracce o aloni, pervenendo così a un livello di brillantezza impeccabile.
Ciò rileva ancor di più nel momento in cui si tratta di oggetti e superfici da utilizzare frequentemente nella quotidianità.

In questa guida vedremo quali sono i rimedi maggiormente efficaci per pulire piani cottura, posate, pentole in acciaio inox. L'acciaio necessita di prodotti specifici onde evitare che la pulizia non sia perfetta, e in quel caso si vede a occhio nudo.

Come pulire l'acciaio macchiato: cosa tenere a mente prima d'iniziare


Prima di passare in rassegna le operazioni da compiere, facciamo una piccola premessa. Vi sono infatti degli errori da evitare nella pulizia e lucidatura dell'acciaio che è bene conoscere preventivamente.

Parliamo dell'uso di detergenti in polvere, innanzitutto. Gli stessi sono abrasivi, e quindi per loro natura possono lasciare dei segni d'abrasione sull'acciaio.

Per una motivazione analoga, andranno evitati anche quei detersivi a base di cloro, o che comunque siano eccessivamente aggressivi sulla superficie in acciaio.

Anche il cloruro è una componente di base da evitare assolutamente sull'acciaio inox. Un altro errore da menzionare per essere evitato, è quello che a volte si commette mischiando le tecniche di pulizia dell'argento con quelle rivolte all'acciaio.

I prodotti specifici per pulire e lucidare l'argento non assolveranno alla stessa funzionalità sull'acciaio.


Come pulire l'acciaio macchiato, i prodotti da includere e da scartare


Un prodotto sicuramente da includere per la pulizia ordinaria dell'acciaio è il panno in microfibra. Esso si rivela morbido, ma il suo grado di morbidezza non pregiudica la sua efficacia sul materiale, rivelandosi nel contempo efficace nel catturare lo sporco su una superficie in acciaio.

Un panno in microfibra sarà delicato ed efficace Un panno in microfibra sarà delicato ed efficace

Vi sono poi diversi prodotti sul mercato per pulire acciaio inox, quali detergenti, spugne, panni appositi che sono rivolti unicamente alla pulizia dell'acciaio.

La loro composizione è ad hoc per agire su sporco e calcare che interessi l'acciaio senza lasciare traccia alcuna.

Decisamente evitare le spugnette abrasive. Le stesse sono generalmente molto usate per rimuovere le incrostazioni, ma da evitare se l'oggetto o la superficie è in acciaio. In caso contrario si noteranno dei graffi che poi non sarà possibile eliminare, né nascondere.


I supporti particolarmente consigliati per pulire acciaio inox


Si era già detto del panno in microfibra e della necessità di evitare spugne abrasive.

Si è da ultimo accennato al fatto che vi siano altri panni rivolti a tale utilizzo, così come altre tipologie di spugne. Ora vedremo il tutto maggiormente nei dettagli.

Un panno lucidante esercita una triplice azione sull'acciaioUn panno lucidante esercita una triplice azione sull'acciaio

Il panno in microfibra è ottimo per catturare lo sporco, ma se vi sono incrostazioni si dovrà utilizzare, per pulire acciaio inox, una spugna antigraffio che sia apposita proprio per l'acciaio inox.

Con essa si potrà strofinare sulla superficie, che sia quella delle pentole, del lavello, del piano cottura, di altri oggetti, senza temere di apportare danni o graffi di ogni sorta.

Al tempo stesso anche le incrostazioni più difficili cedono all'azione della spugna citata. Il loro funzionamento si fonda su un sistema integrato di sfere, in quanto tale senza abrasione, ma nel contempo con un'efficacia pulente altamente considerata.

Le spugne antigraffio per acciaio sono anche lavabili facilmente e automaticamente in lavastoviglie.

Come lucidare l'acciaio grazie all'apposito panno


Passiamo ora a come lucidare l'acciaio. Per apportare, dopo aver rimosso le incrostazioni, un tocco finale degno di nota, si può optare per un panno lucidante, sempre quello per acciaio inox.

Si tratta di panni in commercio contraddistinti dalla fibra poliattiva, in grado anche di pulire e contemporaneamente di lucidare.

Sempre che lo sporco non sia molto.

Diversamente si può usare altro e poi utilizzare il suddetto panno esclusivamente per lucidare acciaio. Laddove invece lo sporco non sia elevato, esso manifesta una triplice azione: pulente, asciugante, lucidante. È in effetti molto versatile e comodo da usare, efficace anche su tracce d'incrostazioni.


Lucidare acciaio con gli opportuni detergenti


Si dovrà puntare, per un effetto completamente soddisfacente, uno degli appositi detersivi anticalcare per acciaio inox. Esso eviterà di lasciare aloni, igienizzerà e renderà splendenti le superfici, anche se è importante usarlo in abbinamento ad uno dei supporti qui sopra descritti.

Acquistiamo un detersivo anticalcare, purché specifico per acciaio Acquistiamo un detersivo anticalcare, purché specifico per acciaio

I detergenti appartenenti alla suddetta categoria sono particolarmente efficaci, fra le altre cose, sulle macchie d'umidità. Queste ultime si formano per via degli schizzi d'acqua che sovente si verificano in cucina, lasciando delle goccioline depositate sulle superfici che spesso non vengono prontamente rimosse.

Possiamo scegliere al riguardo, sia le soluzioni di detersivo già pronte, sia delle pratiche bustine da diluire in acqua. Solitamente ogni bustina consente di ottenere circa 750 ml di soluzione pulente.


Come pulire acciaio con i rimedi naturali


L'acciaio può essere altresì pulito con dei rimedi naturali. I rimedi qui di seguito esposti non sono aggressivi della superficie e si integrano perfettamente fra i trattamenti idonei.

Aceto bianco e bicarbonato possono dar luogo a diverse misture adatte Aceto bianco e bicarbonato possono dar luogo a diverse misture adatte

Oltretutto, si tratta anche di un modo di ricorrere a trattamenti economici ed anche pratici, visto che si basano su prodotti naturali che il più delle volte si hanno in casa.

Sono rimedi che, più che essere innovativi, sarebbero per lo più da riscoprire, poiché già frequentemente utilizzati in passato. Impregnare un panno idoneo alla pulizia su acciaio con dell'olio extravergine d'oliva, ad esempio, è uno di tali trattamenti.

L'olio extravergine detiene un potere sgrassante che non ha da invidiare rispetto a quello di molti altri prodotti, ottenuti dalla chimica industriale. Le sue proprietà complessive fanno anche sì da far sparire macchie e aloni, non solamente incrostazioni. Inoltre è noto l'effetto lucidante del prodotto stesso sull'acciaio.

Altri rimedi: aceto di vino bianco e bicarbonato per lucidare acciaio


Un altro rimedio d'indiscussa portata pulente è l'aceto di vino bianco. Dalle note proprietà pulenti e antibatteriche, combinato in una mistura con il bicarbonato di sodio, dà luogo ad una soluzione davvero efficace.

Il bicarbonato è del resto altresì noto per il ruolo svolto nelle pulizie domestiche in qualità di valida alternativa. Scaldiamo dell'acqua in un pentolino, e nel momento in cui la stessa sia sufficientemente calda, spegniamo e versiamola in una tazza o bicchiere.

Fatto ciò, mescoliamo alcuni cucchiai d'aceto bianco al composto (la tazza o il bicchiere non deve strabordare d'acqua), e aggiungiamo altresì due cucchiai di bicarbonato. Mescoliamo il tutto.

Il vantaggio di tale soluzione è che non necessita neppure di strofinazione. Applichiamo la mistura creata sulla parte in acciaio da ripulire. Basteranno pochi minuti e la superficie sarà pronta ad essere risciacquata con acqua e asciugata con un panno pulito.

Come lucidare l'acciaio con la mistura di acqua, sapone e aceto


Un'altra mistura è quella tra acqua, sapone e aceto. Come aceto utilizzeremo sempre quello bianco, mentre il sapone è quello per i piatti.

Riempiamo una tazza con due terzi d'acqua e un terzo d'aceto.

Poi mescoliamo tre cucchiai di sapone per piatti.

Impregniamo una piccola spugna idonea al trattamento sull'acciaio e strofiniamola delicatamente sulla parte con alone, o comunque da ripulire. Notata la scomparsa dei segni, risciacquiamo.

Come pulire l'acciaio macchiato con l'alcol denaturato


Anche l'alcol denaturato è un ottimo rimedio alternativo per igienizzare l'acciaio.
Ciò specialmente laddove si tratti di pulirlo dalla presenza di aloni.

In presenza di aloni, prendiamo un panno in microfibra, impregniamolo con un po' di alcol denaturato e strofiniamolo sull'alone.



Possiamo mettere un altro piccolo quantitativo di alcol per ogni alone, sul panno, e strofiniamolo ancora sopra. Al termine si risciacqui, e il trattamento antialone è completo.

riproduzione riservata
Come pulire l'acciaio con rimedi naturali e non solo
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.801 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI