Come coltivare la Petunia, fiore dell'amore e dell'ira

NEWS DI Piante15 Luglio 2017 ore 09:39
La Petunia, grazie alla sua fioritura ricca e colorata e al grande numero di specie disponibili, è in grado di adornare i terrazzi e i giardini di tutte le case

Caratteristiche della Petunia


La Petunia è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Solanaceae, originaria dell’America meridionale e in particolar modo del Brasile.

Diffusa in Europa dai botanici in cerca di nuove specie all’interno delle foreste, la Petunia predilige un clima caldo e ambienti soleggiati ed è poco resistente al freddo.
A rendere unica questa pianta è soprattutto la sua ricca fioritura, caratterizzata da colori vari e sgargianti e che avviene da metà primavera fino all’autunno.


Varietà di petunia ricadente

Varietà di petunia ricadente

Varietà di petunia ricadente
Petunia rossa

Petunia rossa

Petunia rossa
Petunia rosa

Petunia rosa

Petunia rosa
Petunia rossa e bianca

Petunia rossa e bianca

Petunia rossa e bianca
Petunia lilla

Petunia lilla

Petunia lilla

La Petunia comprende circa quaranta varietà annuali, differenti soprattutto nei colori ed è adatta a decorare non solo i terrazzi e i balconi ma anche i giardini, formando ampi cespugli e aiuole.

Le foglie della Petunia sono ovali e leggermente appiccicose al tatto mentre i fusti si presentano ramosi e, nel caso delle Petunie Surfinie, possiedono un portamento ricadente.

I fiori, sempre numerosi e dalla caratteristica forma a imbuto, possono essere di un solo colore oppure screziati, con tonalità che variano dal rosa al lilla e al bianco, fino al rosso, al blu e al viola.

A rendere ancora più intrigante la specie è il significato a essa attribuito nel linguaggio dei fiori: in epoca moderna; infatti, alla Petunia, proprio per la sua fioritura ricca ed esuberante, è stato associato l’amore che non riesce a nascondersi, mentre in Inghilterra, durante l'epoca vittoriana, veniva data alla pianta una valenza negativa ma altrettanto affascinante, legata all’ira e all’indignazione incontrollata.


Coltivazione e cura della Petunia


La Petunia è una pianta che può essere coltivata con molta facilità sia in vaso che in terra.
Il clima ideale per la Petunia è quello caldo e l’esposizione da preferire è in pieno sole.
Da evitare quindi gli ambienti troppo freddi e ventosi e la pioggia, fattori che possono causare addirittura la morte della pianta.

Il terreno migliore per coltivare la Petunia è invece ricco di materia organica, fertile e non calcareo. Molto importante è anche il drenaggio del terriccio, da eseguire costantemente mescolando della corteccia sbriciolata e della sabbia all’interno del substrato.

Petunia a fiore scarlatto

Molta attenzione va prestata alle innaffiature, che devono avvenire regolarmente, ogni due o tre giorni in autunno e inverno, con acqua a temperatura ambiente, per poi diventare quotidiane e abbondanti in estate.

Durante l’irrigazione, inoltre, è necessario evitare di bagnare i fiori, molto delicati che potrebbero marcire e appassire a contatto con l’acqua. Per una corretto sviluppo della Petunia, infine, si consiglia di somministrare del concime per piante da fiore a partire dalla primavera, unendolo all’acqua dell'innaffiatura almeno ogni quindici o venti giorni.


Cura della Petunia in inverno


La stagione invernale è senza dubbio il momento più difficile e delicato per la sopravvivenza della Petunia.

Varietà di Petunia

Per questo, durante l’inverno, la pianta deve essere protetta sia dalle temperature troppo rigide che dalle gelate e deve essere curata all’interno della casa oppure in apposite serre in cui è possibile ricreare le condizioni climatiche della stagione calda e temperata.


Riproduzione della Petunia


La moltiplicazione della Petunia avviene prevalentemente per seme e in alcuni casi per talea.
La semina della pianta va eseguita in inverno, tra febbraio e marzo, disponendo i semi in contenitori riempiti con sabbia e torba da coprire poi con della plastica.

Petunia variegata
Successivamente, le prime piantine appena spuntate, dovranno essere trapiantate in appositi vasi fino a quando non raggiungeranno un’altezza minima di dieci centimetri.

A questo punto potrà avvenire la messa a dimora, tra la fine di maggio e l’inizio di giugno: la pianta, dopo essere stata tolta dal vaso e ripulita dal terriccio in eccesso, verrà inserita in una buca profonda, cercando di non comprometterne le radici. In ultimo, sarà necessario ricoprire con della terra comprimendo e innaffiando con abbondante acqua.

Petunia screziata
Alcune specie di Petunia dai fiori sterili possono invece essere moltiplicate per talea prelevando, durante il mese di marzo, una porzione della pianta da mettere a radicare in un contenitore pieno di sabbia e di torba.

Completato il ciclo di sviluppo della pianta, alla fine della fioritura, è necessario potare alla base i fusti per favorire la nascita di nuovi steli ed eliminare i fiori appassiti e secchi per ottenere lo sviluppo di nuovi boccioli.


Malattie della Petunia


A mettere a rischio la buona salute delle Petunie sono soprattutto insetti e parassiti, come gli afidi, in grado di danneggiate sia le foglie che i fiori. Per eliminarli, è consigliato lavare accuratamente ogni parte della pianta e utilizzare degli insetticidi specifici.

Petunia bianca
Un altro pericolo per la Petunia è rappresentato dal ragnetto rosso che, dopo aver attaccato la pianta, rende le sue foglie di color grigio o giallastro. Anche in questo caso, è indicato l’utilizzo di prodotti ad azione insetticida.


Specie ibride di Petunia


La maggior parte delle varietà di Petunia presenti sui balconi e nei giardini sono specie ibride, nate dall'unione di specie differenti e caratterizzate da una fioritura sempre diversa e variegata.

Petunia blu
Tra gli esemplari più diffusi, troviamo senza dubbio la Petunia Multiflora, dall’aspetto imponente con foglie e fiori grandi, la Petunia Grandiflora, molto simile alla Multiflora ma con fiori meno numerosi e più grandi e la Petunia nana compatta, dalle dimensioni più ridotte rispetto alle altre piante.

Ogni specie ibrida comprende a sua volta numerose varietà. Tra quelle appartenenti alla Petunia Multiflora, ad esempio, ci sono la Cherry Tart, con fiori rosa e bianchi e la Plum Crazy, dai fiori screziati e di tonalità variabile.

La Cascade, che presenta fiori bianchi, azzurri, rossi e rosa, appartiene invece alla varietà della Petunia Grandiflora, mentre tra le Petunie Nane compatte troviamo specie come la Aldermann, dai graziosi fiori violetti, e la Fire Chief, dai suggestivi fiori scarlatti.

La coltivazione e la cura delle specie ibride sono molto simili a quelle previste per le Petunie tradizionali. Stesso discorso per la moltiplicazione, che deve però essere eseguita a letto freddo, prima della messa a dimora, per le specie da coltivare all’aperto.


Petunia Surfinia ricadente


Una variante della Petunia, dal carattere estremamente decorativo, soprattutto per terrazzi e balconi, è la Surfinia o Petunia ricadente.

Petunia Surfinia giallaMolto più resistenti agli agenti atmosferici come piogge e temporali, le Surfinie, che producono più fiori rispetto alle Petunie, presentano piante basse e boccioli campanulati monocromi o bicolore.

Estremamente adatte alla coltivazione in vasi e cassette, le Surfinie sono anche facili da curare, richiedendo un terreno soffice e umido senza ristagni d’acqua e una posizione in pieno sole a Nord e a mezz’ombra a Sud.

Per un sano sviluppo delle Surfinie è necessario utilizzare dei contenitori ampi soprattutto in profondità, dove queste piante assicureranno un’abbondante fioritura, da giugno fino a inizio novembre.

Le innaffiature, poi, non devono essere troppo abbondanti e devono avvenire con frequenza, evitando di far ricadere l’acqua sulle foglie e sui boccioli, mentre per la potatura è possibile seguire le stesse indicazioni fornite per la Petunia tradizionale.


Dove acquistare la Petunia


Tutte le varietà di Petunia possono essere acquistate online e presso tutti i vivai, sia in seme che in piante già sviluppate, ad eccezione delle Surfinie che sono acquistabili soltanto in pianta già fiorita.

CONSIGLIATO
Semi di petunia REKWIAT
Fase quattro viene eseguita nei nostri magazzini e si compone di rigetto per troppo tempo semi che sono stati sdraiato sul nostro ripiani e...
prezzo € 3,24
COMPRA



Un’ampia scelta di sementi e di specie adulte è disponibile ad esempio su Amazon, mentre Bakker, nella vasta gamma di mix a crescita veloce con fiori variegati presente sul suo sito, offre la miscela Petunia pendente Surprise, che garantisce rigogliose piante di Petunia da coltivare in giardino o in decorativi cesti pensili.

riproduzione riservata
Articolo: Come coltivare la Petunia
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

Come coltivare la Petunia: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Come coltivare la Petunia che potrebbero interessarti
Aiuole Primaverili

Aiuole Primaverili

Giardino - Con la fine dell'Inverno, quando le rigide temperature iniziano a smorzarsi e dopo il lungo riposo invernale, la maggior parte delle piante riprende il ciclo vegetativo.
Piante sospese

Piante sospese

Giardino - Con l'arrivo della primavera qualche consiglio per organizzare il terrazzo o il portico con composizioni di piante sospese, di facile coltivazione e molto decorative.
Bacopa, tripudio di fiori

Bacopa, tripudio di fiori

Giardino - Bella e appariscente, la Bacopa con i suoi piccoli fiorellini, è la pianta ideale da sola o in abbinamento per vasi appesi e zone tappezzanti a bordo prato.

Tappeti da semina per bordure fiorite

Giardinaggio - Per semplificare la coltivazione di aromatiche, ortaggi, piantine da fiore e bordure fiorite, ci vengono in aiuto pratici tappeti da semina.

Le fasi lunari in giardino da Marzo a Maggio

Giardinaggio - Che la luna con le sue fasi influenzi gli organismi viventi è noto da millenni, la cultura agricola ha redatto un vero e proprio calendario per le piante.

Fiori di Stagione

Giardino - La scelta delle specie vegetali adeguate e l'impiego di prodotti adeguati e delle cure giuste permettono di avere fiori sempre belli in ogni periodo dell'anno

Lavori in giardino di aprile

Giardinaggio - Il mese di aprile segna, per gli appassionati di giardinaggio, un periodo denso di attività, in cui si gettano le basi di ciò che sarà il giardino in futuro.

Lavori in giardino di maggio

Giardinaggio - Il mese di maggio segna il risveglio vegetativo di varie specie di piante ed inizia un periodo di intensa attività per chi si dedica alla cura degli spazi verdi.

Lavori in giardino di Febbraio

Giardinaggio - A febbraio i lavori da fare in giardino sono influenzati dall'avvicinarsi della primavera, infatti bisogna preparare il risveglio della maggior parte delle piante.
REGISTRATI COME UTENTE
294.266 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pompa di calore ibrida Magis Combo 10
    Pompa di calore ibrida magis combo...
    6600.00
  • Pompa di calore ibrida Magis Combo 8
    Pompa di calore ibrida magis combo...
    6400.00
  • Pompa di calore ibrida Magis Combo 5
    Pompa di calore ibrida magis combo...
    5700.00
  • Pompa di calore ibrida Magis Combo Plus5
    Pompa di calore ibrida magis combo...
    5900.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Pensiline.net
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.