• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Come cambiare colore ai mobili di legno

Il fai da te in casa può essere molto utile ma soprattutto divertente, ad esempio per cambiare colore ai mobili di legno ormai rovinati per dargli nuova vita
Pubblicato il

Cambiare colore mobile legno


Cambiare colore ai mobili è un lavoro che, se fatto da un professionista potrebbe costare cifre non indifferenti. Se non si ha il bisogno di finiture particolari è tranquillamente un lavoretto fai da te alla portata di tutti quanti.

Il punto sta nel sapere cosa esattamente serve per lavorare e soprattutto, non sporcare troppo.
Alcuni mobili andranno ad esempio smontati, altri invece potranno essere verniciati semplicemente smontando finiture e maniglie.
Come per ogni lavoro che si rispetti in ogni caso, l'importante è programmare una scaletta da seguire con tutti i vari passaggi per un risultato ad hoc.

In questo modo si potranno risparmiare soldi e soprattutto, esser soddisfatti delle proprie fatiche. Il lavoro manuale infatti risulta essere anche decisamente terapeutico.


Come dipingere un mobile in legno


Per verniciare un mobile è possibile procedere in due maniere distinte: dipingere senza sverniciare o carteggiando prima.
Ovviamente in questo caso specifico si parlerà di mobili in legno perché per altri materiali procedimenti e prodotti da usare saranno differenti.

Fase di carteggio del mobile
Per cambiare colore ad un mobile senza sverniciare servirà una vernice estremamente coprente con cui dipingere direttamente sul mobile di legno e un paio di mani più un'altra di vernice trasparente alla fine.

CONSIGLIATO amazon-seller
Vernice coprente per legno
€ 18.9
COMPRA


Conviene tuttavia come prima cosa dare una mano di Primer o fondo aggrappante.
Cosi si renderà la superficie idonea per passare in seguito, una vernice adatta per il legno del colore che si è scelto.

Anche in questo caso andranno date un paio di mani come si vedrà a seguire.

Quest'ultima si rivela anche un'ottima soluzione, oltre che per dipingere mobili vecchi, anche nel caso in cui si debba verniciare le porte interne senza carteggiare.


Cosa serve per dipingere un mobile. l'occorrente


Dopo questa premessa ecco cosa serve per iniziare il lavoro.
Per prima cosa bisognerà munirsi di un telo in plastica da mettere in terra per non sporcare. Ovviamente, se si ha uno spazio esterno sarà tutto molto più semplice.

Proteggere il pavimento con un telo di plastica
Preso questo bisognerà munirsi di:

  • vecchi vestiti;

  • un paio di guanti da lavoro;

  • scotch di carta per ricoprire le parti da non verniciare;

  • un kit di pennelli;

  • le varie vernici.


CONSIGLIATO amazon-seller
Pennelli legno kit workpro
€ 6.8
COMPRA


Se invece si vuole andare con il metodo del carteggio bisognerà prendere anche:

  • carta vetrata a grana fine o una levigatrice;

  • stracci in microfibra per spolverare.


Come dipingere un mobile nel modo giusto


Dipingere un mobile sembra cosa facile e con le dovute accortezze in effetti lo è. Esistono alcune tecniche per far sì che non si vedano brutte finiture, come degli evidenti segni di pennello.

Ricordarsi di togliere o proteggere le maniglie e i pomelli
Il primo passo, ancor prima della preparazione della superficie, sarà quello di togliere pomelli e maniglie o, se non fosse possibile, proteggerle con lo scotch di carta.

Tornando alle tecniche per scongiurare inestetismi, potrebbe accadere che la pittura venga passata troppo con il pennello sulla superficie.

Non esagerare con le mani di vernice
Per evitarlo basterà durante la pittura a pennello stendere la vernice senza passarlo continuamente sullo stesso punto.

Potrebbe altresì succedere che lo strato di vernice vecchio non sia stato carteggiato bene lasciando intravedere i segni del pennello. Per far questo bisognerà carteggiare alla perfezione con carta vetrata fino a quando, passandoci la mano sopra, scorrerà perfettamente.

levigatrice bosch
Infine, un'ultima possibilità è che siano stati utilizzati prodotti bicomponenti vecchi.

In questo caso potrebbe accadere che la reazione avvenga in maniera da non permettere ai prodotti di dilatarsi nella giusta maniera per ottenere uno strato uniforme.

Attenzione quindi sempre alla scadenza.


Come dipingere mobili vecchi: preparazione della superficie


Ora bisognerà preparare bene la superficie, passaggio spesso trascurato.
Iniziare quindi, rimuovendo la vernice esistente se presente.

Sarà possibile farlo in vari modi: con una spatola rigida per togliere il grosso e in seguito utilizzando la carta vetrata. Si potrà eseguire l'operazione manualmente oppure utilizzando una levigatrice. Quella della BOSCH BSH Elettrodomestici modello Easy Pex 220 è perfetta e costa poco.

levigatrice boschLevigatrice Bosch Easy Pex 220

In questo passaggio meglio munirsi di mascherina antipolvere.
Se rimangono dei residui sarà possibile utilizzare dei solventi chimici per eliminare tutto.

Una fessura nel legno da eliminare
Ora bisognerà riempire eventuali buchi e crepe con del buon stucco per legno ad esempio il prodotto della Polyfilla, con l'ausilio di una spatola rigida.

Carteggiare, quindi, molto bene il mobile con carta vetrata a grana fine, una volta asciugato lo stucco, per livellare bene la superficie.

Applicazione stucco per legno Polyfilla
È importante passare la carta vetrata seguendo il senso delle venature.
Inumidire infine uno straccio in microfibra per rimuovere tutti gli eccessi di segatura e polvere.


Dipingere mobili: la pittura


Utilizzare delle vernici che si seccano molto lentamente.
Queste allungheranno un po' le tempistiche ma daranno la garanzia di lasciare meno segni del pennello sulla superficie.

Iniziare a dipingere sempre dall'alto
Intingere quindi il pennello nella vernice e iniziare dall'alto verso il basso del mobile. Bisognerà ripassare 3-4 volte. Per eliminare eventuali eccessi di vernice utilizzare un altro pennello pulito.

Eventuali segni lasciati dal pennello in questa fase andranno a scomparire man mano che la vernice si seccherà.


Cambiare colore mobile legno senza carteggiatura


Cambiare colore al mobile laccato è possibile anche senza carteggiatura preliminare. Basterà ovviamente utilizzare i prodotti giusti e lo si potrà fare senza perdere troppo tempo in questa operazione.

CONSIGLIATO amazon-seller
Vernice legno effetto gesso
€ 16.9
COMPRA


La vernice migliore da scegliere sarà quella effetto gesso, soprattutto se il mobile di partenza ha un colore anonimo, scegliendo la tinta preferita.
In questo modo si potrà creare un mobilio tutto nuovo. La cosa essenziale è che prima di procedere venga steso il primer per legno.

Tipi di primer per legno per verniciare mobili


Esistono però svariati tipi di primer per legno: quale scegliere?

Essenzialmente è bene chiedere a un professionista del settore (in negozio) perché le casistiche sono veramente troppe da descrivere in un singolo articolo.

Praticamente il prodotto varierà a seconda della vernice utilizzata.
Un primer per vernice acrilica, ad esempio, non è lo stesso di quello per una vernice sintetica.

Sarà possibile passare il primer anche con un piccolo rullo
Nel caso in cui si abbia fretta però c'è anche la possibilità di acquistarne uno universale che sarà utilizzabile con qualsiasi tipo di vernice.


Dipingere mobili non carteggiati


Iniziare pulendo alla perfezione la superficie del mobile con un detergente sgrassante e passare poi una spugnetta abrasiva sulla superficie.
Quelle utilizzate in cucina andranno benissimo.

Ora mescolare bene il primer nel barattolo e con un piccolo rullo (di quelli per legno, ferro, metallo, pvc DEXTER 110/150 mm in vendita da Leroy Merlin) o con un pennello, stendere uno strato non troppo spesso sul mobile.
Questo dovrà essere uniforme e dovrà asciugare per almeno 2 o 3 ore.

La prima mano di vernice non va diluita
Adesso per cambiare colore al mobile iniziare a lavorare con una pennellessa stendendo una prima mano senza diluire la vernice. In questa fase ci vuole precisione e bisognerà applicare il prodotto a piccoli tratti con pennellate rapide ma dense di colore.


Finita questa mano attendere circa 1 ora (o più se indicato sulla scatola) per poi procedere con la stesura della seconda.


Come verniciare un mobile: lucidare


Una volta che tutto è finalmente asciutto sarà il momento, finalmente, di dare la cera. Questo passaggio è da saltare se si vuole un mobile stile shabby altrimenti è indispensabile perché la pittura effetto gesso risulta essere molto porosa.

Passare la cera o della vernice protettiva
Con una spugna o un pennello morbido e pulito applicare la cera per donare brillantezza alla vernice colorata appena applicata. Lucidare, infine, per mezzo di un panno senza pelucchi, tutta la superficie.

Mobile riverniciato con stile vintage
Infine, se piace l'effetto decorativo stile vintage bisognerà a carteggiare alla fine sui punti più esterni (foto sopra), quelli in pratica che andrebbero a deteriorarsi prima naturalmente.

riproduzione riservata
Cambiare colore mobile legno
Valutazione: 4.80 / 6 basato su 5 voti.
gnews

Cambiare colore mobile legno: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.271 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI