Incollare il legno: colla vinilica o colla animale?

NEWS DI Bricolage legno27 Marzo 2015 ore 20:14
Esistono molti tipi di colla, più o meno efficaci a seconda dell'uso che se ne vuole fare. Per incollare il legno, le più diffuse sono quella vinilica e quella animale.

Incollare saldamente il legno


Colla vinilica per il legnoI falegnami, quando devono unire due pezzi di legno, preferiscono sempre usare la colla al posto di chiodi o viti.
La colla permette un accoppiamento sicuramente più forte e fisso oltre a non essere assolutamente visibile.

Per questo motivo, quando nei vari assemblaggi in legno vi capita di dover collegare stabilmente due pezzi pensate, innanzitutto, alla colla.

Naturalmente bisogna impiegare correttamente gli adesivi specifici per legno in modo da poterli utilizzare nella maniera migliore, ottenendo sempre un buon risultato.


La colla vinilica


Vi sono molte colle adatte all'assemblaggio del legno, ma la più utilizzata è la colla vinilica. Si tratta di una pasta semiliquida bianca, costituita da una dispersione acquosa di componenti sintetici. È una colla assolutamente atossica e molto facile da usare. Pulite accuratamente le parti che devono essere unite in quanto la polvere impedisce una buona presa della colla.

Colla vinilica per il legnoPassate sulle superfici da incollare uno straccio umido per togliere anche il polverino più fine. Prelevate, con un pennello non troppo grande, la colla e applicatela, stendendola per bene, su una delle due superfici da unire.

Lasciate asciugare qualche minuto poi portate a contatto le superfici da incollare (se il legno assorbe rapidamente l'acqua, potete applicare la colla anche sull'altra superficie).

La presa è piuttosto lenta: possono volerci circa 24 ore per il completo incollaggio ed è necessario bloccare saldamente i due pezzi in modo che non si muovano. Inoltre, la pressione, migliora la tenuta dell'incollaggio. Per questo lavoro utilizzate dei morsetti di varia dimensione. Si tenga presente che la tenuta di un incollaggio è proporzionale alla forza con cui i morsetti vengono stretti. Se si rischia di segnare il legno conviene interporre qualche listello di legno tenero.

Per mantenere saldamente in posizione componenti che si collegano su superfici limitate, si utilizzano particolari morsetti che possono bloccare i pezzi anche in squadra.


Lavoretti accessori


incollare il legno con colla vinilicaSe un po' di colla è stata spremuta fuori dai bordi, toglietela con uno straccio umido perché se indurisce lascia una traccia chiara sul legno che poi è difficile togliere.

Per ridurre i tempi, quando si effettuano montaggi che richiedono molti incollaggi, è possibile scaldare le giunzioni da incollare con un phon o con una pistola termica (tenuta a una certa distanza). In pochi minuti la colla indurisce.
Se i pezzetti da incollare sono molto piccoli, potete sostituire ai morsetti dei chiodini sottili (del tipo a testa persa) che non conficcate fino in fondo per poterli poi estrarre con le tenaglie a incollaggio e indurimento avvenuti. Non dimenticate, infine, di lavare accuratamente i pennelli e ogni altro attrezzo che sia venuto a contatto con la colla vinilica, per eliminarla quando è ancora fluida.


La colla animale


colla animale per incollare il legnoLa colla animale si usa raramente e solo nel restauro dei mobili antichi per rispettarne le caratteristiche originali.

La colla animale è di derivazione organica: si ottiene per dispersione di collagene (da ossa e muscoli di animali) in acqua bollente. La colla animale non ha la stessa tenacia di un adesivo vinilico.

Si acquista in palline solide che si sciolgono a bagnomaria. Quando la colla è ben fluida si applica con un pennellino e poi si mettono i pezzi in morsa. Per mantenere pressati oggetti grandi durante l'indurimento della colla si possono utilizzare particolari strettoi a corda o a nastro che si stringono intorno all'oggetto.


La redazione consiglia:




Preparare la colla animale


Tra le colle animali diffuse per il restauro del legno o per interventi di liuteria, la più comune è la colla di pesce. La sua presa è efficace e duratura, ma al contempo i singoli pezzi risultano facili da separare se si presenta la necessità.

Contrariamente a quanto avviene con la colla vinilica, subito pronta all'utilizzo, la colla animale necessita di preparazione prima di poter essere utilizzata. Al momento dell'acquisto, infatti, la colla di pesce si presenta in piccole palline essiccate che devono essere diluite.

Occorre posizionare in un contenitore di latta la quantità necessaria di colla in granuli, aggiungendo un po' d'acqua in proporzione e lasciando riposare il tutto per almeno 10 ore.

A questo punto, si passa allo scioglimento della colla a bagnomaria: le palline si sciolgono abbastanza in fretta, una volta che l'acqua ha raggiunto l'ebollizione.
È importante controllare che la colla stessa non arrivi a bollire: se sulla superficie liquida iniziano a formarsi bollicine o uno strato di schiuma biancastra, togliere subito il contenitore dall'acqua.


Il Primo sito sul Fai da te



riproduzione riservata
Articolo: Colla vinilica o colla animale
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 3 voti.

Colla vinilica o colla animale: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Colla vinilica o colla animale che potrebbero interessarti
Le colle

Le colle

Fai da te - La scelta della colla giusta è un problema spesso sottovalutato ma di fondamentale importanza, infatti nel momento in cui decidiamo incollare un oggetto non tutte le superfici sono uguali.
Riparazione bordo tavolo

Riparazione bordo tavolo

Fai da te - Incollare è una delle attività più frequentemente realizzate in casa per la riparazione di oggetti di svariata natura in plastica,legno, vetro, metallo etc.
Colla, tipi e utilizzo

Colla, tipi e utilizzo

Bricolage legno - Diversi tipi di colla permettono di risolvere molti problemi legati al fai da te e di effettuare interventi di precisione garantendo risultati praticamente invisibili.

Come unire il legno

Bricolage legno - Una struttura in legno, per reggersi, ha bisogno di incastri: ecco come realizzarli e renderli sicuri, garantendo una solida tenuta anche con il passare del tempo.

Danni all'impiallacciatura dei mobili

Bricolage legno - L'impiallacciatura è una tecnica che permette di ottenere grandi risultati dal punto di vista estetico con una spesa contenuta: ecco come riparare eventuali danni.

Incollare oggetti

Fai da te - Un po' di colla, i giusti attrezzi ed un po' di manualità possono risolvere i problemi di danneggiamenti e lesioni e ai vari oggetti che abbiamo in casa.

Colla per il fai da te

Fai da te - Ecco una breve guida alla scelta della colla più adatta al nostro piccolo lavoro fai da te e alle corrette modalità di applicazione, posa e asciugatura.

Impiallacciatura del legno

Bricolage legno - Impiallacciare il legno permette di ottenere elementi d'arredo esteticamente di pregio, a costi contenuti. Ecco come realizzare una perfetta impiallacciatura fai da te.

Come riparare la carta da parati danneggiata

Decorazioni - Piccole imperfezioni nella tappezzeria sono quasi inevitabili con il passare del tempo o dopo la posa, anche se accurata: ecco come intervenire senza rifare il lavoro.
REGISTRATI COME UTENTE
295.399 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Colla impermeabilizzante Schluter-KERDI-COLL-L
    Colla impermeabilizzante...
    8.52
  • Controsoffitto classico s0
    Controsoffitto classico s0...
    3.50
  • Controsoffitto classico s1
    Controsoffitto classico s1...
    3.50
  • Controsoffitto classico s2
    Controsoffitto classico s2...
    3.50
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.