• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Come scegliere il miglior cancello a battente per casa

Il cancello a battente è il biglietto da visita della propria abitazione, ne esistono di tantissime forme e materiali differenti ed ecco come scegliere quello giusto
Pubblicato il

Come scegliere un cancello a battente


Iniziando dalla definizione su cos'è un cancello ad ante battenti: questa tipologia di cancelli ha una o due ante che ruotano su dei perni centrali che gli consentono di aprirsi, verso l'esterno o l'interno a seconda delle scelte progettuali, date spesso dalla disponibilità di spazio.
Sarà possibile installare un cancello manuale che ovviamente sarà il più economico, oppure uno automatico. Ai cancelli elettrici ovviamente si dovranno aggiungere il costo del kit di aperture e delle spese di installazione.

A seguire vedremo che nella scelta, saranno presenti anche altre variabili tra cui forme, materiali, dimensioni e ovviamente un po' di normativa vigente.

La cosa più importante da prendere in considerazione, però, è il fatto che il cancello risulta essere a tutti gli effetti il biglietto da visita della propria abitazione.


Requisiti per la scelta di un cancello


Prima di acquistare un cancello bisognerà prendere in considerazione diversi requisiti, a iniziare dall'estetica, perché dovrà essere abbinato sia allo spazio d'ingresso che a una eventuale recinzione preesistente.

Da tenere in considerazione anche, ma questo varierà da comune a comune, eventuali vincoli architettonici.
Cancello diogene by TecnomatCancello a battente Diogene della Tecnomat

Ovviamente, l'apertura non deve disturbare i residenti o i passanti nel caso questo si apra verso l'esterno.

I materiali con cui sono fatti i cancelli a battente sono essenzialmente quattro: metallo o più nello specifico in ferro battuto e acciaio, in legno o più raramente, in PVC.

CONSIGLIATO amazon-seller
Kit cancello elettrico faac
€ 397.9
COMPRA


Infine come detto, la scelta cadrà su un cancello elettrico oppure manuale per cui bisognerà considerare, nel primo caso, un costo aggiuntivo sia per quanto riguarda l'installazione che per costi aggiuntivi in bolletta.


Cancello a battente o scorrevole


In base a cosa si sceglie l'apertura di un cancello scorrevole o a battente?

Come si nota dello schema, in base alla configurazione dell'entrata o per semplici esigenze personali. è possibile scegliere tra questi due tipi di soluzioni.
Cancello scorrevole e cancello ante battentiCancello scorrevole e cancello ante battenti

L'apertura a battente che, a seconda del tipo di montaggio ,potrà aprirsi a 90° o 180°, necessita di spazio all'interno o all'esterno e viene scelto quanto alla destra o alla sinistra dell'ingresso non c'è abbastanza spazio per l'installazione di un modello con apertura scorrevole.

Nello scegliere un cancello a battente però, bisognerà tener conto anche della morfologia del terreno presente in loco.

Cancello installato in salitaCancello installato in salita

Vediamo come, nella foto qui in alto, si è dovuto procedere a un'installazione rialzata per via della pendenza del terreno. Bisognerà valutare quindi sul momento se questa è un'opzione navigabile per via di tanti elementi.

Per fare un esempio, se si possiede un cane, è preferibile optare per un altro tipo di cancello.


Quale materiale scegliere per il cancello a battente?


Come accennato sopra, essenzialmente esistono 4 materiali differenti da scegliere per un cancello.
Cancello a due ante della Tecnomat modello ParideCancello a due ante della Tecnomat modello Paride

I cancelli realizzati in alluminio sono i più costosi (al netto di lavorazioni particolari), ma anche quelli che offrono un design più moderno.

Molti modelli di questo tipo sono acquistabili a prezzi ottimi da Tecnomat.

Cancello in alluminio ad una sola antaCancello in alluminio a una sola anta

Hanno una resistenza decisamente superiore alle altre tipologie, visto che non arrugginiscono e non hanno bisogno di molta manutenzione a parte una lavata di tanto in tanto.

Cancello in ferro battuto a ViennaCancello in ferro battuto a Vienna

I cancelli in ferro battuto sono i più solidi, pesanti e resistenti ma richiedono degli speciali trattamenti di tanto in tanto con prodotti antiruggine.

Hanno la particolarità di poter essere modellati e lavorati per dar loro forme e decorazioni tra le più disparate, come l'esempio della foto in alto di un cancello a Vienna che è un vero e proprio capolavoro.

Cancello automatico in legno ad ante battentiCancello automatico in legno ad ante battenti

I cancelli in legno risultano essere più leggeri ma anche rusticamente eleganti. Ovviamente non saranno resistenti come le due precedenti opzioni.

Nel caso in cui non dovessero esser stati pretrattati bisognerà dar loro una mano di impregnante o di pittura per legno, in modo da renderli inattaccabili dalle intemperie.

Cancello in PVCCancello in PVC

Infine, i cancelli in PVC risultano essere i più leggeri, i meno costosi ma sicuramente i meno belli. La manutenzione che richiedono è pressoché nulla, ma hanno anche il grosso difetto, per praticamente tutti i modelli, di non poter essere automatizzati.


Installazione di un cancello a battente: normativa vigente


Essenzialmente si può stare tranquilli perché per installare un cancello non occorre un particolare permesso o un'autorizzazione da parte del Comune.


Le opere funzionali alla delimitazione dei confini dei terreni, tra cui rientrano anche i cancelli ad ante battenti, devono essere considerate sulla scorta dell'impatto effettivo che determinano sul preesistente assetto territoriale.

Ergo, per queste opere, è sufficiente la SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) a patto che queste abbiano altezze modeste e quindi non superino in concreto la soglia della trasformazione urbanistico-edilizia.

Al contrario, se questa soglia dovesse essere superata, il permesso di costruire risulterà necessario.

CONSIGLIATO amazon-seller
Cancello a battente
€ 299
COMPRA


Quindi, quando il cancello risulta funzionale solo a delimitare la singola proprietà privata, questo sarà inquadrato tra gli interventi di finitura di spazi esterni e rientrerà tra le ipotesi di edilizia libera.


Come funziona un cancello automatico a battente


L'automazione cancelli risulta una soluzione decisamente comoda, basti pensare all'opzione di non dover scendere dall'auto per aprirli durante una giornata di pioggia.

Motorizzare cancello a battente: schema by Faac
Motorizzare cancello a battente: schema by Faac

Il cancello automatico a battente funziona grazie a una centralina che riceve un segnale inviato da un telecomando a distanza (in alcuni casi anche da app per telefono) che ordinerà al motore, che potrà essere anche interrato, di attivarsi.

Uno o più braccia meccaniche munite di pistone, infine, faranno tutto il resto del lavoro.

La luce di un cancello non è obbligatoria per legge
I cancelli automatici possono anche essere dotati di una luce di segnalazione ma questa non è obbligatoria per legge.

Esistono diverse aziende molto valide a cui rivolgersi per automatizzare il proprio cancello, tra cui la FAAC e la Dieffematic. Entrambe propongono diverse soluzioni per l'automazione dei cancelli ad ante battenti.


Quanto costa un cancello elettrico a battente


Il costo di un cancello elettrico a battente varia soprattutto a seconda del peso.
Per quanto scritto fin'ora ,quindi, si evince che il costo maggiore sarà un impianto per un cancello in ferro battuto.

I prezzi di riferimento per installazione e automatizzazione di un cancello sono:

Motore per cancello elettrico max 500 kg200 € - 500 €
Motore cancello battente i 500 kg800 € - 1300 €
Telecomando e fotocellula20 € - 80 €
Quadro elettrico cancello automatico150 € - 300 €
Costo installazione cancello battente < 500 kg800 € - 1200 €
Costo installazione cancello > 500 kg1200 € - 4000 €


Come detto questi prezzi sono solo un riferimento perché non tengono conto di cancelli speciali o particolari conformazioni del terreno.

Sarà sempre meglio comunque chiedere un preventivo per avere una stima perfetta.

riproduzione riservata
Cancello a battente quale scegliere
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Cancello a battente quale scegliere: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.264 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img antipodo
Ciaovivo in un abitazione insieme ad altre 3 famiglie.La situazione è questa, abbiamo una stradina parte comune dove loro 3, in questa stradina, la usano quotidianamente...
antipodo 05 Dicembre 2023 ore 19:33 2
Img angelo bartesaghi
Buongiorno, sono proprietario di un appartamento all'interno di un piccolo condominio.Il giardino comune del condominio confina con la casa in cui sono nato, all'interno della...
angelo bartesaghi 27 Giugno 2023 ore 11:11 3
Img barenco.f
Salve ho installato il videocitofono BTicino 317014  ma sembra non si possa installare un pulsante esterno per l'apertura del cancello. Qualcuno può aiutarmi?...
barenco.f 21 Gennaio 2023 ore 11:19 3
Img minguccio68
Cari utenti buonasera.A riguardo della serratura cui all'oggetto volevo chiedere quanto segue.Da circa 2 mesi, ho acquistato una nuova abitazione con cancello d'ingresso...
minguccio68 13 Settembre 2021 ore 09:14 4
Img ste65
Ciao,abito in una casetta indipendente in una stradina privata e ho la servitù di passo.Il mio ingresso non è sulla strada comunale ma 50 metri dentro.Posso mettere...
ste65 07 Settembre 2021 ore 17:58 3