Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Casa biocompatibile +

NEWS Progettazione23 Aprile 2012 ore 17:40
E' stata inaugurata a Rimini la prima Casa biocompatibile +, che ha seguito in tutte le sue fasi le prescrizioni del protocollo Mbv (Misure volontarie di bioedilizia).

È stata inaugurata a Rimini la prima Casa biocompatibile +. Questa definizione è stata ottenuta grazie al fatto che la realizzazione dell'edificio ha seguito in tutte le sue fasi le prescrizioni del protocollo Mbv (Misure volontarie di bioedilizia), previste dal Comune della riviera adriatica.

apposizione targaLa consegna della targa che certifica queste caratteristiche, da parte del comune, rappresenta il coronamento di una serie di iniziative, incominciate nel 2006 con l'inserimento nel Regolamento Edilizio locale delle Misure volontarie di bioedilizia e che porteranno a breve a concludere un secondo cantiere a impatto zero a Marina Centro ed un terzo a Miramare.

La residenza, che è stata battezzata Gaia, si trova tra via del Volontario e Via Tosi n. 13, ed è stata progettata dall'architetto Laila Filippi.

L'intervento è nato con una particolare attenzione per il luogo, un'area adiacente ad una zona di verde pubblico, protetta, riservata, ma nello stesso tempo facilmente connessa al centro cittadino. Del resto in bioedilizia costruire significa avere rispetto per l'ambiente circostante, studiandolo e utilizzandone le potenzialità per creare un benessere abitativo armonioso e naturale, a vantaggio sia dell'individuo che della collettività.

L'edificio ha ottemperato, nella sua realizzazione, al 90% delle prescrizioni stabilite da questo protocollo, raggiungendo la classe energetica A, quindi il massimo dell'efficienza energetica, oltre che la massima sostenibilità e comfort.
Questo edificio consumerà infatti meno di un terzo rispetto a quanto previsto dalle attuali normative regionali, che sono già tra le più restrittive in Italia.

L'impresa committente, la Ge.Cos Immobiliare S.p.A., a fronte di un costo maggiore al metro quadro che ha dovuto sostenere per la costruzione, pari a circa 1650 euro/mq, dovuto all'utilizzo di materiali e tecnologie sostenibili, ha però potuto beneficiare di alcune agevolazioni, sia economiche che edilizie.
Infatti ha usufruito di uno sconto del 50% per il pagamento degli oneri di urbanizzazione secondaria, oltre che di uno scomputo di 180 metri quadri sui 659 metri quadri complessivi.

residenza GaiaLa palazzina si compone di 9 unità immobiliari di varie metrature, con due o tre camere da letto, distribuite su 5 piani (quattro piani complessivi più un attico, oltre al piano interrato per i garage).

È dotata di un impianto fotovoltaico da 5,1 kWp per la produzione di energia elettrica, di un impianto solare termico da 6 collettori sottovuoto, che permetterà di risparmiare oltre il 70% dell'energia necessaria per la produzione di acqua calda, e di un impianto di raccolta delle acque piovane, utile per il raffrescamento estivo e per irrigare una parete verde.
Quest'ultima rappresenta un'installazione unica per il Comune di Rimini e permette di coniugare le esigenza del raffrescamento con l'armonia architettonica del verde verticale.

Dal 2006, anno in cui sono state adottate le Misure volontarie di bioedilizia, sono state presentate a Rimini in tutto 37 domande per accedere alla certificazione e ai rispettivi incentivi, di cui 13 nel 2011.
Per il momento gli incentivi sono riservati solo alle richieste in corso di espletamento, mentre per le nuove richieste bisognerà attendere l'entrata in vigore del nuovo RUE (Regolamento Urbanistico Edilizio). Esso conterrà anche delle nuove MVB, che sono in fase di revisione e adattamento alle nuove norme regionali e nazionali sulle prestazioni energetiche.

Inoltre l'assessore alle politiche energetiche ed ambientali, Sara Visintin, ha affermato che d'ora in poi potranno essere incentivati solo gli edifici ad energia quasi zero, e con la produzione di energia per tutti i consumi, estivi, invernali ed elettrici, proveniente per almeno il 50% da fonti rinnovabili.

gecos-spa
comune.rimini

riproduzione riservata
Articolo: Casa biocompatibile +
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.

Casa biocompatibile +: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
305.842 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
Notizie che trattano Casa biocompatibile + che potrebbero interessarti
Bioedilizia 2009

Bioedilizia 2009

Arredamento - Per l'ottavo anno Ferrara Fiere rinnova l'appuntamento con Habitat, Salone dell'arredamento e delle soluzioni abitative, che si svolgerà per due week end consecutivi.
Ristrutturare gli interni di un appartamento con i principi della bioedilizia

Ristrutturare gli interni di un appartamento con i principi della bioedilizia

Bioedilizia - Progettazione degli interni di un appartamento utilizzando principi di bioarchitettura e tenendo conto del percorso del sole per l'orientamento degli ambienti.

Tipi di biomattoni

Materiali edili - Con l'intenzione di salvaguardare l'ambiente facendo architettura, la bioedilizia compie passi da gigante relativamente ai materiali, ecco alcuni biomattoni.

Cemento ecologico, cos'è

Bioedilizia - Il cemento ecologico, un materiale nuovo all'insegna della sostenibilità e del rispetto ambientale, oggi ancora in via di sperimentazione ma presto sul mercato.

Legno cemento: applicazioni in edilizia

Progettazione - Prodotti da costruzione come i pannelli ed i blocchi in legno cemento costituiscono un interessante contributo per la realizzazione di edifici in edilizia sostenibile.

Isolanti in bioedilizia

Bioedilizia - Per costruire in modo naturale ed ecologico secondo i canoni della bioedilizia, sono molti i pannelli e i materiali isolanti ottenuti da fibre naturali e riciclabili.

Fondazioni in bioedilizia

Bioedilizia - Le fondazioni sono gli elementi alla base di una costruzione, ecco che si fa quando si decide di progettare una casa nuova seguendo i criteri della bioedilizia.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img cate81
Buongiorno,sto valutando la tipologia di impianti da utilizzare in una nuova costruzione in bioedilizia (casa in legno). il nostro comune impone per le nuove costruzioni 3kw di...
cate81 17 Gennaio 2015 ore 16:57 8
Img nicolan
Ciao a tutti. Io e la mia compagna abbiamo deciso di costruirci una villetta sul mio terreno (120 mq di abitazione e altri 50 mq di superficie accessoria, locali...
nicolan 23 Dicembre 2018 ore 18:44 3
Img nicolatenente2
Salve, è possibile avere indicazioni su buone marche di prodotti a calce (marmorino, grassello) ?Prima di tutto la salubrità, no odori, no mal di testa, no voc, poi...
nicolatenente2 03 Marzo 2018 ore 15:33 1
Img rluft
Buongiorno a tutti.Ho acquistato una casa in bioedilizia classe A, in costruzione, che mi verrà consegnata a fine 2015.A parte l'agevolazione dell'IVA prima casa al 4%, ci...
rluft 15 Maggio 2015 ore 09:17 2
Img wilson2904
Salve a tutti, non so se e quando l'argomento è stato già dibattuto, ma sarei molto curioso di sapere esperienze e conoscenze di chi ha percorso la strada della...
wilson2904 05 Marzo 2017 ore 23:00 3