• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Il giorno del trasloco: come prepararsi ad affrontarlo

Come organizzare il trasloco. Gli accorgimenti da prestare in relazione al tipo di oggetti da trasportare. Rendere più agevole la ricollocazione nella casa nuova
Pubblicato il

Come organizzare un trasloco


Siete sul punto di traslocare e non sapete come organizzarvi per gestire il tutto alla perfezione?

Siete nel posto giusto!

Quello che qui trattiamo è come gestire un trasloco con grande efficienza.
In effetti gli accorgimenti cui fare ricorso sono molti e non sapere da dove partire può portare a un certo stress.

Fra l'altro, il tutto si accompagna all'ansia di perdersi un passaggio, di tralasciare qualcosa. E, in quel caso, di non procedere ordinatamente e ritrovarsi in mezzo al caos.
Proviamo pertanto a razionalizzare tutto quel potenziale caos.
Per prima cosa sappiate che non si tratta di un problema solamente vostro.

È risaputo, stando anche a quanto emerso dalle statistiche, che l'evento del trasloco è uno dei più stressanti da affrontare.

Facciamolo dunque in maniera ordinata e sistematica, con un resoconto completo di quelle che sono le accortenze utili.


Come fare un trasloco intelligente: inscatolare


È fondamentale, nel momento in cui si adempie a un compito complesso (cioè articolato in diverse operazioni), sapere da dove cominciare.

Non si tratta di qualcosa di scontato, e nel caso del trasloco il punto di partenza è costituito dalle scatole, dall'atto di apporvi gli oggetti dentro, certo, ma anche di come trasportarli.

Organizzare il trasloco con scatole migliori aiuteràOrganizzare il trasloco con scatole migliori aiuterà

Chiaramente, non senza un'organizzazione alla base. L'obiettivo è quello di far sì che il trasporto dei tanto ingombranti pacchi diventi agevole.
Non puntiamo su scatoloni presi a caso, ma acquistiamo scatole che, seppur sempre di cartone, siano dotate di maniglie e fondo automatico.

La soluzione indicata è molto resistente, inoltre è facile sia da montare che da chiudere (finalità alla quale assolve il fondo automatico).
La presenza di fessure d'appiglio a fare da maniglie farà la differenza, con un trasporto pacchi facilitato.

Sono anche scatole contrassegnate per distinguerne il giusto verso (eviteremo così di rovesciare il servizio di bicchieri al quale si tiene tanto, o altre inavvertenze del genere). Il trasporto si rivela altresì versatile, con le maniglie presenti sui lati corti, ma anche su quelli lunghi.

Come se non bastasse, vi sono stampate delle tabelle per l'immediata classificazione del contenuto.


Come fare un trasloco intelligente: la catalogazione


Questo di cui abbiamo parlato finora è solo l'inizio, ma non scoraggiatevi.

Affrontando anche i successivi passaggi con analoga metodicità non potrete sbagliare. Il passo successivo è quello della catalogazione dei pacchi.

Pacchi catalogati: meglio essere precisi per maggiore ordine Pacchi catalogati: meglio essere precisi per maggiore ordine

Le scatole predette riportano tabelle per la classificazione, ma anche noi dovremo fare la nostra parte. Per prima cosa scriviamo a stampatello, o comunque con una grafia che sia leggibile senza ombra di dubbio.

In secondo luogo, cerchiamo di essere il più precisi possibile nella classificazione.
In altre parole, se contrassegniamo una scatola con la scritta di un ambiente (ad esempio, salotto) ciò non verrà in aiuto più di tanto nel momento in cui dovremo riporre le varie scatole per estrarne il contenuto.

Cerchiamo di essere allora precisi, e distinguere così l'argenteria da altri soprammobili, per il salotto.
Le stoviglie da altri utensili per la cucina, e così via. Se in una scatola entrano oggetti di due o più categorie, meglio segnare un elenco completo delle tipologie di oggetti contenute.

Il risultato da perseguire


Si eviterà di perdere più tempo per cercare di scoprire cosa contiene ogni scatola confezionata, anche con la necessità di arrivare molte volte al fondo di essa, dopo aver rimosso quanto sistemato in superficie.

Evitiamo dunque manovre dispendiose, in termini di tempo e di fatica.
Si individueranno direttamente i piatti piuttosto che i bicchieri o i vasi di ceramica, e altro ancora.


Il trasporto dei mobili per il trasloco fai da te


Le accorgenze ricollegabili al trasporto dei mobili sono all'insegna della sicurezza. Disporre di sicurezza nel loro trasporto significa trasportarli con delicatezza, e c'è in particolare una tipologia di supporto per poterlo fare.

Copriamo i mobili con fodera di plastica Copriamo i mobili con fodera di plastica

Parliamo delle fodere di plastica. Per un trasloco fai da te ben riuscito, acquistiamone un certo quantitativo in rotoli. Sempre in proporzione al quantitativo di mobili da trasportare.

Rivestiamo poi ogni mobile con le fodere, per proteggerli dalla polvere, ma anche da altri danni, che gli stessi potrebbero subire nel corso del trasporto.
Si tratta di un dettaglio che, in molti casi, fa la differenza.


Trasloco consigli: sistemi di trasporto per piatti e bicchieri


Abbiamo già accennato a piatti e bicchieri a proposito della classificazione.
Ora, per il trasporto in sé è preferibile adottare gli alveolari, così da evitare delle rotture inaspettate nel corso del medesimo.

Partizione di cartone con le allocazioni per i bicchieri Partizione di cartone con le allocazioni per i bicchieri

Potremo inserire ogni pezzo al suo posto nell'alveolare, e per una protezione aggiuntiva ricorriamo anche all'interfalda cartonata.

Quest'ultima è molto utile laddove gli oggetti siano particolarmente fragili, in quanto appone linee di separazione maggiormente morbide fra gli oggetti.


Si pensi al caso di bicchieri di cristallo, che durante il trasporto possono subire degli urti che, anche se non ne causino la rottura, hanno come conseguenza segni di scalfittura visibile.


Trasloco consigli: il trasporto dei vestiti


C'è un modo per trasportare con comodità anche i vestiti, nell'ambito del trasloco domestico. La soluzione è la scatola appendiabiti: un vero e proprio armadio da trasporto.

Un esempio di scatola appendiabiti Un esempio di scatola appendiabiti

la differenza la fa l'asta interna appendi-grucce, cui si affiancano: la barra per bloccare le grucce, le maniglie laterali per la scatola e l'apertura posta in corrispondenza dell'anta frontale.

Gli abiti non si sgualciranno, e potranno essere riposti fuori dalla scatola come nuovi e senza una piega.


Come organizzare un trasloco per non disperdere documenti


Facciamo in modo che anche la documentazione, nel corso di un trasloco, venga raccolta con cura. Si eviteranno spargimenti di documenti, molti di essi anche importanti.

Pratici raccoglitori per catalogazione e trasporto documenti Pratici raccoglitori per catalogazione e trasporto documenti

La soluzione che allo scopo ci viene in aiuto è quella data dai contenitori archivio.

Sono facilmente apribili, trasportabili anche grazie a dei fori per l'impugnatura, e inoltre con le righe apposite per la classificazione, così da suddividere le categorie di documenti, oppure gli argomenti trattati.


Il trasloco fai da te: l'inserimento di oggetti all'ultimo minuto


Le soluzioni fin qui adottate consentirebbero, già di per sé, l'atto di disfare i pacchi più velocemente per inserire qualcosa di dimenticato all'ultimo minuto.

Ma se non ci fosse spazio a sufficienza?

Per non impazzire con inserimenti all'ultimo minuto, scegliamo scatole adatte Per non impazzire con inserimenti all'ultimo minuto, scegliamo scatole adatte

Una soluzione di supporto alternativo può essere quella delle scatole telescopiche, facilmente regolabili in altezza, con un coperchio che può comprendere diversi oggetti prima di chiudersi, all'altezza desiderata.

È indubbiamente una soluzione versatile, in grado di accogliere al loro interno degli oggetti di forme diverse, proprio per via della loro adattabilità.
Le scatole telescopiche, così come le altre tipologie di scatole nominate, sono vendute piatte, ma sono tutte di facile assemblaggio.


Trasloco consigli: l'organizzazione del tempo


Organizziamo il tempo del trasloco secondo un calendario, non tralasciando alcun passaggio e senza ridursi all'ultimo momento.

Prepariamo un calendario per organizzare gradualmente il trasloco Prepariamo un calendario per organizzare gradualmente il trasloco

Vedrete che con una pianificazione del trasloco da svolgere gradualmente nei preparativi, gli stessi si riveleranno molto meno ostici e stressanti del previsto.

Si tengano semplicemente bene a mente i passaggi qui descritti, in relazione a ogni categoria di oggetti da trasportare. Non solo sarà più facile il trasporto in sé, ma anche la riorganizzazione di tutto il materiale nella nuova casa.

riproduzione riservata
Come organizzare il giorno del trasloco
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Marta Maria
    Marta Maria
    Lunedì 23 Aprile 2018, alle ore 12:44
    Quanto costa mediamente un trasloco a Milano?
    È la domanda più spesso ristorava sul web .. proviamo fare chiarezza
    Le tariffe medie per questi traslochi sono intorno ai 250 euro.
    Per trasloco medio si intende un trasloco di una parte dei mobili e di una parte degli scatoloni, ma non del mobilio per intero.
    Le tariffe medie per questi traslochi sono intorno ai 550 euro
    rispondi al commento
  • Mbrstudio
    MBRstudio MBRstudio
    Venerdì 23 Dicembre 2016, alle ore 11:38
    Giusto! Essere preparati e organizzati al momento del trasloco è fondamentale per non incorrere a ritardi, inconvenienti, e ritrovarsi con mille scatoloni dal contenuto ignoto!! 
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
346.779 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI