Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Cemento: Provini e Carote

NEWS Normative05 Ottobre 2011 ore 08:34
Le prove del calcestruzzo possono essere effetuate con i provini prelevati durante i getti o le carote per il calcestruzzo gia' in opera.
calcestruzzo

Il D.M. 14.01.2008 Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni e la circolare n. 617 del 02.02.2009 costituiscono gli attuali principali riferimenti per la progettazione ed i controlli nel settore edile.

Con riferimento alle analisi sui granatoprovini, comunemente detti cubetti, di calcestruzzo da prelevare durante i getti, si specifica che essi devono essere sempre prelevati in coppie ed il prelievo deve essere accompagnato da un verbale redatto dal direttore dei lavori del cantiere in questione; allo stesso verbale deve far riferimento il laboratorio autorizzato ad effettuare le prove, i provini devono essere identificati a mezzo di sigle in maniera univoca.

Tutti i provini, con un inerte massimo di 30 mm, con uno scarto delle dimensioni superiori al 2% devono essere rettificati o scartati dal laboratorio, le dimensioni nominali di riferimento sono 150mmx150mmx150mm con una tolleranza dell'1% rispetto alla faccia rasata ed una tolleranza dello 0,50% rispetto alle facce casserate.

Se le dimensioni sono superiori a 153mm il provino va rettificatingranatoo, mentre se le dimensioni sono inferiori a 147mm il provino va cappato, compensato, con uno spessore che non deve essere superiore ai 5mm; vanno quindi scartati i provini con dimensione inferiore a 142mm, 142 = 150 – 2%(150) – 5.

Le superfici degli stessi provini devono essere il più planari possibili, numericamente ciò equivale a dire che gli errori di planarità non devono essere superiori a 0,09mm, mentre gli errori di perpendicolarità degli spigoli non devono superare i 0,5mm.

Le casseforme più comuni ed economiche sono quelle realizzate in polistirolo. Facilmente si trovano in commercio, o sono messe a diposizione dai laboratori che effettuano le analisi, quelle in plastica e quelle metalliche; esse offrendo una maggiore resistenza al getto del cemento e avendo una finitura superficiale qualitativamente superiore a quella del polistirolo, garantiscono facilmente i vincoli imposti dalle norme in termini di spigolatura, planarità e dimensioni.

Anche la conservazione dei provini può, nell'ordine di pochi punti percentuali, alterare la qualità degli stessi, i provini nelle casseforme per almeno 16h, ma non oltre 3 giorni alla temperatura (20±5)°C e (25±5) nei climi caldi, devono essere protetti da urti, vibrazioni e disidratazione; successivamente, rimossi dalle casseforme, i provini devono essere conservati, fino al momento della prova, in acqua a temperatura di (20±2)°C oppure in ambiente a (20±2)°C ed umidità relativa > 95%.

granatoNel rispetto dei suddetti riferimenti normativi:
Per gli edifici con quantità di calcestruzzo tra 100 e 300 mc occorrono 3 prelievi, 6 cubetti di calcestruzzo, ogni 100 mc; se ci sono getti in più giorni, per ogni giorno di getto va comunque effettuato un prelievo, il totale dei prelievi sarà almeno pari al numero di giorni in cui sono stati effettuati i getti.

Per gli edifici con meno di 100 mc di calcestruzzo sono sufficienti solo n. 3 prelievi, 6 cubetti di calcestruzzo e non è obbligatorio il prelievo giornaliero.

Per gli edifici con quantità compresa tra 300 e 1500 mc un controllo ogni 300 mc massimo di miscela, con prelievo giornaliero.

Le prove devono essere effettuate, al più con qualche settimana di ritardo, intorno al 28o giorno.

Calcestruzzo in Opera


granatoIl calcestruzzo, già in opera, viene controllato mediante carotaggi e successiva prova di compressione.

Le carote devono essere prelevate con carotatrice in grado di prelevare con diametri tra 100 e 150 mm; una stima attendibile della resistenza di un'area di prova, si ottiene prelevando e provando almeno tre carote con rapporto fra altezza e diametro compreso tra 1 e 2.
granato
Le carote devono essere conservate e provate umide, ciò ne impedisce l'essicazione con l'aria; il valor medio della resistenza cilindrica in opera dovrà risultare non inferiore all'85% del valor medio cilindrico, definito in fase di progetto, secondo la circolare 617.

riproduzione riservata
Articolo: Cemento: Provini e Carote
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 3 voti.

Cemento: Provini e Carote: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.760 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Pavimento industriale
    Pavimento industriale...
    4.50
  • Malta cementizia a presa rapida - SPIDY 15
    Malta cementizia a presa rapida -...
    1.66
  • Impermeabilizzante calcestruzzo Evercem DPS
    Impermeabilizzante calcestruzzo...
    315.00
  • Impermeabilizzante weberdry pronto 23 top
    Impermeabilizzante weberdry pronto...
    28.50
Notizie che trattano Cemento: Provini e Carote che potrebbero interessarti


Verifiche sul calcestruzzo preconfenzionato

Progettazione - Alcuni fenomeni di degrado delle strutture in C.A. si possono prevenire adottando scelte di tipo operativo.

Terminologia del calcestruzzo

Materiali edili - In maniera univoca con precisi termini le norme individuano tutte le caratteristiche e le fasi di lavorazione del calcestruzzo.

Danni provocati dal gelo a pavimentazioni in calcestruzzo

Progettazione - Tecniche d'intervento per limitare i danni del gelo ai pavimenti in calcestruzzo.

Verificare l'integrità dei materiali edili

Materiali edili - Alcuni semplici accorgimenti per verificare la solidità e lo stato di conservazione di alcuni materiali della nostra casa.

Degrado su strutture in calcestruzzo armato

Restauro edile - Anche il calcestruzzo armato, considerato indistruttibile, è soggetto a fenomeni di degrado.

Tavoli insoliti in calcestruzzo

Tavoli e sedie - Il calcestruzzo esce dal cantiere ed entra nelle nostre case anche sottoforma di arredi, caratterizzati da un'estetica elegante e leggera.

Impermeabilizzazione totale del calcestruzzo

Progettazione - Un metodo risolutivo di impermeabilizzazione del calcestruzzo.

Impastare il calcestruzzo

Fai da te Muratura - Il calcestruzzo può essere realizzato facilmente per creare strutture portanti e basi per costruzioni con materiale edile, creando marciapiedi, muretti o pavimentazioni.

Legno e calcestruzzo per le costruzioni future

Progettazione - L'unione tra legno lamellare e calcestruzzo per realizzare strutture leggere e resistenti.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img damianomodesti
Salve a tutti. Come da titolo, mi piacerebbe trovare una soluzione (evitando se possibile di rifare completamente il pavimento) per le crepe che si sono formate negli anni...
damianomodesti 01 Aprile 2015 ore 17:18 16
Img askyfullofstars93
Buongiorno, sono nuovo del forum e avrei bisogno di alcune dritte da chi ne mastica più di me in materia; ho la necessità di intonacare le pareti di un garage...
askyfullofstars93 10 Maggio 2020 ore 16:24 3
Img amministrazione@sommariva.casa
Buon giorno, dovrei rifare cappotto esterno che andrà posizionato sopra una parete in calcestruzzo. Quanto è normalmente il tempo di asciugatura di una parete in...
amministrazione@sommariva.casa 04 Febbraio 2020 ore 16:11 4
Img salappas
Un saluto a tutto il forum. Vorrei chiedere un vostro parere visto che non ho mai fatto lavori in edilizia. Dovrei riempire una "buca" nel mio giardino circa 300x50 centimetri e...
salappas 30 Marzo 2018 ore 17:34 1