Bonus verde 2018: cos'è e come funziona

NEWS DI Detrazioni e agevolazioni fiscali04 Novembre 2017 ore 09:48
Bonus verde introdotto dalla Legge di Bilancio 2018 per incentivare le spese di ristrutturazione e sistemazione delle aree verdi di giardini balconi e terrazzi.

Che cos’è il bonus verde?


Si tratta del bonus destinato a tutte le spese effettuate per la sistemazione del verde nei giardini, balconi e terrazzi di ville o appartamenti. Chi nel 2018 ha un'area verde da abbellire con piante e fiori o vuole ristrutturare quella esistente, potrà beneficiare di un'agevolazione fiscale per le spese sostenute.

Il contribuente disporrà infatti di uno sconto fiscale potendo, in sede di dichiarazione dei redditi, detrarre la spesa nella misura del 36%.

Bonus ristrutturazione giardini
Il bonus è stato introdotto con la Legge di Bilancio 2018, tuttora in corso di approvazione in Parlamento. Per avere una conferma definitiva della misura fiscale in questione, occorre attendere la pubblicazione della legge nella Gazzetta Ufficiale.
Lo scopo prefissato dal Governo è quello di incentivare le zone verdi nelle aree urbane, riqualificandole ed estendendone gli spazi. Per poter dare attuazione a tale misura lo Stato ha messo da parte una somma pari a 60 milioni di euro.

Si tratta di un'importante novità sulla casa , contenuta nella manovra di bilancio, che si affianca al rinnovo dei benefici fiscali relativi alle ristrutturazioni e all’acquisto di mobili.

Secondo le previsioni del Governo, tale beneficio fiscale dovrebbe incentivare chi fino ad ora non disponeva di abbastanza denaro per sistemare e curare gli spazi esterni delle proprie case.

Si rende opportuno capire cosa prevede la nuova normativa, quando e a quali condizioni è possibile beneficiare dello sgravio fiscale relativo al rifacimento di giardini e terrazzi.


A chi spetta la detrazione fiscale


La detrazione fiscale del 36% introdotta con la nuova manovra di bilancio spetta ai proprietari di immobili a uso abitativo. Non deve trattarsi necessariamente di immobili in corso di ristrutturazione, come previsto per altre detrazioni fiscali. Lo stato dell’immobile non costituisce un requisito per poter beneficiare della normativa.

Poiché gli immobili presi in considerazione devono essere destinati ad abitazione civile non rientrano nell’ambito di applicazione della norma uffici, stabilimenti, magazzini o negozi.

Spese impianti irrigazione
Si tratta di una misura introdotta non a favore delle persone o delle famiglie ma connessa alla casa. Il bonus, infatti, è previsto per riconoscere un vantaggio fiscale per coloro che hanno il possesso o la detenzione, in forza di un titolo idoneo, dell’immobile sul quale vengono effettuati gli interventi di ristrutturazione e manutenzione delle aree verdi.
Si vuole così incentivare la sistemazione degli spazi esterni agli immobili ad uso abitativo.

Siamo di fronte a una vera e propria novità, in quanto fino ad oggi nessun incentivo o sgravio fiscale ha interessato il verde urbano. Si potranno così affrontare le spese necessarie per poter abbellire giardini, terrazzi e balconi.

Il bonus non riguarda esclusivamente i proprietari di ville o singole unità abitative: è importante sapere, infatti, che la misura fiscale riguarda anche immobili facenti parti di uno stabile condominiale. L'incentivo è dunque rivolto sia a privati proprietari di case isolate che a interi condominii. L'obiettivo è quello di creare nuove aree verdi nell’ambito delle città, riqualificare e fare interventi di manutenzione di quelle esistenti.


Quali spese possono essere detratte


Possono fruire della detrazione fiscale del 36% coloro che sostengono delle spese per rendere più verde le aree urbane; si pensi alle spese finalizzate, ad esempio, all’acquisto di semi, fiori, vasi, piante da sistemare nei giardini o su balconi e terrazzi.

Gli interventi oggetto della normativa consentono la sistemazione delle aree verdi scoperte private di edifici esistenti, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e pozzi.

Il beneficio fiscale potrà essere utilizzato anche per la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili. Può anche trattarsi di spese per acquisto di fertilizzanti.

La normativa riguarda esborsi effettuati per interventi di manutenzione o attività di progettazione effettuate da professionisti del settore.

Non potranno beneficiare di agevolazioni fiscali le spese effettuate con l'intento di abbellire l’interno delle proprie abitazioni.


Quanto si può spendere e a quanto ammonta la detrazione


La detrazione fiscale sull’Irpef ammonta al 36% della spesa sostenuta nel corso del 2018.
Si evidenzia che la normativa entrerà in vigore il prossimo anno e vedrà coinvolte le spese effettuate a partire dal 1° gennaio 2018.

Bonus verde per balconi e terrazzi
La detrazione fiscale dovrà essere divisa in 10 quote annuali. Per ciascuna unità immobiliare vi è un tetto massimo di spesa pari a 5.000 euro. Se si spende più di 5.000 euro si potrà detrarre al massimo un importo di 1.800 euro (cioè il 36% di 5.000 euro).

Diverso è il caso in cui si abbia una seconda casa; in tal caso si avranno a disposizione 5.000 euro di spesa per ciascuna unità immobiliare. In questo caso per l'incremento del verde cittadino si potranno spendere fino a 10.000 euro complessive.

In riferimento a condomini, qualora venga effettuata una spesa relativa a parti esterne comuni agli appartamenti del condominio, il limite di spesa dovrà essere moltiplicato per il numero delle unità immobiliari.

Facciamo di seguito un esempio per comprendere a quanto ammonta il bonus fiscale.
Se a partire dal 2018 decido di sistemare il giardino della villa e per farlo sostengo una spesa di 1000 euro potrò portare in detrazione un importo di 360 euro in 10 anni.

I benefici fiscali non si trasmetteranno agli eredi in caso di decesso di colui che ha sostenuto la spesa.


Modalità di pagamento delle spese per aree verdi


Bisogna ricordare che per poter beneficiare della detrazione fiscale del 36% della spesa effettuata, è necessario che la stessa sia documentata. Al fine di rendere tracciabile l’operazione si dovrà utilizzare per il pagamento della somma di denaro il bonifico parlante.

Sarà inoltre necessario conservare le ricevute dei bonifici, le fatture rilasciate dopo la transazione e gli scontrini con il proprio codice fiscale.


riproduzione riservata
Articolo: Bonus verde per ristrutturazione e irrigazione spazi esterni
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Bonus verde per ristrutturazione e irrigazione spazi esterni: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Bonus verde per ristrutturazione e irrigazione spazi esterni che potrebbero interessarti
Regolamento condominiale contrattuale e posizione dell'inquilino

Regolamento condominiale contrattuale e posizione dell'inquilino

Il regolamento condominiale non dev'essere rispettato dall'inquilino se il proprietario non l'ha accettato o se non c'è uno specifico accordo...
Nuovo iter per il Catasto

Nuovo iter per il Catasto

Avviata una fase sperimentale per la nuova procedura di iscrizione in Catasto di immobili di nuova costruzione.
Unità immobiliare

Unità immobiliare

Vi illustriamo la nozione di unità immobiliare e le principali caratteristiche della stessa in relazione agli obblighi previsti dall'ordinamento giuridico.
Spese condominiali per la casa coniugale

Spese condominiali per la casa coniugale

Marito e moglie sono proprietari (in comunione dei beni) di un?unità immobiliare ubicata in condominio...
Inquilino moroso per mancata corresponsione della quota condominiale

Inquilino moroso per mancata corresponsione della quota condominiale

In uno stato di morosità, l'amministratore di condominio, oltre al tentativo bonario di recupero del credito, tanto il proprietario, tanto l'usufruttuario, potrebbero essere oggetto di un'azione monitoria per la...
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.207 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Serramenti pvc
    Serramenti pvc...
    210.00
  • Pratiche detrazioni fiscali
    Pratiche detrazioni fiscali...
    500.00
  • Pannello termoisolante sottotegola Fibrotek
    Pannello termoisolante sottotegola...
    39.60
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Klover termostufa a legna 25kw solo riscaldamento
    Klover termostufa a legna 25kw...
    3301.00
  • Stipite in legno
    Stipite in legno...
    190.00
  • Binario pacchetto a
    Binario pacchetto a...
    45.00
  • Credenza italiana in legno di mogano
    Credenza italiana in legno di...
    600.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.