Chi decide il compenso dell'amministratore condominiale giudiziario?

NEWS DI Condominio05 Agosto 2013 ore 18:42
L'amministratore condominiale giudiziario ha diritto al compenso come ogni suo collega nominato dall'assemblea. Essa lo dove stabilire in accordo con lui.
amministratore , assemblea , obbligazioni , solidiarietà

CompensoLa domanda che ci poniamo nel titolo sull'amministratore condominiale giudiziario, rappresenta un dubbio che molto spesso viene posto dai condomini.

Questione di non poco conto se si tiene conto dell'unico dato certo: a pagare il compenso dell'amministratore, comunque nominato, sono sempre soltanto i comproprietari delle unità immobiliari. Andiamo per ordine. Proponiamo due esempi.


Esempi pratici sul compenso dell'amministratore


Condominio con nove partecipanti: nomina dell'amministratore obbligatoria (art. 1129 c.c.). In assemblea non si riesce a trovare, sicché alcuni condomini chiedono al giudice di nominare un amministratore.

Secondo esempio. Condominio con otto partecipanti: nomina non obbligatoria. L'assemblea, pur essendo ormai necessario, non riesce a deliberare lavori di manutenzione straordinaria.

La soluzione alla situazione d'empasse sta nell'art. 1105, quarto comma, c.c. (dettato per la comunione ma applicabile anche al condominio in ragione di quanto disposto dall'art. 1139 c.c.), il quale recita: Se non si prendono i provvedimenti necessari per l'amministrazione della cosa comune o non si forma una maggioranza, ovvero se la deliberazione adottata non viene eseguita, ciascun partecipante può ricorrere alla autorità giudiziaria. Questa provvede in camera di consiglio e può anche nominare un amministratore.

Si tratta di due ipotesi rispetto alle quali l'Autorità Giudiziaria competente (leggasi il Tribunale del circondario in cui è ubicato l'immobile) può svolgere un ruolo di supplenza, ossia sostituirsi alle assemblee, su sollecitazione di uno o più partecipanti.


Tribunale competente e compenso dell'amministratore


In questo contesto, il Tribunale ascolta le ragioni delle parti, ossia dei condomini ricorrenti e di tutti quelli che (preventivamente informati a mezzo notifica) hanno preso parte all'udienza e nomina l'amministratore. Ed il compenso? Secondo la Corte d'appello di Bologna lo devono concordare le parti.

EuroSi legge nel provvedimento della Corte felsinea che il rapporto tra l'amministratore nominato ai sensi dell' ultimo comma dell'art. 1105 c.c. e i partecipanti alla comunione deve essere inquadrato nell'ambito di quello privatistico di mandato: detto amministratore, infatti non assume la veste di amministratore giudiziario, essendo soltanto il soggetto indicato dall'autorità giudiziaria come persona qualificata ad amministrare in nome e per conto dei partecipanti alla comunione il patrimonio comune, stante l'impossibilità di costoro di provvedervi direttamente (cfr. Cass. 1596/1988). Da ciò consegue che il compenso per il mandatario - anche se nominato dall'autorità giudiziaria - deve essere determinato secondo le regole stabilite dall'art. 1709 c.c.; in caso di disaccordo, il diritto al compenso dovrà essere fatto valere nell'ambito di procedimento di cognizione davanti al giudice ordinario mediante l'esperimento di una normale azione di pagamento (App. Bologna 28 maggio 2009).

La sentenza è stata resa in materia di ricorso ex art. 1105 c.c. ma la somiglianza di materie fa si che non sorgano dubbi sull'applicabilità dei principi espressi anche all'art. 1129 c.c. E se non c'è accordo sul compenso? A quel punto lo decide un giudice: sul punto non lascia adito a dubbi l'art. 1709 c.c.

riproduzione riservata
Articolo: Chi decide il compenso dell'amministratore condominiale giudiziario?
Valutazione: 3.80 / 6 basato su 10 voti.

Chi decide il compenso dell'amministratore condominiale giudiziario?: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Chi decide il compenso dell'amministratore condominiale giudiziario? che potrebbero interessarti
Richiesta di convocazione di un'assemblea straordinaria

Richiesta di convocazione di un'assemblea straordinaria

Assemblea di condominio - È possibile distinguere due diverse tipologie di assemblea condominiale: assemblea ordinaria annuale e assemblea straordinaria. Come richiederne la convocazione?
Revoca dell'amministratore giudiziario

Revoca dell'amministratore giudiziario

Condominio - L'assemblea condominiale è l'organo competente a nominare e revocare l'amministratore. Per l'amministratore giudiziario i condomini potranno agire in giudizio per chiedere la revoca del mandatario.
Compenso amministratore di condominio, senza accordo decide il giudice

Compenso amministratore di condominio, senza accordo decide il giudice

Condominio - Il compenso dell'amministratore di condominio è rimesso alla contrattazione tra le parti (non esistono tariffe).In mancanza di accordo è decido dal giudice.

Servitù e ruolo dell'amministratore di condominio

Condominio - Ove esistano servitù di passaggio a favore di altro edificio e vi siano autonomi condomini, spesso capita che col tempo sorgono contestazioni in merito alle modalità di esercizio.

Assemblea condominiale e la ratifica delle scelte dell'amministratore

Condominio - L'assemblea condominiale è il centro nevralgico delle decisioni sulle parti comuni, anche quando si tratta di ratificare scelte dell'amministratore.

Nomina giudiziaria dell'amministratore

Condominio - Alle volte rivolgersi all?Autorità Giudiziaria per chiedere la nomina dell?amministratore di condominio è l?unica possibilità per sbloccare una

Partecipazione dell'amministratore all'assemblea condominiale

Condominio - L'amministratore del condominio raffigura un ufficio di diritto privato assimilabile al mandato con rappresentanza, rappresenta i condomini per ciò che concerne i rapporti interni e con i terzi.

L'amministratore del piccolo condominio

Condominio - Quando il numero dei condomini, ossia dei proprietari delle unità immobiliari, è pari a cinque, o superiore, l'assemblea deve nominare un amministratore, se l'assemblea non provvede, la nomina è fatta dall'autorità giudiziaria.

Condominio: nessun compenso extra all'amministratore revocato

Amministratore di condominio - Nel caso in cui l'incarico dell'amministratore di condominio venga revocato non è previsto alcun compenso se l'assemblea è contraria alla proroga dei suoi poteri
REGISTRATI COME UTENTE
295.627 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Aliette fungicida 150 gr
    Aliette fungicida 150 gr...
    10.12
  • Pannello depron
    Pannello depron...
    7.84
  • Divano ad angolo italiano in noce mogano
    Divano ad angolo italiano in noce...
    3200.00
  • Haier climatizzatore inverter classe a+++ gas r32
    Haier climatizzatore inverter...
    630.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.