Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Progettare una casa in stile giapponese

NEWS Soluzioni progettuali13 Dicembre 2019 ore 11:47
Essenziali, versatili, naturali: sono le case giapponesi con spazi per la serenità d'animo e la meditazione. Come portare un po' di Oriente nelle nostre case?

Il potere rasserenante delle case giapponesi


A caratterizzare fortemente le case in stile giapponese ci sono la semplicità delle linee, la flessibilità degli spazi e il rispetto per la natura, che aiutano la creazione di spazi per la meditazione e la pace dell’animo.


Arredi in stile giapponese

Arredi in stile giapponese

Arredi in stile giapponese
Divano letto futon di Lago

Divano letto futon di Lago

Divano letto futon di Lago
Separè Shoji tatami di Arpel

Separè Shoji tatami di Arpel

Separè Shoji tatami di Arpel
Il tipico giardino zen giapponese con ciottoli e pietre

Il tipico giardino zen giapponese con ciottoli e pietre

Il tipico giardino zen giapponese con ciottoli e pietre
Le lampade in stile giapponese di Vitra

Le lampade in stile giapponese di Vitra

Le lampade in stile giapponese di Vitra

Sono proprio tali qualità ad aver riportato questo stile tra quelli di tendenza negli ultimi tempi, grazie al fatto che, nel marasma delle nostre giornate stressanti, siamo sempre più alla ricerca della serenità, a cominciare dagli ambienti che viviamo.

Quali sono gli elementi attraverso cui si esplicitano queste peculiarità?
Scopriamolo insieme.


Elementi tipici di una casa giapponese


Le case tradizionali giapponesi sono costituite da una sequenza di spazi fortemente simbolici, pensati geometricamente in modo che le loro dimensioni siano multipli e sottomultipli di un modulo di base.

Una versione occidentalizzata del tatami
Il modulo per eccellenza è il tatami, una stuoia di paglia sottile bordata con stoffa scura, con la misura di un metro per due, che richiama le dimensioni di un uomo sdraiato.
Con il tatami viene realizzato il pavimento di tutte le stanze.

Pavimento tatami in una stanza giapponese
Ed è questo elemento a dettare le proporzioni degli ambienti.
Inoltre, il tatami è morbido al tatto e perfetto per poterci camminare scalzi o appoggiarci il materasso per dormire, il futon.

L’ingresso di una casa giapponese


Ma partiamo dall’ingresso.

In realtà si deve partire da quanto accade poco prima dell’ingresso: uno spazio anticamera in cui il pavimento è diverso sia da quello della strada sia da quello della casa , in quanto questo spazio deve segnare il passaggio tra i due.

Poi troviamo il genkan, il luogo in cui bisogna togliersi le scarpe e indossare le pantofole, rigorosamente fornite dai padroni di casa, per poter accedere alla casa vera e propria.
Il pavimento in questo caso è in pietra grigia naturale, mentre le pantofole sono su un gradino in legno e, sopraelevato sorge poi l’inizio della casa.

Già da questo primo ambiente si vede una delle caratteristiche della casa giapponese: le porte scorrevoli in legno, che contornano l’ingresso. Esse sono chiamate shoji, hanno un telaio in legno e pannelli in carta di riso.

La stanza tradizionale giapponese


Dall’ingresso si entra poi nella stanza tradizionale giapponese, washitsu, in cui troviamo i tatami, i fusuma e gli engawa.

I fusuma sono presenti in tutta la casa per dividere gli spazi interni in maniera non definitiva, in quanto basta un leggero tocco della mano, per spostarne uno e trasformare gli ambienti secondo le esigenze.

Pareti scorrevoli Shoji di Cinius
La flessibilità degli spazi è, come si è detto, un altro attributo tipico delle case in stile giapponese, con pareti scorrevoli sia interne, presenti dovunque a eccezione di quelle su cui sono gli armadi a muro, sia esterne, fisse solo in corrispondenza dei servizi.

Quello che si può vedere subito è che in queste stanze non ci sono mobili, ma gli spazi sono del tutto liberi.

Armadio a muro Arpel in stile giapponese
Lungo le pareti ci sono degli armadi a muro, in cui vengono riposti i vari oggetti, compreso il futon, che viene tirato fuori solo al momento del bisogno.

Il tutto per poter dare agli spazi molteplici usi ottimizzandoli.

I punti focali della casa giapponese


L’irori è il cuore della casa, in genere il focolare per riscaldare la casa e cucinare.

Altro luogo sacro molto importante è il tokonoma, una nicchia posta in una stanza senza nessun arredo, con pavimento sopraelevato, costruita con materiali della vecchia casa.
Stampa giapponese di ViverezenIn essa si appende uno scritto calligrafo o una stampa giapponese, unico quadro della casa. Lateralmente è posto un pilastro ligneo in cui vengono posizionati fiori.


Esterni giapponesi


Intorno agli ambienti della casa è posizionato l’engawa, un corridoio coperto da un tetto spiovente molto sporgente, lo yane, sotto cui si può passeggiare d’estate.

Da questo si ha accesso al giardino esterno, il tipico giardino zen.

I giardini giapponesi hanno la particolarità di essere spazi per la meditazione, dove nulla viene lasciato al caso, ma anzi, si fa tutto ciò che si può per favorire la crescita naturale delle piante.

Un giardino zen giapponese
Ci sono giardini in cui vengono riprodotte piccole colline (tsukiyama), quelli senza arbusti, ma solo con ghiaia e sassi (kare sansui) e, infine, i giardini da tè (chaniwa).

La sala da tè riveste un ruolo fondamentale, in quanto qui si celebra la cerimonia del tè.
Si tratta di un piccolo spazio all’interno del giardino in cui la cerimonia ha un rituale ben preciso, fatto di segni particolari che accompagnano l’esperienza della degustazione di tè e cibo.


Materiali e finiture in una casa tradizionale giapponese


Le case in stile giapponese sono fatte di materiali che vengono lasciati al naturale: il legno, la pietra, la paglia, il bambù, la corteccia.

La natura è molto presente in una casa giapponese, sia attraverso i materiali, sia con le composizioni floreali, ikebana, unici elementi decorativi ammessi in questi ambienti, combinazione di rami lunghi, che rappresentano il cielo, rami di lunghezza media, l’uomo, e rami corti, la terra.

Il bambù è un materiale tipico dello stile giapponese
Il risparmio energetico qui è assicurato, in quanto la circolazione dell’aria viene regolata naturalmente con la modulazione di fessure poste in alto nelle parti più fredde e più calde della casa, facendo entrare aria fresca e uscire quella calda.

In inverno, quando fa più freddo, le pareti mobili aiutano a rimpiccolire gli spazi e basterà un piccolo braciere per riscaldare il tutto.

Le finestre sono protette da una eccessiva insolazione grazie alla forte sporgenza del tetto.
Gli ambienti hanno colori neutri, dettati dalla naturalità dei materiali.


Portare lo stile giapponese nelle case occidentali



Fatta eccezione per quegli elementi che sono tipici di una cultura diversa da quella occidentale, possiamo impiegare lo stile giapponese anche nelle nostre case con piccoli accorgimenti.

Innanzitutto, bisogna preferire degli spazi minimalisti, molto ampi, dei veri e propri open space, da dividere in modo flessibile con l’impiego di porte e pareti scorrevoli.

In secondo luogo, bisogna preferire materiali e colori molto naturali, anche nell’acquisto degli arredi, che in realtà dovrebbero essere molto pochi perché gli spazi vanno lasciati liberi il più possibile.

E infine, se si ha un giardino, portare in esso le semplici regole dei giardini zen, con l’impiego di elementi semplici come ciottoli, fontane e arbusti, con percorsi in pietre e pedane in legno.

Arredamento giapponese


Molte aziende propongono poi arredi in stile giapponese.

Al classico letto occidentale possiamo preferire un tatami con futon, come Heyia di CASAZEN by J-Studio che di giorno, se si sceglie di riporre il futon, consente di camminare a piedi nudi su una morbida isola creata dal tatami appunto.
Letto tatami Heyia di ViverezenIl legno impiegato proviene dalla Val di Fiemme, colpita da tragici eventi nel 2018.
Tutti i materiali usati da questa azienda sono naturali, provenienti da filiera controllata, biodegradabili al 100%, per bioarredi sostenibili.

Sempre Viverezen propone anche Separè Shoji Tatami, un tatami pieghevole in fibra di cocco e giunco intrecciato, che, proprio come quelli originali, si presta ad un uso versatile, letto, ma anche divisorio.

Anche CINIUS Srl propone Tatami, un paravento in perfetto stile giapponese e Shojii, pareti scorrevoli ispirate alle tradizionali porte giapponesi.

Separè Shoji di Cinius
Queste pareti sono realizzate in massello lamellare di faggio, ideali sia per armadi a muro, sia per cabine armadio sia, infine, come divisori ambientali.
Lo scorrimento avviene su binari montati a soffitto per le ante piccole, o a soffitto e a pavimento per ante più grandi.‎ Il rivestimento può essere realizzato con tessuti di cotone trattato antimacchia o altri materiali su misura, anche carta di riso come quelle tradizionali.
Chama di Lago, divano letto futon
LAGO Spa invece realizza Chama, un divano letto matrimoniale o poltrona letto singola che prende vita da un futon e da cuscini, che all’occorrenza si possono ripiegare o distendere per formare una chaise longue a terra.

Divano letto futon di Arpel
Molto minimal è anche il divano letto futon di Arpel


Complementi d’arredo e decorazioni giapponesi


A completamento dei nostri spazi meditativi giapponesi possiamo decorare una parete con una carta da parati in stile, come Drops from Heaven di Wall & decò carta da parati su misura in tessuto non tessuto e vinile.

Carta da parati Wall&Deco in tema giapponese
In alternativa abbiamo anche la carta da parati Essence di Inkiostro Bianco carta da parati panoramica in stile giapponese in taffetà, in vinile, in fibra di vetro EQ Dekor.

Carta da parati panoramica di Inkiostro Bianco
Se non vogliamo occupare un’intera parete, molto più minimal può essere una stampa giapponese, come quelle proposte da Viverezen.

E le luci?
Lampada Vitra Akari in stile giapponeseCi sono molte case che producono lampade in carta di riso, che ricordano le tipiche lanterne giapponesi. Vitra produce le lampade Akari dal 1951, quando l‘artista americano di origini giapponesi Isamu Noguchi iniziò a progettare le Akari Light Sculptures, con carta di riso.

riproduzione riservata
Articolo: Casa in stile giapponese
Valutazione: 5.60 / 6 basato su 10 voti.

Casa in stile giapponese: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Matteoparzanese
    Matteoparzanese
    Venerdì 22 Marzo 2019, alle ore 18:24
    E se uno volesse costruirsi una esatta replica di una minka giapponese (casa tradizionale) come è descritta qui?
    In italia a chi si può rivolgere?
    rispondi al commento
    • Elena Matteuzzi
      Elena Matteuzzi Matteoparzanese
      Domenica 24 Marzo 2019, alle ore 13:39
      Penso che un qualsiasi architetto potrebbe aiutarla, documentandosi accuratamente.
      Potrebbe cominciare guardando le opzioni di progettazione on line ad esempio disponibili su Lavorincasa.it alla pagina https://www.lavorincasa.it/progettazione-casa/
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.765 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Imbiancatura casa
    Imbiancatura casa...
    5.00
  • Imbiancare casa prezzo al mq a milano monza
    Imbiancare casa prezzo al mq a...
    4.00
  • Inferriate corazzate acciaio
    Inferriate corazzate acciaio...
    329.00
  • Zoccoli forati giardino e casa verde oliva
    Zoccoli forati giardino e casa...
    9.46
  • Adesivi murali regole della casa
    Adesivi murali regole della casa...
    23.00
  • Sistema di sicurezza domestico wireless
    Sistema di sicurezza domestico...
    110.72
Notizie che trattano Casa in stile giapponese che potrebbero interessarti


Arredo casa minimalista

Arredamento - La casa minimalista è un insieme di ambienti diversi, tutti caratterizzati da linee semplici, pulite e piacevoli, da vedere nell'insieme di arredo e decorazione.

Set per cena giapponese

Cucina - Piatti e ciotole dalle forme geometriche elementari, bacchette e tovagliette in bamboo per gustare sapori orientali in casa.

Ceramiche giapponesi e bioarchitettura

Ristrutturazione - Per chi è alla ricerca di rivestimenti esterni dal forte contenuto estetico ed architettonico e non si accontenta della produzione in commercio allora

Dormire alla giapponese con il futon e il tatami

Letti e materassi - Dormire in modo sano e naturale seguendo la trazione giapponese è possibile, con futon e tatami. Ecco alcune tipologie e consigli per una corretta manutenzione.

Giardino Giapponese

Giardino - L'estetica ed il senso del rapporto con la natura nella tradizione paesaggistica del Paese del Sol Levante.

Posate per la cucina orientale

Casalinghi - La contaminazione di culture e sapori del mondo approda in cucina. Le posate ispirate alla cultura orientale offrono qualità e design, per una tavola in stile fusion.

Letti in stile giapponese

Arredamento - Il letto in stile giapponese, composto da una struttura in legno bassa e da un materasso, rappresenta la rivisitazione occidentale più confortevole del classico futon.

Ciliegi da fiore per piccoli giardini

Piante - I ciliegi giapponesi in questi giorni primaverili cominciano ad offrire un'affascinante fioritura. Sono alberi a crescita lenta adatti ai piccoli giardini.

BBQ giapponese: tecniche orientali di cotture alla griglia

Cappe e piani cucina - Carne, pesce e verdure alla griglia sul barbecue giapponese che non fa fumo da portare in tavola per cucinare a vista. Tanti modelli disponibili compresi i Kamado