Colla per il fai da te

NEWS DI Fai da te11 Dicembre 2012 ore 19:28
Ecco una breve guida alla scelta della colla più adatta al nostro piccolo lavoro fai da te e alle corrette modalità di applicazione, posa e asciugatura.
colla , bostik , uhu , attaccatutto
Arch. Nora Santonastaso

Incollare un oggetto



Siamo alle solite. Dobbiamo procedere alla riparazione di un oggetto le cui parti, per rottura o scollamento, non sono più solidali tra loro; oppure stiamo semplicemente costruendo qualcosa di nuovo che, realizzato in più elementi, va assemblato e reso resistente all'uso. Ecco allora che si pone il problema di quale prodotto utilizzare, di come utilizzarlo e di quali sono le corrette modalità di applicazione e asciugatura.

Prima di procedere all'incollaggio è comunque necessario compiere alcune operazioni preliminari.

CollaLa principale consiste nell'accurata pulitura dei frammenti e delle parti; la polvere, la ruggine, il grasso e lo sporco in generale vanno rimossi con l'aiuto di un pennello morbido e di un detergente specifico applicato delicatamente con un panno. La presenza di residui e di parti incoerenti pregiudicherebbe infatti la corretta adesione della colla e il lavoro risulterebbe inefficace già in prima battuta.

Per alcuni tipi di materiale è poi consigliabile rendere ruvide le superfici esposte prima di incollarle; questo non a discapito della necessità di farle combaciare il più possibile, presupposto indispensabile per un risultato preciso, pulito e pienamente soddisfacente.

Dopo la pulitura e la preparazione dei pezzi, che vanno collocati in posizione ottimale su un piano di lavoro comodo, privo di residui e ben illuminato, si può procedere alla preparazione della colla se questa, come spesso accade, è in formulazione bicomponente.

Per far questo raccomando di seguire scrupolosamente le indicazioni e le dosi del produttore, riportate sulla confezione o sull'apposito foglietto illustrativo allegato.

Precauzioni di impiego e tecniche di applicazione della colla



Quando si inizia a maneggiare un prodotto come la colla è bene adottare alcune precauzioni d'impiego che prevedono, in primo luogo, un'adeguata ventilazione e un sufficiente ricambio d'aria nel locale dove si sta lavorando. Inoltre la colla va tenuta a debita distanza da eventuali fuochi accesi o fonti di calore; molti prodotti, infatti, sono estremamente infiammabili e i loro vapori, a determinate temperature, possono prendere fuoco.

CollaNella scelta della colla più adatta al nostro lavoro fai da te dobbiamo poi tenere conto di alcuni fattori che esulano dalla natura del materiale nuda e cruda. Uno di questi riguarda il futuro contesto nel quale l'oggetto incollato verrà utilizzato. Se si prevede un'esposizione all'acqua, agli altri agenti atmosferici o a sollecitazioni di tipo chimico, la colla dovrà avere una formulazione ad essa resistente.

Veniamo poi alle tecniche di applicazione del prodotto, che dipendono sia dalla sua qualità che dalla forma e dal materiale delle parti da trattare. Allo scopo si possono utilizzare pennelli, spatole, spruzzatori o bombole con erogatore spray. Queste ultime, preferibilmente, vanno utilizzate all'aperto per evitare dannose inalazioni.

Dopo l'incollaggio è indispensabile attendere i tempi di presa indicati dal produttore prima di effettuare eventuali prove di tenuta del collegamento.

In alcuni casi i pezzi, dopo essere stati assemblati, devono essere tenuti saldamente attaccati con l'ausilio di una morsa, che va rimossa solo a tempo debito. Tale necessità si manifesta soprattutto quando le parti sono di forma complessa e irregolare e, appoggiate su un piano, assumerebbero configurazioni errate e poco stabili.

Illustro di seguito le proprietà di alcune delle principali colle disponibili in commercio, adatte agli usi più specifici e diversi.

Attaccatutto universale



UHUCominciamo con un classico del nostro cassetto della scrivania: l'attaccatutto universale. Questo tipo di collante è a base sintetica diluita con un solvente (acetato di polivinile + solvente, ad esempio). Durante l'incollaggio e l'essiccazione, che avviene in tempi molto rapidi, il solvente evapora (per questo il tubetto va sempre richiuso con cura subito dopo l'uso) e i pezzi si trovano magicamente uniti tra di loro, senza che quasi ce ne accorgiamo.

Per le sue caratteristiche questa colla viene adoperata per piccoli oggetti; ampie superfici si asciugherebbero troppo rapidamente mentre siamo ancora nella fase di applicazione.

Una nota importante: eventuali correzioni al collegamento possono essere apportate solo quando il solvente non è ancora evaporato; questo fattore va tenuto in conto quando ci troviamo a lavorare materiali che, in misura più o meno rilevante, sono in grado di assorbire il prodotto.

In questa categoria di colle rientra la celebre UHU, adatta per quasi tutti i materiali flessibili, rigidi, porosi e non porosi come porcellana, ceramica, materie plastiche, metallo, legno, vetro, pelle, gomma, polistirolo espanso, carta, cartoncino e molti altri.

Colla vinilica



Vinilica PattexSe invece abbiamo a che fare con un piccolo lavoro di falegnameria, la colla che fa per noi è di tipo vinilico. La qualità di questo prodotto, nelle formulazioni moderne, è spesso così buona che l'incollaggio è addirittura più resistente del materiale stesso nella sua essenza.

La colla per legno fa presa, in sostanza, grazie alla percentuale d'acqua in essa contenuta che, evaporando man mano, dà origine a un'unione salda ed efficace.

Dopo la carteggiatura delle superfici da far aderire, utile per favorire il corretto incollaggio, la colla va applicata e aiutata, nella presa, da unioni a morsetti opportunamente regolate.

Tra le colle per il legno disponibili in commercio la Vinilica Pattex è di sicuro una delle più diffuse; non ha solventi e, una volta asciutta, si presenta completamente trasparente.

Colla bicomponente



Bostik, Salda Rapido MixerQuando invece abbiamo a che fare con un prodotto commercializzato in due confezioni distinte, la colla è a due componenti; queste, mescolate tra loro, reagiscono immediatamente e garantiscono un'elevata durezza e resistenza dell'ancoraggio.

La presa avviene immediatamente e, per evitare errori nel lavoro, è bene mantenere i pezzi nella giusta posizione durante la breve fase di asciugatura. Queste colle reagenti non sono solubili in acqua e si dimostrano resistenti a molte sostanze chimiche.

Bostik ne propone una, la Salda Rapido Mixer, che ha formulazione epossidica ed è adatta a molti materiali: vetro, ceramica, cristalli, marmo, pietra, acciaio, metalli, plastiche. Asciuga in soli 15 minuti e non si ritira durante l'indurimento.

riproduzione riservata
Articolo: Colla per il fai da te
Valutazione: 4.84 / 6 basato su 19 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Colla per il fai da te: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Colla per il fai da te che potrebbero interessarti
Nastri adesivi per montare mobili

Nastri adesivi per montare mobili

Esistono differenti sistemi di fissaggio a muro, per quadri e oggetti, da effettuare con nastro adesivo, per evitare di forare pareti e spiacevoli increspature.
Tipi e applicazione di sigillante acrilico verniciabile

Tipi e applicazione di sigillante acrilico verniciabile

I sigillanti acrilici verniciabili riempiono fessure e giunti su superfici orizzontali e verticali; la possibilità di verniciarli rende l'intervento quasi invisibile.
Decorare la casa con nastro adesivo

Decorare la casa con nastro adesivo

Semplice, funzionale e facilmente sostituibile, e' l'ideale per cambiare aspetto ad ambienti, mobili ed oggetti, in poco tempo e con fantasia.
Ancoraggio sicuro delle persiane

Ancoraggio sicuro delle persiane

Il rispetto della normativa per ancorare le persiane in sicurezza.
Risistemare lo smalto della vasca da bagno fai da te

Risistemare lo smalto della vasca da bagno fai da te

Kit faidate e prodotti specifici sono utili alleati per rinnovare e riparare lo smalto ingiallito, opacizzato e graffiato della vasca da bagno, senza doverla sostituire.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.373 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Tenda oscurante a rullo VELUX
    Tenda oscurante a rullo velux...
    85.00
  • Tenda alla veneziana VELUX
    Tenda alla veneziana velux...
    95.16
  • Membrana bituminosa autoadesiva granigliata
    Membrana bituminosa autoadesiva...
    26.52
  • Pannello pvc traslucido
    Pannello pvc traslucido...
    58.00
  • Teuco vasca pannellata wilmotte 170x70
    Teuco vasca pannellata wilmotte...
    845.00
  • Persiane avvolgibili in plastica
    Persiane avvolgibili in plastica...
    28.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.