Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Come curare il basilico con le dritte della garden designer

Semina, coltivazione, idee decorative: Dana Frigerio, garden designer dalla profonda passione per piante e fiori, ci aiuta a prenderci cura del basilico in vaso
17 Giugno 2021 ore 14:38 - NEWS Giardinaggio

Basilico in vaso


I galli la consideravano una specie sacra, tanto da permettere la raccolta delle sue foglie solo a coloro che avevano seguito un complesso rituale di purificazione.

Gli egiziani la usavano per la preparazione di unguenti per l’imbalsamazione dei defuti.

I romani la apprezzavano come erba curativa, capace di guarire le ferite: stiamo parlando della pianta di basilico.

Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo avuto una piantina di basilico in casa. Raccogliere le sue foglioline verdi, per insaporire i piatti, è un gesto davvero piacevole.


La garden designer Dana Frigerio

La garden designer Dana Frigerio

La garden designer Dana Frigerio
Coltivazione basilico

Coltivazione basilico

Coltivazione basilico
Coltivare basilico con altre specie

Coltivare basilico con altre specie

Coltivare basilico con altre specie
Basilico in vasi di latta, da simplebites.net

Basilico in vasi di latta, da simplebites.net

Basilico in vasi di latta, da simplebites.net
Il profumo delle foglie di basilico

Il profumo delle foglie di basilico

Il profumo delle foglie di basilico

Ma non solo: il basilico in vaso regala alla cucina o agli spazi esterni un indiscusso colpo d’occhio, oltre a diffondere un inconfondibile profumo che ci riporta alla mente le domeniche in famiglia, ad assaporare la passata fresca della nonna.

Perché non ricreare questa stessa atmosfera anche nelle nostre abitazioni da adulti?

Dana Frigerio, garden designer dalla profonda passione per piante e fiori, esperta di ManoMano per il giardinaggio, ci spiega come curare il basilico.


Caratteristiche piantina basilico


L’Ocimum basilicum, più comunemente noto come basilico, è coltivato come pianta aromatica.

Il nome deriva dal latino basilicum, con origine dal greco basilikon (pianta regale, maestosa). L’etimologia è incerta: secondo alcune interpretazioni, è così chiamato perché veniva usato per produrre i profumi per i re; secondo altre, è legato all’importanza regale conferita alla specie.

Originaria dell’India, è una pianta erbacea annuale, quindi, va seminata o acquistata ogni anno.

Le sue foglie sono molto profumate e hanno un aroma particolare; in natura, esistono diverse varietà e ciascuna ha un odore differente più o meno dolce e pungente.

Diverse varietà di basilicoNella foto, da sinistra a destra, le varietà di basilico purpurascens, minimum e cinnamon

Ecco qualche esempio:

  • Ocimum basilicum var. purpurascens Purple Ruffles ha foglie grandi, scure e lucenti di colore porpora;

  • Ocimum basilicum var. minimum è una varietà greca che si caratterizza per le foglie piccole e strette e un profumo meno intenso;

  • Ocimum basilicum var. cinnamon è un tipo di basilico alla cannella, con il quale potete sbizzarrirvi a creare ricette speciali per le serate estive all’aria aperta.


Come coltivare il basilico


Da primavera inoltrata, è possibile piantare e coltivare il basilico.

Questo è adatto alla coltivazione in vaso, l’altezza della piantina di basilico va dai 30 ai 60 cm; se decidete di coltivarlo in piena terra, occorre distanziare i vari esemplari di 30 cm.

Cresce bene nei terreni ben drenati, in posizioni parzialmente o totalmente soleggiate. È importante annaffiarlo con regolarità, tenendo il terreno umido.
In genere, è facile intuire quando la pianta ha sete: le foglie si piegano verso il basso.

Il terreno per coltivare il basilico
Per favorire la fuoriuscita di nuove foglie, bisogna impedire alla pianta di fiorire; in altre parole, è necessario asportare le infiorescenze ogni volta che si formeranno.

Le foglie si consumano fresche e si raccolgono da giugno a settembre; con l’ultima produzione, prima del freddo, si possono surgelare e/o essiccare per averle a disposizione durante i mesi invernali.


Dove posizionare il basilico


Il basilico può essere coltivato in vaso sul terrazzo o sul balcone, così come sul davanzale della finestra della cucina.

Il basilico in vaso su terrazzi e balconi


Il basilico è una pianta molto decorativa, esistono varietà parecchio diverse tra di loro, con foglie grandi, piccole, arricciate, colorate di porpora, variegate di viola e verde.

Un’idea è quella di provare a coltivarlo, abbinandolo ai fiori del vostro terrazzo o balcone. Un esempio? Potete accostare i colori delle foglie viola del basilico con delle begonie dai toni pastello, rosa e viola sono due nuance bellissime insieme.

Coltivare il basilico con altre specie
Se invece preferite le tonalità sgargianti, potete abbinare il classico basilico alle sfumature vivaci dei tageti e del nasturzio, dal giallo all’arancio intenso.

E ancora, se avete un animo romantico, che ne dite di accoppiare il basilico greco, dalle foglie piccole, con delle fioriture campestri come la Nigella damascena o le zinnie?

L’abbinamento risulterà molto poetico.

Basilico in vaso sul davanzale della finestra


Un suggerimento creativo?

Provate a coltivare il basilico nelle scatole di latta.

Alcune di queste sono affascinanti e decisamente ornamentali. Biscotti, caramelle, tè: potete scegliere quelle di medie dimensioni decorate con grafiche dal sapore vintage.

Una volta trovata la latta che più vi piace, dovete fare dei buchi sul fondo con il trapano, in modo da lasciare uscire l’acqua in eccesso.

Per alleggerire il terriccio, basta aggiungere dell’argilla espansa.

Basilico vasi di latta, da simplebites.net
In Liguria, negli anni Sessanta, si coltivava il basilico sul davanzale delle finestre, sistemato all’interno delle latte tonde, basse e larghe delle acciughe; quando arrivava troppo sole, verso mezzogiorno, si teneva il basilico in ombra, chiudendo le persiane alla genovese.

Un’atmosfera d’altri tempi che possiamo ricreare ancora oggi, a diverse latitudini.


Idee decorative con il basilico in vaso


Che ne dite di dipingere i vasi che contengono le vostre belle piantine di basilico?


Se utilizzate un modello di terracotta, che aiuta a trattenere l’umidità, potete dipingerlo con dei colori all’acqua. Il tema del disegno seguirà l’estro personale e lo stile del proprio terrazzo, balcone o davanzale.

Potete fare prima un disegno a matita sul vaso oppure procedere direttamente con pennelli e colori.

Cosa disegnare? Ecco qualche idea a cui ispirarvi:

  • silhouette di foglie;

  • onde con nuance in gradazione;

  • righe orizzontali;

  • pois;

  • coccinelle e api stilizzate;

  • volti di donna con fiori come, ad esempio, Frida Kahlo.


Basilico in vaso, da abeautifulmess.com
Infine, se avete colorato il vaso in tinta unita, perché non provare a scrivere in bella grafia il nome della pianta o una breve citazione che amate particolarmente?

Mano ai pennelli e personalizzate la vostra piantina di basilico, per ricreare la spensierata e profumata atmosfera delle domeniche in famiglia.

riproduzione riservata
Articolo: Coltivare il basilico
Valutazione: 5.26 / 6 basato su 19 voti.

Coltivare il basilico: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Agostino Simeoni
    Agostino Simeoni
    Martedì 2 Luglio 2013, alle ore 20:46
    Gradirei sapere perché le foglie del basilico diventano nere.
    rispondi al commento
    • Pegasoengineering
      PEGASO ENGINEERING Srl PEGASO ENGINEERING Srl Agostino Simeoni
      Martedì 16 Luglio 2013, alle ore 10:30
      Per Agostino Simeoni: Di solito le foglie di basilico che scuriscono sono il sintomo di marciume radicale, la cui causa è un'eccessiva irrogazione.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
331.302 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Coltivare il basilico che potrebbero interessarti


Basilico minimum a palla

Piante - Il basilico minimum, conosciuto anche con il nome di basilico greco, è molto decorativo e caratterizzato da piccole foglie a sviluppo compatto a sfera.

Basilico profumato

Piante - Molto utilizzato in cucina, il basilico è un'aromatica molto profumata, facile da coltivare e da conservare, per il consumo invernale.

Semina di febbraio

Giardinaggio - Con l'arrivo della metà di febbraio iniziano le operazioni di semina sia allaperto che in semenzaio, per l'orto di primavera e pe le verdure estive.

Giugno, cure in giardino

Giardino - La splendida fioritura delle rose, che è iniziata a maggio, ormai sta per concludersi, ma dei piccoli interventi permetteranno di avere ancora delle rose in fiore.

Aneto come coltivarlo

Piante - Tra le piante aormatiche meno conosciute e comunque facili da coltivare troviamo l'aneto, con i fiori gialli e i suoi semi speziati dal sapore intenso.

Orto cittadino

Orto e terrazzo - Pomodori, melanzane, zucchine, basilico e menta direttamente dal giardino alla tavola? Eccovi un po' di consigli per curare il vostro personale orto cittadino.

La terrazza, luogo da arredare e coltivare

Arredamento - Tra blocchi del traffico, targhe alterne e provvedimenti anti-smog ? il più recente è quello messo in atto a Milano il 16 gennaio dall?amministrazione

Terreno per semenzaio

Giardino - Il mese di dicembre è il periodo ideale per prepararsi alle semine invernali, scegliendo innanzitutto un terreno per il semenzaio idoneo per la germinazione.

Ortaggi di attesa e a rapido sviluppo

Orto e terrazzo - Come predisporre il nuovo orto, sfruttando gli ortaggi di attesa e quelli a rapido sviluppo, garantendosi prodotti freschi per motlo tempo.