Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Cavedio e ripartizione delle spese

Tra quali condomini si ripartiscono le spese condominiali inerenti il cavedio interno all?edificio
08 Aprile 2011 ore 13:26 - NEWS Condominio
barriere architettoniche , comunione , parabola
Tra quali condomini si ripartiscono le spese condominiali inerenti il cavedio interno all'edificio?CavedioA questo quesito ha dato risposta il Tribunale di Genova con una sentenza resa lo scorso 20 gennaio.Prima d'ogni cosa è bene ricordare che cosa debba intendersi per cavedio.Esso, secondo la definizione comunemente accolta che coincide tra le altre cose con quella adottata dalla giurisprudenza, è che talvolta è altresì denominato chiostrina, vanella o pozzo luce altro non è che un cortile di piccole dimensioni, circoscritto dai muri perimetrali e dalle fondamenta dell'edificio comune, destinato prevalentemente a dare aria e luce a locali secondari (Trib. Genova 20 gennaio 2011).In ragione di ciò prosegue l'ufficio giudiziario del capoluogo ligure esso è sottoposto al medesimo regime giuridico del cortile, espressamente contemplato dall'art. 1117, n. 1 cod. civ. tra i beni comuni, salvo specifico titolo contrario (Trib. ult cit.).Essendo un bene comune ai sensi dell'art. 1117 c.c. verrebbe da concludere che in relazione alle spese di conservazione di tale parte condominiale, tutti i condomini sono tenuti a parteciparvi sulla base dei millesimi di proprietà, ai sensi di quanto disposto dall'art. 1123, primo comma c.c.La risposta, a ben vedere, è giusta solo parzialmente.Proprio come evidenziato dal Tribunale genovese, infatti, ai fini della verifica della proprietà di quella parte comune è sempre necessario verificare se tutte le unità immobiliari traggono utilità dalla stessa.Detto più semplicemente: se una della porzioni di piano di proprietà esclusiva non beneficia dell'affaccio sul cavedio, il titolare della stessa dovrà comunque partecipare ai costi di manutenzione?Nel caso sotteso alla sentenza in esame un condomino proprietario d'un negozio completamente autonomo rispetto al piccolo cortile interno lamentava che erano state poste a suo carico le spese di manutenzione di quella parte comune; chiedeva quindi che venisse dichiarata l'illegittimità della delibera che disponeva ciò, in quanto egli non si riteneva comproprietario di quella parte comune.CavedioIl tribunale genovese, accogliendo la domanda e quindi dando risposta all'ultimo dei quesiti che abbiamo posto, ha specificato che alla luce di quanto emerso nel corso dell'istruttoria orale, è emerso che il negozio di proprietà attorea non è in alcun modo collegato nà collegabile con il cavedio con la conseguenza che le spese di manutenzione della pavimentazione dello stesso non possono essere legittimamente poste a carico di parte attrice che non trae utilità da tale bene, ex art. 1123 uc. c.c. (Trib. Genova 20 gennaio 2011).Riepilogando: il cavedio, ossia il piccolo cortile interno che ha la funzione di dare luce ed aria ai vano secondari delle unità immobiliari ubicate in condominio, è parte comune ai sensi dell'art. 1117 c.c. ai soli condomini che ne traggono utilità.In ragione di ciò ed in osservanza del terzo comma dell'art. 1123 c.c., le spese di manutenzione di quel bene dovranno essere poste a carico solamente di quei condomini.
riproduzione riservata
Articolo: Cavedio e ripartizione delle spese
Valutazione: 3.22 / 6 basato su 9 voti.

Cavedio e ripartizione delle spese: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.319 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Cavedio e ripartizione delle spese che potrebbero interessarti


Barriere architettoniche: approvato il decreto per il riparto del fondo tra le Regioni

Leggi e Normative Tecniche - Approvato il decreto interministeriale che stabilisce la ripartizione tra le Regioni delle risorse per contribuire all'abbattimento delle barriere architettoniche.

Abbattimento delle barriere architettoniche e distanze tra le costruzioni

Leggi e Normative Tecniche - In base alla decisione del Tar della Lombardia si può derogare alle norme sulle distanze per eseguire opere finalizzate all'abbattimento barriere architettoniche.

Barriere architettoniche e ostacoli condominiali

Liti tra condomini - Le barriere architettoniche in condominio rappresentano il più pernicioso ostacolo per la fruizione dell'immobile ma possono essere eliminate velocemente.

L'ascensore per disabili in condominio prevale sul vincolo storico dell'immobile

Leggi e Normative Tecniche - La Corte di Cassazione riconosce il diritto al condomino disabile a installare un ascensore per accedere alla propria abitazione anche in caso di vincolo storico

Abbattimento barriere architettoniche: buon gusto e civiltà

Pavimenti e rivestimenti - Il grado di civiltà di una società si misura anche in base alla quantità di barriere architettoniche che impediscono alle persone disabili di muoversi.

Barriere architettoniche in condominio e innovazioni

Manutenzione condominiale - Le barriere architettoniche in condominio possono essere eliminate con le speciali maggioranze previste dalla legge 13/89 anche se non vi abitano disabili.

Parabola, installazione

Fai da te - Le parabole hanno invaso i tetti di molte case con la rivoluzione delle trasmissioni radio-televisive e l'installazione richiede un mix di conoscenze tecnologiche.

Detrazioni barriere architettoniche: niente bonus se in fattura la descrizione è generica

Detrazioni e agevolazioni fiscali - In caso di opere per l'abbattimento delle barriere architettoniche niente benefici fiscali se in fattura non vi è la descrizione dei lavori di cui al d.m n. 236/1986

Adattabilità di un edificio all'abbattimento delle barriere architettoniche

Soluzioni progettuali - L'adattabilità degli edifici prevede la possibilità, attraverso modesti interventi, di rendere accessibili gli spazi interni anche ai diversamente abili.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img micky1977
Buongiorno a tutti, abito in un condominio di 4 piani senza ascensore degli anni '50. Ho letto che, effettuando lavori che ottengono la detrazione del 110%, avrebbero la stessa...
micky1977 25 Gennaio 2021 ore 22:06 4
Img giovannibonavero
Buongiorno, dovrei cambiare l'illuminatore della parabola, ma sul tetto non c'è la linea vita. Dov'è posizionata la parabola, sotto c'è un terrazzo. Volevo...
giovannibonavero 18 Agosto 2020 ore 10:59 1
Img giovannibonavero
Buongiorno, dovrei far cambiare l'illuminatore della parabola, e l'amministratore mi ha detto che il lavoro non si può fare se prima non viene installata una linea vita di...
giovannibonavero 10 Luglio 2019 ore 11:38 1
Img rodrigo73
Abito in un condominio composto da 10 villette a schiera dotate di una antenna televisiva e di parabola sat condominiale fin dalla sua costruzione che risale a sette anni or sono.
rodrigo73 14 Agosto 2018 ore 15:26 7
Img geppettob
Buongiorno,nel nostro condominio di 4 piani (18 condomini) 4 o 5 condomini, che raggiungono circa mlm 400, stanno provando a istallare ex novo un ascensore condominiale.Tutti gli...
geppettob 29 Marzo 2015 ore 23:20 2