Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Canone RAI: pagano anche gli italiani che risiedono all'estero?

Anche i cittadini che risiedono all’estero sono tenuti al pagamento del canone RAI se intestatari dell’utenza dell’energia elettrica della casa presente in Italia?
- Fisco casa

Gli italiani all'estero pagano il canone RAI?


Per gli italiani residenti all'estero è comunque previsto il pagamento del canone RAI.

Per quanto riguarda il pagamento del canone RAI, esso deve essere sostenuto anche dai cittadini italiani che hanno residenza in uno stato estero, mediante addebito in bolletta dell'energia elettrica.

Il pagamento del canone RAI è dovuto se colui che risiede in uno stato estero, disponga di un televisore all'interno di un appartamento situato nel territorio italiano. Il valore annuale del canone rai ammonta a euro 90.00, diventata nel tempo una tassa in virtù del fatto che si possiede una TV in una casa.

Canone RAI italiani all'estero
Se un cittadino residente all'estero possiede un immobile in Italia, a cui è intestata l'utenza elettrica residenziale, si presuppone che abbia una televisione, perciò è tenuto a corrispondere il canone RAI.

A decorrere dall'anno 2016, è stato disposto dal legislatore italiano l'addebito del canone RAI nella bolletta dell'energia elettrica.
Lo stesso vale anche per colui che risiede all'estero intestatario dell'utenza.

Non è esclusa la circostanza anche per chi risiede all'estero di essere esentato dal pagamento del canone RAI, fornendo all'Agenzia delle Entrate una dichiarazione sostitutiva di non detenzione, in cui si comunica di non disporre una TV nell'abitazione presente in Italia.

Nello specifico, nella dichiarazione è necessario compilare il quadro A. La stessa ha durata di un anno, ricordando che in caso di dichiarazioni mendaci si incorre in una responsabilità penale per colui che rende la dichiarazione.

Ancora, per essere valida la dichiarazione, è previsto che nelle case, per le quali il dichiarante risulta essere intestatario dell'energia elettrica, non deve essere presente alcun televisore, neanche da parte dei componenti del nucleo familiare anagrafico.

Così come per gli italiani, anche per chi risiede all'estero, qualora abbia un'età superiore ai 75 anni, con un reddito non superiore a euro 8.000,00, si è esentati dal pagamento del canone RAI, presentando la relativa comunicazione all'Agenzia dell'Entrate.

Il pagamento del canone RAI non è dovuto anche nell'ipotesi in cui nell'appartamento presente nello stato italiano, non risulta esservi nessun allaccio della corrente energetica.

riproduzione riservata
Articolo: Canone RAI: paga anche chi risiede all'estero?
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.

Canone RAI: paga anche chi risiede all'estero?: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
Notizie che trattano Canone RAI: paga anche chi risiede all'estero? che potrebbero interessarti

Arriva la cedolare secca per locazioni commerciali con canone variabile

Affittare casa - Cedolare secca per locazioni commerciale. Il contratto prevedere un canone variabile. È quanto chiarito dall'Agenzia delle Entrate con risposta ad interpello.

Nuovo modello RLI per la registrazione e la rinegoziazione del canone d'affitto

Affittare casa - Dal 1° settembre obbligatorio l'uso di un nuovo modello RLI per la registrazione contratti di locazione immobiliari e per la richiesta revisione canone d'affitto.

Si va verso l’addio del canone Rai in bolletta

Fisco casa - Possibile eliminazione dell'importo del canone rai tv dalla bolletta dell'energia elettrica. È quanto annunciato dal Premier Draghi per motivi di trasparenza.


Over 75: nuovo modello per esenzione canone RAI

Fisco casa - Alla luce delle novità degli ultimi anni riguardanti il requisito reddituale, è stato aggiornato il modello di domanda per l'esenzione dal canone RAI per over 75

Contratti di locazione a canone concordato: agevolazioni fiscali solo se c'è attestazione

Affittare casa - In caso di contratto di locazione a canone concordato non assistito, per le agevolazioni fiscali è necessaria l'attestazione delle organizzazioni di categoria.

Riduzione del canone di locazione

Affittare casa - Nel caso di locazioni immobiliari destinate all'uso abitativo, non sempre, anzi quasi mai, il canone di locazione può essere abbassato senza nuovo accordo tra le parti.

Tassa sull'ombra dei balconi tra smentite e preoccupazioni

Fisco casa - Per il nuovo anno dovremo aspettarci una nuova tassa sull'ombra di balconi, verande e simili? Così parrebbe in base alla Legge di Bilancio, ma arrivano le smentite

Pagamento del canone di locazione

Affittare casa - In tema di pagamento del canone di locazione, le parti del contratto devono rispettare delle regole, previste dalla legge e/o dal contratto, riguardo i tempi e i modi.

In aumento la cedolare secca su affitti concordati

Fisco casa - Manovra 2020: quali gli effetti per i contribuenti. Triplicano le imposte ipotecarie e catastali e aumenta al 12,5% la cedolare secca. Vediamo quali sono le novità