Pianta di Oleandro: caratteristiche, coltivazione in vaso e cure

NEWS DI Piante20 Settembre 2018 ore 15:32
Se state cercando una pianta fiorita resistente che possa crescere sia in giardino come siepe o albero, sia in vaso con poche cure, allora l'oleandro fa per voi

Oleandro: un colorato simbolo dell’estate


L’estate e i luoghi di vacanza, specie quelli che si affacciano sul mare, restano impressi nella memoria. La stagione estiva e le località balneari di villeggiatura ci evocano subito tanti ricordi, associati a simboli, ritualità, profumi e sapori.

Oleandro bianco
Pensiamo al gelato che consumiamo sotto l’ ombrellone per merenda, al profumo di salsedine sui capelli, al sapore del sale che resta sulla pelle dopo un tuffo in acqua, ma anche ai tramonti, ai paesaggi e alla ricca vegetazione che accompagna i mesi più miti.

Superato l’inverno, dall’arrivo della primavera in poi, i rami delle piante si riempiono e rifioriscono, svelando colori sgargianti e profumi intensi e inebrianti.
Tra queste la pianta di Oleandro in particolar modo l'Oleandro bianco richiama tutta la bellezza, la freschezza e il senso di liberà della vita all'aria aperta che associamo alla bella stagione.


Oleandro velenoso

Oleandro velenoso

Oleandro velenoso
Siepe di Oleandro

Siepe di Oleandro

Siepe di Oleandro
Quando potare l'Oleandro

Quando potare l'Oleandro

Quando potare l'Oleandro
Potatura dell'Oleandro

Potatura dell'Oleandro

Potatura dell'Oleandro
Oleandro di color rosa acceso

Oleandro di color rosa acceso

Oleandro di color rosa acceso
La pianta di Oleandro, colore rosa pallido

La pianta di Oleandro, colore rosa pallido

La pianta di Oleandro, colore rosa pallido

Sono moltissime le piante che sbocciano in estate e ci restano impresse come cartoline. Un’immagine che ci fa avvertire dell'estate è per molti associata alla vista dei cespugli di oleandri lungo le autostrade che portano verso destinazioni balneari.

Lunghe file di oleandri separano infatti le carreggiate delle autostrade, a ridosso dei guardrail. Questi fiori, che possono sbocciare di diversi colori, creano una macchia così piacevole alla vista e un simbolo inequivocabile delle vacanze pronte da iniziare.
Scopriamo quindi qualcosa in più di questa pianta fiorita, conoscendo le sue caratteristiche principali e come è possibile coltivarla anche in casa .


Come si presenta l’oleandro e quali sono le sua caratteristiche


L’oleandro è una pianta molto versatile e resistente, capace di crescere un po’ ovunque, nel giardino di casa come sul balcone e in vaso. Il suo nome in botanica è Nerium Oleander e si presenta come un arbusto che appare sotto forma di cespuglio sempreverde molto rigoglioso e ricoperto di fiori.
Questa pianta è tipica della vegetazione che nasce spontanea e fa parte della macchia mediterranea, ma può in ogni caso anche essere coltivata.

Foglie di Oleandro
Una caratteristica particolarmente apprezzata dell’oleandro è la resistenza agli agenti atmosferici, alle temperature elevate, all’esposizione in pieno sole.

Non patisce la siccità e tollera bene anche la salsedine, per questo cresce lungo le coste ed è abbondantemente presente nelle location di mare che visitiamo in estate. Soffre però in presenza di clima freddo e rigido: in questi casi purtroppo è destinato a morire.

Oleandro clima mite
I suoi fiori sono piuttosto grandi e possono avere colore fucsia intenso, tendere addirittura al rosso o essere più delicati, come nelle variati di petali rosa pallido o bianco.
Il momento della fioritura avviene quando la temperatura inizia ad alzarsi, indicativamente tra aprile e maggio e continua fino all’inizio dell’autunno.

Per tutta la primavera e l’estate l’oleandro si lascia ammirare con un verde cespuglio o siepe capace di crescere sia in altezza che in larghezza; le sue foglie sono sottili e allungate.


Oleandro velenoso: verità o pregiudizio?


Una caratteristica di cui si sarà capitato di sentire parlare è la velenosità delle foglie e dei suoi fusti. Questo dipende dalla presenza dell’oleandrina, un glucoside cardiotonico che rischia, nella peggiori delle ipotesi, di interferire con il normale funzionamento del cuore.
L’oleandro diventa quindi pericoloso solo se ingerito e può portare l’aritmia e addirittura l’arresto cardiaco.

Fiore di oleandro colore rosa
È quindi importante sapere che i fiori velenosi dell'oleandro sono tossici per l’uomo, per i bambini e per gli animali, ma solo se ingeriti!
In presenza di bambini, specialmente piccoli ai quali non si può spiegare di non toccare le foglie e i fiori della piante, è meglio evitare la coltivazione dell’oleandro: il rischio e i danni provocati dall’aver toccato e poi ingerito oleandro sono troppo elevati!

Se in casa avete cani o gatti teneteli alla larga e preferite altre piante ornamentali.
Non è raro che gatti come anche cani rimangano avvelenati se entrano in contatto con la pianta.

Evitiamo quindi l'avvelenamento da oleandro a umani e animali, ricordando che se i vostri animali domestici presentano dolori, nausea o diarrea, potrebbe essere stati accidentalmente avvelenati avendo ingerito foglie della pianta.

Quindi, senza perdere tempo, è meglio portarli subito da un veterinario per accertare le sue condizioni.


Come si coltiva l’oleandro in vaso?


Abbiamo visto come in presenza di clima temperato e caldo estivo l’oleandro nasca come arbusto spontaneo e non necessiti di molte cure.
La sua comprovata resistenza, pensiamo all’uso ormai noto di decorazione e divisorio in autostrada a contatto con smog e poche cure, lo rende adatto anche alla coltivazione in vaso.

In questo caso, la sua crescita andrà controllata e diventerà necessario potarlo per dargli una forma e mantenerlo ordinato senza che riesca a sovrastare le altre piante decorative del terrazzo o presenti nel giardino.

L'oleandro è una pianta semplice da curare
La sua resa estetica è molto piacevole, perché crea una macchia colorata e vivace, riempie aiuole o ambienti all’aperto ed è una siepe colorata, in cambio di minime attenzioni.
Ovviamente, chi decide di avviare la coltivazione dell’oleandro in vaso, dovrebbe prima accertarsi che la posizione e le temperature della propria località geografica siano a lui favorevoli.

In vaso lo si può far crescere come un albero dallo sviluppo in verticale.
L’abbondanza e rigogliosa presenza di foglie verdi, praticamente mai secche, e le fioriture continue nei mesi, rende l’oleandro piacevole e adatto a decorare i lati di un viale, l’ingresso di una casa attorno al portone o un balcone per dargli personalità e fare anche ombra, riempiendo lo spazio, scegliendo magari di inserire più piante dai fiori della stessa nuance o differenti tra loro.

Se trova la sua posizione adatta può durare molti anni e diventare anche più alto di 5 metri.
Una volta piantato non resta che lasciarlo crescere, farà tutto da solo, a noi spetta solo capire quando diventa necessaria la potatura.

Coltivare l'Oleandro rosa

Le cure ordinarie di cui la pianta ha bisogno si concentrano solo sull’innaffiatura, frequente ma mai troppo abbondante, vista la resistenza al caldo e al sole della pianta stessa.

Se state coltivando oleandri in vaso, prestate attenzione alla scelta del contenitore: il vaso adatto deve essere piuttosto grande, in previsione della crescita della pianta, e forato per evitare il ristagno dell’acqua. Per la stessa ragione sono sconsigliati i sottovasi.

CONSIGLIATO
Fertilizzante per Oleandro GREEN24
Assorbimento ottimale dei nutrienti mediante le radici o la massa fogliare.
prezzo € 11,95
COMPRA


È infine importante capire come proteggere dal freddo e soprattutto dal gelo le piante di oleandro durante i mesi invernali. Se esposte a temperature rigide o più basse degli 0°C, gli alberelli o le siepi di oleandro non riescono a sopravvivere. È prassi comune per tutte le piante che soffrono il freddo, mettere al riparo le loro radici ricoprendole con cartone, materiale isolante o paglia.


Potatura oleandro: quando e come intervenire


Il momenti migliori per potare l’oleandro sono a maggio/giugno, solo di pochi centimetri, per rendere i rami più rigogliosi e favorire la fioriture successive, oppure ad agosto, prima di un nuovo ciclo di fioritura.

Questo intervento ha duplice funzione: serve a mantenere o dare una forma ordinata alla pianta dalla natura di arbusto, ma anche a favorire l’areazione dei rami più interni alla pianta.

Fioritura dell'oleandro
Serve, inoltre, anche come azione preventiva e curativa in presenza di una malattia molto comune che colpisce l’oleandro. Abbiamo detto che è un arbusto molto resistente, ma come ogni pianta ha un punto debole: è soggetta a contrarre la rogna dell’oleandro, una malattia che si presenta come l’attacco di funghi e parassiti sui rami.

I rami malati si distinguo bene da quelli sani perché presentano brutte escrescenze legnose sia sui rami che su foglie e fiori. Vista la velenosità dell’oleandro, è sempre buona norma potare e spostare la pianta con i guanti.

riproduzione riservata
Articolo: Oleandro: coltivazione e cure
Valutazione: 5.43 / 6 basato su 7 voti.

Oleandro: coltivazione e cure: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Francesco
    Francesco
    Giovedì 29 Agosto 2013, alle ore 14:54
    Il vicino di casa a piantata una pianta di oleandro, vorrei sapere le radici cosa fanno.
    Mi preoccupo perchè sotto al muretto dove ha sistemato la pianta ho la camera da letto.
    Grazie per la risposta.
    rispondi al commento
    • Pegasoengineering
      Pegasoengineering PEGASO ENGINEERING srl Francesco
      Lunedì 16 Settembre 2013, alle ore 16:25
      Per Francesco: Le radici dell'oleandro sono di solito molto robuste e tendono a volte ad essere invasive.
      A subire dei danni potrebbe essere il muretto.In questo caso ne parli con il suo vicino, che dovrà provvedere a risolvere il problema.
      rispondi al commento
  • Calogero Mira
    Calogero Mira
    Martedì 7 Maggio 2013, alle ore 19:37
    Grazie per questi consigli sull'oleandro: la semina, la cocciniglia, eccetera,
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Oleandro: coltivazione e cure che potrebbero interessarti
La cultura del relax

La cultura del relax

Arredamento - Dopo le fatiche di una giornata di lavoro, e' giusto recuperare le forze adottando dei rimedi che ci consentono di riposare in assoluta tranquillita'.
Lavori in giardino di novembre

Lavori in giardino di novembre

Giardinaggio - In questo periodo dell'anno il giardino deve essere opportunamente preparato ad affrontare i mesi più freddi: vediamo quali sono i lavori da fare a novembre.
Propagazione delle piante

Propagazione delle piante

Giardinaggio - La moltiplicazione delle piante può essere eseguita attraverso due metodi principali, quello per seme e quello per talea, con procedure e risultati differenti tra loro.

Casa sicura per i bambini

Soluzioni progettuali - La nostra casa può diventare un luogo pericoloso per un bambino, soprattutto se molto piccolo: è fondamentale adottare alcune precauzioni per evitare incidenti.

Vaso automatizzato

Giardino - Il giardinaggio non è una passione semplice a cui dedicarsi: non solo occorrono tempo e pazienza per curare come si deve le piante ma, a volte, bisogna

Vantaggi della coltivazione aeroponica delle piante in casa

Giardinaggio - Coltivare piante senza l'aiuto del terreno, con il potenziamento delle sostanze nutritive, in assenza di germi e batteri, per una migliore crescita e produzione

Belladonna, velenosa e utile

Giardino - Conosciuta fin dall'antichità per le proprietà velenose anche gravi, la belladonna è una pianta caratterizzata da bacche nere e una fioritura abbondante.

Coltivazione Pyracantha bonsai

Piante - Il pyracantha è un tipo di pianta perenne, particolarmente adatta da tenere all'esterno, ma bellissima e decorativa anche in casa durante l'inverno, come bonsai.

Coltivazione della Camomilla

Piante - La camomilla è un'erbacea spontanea molto diffusa, facile da coltivare sia a scopo decorativo che per fare decotti e infusi, dalle proprietà calmanti e rilassanti.
REGISTRATI COME UTENTE
295.687 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ortovaso verdemax contenitore orto
    Ortovaso verdemax contenitore orto...
    18.18
  • Tenda da balcone
    Tenda da balcone...
    633.00
  • Cassetta koala colore terracotta 50 cm
    Cassetta koala colore terracotta...
    22.94
  • Substrato di pioppino bottiglia 2 5 lt
    Substrato di pioppino bottiglia 2...
    13.75
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Faidacasa.com
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.