Coltivazione e cura della Gazania: consigli e suggerimenti

La gazania è un genere di pianta che regala meravigliose fioriture colorate. Ecco una guida pratica con utili consigli per coltivare e curare al meglio la pianta
Pubblicato il

Come si coltiva la gazania


Il termine gazania si riferisce a un genere botanico in cui rientrano meravigliose specie di piante provenienti dall'Australia, dall'Africa meridionale e dalla Nuova Zelanda.
Si tratta di una bella pianta erbacea perenne, in genere coltivata come annuale.

Nel periodo che va da maggio a settembre, regala appariscenti capolini molto simili a quelli della margherita (ma molto più grandi), dai colori vivaci e intensi: giallo, arancio, rosa e rosso.

I fiori della gazania sono particolari perché, la sera, e comunque nelle giornate con il sole velato, si chiudono.

I fiori della gazania somigliano a grandi margherite - Foto PixabayI fiori della gazania somigliano a grandi margherite - Foto Pixabay

Di facile coltivazione, si tratta di una delle piante fra le più richieste e apprezzate a scopo ornamentale. Si presta infatti molto bene per arricchire di colore aiuole e bordure, ma si può benissimo coltivare anche in vaso per decorare balconi e terrazzi.

Nonostante si tratti di una pianta ben poco esigente, andiamo a vedere alcuni consigli per la sua coltivazione, per farla crescere in salute e in tutta la sua bellezza.

Gazania come curarla: clima ed esposizione


L'ideale è coltivare la gazania nei luoghi con climi miti.
Le varie specie di gazania, infatti, resistono bene alle temperature alte, ma soffrono quando il termometro scende al di sotto degli 8°C.

Di media, possiamo dire che la temperatura ideale va dai 16 °C ai 25 °C.

Coltivazione gazania in pieno sole - Foto Pixabay
Coltivazione gazania in pieno sole - Foto Pixabay

Come già detto, i suoi meravigliosi fiori colorati si chiudono quando non c'è luce, per questo, l'esposizione più adatta è in pieno sole.

Potatura e concimazione


La gazania non richiede particolari interventi di potatura: è sufficiente eliminare manualmente fiori e foglie secchi o danneggiati.

Durante le prime fasi di crescita, somministrare del concime specifico per piante da fiore, a lenta cessione.

concime piante da fiore
Dopodiché, da marzo a ottobre, ogni 3 settimane circa, somministrare del concime liquido, da diluire all'interno dell'acqua per le annaffiature.


Quanto dura la gazania?


Durante tutta la stagione calda, la gazania fiorisce, regalando splendide fioriture colorate, in netto contrasto con il verde delle foglie lanceolate.

Simili a margherite, i fiori della gazania variano in dimensioni e colori a seconda della specie.

I fiori della gazania si chiudono la sera - Foto PixabayI fiori della gazania si chiudono la sera - Foto Pixabay

Ad ogni modo, i fiori di questa pianta sono sempre molto vistosi e in colori vivaci, come il giallo e l'arancio. Nelle specie ibride, non è raro trovare anche varietà screziate.


Come annaffiare la gazania


Per farla crescere in salute, la gazania va annaffiata tutti i giorni durante le stagioni primavera/estate. Durante l'autunno e l'inverno, invece, le annaffiature possono essere ridotte.

Ad ogni modo, non bisogna mai usare acqua troppo fredda e bisogna fare attenzione a bagnare soltanto il substrato della pianta e non foglie e fiori.

Coltivazione gazania: in inverno diminuire le irrigazioni - Foto PixabayColtivazione gazania: in inverno diminuire le irrigazioni - Foto Pixabay

Inoltre, prima di procedere con una nuova annaffiatura, è molto importante controllare che effettivamente il terriccio sia del tutto asciutto.

Il momento migliore della giornata per procedere con l'irrigazione è la mattina presto.


Come si moltiplicano le gazanie


Moltiplicare la gazania è semplice e si possono utilizzare vari sistemi.

Anzitutto si può moltiplicare per seme. Basta interrare i semini in cassette da sistemare in luoghi riparati e con una temperatura costante attorno ai 18°C.

La gazania si moltiplica per seme o per talea - Foto PixabayLa gazania si moltiplica per seme o per talea - Foto Pixabay

Tuttavia, la tecnica di moltiplicazione più semplice e sicura in quanto garantisce un esemplare identico alla madre, è quella per divisione dei cespi.

Con delicatezza, bisogna staccare alcuni dei vari cespi a livello delle radici e sistemarli nel medesimo terriccio usato per coltivare la pianta madre.

Sul fondo del vaso, sistemare uno strato di materiale drenante.
Posizionare poi il vasetto con la talea in un luogo ben esposto al sole; per i primi 8-10 giorni, controllare che il substrato sia sempre molto umido.

Una volta che le nuove piantine saranno germogliate, è possibile trapiantarle in piena terra oppure nei loro contenitori definitivi.


Quando si trapianta la gazania


La moltiplicazione per seme va effettuata nei mesi di aprile e maggio, quando ormai il rischio gelate è superato e il tepore primaverile ha avuto il sopravvento.


Volendo invece anticipare i tempi ed effettuare la semina nei mesi invernali, bisogna allora procedere in serra. Fine estate, è invece il periodo migliore per procedere con la moltiplicazione per talea.


Come proteggere la gazania in inverno


Come già detto, le gazanie sopportano molto bene il caldo, anche intenso, ma cominciano a soffrire quando il termometro si avvicina agli 8°C.
Per questo motivo, nelle zone particolarmente miti, la si può tranquillamente coltivare in piena terra.

Nelle zone con inverni rigidi, magari caratterizzati anche da gelate, è meglio preferire la gazania in vaso, così da riporla in serra o in un ambiente chiuso durante tutto il periodo freddo.


Varietà di gazania


Come detto all'inizio, il termine gazania si riferisce a un genere a cui appartengono molte varietà e ibridi, tutti caratterizzati da splendidi fiori colorati.

Vediamo qui di seguito quali sono le più note varietà di gazania.

  • Gazania splendens: proveniente dal Sud Africa, questa varietà presenta foglie scure sulla parte superiore e più chiare sulla pagina inferiore. I fiori, giallo o arancione scuro, presentano piccole macchie scure nella parte centrale;

  • Gazania rigens. Nota anche come Gazania strisciante, ha grandi fiori gialli o arancioni;

  • Gazania pavonia: varietà ideale per aiuole e bordure in quanto non si sviluppa molto in altezza, ma ha meravigliosi fiori di un bell'arancione intenso;

  • Gazania krebsiana: varietà che, al massimo, si sviluppa in altezza 15 cm, e che regala una fioritura precoce e continua, caratterizzata da grandi fiori arancioni, con un cerchio nero nella parte centrale;

  • Gazania x hybrida: ibrido che può arrivare a 40 cm d'altezza, con foglie verde intenso e di forma lanceolata. I suoi fiori sono grandi e virano dal giallo all'arancione, fino al rosso;

  • Gazania nivea: varietà piccola (max 15 cm di altezza), con particolari foglie argentee e sgargianti fiori gialli.

riproduzione riservata
Coltivazione e cura della Gazania
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
347.060 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img valeria.vitali.84
Buongiorno a tutti,avrei bisogno di qualche consiglio per il giardino, devo partire da zero, al momento si presenta invaso da erbe infestanti, qualche consiglio per...
valeria.vitali.84 31 Gennaio 2014 ore 20:24 1