• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Consigli per prendersi cura dell'albero di Natale

Ecco tanti consigli utili per curare un albero di Natale vero: dove collocarlo, come addobbarlo, ogni quanto annaffiarlo e cosa farne al termine delle festività
Pubblicato il

Come prendersi cura di un albero di Natale vero


Se per l'albero di Natale si sceglie un abete vero, è bene sapere come prendersene cura in quanto si tratta di una pianta a tutti gli effetti, con specifiche esigenze da conoscere.

Classico albero di Natale rossoClassico albero di Natale rosso

Natale si avvicina ed è tempo di pensare alle decorazioni. Anche se c'è chi preferisce il presepe, l'albero di Natale ha sempre un fascino intramontabile.

Non fosse altro per il fatto che regala l'occasione di trascorrere alcune ore con la famiglia per divertirsi ad addobbarlo.

In molti optano per l'abete finto: pratico, comodo e riutilizzabile per più anni. Di certo, però, l'abete vero fa tutto un altro effetto.

Per prima cosa, segnaliamo che il tempo di permanenza in casa di un abete vero deve essere ridotto al minimo, un paio di settimane, giusto il tempo delle festività.
Si tratta infatti di un tipo di pianta che predilige i climi freschi e non è adatta a stare al chiuso.

Ecco i nostri consigli per prendersi cura dell'albero di Natale vero, sia prima sia dopo le feste.


Come non far seccare l'abete


In condizioni climatiche non ottimali e senza le dovute cure e accortezze, l'abete può seccare e, di conseguenza, perdere tutti gli aghi.

CONSIGLIATO amazon-seller
Illuminazioni led albero natale
€ 14.99
COMPRA


In genere, ciò si verifica a causa della bassa umidità nell'aria, condizione che è tipica negli ambienti chiusi.

Per evitare il problema e limitare la perdita degli aghi, risulta utile nebulizzare ogni tanto la chioma dell'albero di Natale con acqua fresca.


Quanta acqua dare all'abete


L'albero di Natale va irrigato regolarmente, una volta ogni 1-2 giorni: terriccio e radici infatti devono restare sempre umidi, ma mai bagnati.

In ogni caso, prima di procedere con una nuova annaffiatura, fare sempre la prova del dito, inserendolo per un paio di centimetri nel terreno per verificarne il grado di umidità.

Tutta la magia del NataleTutta la magia del Natale

Si consiglia di utilizzare un vaso provvisto di fori sul fondo in modo da consentire il corretto drenaggio dell'acqua in eccesso.

Controllare sempre il sottovaso e vuotarlo, se necessario, per evitare i ristagni idrici, causa di marciumi radicali.


Cosa fare con l'albero di Natale vero dopo le feste


A feste terminate, l'albero di Natale vero non va buttato. Ci sono varie opzioni tra cui scegliere.

Se si dispone di un giardino bello grande, è possibile mettere a dimora l'abete in piena terra.

In alternativa, lo si può mantenere nel vaso ma trasferirlo all'esterno, in condizioni climatiche certamente a lui più consone e gradite, per poterlo poi riutilizzare l'anno seguente.

PacciamaturaPacciamatura

È importante scegliere una posizione soleggiata o a mezz'ombra, e al riparo dalle correnti d'aria.

Nel caso della coltivazione in vaso, a partire dal secondo anno, procedere con il rinvaso annuale in primavera utilizzando un contenitore più grande e del nuovo terriccio.

In vaso o in terra, è importante ricoprire lo strato superficiale dl terriccio con una pacciamatura composta da paglia e foglie.

Prendersi cura di un albero di Natale vero Prendersi cura di un albero di Natale vero

Se invece non si ha un giardino dove collocare il nostro albero di Natale, lo si può portare in un centro di compostaggio.

Infine, se purtroppo l'abete non ha sopportato il periodo delle feste al chiuso ed è morto, va smaltito correttamente, e quindi portato nell'isola ecologica del proprio comune.


Come scegliere l'albero di Natale vero


Per un albero di Natale naturale che si rispetti, oltre al classico abete rosso (Picea abies), si può scegliere anche l'Abies nordmanniana, dalla chioma piramidale e gli aghi con punta arrotondata e l'Abete di Fraser, molto resistente.

Scegliere albero di Natale in vivaioScegliere albero di Natale in vivaio

Per fare un buon acquisto, è bene rivolgersi a un vivaio di fiducia e farsi consigliare dal personale competente.

Ad ogni modo, un albero di Natale di buona qualità deve presentare specifiche caratteristiche:

  • chioma folta

  • ramificazioni uniformi

  • apparato radicale in buone condizioni

  • zolla proporzionata alla dimensione della chioma

  • aghi di un bel verde intenso


Consigli per decorare un albero di Natale vero


Se si sceglie un albero di Natale vero, oltre che curarlo adeguatamente in base alle sue specifiche esigenze, è altresì importante averne le dovute attenzioni.



Evitare, quindi, di caricarlo in maniera esagerata con tanti decori e addobbi troppo pesanti che potrebbero danneggiare o addirittura spezzare i rami.

Assolutamente bandito anche l'utilizzo di schiume e sostanze chimiche per ricreare l'effetto artificiale della neve.

Decorare albero di Natale Decorare albero di Natale

Per le illuminazioni, che sono sempre molto suggestive, optare per le strisce luminose con LED che producono pochissimo calore quando accese.


Dove mettere l'albero di Natale vero in casa


In genere, il posto d'onore per l'albero di Natale è il salotto, dove in genere si svolge il cenone in famiglia e dove ha luogo il rituale scambio dei regali.

Chi ha un atrio bello spazioso, può anche scegliere di sistemare l'albero di Natale proprio lì, per un ingresso scenografico.

Collocazione ideale albero Natale veroCollocazione ideale albero Natale vero

Ad ogni modo, l'abete vero va sistemato in una stanza luminosa e fresca, con temperature medie piuttosto basse. Lontano quindi da fonti di calore come i termosifoni che restano sempre accesi.

Inoltre, è importante fare attenzione anche alle correnti d'aria troppo forti: evitare quindi la collocazione accanto a finestre che si aprono di sovente.

Prima di portare in casa l'abete, se possibile, lasciarlo in un ambiente non riscaldato per 5-6 giorni. Tenere la pianta in un garage luminoso oppure al riparo sotto a un portico è utile per permettergli di acclimatarsi in maniera graduale al passaggio in un ambiente interno.


riproduzione riservata
Come curare un albero natale vero prima e dopo le feste
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.839 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI