Coltivare il girasole

NEWS DI Piante08 Agosto 2012 ore 00:54
Il girasole, con il suo aspetto unico e maestoso, può abbellire sia i giardini che i balconi di ogni casa mentre la sua coltivazione è in genere facile e veloce.

Il girasole è un fiore maestoso che può decorare e rendere eleganti sia i giardini che i balconi. Con i suoi colori sgargianti e le notevoli dimensioni, non richiede particolari abilità per la sua coltivazione. Per far crescere al meglio i girasoli però è necessario seguire delle regole precise, tenendo conto delle caratteristiche del fiore.
Fondamentale è l'esposizione costante al sole, necessaria alla sopravvivenza della pianta .
Campo di girasoli
Molto affascinante è il mito che parla dell'origine del girasole. Secondo quanto riportato da Ovidio nelle Metamorfosi, la ninfa acquatica Clizia si innamorò di Apollo dio del sole, senza esserne corrisposta.

Clizia tentò invano di guadagnarsi l'amore del dio e rassegnata iniziò a passare le giornate a seguire il corso del carro del Sole nel cielo, piangendo e senza toccare cibo.

Fu a quel punto che Zeus, mosso da compassione, dopo nove giorni trasformò la fanciulla in un fiore che, inclinandosi, seguì per sempre il corso del sole.


Caratteristiche del girasole


Il girasole appartiene alla famiglia delle Asteraceae ed è originario del Sud America, in particolare del Perù. Proprio dal Perù, questo fiore fu portato e diffuso in Europa dai primi esploratori europei durante il XVI secolo. Già gli Incas conoscevano le proprietà alimentari del girasole: i suoi semi sono infatti commestibili ed utilizzabili in cucina e da essi si può ricavare l'olio di semi di girasole. Arrivato in Europa, questo fiore fu utilizzato non solo in ambito alimentare ma anche come elemento decorativo.
Parte interna del girasole
Il girasole deve il suo nome alla sua caratteristica principale, ossia quella di seguire il corso del sole, cambiando inclinazione, per riceverne più luce possibile.
Questa pianta infatti per vivere ha bisogno di almeno 4-5 ore al giorno di esposizione alla luce del sole mentre la temperatura ideale è compresa tra i 12-14 gradi centigradi.
Per questo, il girasole non va esposto a temperature troppo rigide.

A caratterizzare maggiormente il girasole sono le sue dimensioni maestose. Il fusto, alto e dritto, infatti, riesce a raggiungere anche i tre metri d'altezza mentre i fiori, nella maggior parte dei casi di colore giallo intenso, sono di dimensioni notevoli.

La specie di girasole più nota e diffusa è l'Helianthus annuus, che presenta le caratteristiche tipiche della pianta.
Un'altra specie è l'Helianthus debilis che presenta fiori di medie dimensioni e di tonalità variabile, dal bianco avorio fino al nerastro.

L'Helianthus hirsutus ha invece dei fiori più piccoli mentre l'Helianthus occidentalis possiede proprietà antibiotiche.
In ogni caso, il fiore del girasole è composto da una parte centrale, il cosiddetto bottone marrone, da cui si estendono i fiori del raggio ossia i petali.
Anche all'interno del bottone marrone sono presenti dei fiori che hanno una forma simile a quella di una piccola tromba.
Le foglie infine sono grandi, ruvide e presentano un colore verde intenso.


Coltivazione e cura del girasole


Come accennato, la coltivazione del girasole è piuttosto semplice anche per chi non è particolarmente abile nel giardinaggio. Nonostante questo però, per far crescere al meglio una pianta di girasole, è necessario conoscerne bene le caratteristiche e seguire delle regole ben precise.
Girasole bianco
Il girasole può essere piantato sia in vaso che direttamente nel terreno.
Per quanto riguarda la coltura in vaso, sono sicuramente più adatte le specie di girasole più piccole.

In ogni caso, sarà necessario un terriccio universale ben fertile e drenante.
Per la concimazione è consigliato un concime a rilascio lento oppure organico. Molto utile è poi mescolare la terra a della torba.

La semina va effettuata solitamente tra marzo ed aprile mentre il momento di fioritura è tra agosto ed ottobre. Nel terreno, andranno scavate delle buche profonde circa 4-5 centimetri, distanziate tra di loro tra i 35 ed i 70 centimetri per consentire lo sviluppo delle radici, anch'esse molto grandi.
Semi di girasole
Dal momento che, come detto, questa pianta ha molto bisogno di luce, bisognerà scegliere una zona ben esposta al sole. In ogni buca, sarà necessario mettere almeno tre semi.
Dopo circa una settimana dalla semina, saranno visibili i primi germogli.

Quando la pianta avrà raggiunto circa sette centimetri di altezza, sarà necessario trapiantare ogni singola pianta nel terreno oppure in singoli vasi.
Considerata l'altezza media del girasole, sarà opportuno sostenere la pianta durante la sua crescita applicando delle canne di bambù al fusto. Il ciclo completo per lo sviluppo del girasole è compreso tra i 115 ed i 140 giorni.

Una volta cresciuti completamente, i girasoli avranno bisogno di alcune semplici attenzioni. Innanzitutto, l'irrigazione dovrà essere costante ma sarà necessario fare attenzione che il terreno assorba bene i liquidi, cercando di evitare il ristagno dell'acqua.
La potatura, invece, andrà fatta solo nel caso di fiori danneggiati.

Trattandosi di una pianta annuale, una volta appassiti tutti i fiori, bisognerà aspettare la stagione successiva per poterne rivedere una nuova fioritura.
Dopo essersi seccati, i fiori rilasciano direttamente sul terreno i semi da cui sarà poi possibile la riproduzione della pianta.
Bocciolo di girasole
Anche se le radici del girasole riescono ad assorbire sostanze nutritive a grandi profondità, bisognerà comunque garantire al girasole un adeguato apporto di sostanze come azoto, potassio e fosforo nella fase di concimazione.
Attenzione infine ai nemici del girasole.
Questa pianta viene infatti spesso attaccata da funghi e muffe.

Una delle malattie più diffuse è la ruggine, che provoca l'ingiallimento delle foglie, mentre la muffa grigia, anch'essa molto frequente, si diffonde su tutte le parti della pianta e con la sua spessa patina grigiastra porta al totale avvizzimento.
Tra i parassiti del girasole, invece, quelli più pericolosi sono i cosiddetti fitofagi, i quali si nutrono di tessuti e liquidi interni della pianta.
Sia le malattie fungine che i parassiti possono essere debellati attraverso appositi trattamenti.

riproduzione riservata
Articolo: Coltivare il girasole
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 66 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Coltivare il girasole: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • De Simone Mario
    De Simone Mario
    Martedì 23 Agosto 2016, alle ore 17:39
    Vorrei coltivare un ettaro di girasoli vorrei sapere come funziona.
    rispondi al commento
  • Luigi Vedovati
    Luigi Vedovati
    Domenica 28 Luglio 2013, alle ore 18:49
    Articolo di buona fattura con riferimento a tutti gli aspetti della coltivazione e della crescita.
    Esauriente, gradevoli gli aspetti letterari e mitologici. Voto 6/6
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Coltivare il girasole che potrebbero interessarti
Margherita

Margherita

Le Margherite sono piante dai fiori coloratissimi e dall'aspetto allegro che appartengono alla famiglia delle Composite, se ne trovano di varie tipologie e colori.
Girasoli di vetro

Girasoli di vetro

Un impianto fotovoltaico può essere costituito da un insieme di pannelli dotati di un dispositivo meccanico che permette di orientarli perpendicolarmente...
Piante a noleggio in ufficio

Piante a noleggio in ufficio

Spesso gli uffici tendono a noleggiare macchine, computer e altro, anche le piante da ufficio risultano convenienti con la soluzione a noleggio.
Corsi e seminari di giardinaggio

Corsi e seminari di giardinaggio

Dedicarsi ai fiori ed alle piante, nonché prendersi cura del proprio orto e giardino, è un hobby al quale non poche persone amano dedicarsi.Il giardinaggio...
Festival dei Giardini

Festival dei Giardini

Ortogiardino è il più importante Salone del Nord Est d?Italia dedicato ai settori della floricultura e del giardinaggio, la cui 33esima edizione si...
usr REGISTRATI COME UTENTE
289.168 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Porta scorrevole a soffietto DELTA con vetri decorati
    Porta scorrevole a soffietto delta...
    85.00
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Tenda oscurante a rullo VELUX
    Tenda oscurante a rullo velux...
    85.00
  • Impregnante per legno LIGNUM P-501
    Impregnante per legno lignum p-501...
    4.80
  • Ercos sedile wc asse copriwater dolomite clodia
    Ercos sedile wc asse copriwater...
    41.50
  • Cordivari puffer con 2 scambiatori fissi bollitore
    Cordivari puffer con 2 scambiatori...
    498.00
  • Bora blade lama per decespugliatore
    Bora blade lama per decespugliatore...
    35.14
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Tende.online
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 299.00
foto 4 geo Roma
Scade il 31 Maggio 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.