Cappa: di design o incassata nel mobile?

NEWS DI Cucina31 Gennaio 2011 ore 12:57
La cappa fa parte di quel gruppo di elettrodomestici per cui il fattore estetico e' predominante. Spesso, anzi, e' l'unico criterio di scelta a cui si fa riferimento.
cappe

Cucina moderna con cappa design.Nella composizione di una cucina, la scelta della cappa è soggetta per lo piu' a criteri estetici. Non dimentichiamo, pero', che stiamo parlando di un elettrodomestico, per cui il criterio primo su cui basarsi per la scelta dovrebbe essere quello tecnico.

Innanzitutto la prima distinzione che va fatta riguarda il tipo di cappa: incassata nel mobile oppure esterna, di design o a camino classico. La versione incassata nel mobile è la più classica, rassicurante, senza tempo.
Cucina moderna con cappa incassata.
Non a caso viene scelta per lo più da un target di utenti di una fascia di età che va da 45-50 anni a 65-70, quindi per cucine oltre il primo impianto. Prendiamo dunque in considerazione questa tipologia.

Le motivazioni principali, per una scelta del genere, stanno nella facilità di pulizia, nel risultato estetico della composizione, senza particolari sconvolgimenti formali, e, soprattutto, nella, seppur minima, capacità contenitiva del mobile.

È, dunque, aSmeg. Schema cappa incasso KSET96. nche la scelta tipica nel caso di cucine per miniappartamenti dove lo spazio non è mai abbastanza. Da tener presente, a questo proposito, che lo spazio interno lasciato libero dal motore dell'elettrodomestico, varia, a seconda del modello e quindi della potenza aspirante. Più è alta la capacità aspirante, più il motore è ingombrante.

Nelle cappe da incasso di nuova generazione, il motore dovrà assicurare una portata di almeno 400 m3/h per poter assolvere al meglio la sua funzione. Il principio vale anche nel caso di cappe non da incasso.

Molte ditte consigliaSmeg. Cappa incasso KSET96. 660 m3/h.no vari metodi di calcolo per la portata, in base al volume dell'ambiente, tenendo conto anche del numero dei componenti della famiglia. Importante è anche considerare le abitudini della persona che più lavorerà ai fornelli.

Anche nel caso di motore ad incasso nel mobile, a parità di potenza di aspirazione nominale, i risultati migliori si hanno nel caso di cappa in modalità aspirante, cioè quando c'è la possibilità di far fuoriuscire i fumi direttamente all'esterno.
Faber: tubi di raccordo.
Le modalità di raccordo fra cappa e foro di uscita nel muro sono oggi tali e tanti da poter risolvere egregiamente, a livello estetico, qualche eventuale difficoltà nel caso, ad esempio, di lontananza fra cappa e foro stesso.
Elica. Schema cappa incasso Glide. Vista laterale.
Esistono in commercio vari accorgimenti, tra cui tubi di vario materiale, con sezioni fatte in modo da assicurare l'invisibilità del raccordo. Per quanto riguarda le modalità di messa in funzione, queste non variano, rispetto ad una cappa esterna.

Un eventuale frontalino estraibile, che nelle cappe di qualità è in metallo o in vetro, assicura la protezione del mobile dall'azione di vapori ed eventuali schizzi, mentre sistemi illuminanti ad hoc assicurano una perfetta visione durante le operazioni di cottura.

I filtri di ultima generazione, sono dello stesso tipo di quelli per i modelli esterni, cioè mobili, metallici, lavabili a mano o in lavastoviglie (tranne nel caso di filtri in alluminio).

Elica: Mod. Glide. 630 m3/h.In questi casi, parliamo già di prodotti di qualità, che nulla hanno a che fare con le cappe incassate di una volta, ancora presenti in alcuni modelli economici, che presentavano, ad esempio, filtri antigrasso in fogli di materiale sintetico da cambiare periodicamente, e che avevano una capacità aspirante massima di 180-200 m3/h.
cucina moderna con cappa incassata in pensili bassi.
In sintesi, è possibile, oggi, poter scegliere tranquillamente tra cappa ad incasso e cappa estetica, senza rinunciare a prestazioni ottimali in quanto a capacità di aspirazione, se, però, si è disposti a rinunciare ad un po' di spazio in più nel pensile, nel primo caso.

Anche a livello estetico le soluzioni di nuova generazione sono accattivanti, e risolvono ad esempio il problema delle cappe in pensili bassi (mansarda), o le cappe ad isola, per cui la fantasia dell'arredatore si può esprimere al meglio nella progettazione dell'involucro (in cartongesso, legno, metallo, vetro, muratura...), potendo contare su un cuore tecnico di qualità.

www.smeg.it

www.faberspa.ru

www.elica.com


arch. Raffaella Pierri

riproduzione riservata
Articolo: Cappa: di design o incassata nel mobile?
Valutazione: 5.20 / 6 basato su 15 voti.

Cappa: di design o incassata nel mobile?: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Giorgio Mazzega
    Giorgio Mazzega
    Sabato 15 Dicembre 2012, alle ore 19:58
    Le misure per l'eventuale installazione sono:
    larghezza cm.57,5, profondità cm.49, altezza massima cm.41. il diametro del tubo di scarico aria è mm.100- lungo cm.100 in verticale, curva a 90° e cm.200 orizzontale la cucina è larghezza cm.220, lunghezza cm.360 altezza cm.290.
    Ci piace far da mangiare, ma abbiamo problemi quando si cuoce carne o pesce alla griglia.
    Sicuro di un Vostro consiglio professionale ed l'eventuale fornitura dell'oggetto, con l'occasione porgo i migliori auguri di buone feste
    Giorgio Mazzega Cell. 348 8700020
    rispondi al commento
    • Arch.pierri
      Arch.pierri Giorgio Mazzega
      Lunedì 17 Dicembre 2012, alle ore 20:19
      Per Giorgio Mazzega: Per quanto riguarda le misure della cappa, sia se incassata sia se a libera installazione, c'è da tenere presente la misura del piano cottura e quindi del numero dei fuochi. Normalmente, con p.c. da 60 cm la cappa sarà ugualmente da 60 cm, lo stesso discorso sarà fatto nel caso di piani cottura da 90 o da 120 cm. Per il piano cottura da 70, siccome non tutte le aziende produttrici di cappe hanno la misura da 70 cm, molto spesso si opta per una cappa da 90 cm, anche per ragioni estetiche perchè risulta più proporzionata rispetto ai moduli in larghezza di basi e pensili. Per quanto riguarda la potenza del motore, direi che una cappa con una capacità di aspirazione pari ad almeno 350 m3/h sia sufficiente, tanto più se è prevista l'uscita del tubo all'esterno. Per i vari raccordi, questi saranno a cura dell'idraulico installatore.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Cappa: di design o incassata nel mobile? che potrebbero interessarti
Elettrodomestici da cucina per ogni stile

Elettrodomestici da cucina per ogni stile

Cucina - Quando si deve acquistare un elettrodomestico per la cucina non sempre è facile orientarsi nell?offerta, per trovare qualcosa che si adatti perfettamente
Stop all'odore di cibo per casa con le nuove cappe da cucina

Stop all'odore di cibo per casa con le nuove cappe da cucina

Cappe e piani cucina - Le nuove cappe da cucina cattura vapore e odori, super aspiranti e silenziose, possono essere discrete e a scomparsa oppure veri oggetti di culto e di design.
Cappe da cucina, guida alle nuove silenziose e anticondensa

Cappe da cucina, guida alle nuove silenziose e anticondensa

Cappe e piani cucina - Oggi è importante porre attenzione alla scelta degli elettrodomestici e la cappa non fa eccezione. Ecco i nuovi modelli silenziosi che eliminano la condensa.

Riduzione dei consumi energetici

Cucina - La cultura aiuta l'ambiente: lo studio e la conoscenza affinano la sensibilità ed Elica, con il suo studio e la sua ricerca, ha come obiettivo la sempre

Cappe che sanificano e condizionano l'aria, tanti modelli funzionali e di design

Cappe e piani cucina - Le cappe da cucina di nuova generazione non si limitano ad aspirare fumi e vapori di cottura ma aggiungono anche performance che migliorano la qualità dell'aria

Tubo cappa aspirante: meglio celato o a vista?

Cappe e piani cucina - Il tubo della cappa aspirante può essere mascherato con abbassamenti di cartongesso oppure essere lasciato a vista con l'uso di raccordi piatti, tubi a scomparsa

Dispositivi per purificare l'aria in cucina

Piccoli elettrodomestici - I nuovi dispositivi per purificare l'aria in cucina, tecnologicamente avanzati, nulla hanno a che fare con i vecchi apparecchi ingombranti e rumorosi di una volta.

Elettrodomestici che sanificano l'ambiente

Impianti - Alcuni elettrodomestici che possono filtrare e purificare l'aria dalla presenza di odori, muffe, batteri e agenti vari dannosi per le vie respiratorie.

Apparecchiature funzionali e spazio cucina

Cucina - Oltre ai tradizionali elettrodomestici, vi sono apparecchiature, tecnologicamente ed esteticamente efficienti, in grado di migliorare le funzioni dello spazio Cucina.
REGISTRATI COME UTENTE
295.470 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pavimento in laminato ad incastro milano
    Pavimento in laminato ad incastro...
    35.00
  • Trasforma vasca in doccia firenze e toscana
    Trasforma vasca in doccia firenze...
    2300.00
  • Imbiancatura pareti al mq milano
    Imbiancatura pareti al mq milano...
    5.00
  • Porta in noce tanganica
    Porta in noce tanganica...
    180.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Black & Decker
  • Weber
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.