Piastrelle in bagno: come disporle in maniera localizzata

Come disporre le piastrelle nel bagno così da creare disegni, inserti, giochi di contrasti, alternanza di superfici piene e vuote per dare carattere e atmosfera
Pubblicato il

Piastrelle bagno: come disporle per fare la differenza


Il locale bagno è ormai diventato un ambiente della casa curato in ogni minimo particolare; ogni dettaglio, come capire dove e come disporre le piastrelle bagno di rivestimento, diventa un tema di progetto da ricercare e approfondire.
Negli anni '70 e '80 andava di moda piastrellare i bagni sia a pavimento che a parete, lasciando poco spazio all'immaginazione; oggi giorno, grazie all'ampio ventaglio di opzioni e possibilità che il mercato offre, si possono perseguire soluzioni interessanti e originali per i rivestimenti bagno.

Vediamo ora insieme alcune soluzioni a confronto per indagare come e dove localizzare le parti nel bagno da rivestire in piastrelle.


Rivestimento bagno: mettere le piastrelle solo dove serve


Una soluzione interessante di rivestimento bagno può essere strutturata, a eccezione della doccia, partendo dalle aree più delicate del bagno che necessitano per praticità e per maggior durata nel tempo, di essere rivestite con le piastrelle: la zona limitrofa al lavabo così come la superficie retrostante a bidet e wc.

Bagno con rivestimento localizzato

In questo caso si può optare per strisce verticali di uguale larghezza a quella di bidet e wc, così da preservare il muro da eventuali schizzi d'acqua. Il motivo ottenuto creerà delle linee verticali che enfatizzano la parte dedicata ai sanitari, dando valore al rivestimento bagno.

Resta sempre consigliabile tinteggiare con smalto all'acqua la parte restante di muro.


Posizionare le piastrelle in bagno per un effetto boiserie


Molto interessante nell'ambito del rivestimento bagno è la posa fino a un'altezza di 100/120 cm da terra. In questo modo le piastrelle disegneranno a parete una sorta di boiserie in gres, che a seconda del formato prescelto, conferiscono stile e atmosfere differenti.

Bagno con gres effetto boiserie

Sono due i risultati ottenibili in base al formato prescelto, ovvero:

  • il grande formato, come ad esempio il 60x120 cm, disposto verticalmente, diminuirà al minimo le fughe necessarie, offrendo una superficie continua di maggiore estensione e dando uno stile moderno e minimal al rivestimento bagno;

  • il piccolo formato, come ad esempio il 10x20 cm, con o senza profilo di chiusura superiore, darà un sapore retrò; se la scelta del rivestimento bagno verterà su colori intensi e decisi.

Se la scelta del rivestimento bagno verterà su colori intensi e decisi, come la realizzazione mostrata in foto, che adotta il bisello granata di Ceramica Vogue di Ceramica Bardelli, i sanitari bianchi a contrasto verranno senz'altro evidenziati.


Come distanziare le piastrelle per una parete d'effetto


La piastrella esagonale in bagno è una scelta di carattere per chi desidera un rivestimento bagno che abbia qualcosa di particolare da dire.

La forma a esagono delle piastrelle offre soluzioni di posa differenti che consentono di valorizzare in modo più o meno deciso l'esagono stesso.

Bagno con piastrelle esagonali

Ad esempio in questa realizzazione, le superfici in piastrelle esagonali del rivestimento bagno mantengono un'altezza di 120 cm; la terminazione del rivestimento mantiene integralmente la forma dell'esagono, che viene risaltato sulla linea orizzontale per il suo caratteristico disegno geometrico.

In aggiunta, lo studio Cc-ark, che ha seguito la progettazione e la realizzazione di questo intervento, ha voluto esaltare la forma della piastrella esagonale con un gioco di smaterializzazione progressiva raggiunta attraverso la posa di elementi che dalla parte bassa vanno a diradare verso il soffitto.

Lo stesso tema viene riproposto nell'area adiacente al bagno, dedicata allo spazio lavanderia, in cui le piastrelle esagonali si rincorrono sulle pareti alternandosi al piano delle mensole.


Il rivestimento in piastrelle nel bagno diventa un gioco di contrasti


In questa soluzione per il rivestimento bagno, le piastrelle propongono il tema del contrasto, che lo si legge in diversi aspetti, dal colore al formato.

Si alternano infatti elementi di grande dimensione 60x120 cm di Marazzi della collezione Mystone Basalto per il rivestimento bagno principale, con elementi di decoro 29x44 cm sempre di Marazzi della medesima collezione, collocati nell'area doccia in prossimità dei miscelatori.

Bagno bianco e nero

Queste piastrelle per bagno sono ispirate alla pietra di origine lavica e vengono proposte in questo progetto in due tonalità a contrasto: Pomice e Lava.

Il rivestimento bagno, giocato sull'alternanza di questi elementi chiari e scuri, instaura un filo diretto con il pavimento esistente di colore nero perseguendo un equilibrio stilistico d'insieme.







Nell'area doccia, trattandosi di un bagno al piano sottotetto, si propone un rivestimento a tutt'altezza così da assicurare alle pareti la giusta protezione da eventuali formazioni di condense.

Un dettaglio in più da perseguire potrebbe essere quello di realizzare il vetro doccia della medesima altezza del rivestimento così da mantenere una continuità visiva dei vari elementi.


Alternare piastrelle e resina nei rivestimenti per bagno


Un'alternativa interessante per il rivestimento bagno da abbinare alle piastrelle è data da un materiale molto versatile e dalle diverse finiture: la resina.

La resina diventa un valido alleato in bagno qualora si decida di utilizzare le piastrelle, per esempio solo ed esclusivamente nella doccia.

In questo bagno, l'area doccia è pensata come una vera e propria nicchia, le cui pareti sono interamente rivestite sui tre lati con piastrelle grigie a disposizione orizzontale.

Bagno in gres e resina

I muri restanti di tutto il bagno, invece, sono stati trattati come superfici continue da caratterizzare con decorazioni personalizzate in resina, così da assicurare l'impermeabilità delle superfici.

Bagno in gres e resina

Grazie alla resina, si è disegnato a parete un motivo stilizzato sul tema dello spruzzo che si è tradotto in segni lineari geometrici bianchi a contrasto su uno sfondo grigio chiaro, con un effetto complessimo in finto marmo.

riproduzione riservata
Come disporre piastrelle localizzate in bagno
Valutazione: 5.83 / 6 basato su 6 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Martina
    Martina
    Mercoledì 7 Giugno 2023, alle ore 15:58
    Proposte sempre molto interessanti che comunque evidenziano che solo con il supporto di un buon professionista del settore si possono ottenere determinati risultati.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
347.073 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img daniele ciocci
Buonasera,ho finito da poco di piastrellare il bagno e, purtroppo, mi sono accorto ora che il decoro di una piastrella ha un colore piu chiaro delle altre (essendo piastrelle...
daniele ciocci 22 Marzo 2024 ore 16:11 4
Img sosyp
Ciao a tutti,nella casa di campagna abbiamo un piccolo bagno piastrellato 20 anni fa con piastrelle circa 10x10cm con una fuga spessa 0.5cm. Poichè anche la doccia è...
sosyp 25 Gennaio 2022 ore 10:43 1
Img pimpi1
Buongiorno, sono alla ricerca di profili per rivestimento con Flaviker Rebel Emerald Formato: cm. 60x120 (*).Per i pavimemnti ho utilizzato la stessa ma di colore bianco.Sia per...
pimpi1 28 Gennaio 2021 ore 13:51 5
Img liviola verde
Buongiorno, ho bisogno di un vostro consiglio: sto ristrutturando interamente un appartamento e devo rifare i bagni, siccome dovrei abbattere un po' di spese perché...
liviola verde 14 Ottobre 2020 ore 13:15 3
Img katia123
Buongiorno, siamo nella fase finale di una ristrutturazione completa di un appartamento. Abbiamo fatto rifare totalmente anche due bagni e, dopo i lavori, nel rivestimento abbiamo...
katia123 10 Settembre 2019 ore 09:48 4