Cicuta Maculata

NEWS DI Giardino12 Dicembre 2012 ore 09:19
La cicuta, passata alla storia come veleno di Socrate, è un'erbacea comune, subalpina, di tipo biennale con fiori ad ombrello e foglioline frstagliate.
coltivazione , foglie , veleno , cicuta
È passata alla storia come la pianta velenosa per eccellenza; Platone ne racconta gli effetti nel Fedone, dove la cicuta, e più precisamente il succo dei suoi semi, sono la causa della morte di Socrate. La descrizione è abbastanza realistica, visto che questa pianta ha tra i suoi principi attivi la coniina, ovvero un alcaloide e più precisamente una neurotossina velenosa, che agisce sul sistema nervoso. La cicuta maggiore, ovvero il Conium Maculatum, è una pianta che appartiene alla famiglia della Appicae e delle Ombrellifere, che cresce spontanea in Italia fino ai 1800 metri di altitudine con un ciclo biennale e può diventare un vero e proprio albero. In questo caso il Conium maculatum si caratterizza per un fusto abbastanza liscio che può raggiungere alcuni metri di altezza con portamento decisamente eretto e con macchie rossastre che si propagano a partire dalla base della pianta, chiamate generalmente in gergo spottedwood. Il conium maculatum è una pianta erbacea con radice carnosa di colore bianco e con foglie sono molto grandi e di forma triangolare. Possono raggiungere i 50 cm di lunghezza per 40 cm di larghezza, con una moltitudine di foglioline interne con bordi dentellati. In inverno cadono lasciando la pianta spoglia. I fiori della cicuta sono bianchi e molto piccoli, riuniti in ombrelle, e compaiono a partire dal mese di giugno fino a settembre. La fioritura avviene in estate tra aprile e agosto, ed è normalmente di colore bianco, con infiorescenze ad ombrello di colore bianco che appaiono in genere al secondo anno di vita della pianta. La pianta produce anche dei frutti, di pochi millimetri, che assomigliano a delle uova. I semi sono la parte della pianta con la più alta concentrazione di sostanze velenose.Per quello che riguarda l'esposizione la cicuta prospera in luoghi freschi ma gli si deve garantire almeno due ore di luce solare al giorno; meglio posizionarla a sud ovest, così da prendere gli ultimi raggi solari. In generale il conium Maculatum non necessita di particolari annaffiature anche se in estate, se coltivata, è bene procedere con una certa regolarità, almeno una volta ogni due settimane, avendo cura che il terreno torni ad essere completamente asciutto tra un trattamento e l'altro. Il terreno per la coltivazione della cicuta è, invece, molto importante. Anche se perlopiù è una specie spontanea e difficilmente viene preservata in ambiente domestico, prima di mettere a dimora la pianta, occorre valutare in che clima ci si trova ma, in generale, la composizione ideale prevede tre parti di torba, due di sabbia, due di terriccio, due di pomice e una di letame. Più la temperatura aumenta la percentuale drenante con più pomice e meno torba. Nei primi periodi dalla messa a dimora può essere utile dare alla pianta un sostegno per far si che la cicuta si sviluppi in modo eretto. Alcune varietà di cicuta assomigliano molto, soprattutto per quanto riguarda le foglie, al prezzemolo. Le foglie, però, se stropicciate, emanano un odore molto sgradevole. Attenzione all'ingerimento di parti della pianta; sono spesso causa di avvelenamenti, che devono essere curati immediatamente con lavande gastriche e somministrazione di sostanze per l'assorbimento dell'alcaloide velenoso, come i tannici.
riproduzione riservata
Articolo: Cicuta Maculata
Valutazione: 3.67 / 6 basato su 3 voti.

Cicuta Maculata: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Cicuta Maculata che potrebbero interessarti
Combattere i tarli

Combattere i tarli

Bricolage legno - Il mobile tarlato, se da un lato dimostra la sua età ed è, per questo, apprezzato dagli amanti dell'antiquariato, dall'altro lancia un grido d'allarme. Combattere i tarli con un fai da te.
Belladonna, velenosa e utile

Belladonna, velenosa e utile

Giardino - Conosciuta fin dall'antichità per le proprietà velenose anche gravi, la belladonna è una pianta caratterizzata da bacche nere e una fioritura abbondante.
Aloe

Aloe

Giardino - Pianta grassa millenaria perenne, molto conosciuta per il suo gel dalle proprieta' emollienti e curative.

Compost di foglie

Giardino - Come riutilizzare le foglie che cadono in autunno e trasformarle in una preziosa fonte di concime naturale.

Nasturzio - Tropeolo

Piante - Piante perenni, appariscenti, colorate e molto semplici da coltivare come il nasturzio.

Coltivazione Pyracantha bonsai

Piante - Il pyracantha è un tipo di pianta perenne, particolarmente adatta da tenere all'esterno, ma bellissima e decorativa anche in casa durante l'inverno, come bonsai.

Coltivare la menta in vaso

Piante - La menta è una pianta aromatica che non richiede cure particolari e che ben si presta alla coltivazione in vaso per uso erboristico e culinario.

Clematis

Giardino - Perenni dalle varie forme, molto decorative e profumate, le clematis sono piante facili da coltivare anche in vaso.

Coltivazione aglio orsino

Piante - L'aglio orsino è un'erbacea perenne simile per sapore e odore all'aglio, facile da coltivare e da sfruttare in cucina come insaporitore per carne o pesce.
REGISTRATI COME UTENTE
295.550 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ortovaso verdemax contenitore orto
    Ortovaso verdemax contenitore orto...
    18.18
  • Rastrello 4 in 1 wolf garten
    Rastrello 4 in 1 wolf garten...
    31.60
  • Maggiorana gentile marietta
    Maggiorana gentile marietta...
    2.20
  • Ringhiera in ferro battuto forgiato con foglie di decoro grappoli uva
    Ringhiera in ferro battuto...
    500.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.