• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Bonus sicurezza 2023, cosa prevede e come ottenerlo

Vediamo insieme in cosa consiste il Bonus Sicurezza 2023, qual è la soglia di spesa, chi a norma di legge può richiederlo e cosa prevede la normativa in materia
Pubblicato il

Bonus sicurezza 2023


Insieme a tante altre detrazioni fiscali, anche il Bonus sicurezza è stato confermato fino a fine 2024.
Questo bonus è strettamente collegato a tutte le spese necessarie per l'acquisto e l'installazione di sistemi di sicurezza per la casa, la cui funzione dovrà essere appunto quella di prevenire e/o ridurre il rischio furto, aggressione, danni alle cose private etc. così come definito dalla circolare dell'Agenzia delle Entrate.

Bonus sicurezza 2023 - sistemi di sicurezza
Bonus sicurezza 2023 - sistemi di sicurezza

Ovviamente, per accedere alle detrazioni, tutti i sistemi installati dovranno essere rispondenti alle norme tecniche del settore.

Il bonus consiste in una detrazione fiscale del 50% sull'IRPEF con limite massimo di spesa pari a 96.000 €.

Vediamo insieme chi ha diritto a ricevere il bonus, come fare per richiederlo e quali sono le opere comprese.


Bonus sicurezza: chi può richiederlo?


Il bonus sicurezza è vincolato ad alcune condizioni riguardanti il legame che il richiedente, ovvero colui che vuole usufruire della detrazione IRPEF, ha con l'immobile oggetto dei lavori di messa in sicurezza.

Bonus sicurezza chi può richiederlo
Bonus sicurezza chi può richiederlo

Infatti, per richiedere il bonus sicurezza bisognerà essere:

  • proprietari e nudi proprietari dell'immobile;

  • soggetti locatari;

  • soggetti che hanno un diritto reale sull'immobile: usufrutto, uso, abitazione;

  • soggetti comodatari;

  • soci di cooperative;
    imprenditori individuali per immobili che non sono beni strumentali;

  • familiare convivente del soggetto che ha la proprietà dell'immobile, se sostiene la spesa, documentata con le fatture;

  • coniuge, anche separato, del soggetto che ha la proprietà dell'immobile, se sostiene la spesa, documentandola con le fatture;

  • convivente del soggetto proprietario dell'immobile, che sostiene la spesa e a cui sono intestate le fatture.


Come richiedere il Bonus Sicurezza e come riscattarlo


Condizione necessaria per porter richiedere e ottenere il bonus sicurezza è quella di conservare tutti i documenti relativi alle spese sostenute, ricordandosi di pagare ogni singola cosa con un bonifico.

Bonus sicurezza 2023 e detrazioni fiscali
Bonus sicurezza 2023 e detrazioni fiscali

Nella causale del bonifico dovranno essere indicati i seguenti dati:

  • codice fiscale del soggetto che dovrà beneficiare del bonus;

  • partita IVA della ditta che esegue l'intervento;

  • la causale del versamento con riferimento all'art 16-bis del Dpr 917/1986;

  • il numero della fattura con la data emessa dall'installatore o dal negozio in cui si acquistano i dispositivi di sicurezza siano essi attivi o passivi;

  • l'importo totale.


Come già detto, il tetto di spesa non dovrà superare i 96.000 € e la detrazione pari al 50% potrà essere richiesta al momento della dichiarazione dei redditi.
La stessa verrà erogata a rate per un periodo di 10 anni, così come accade per tutti i bonus.

È importante sapere, inoltre, che se si usufruisce del bonus sicurezza non sarà possibile richiedere lo sconto in fattura alle ditte che eseguiranno i vari interventi.


Quali interventi sono compresi nel Bonus Sicurezza?


Il bonus sicurezza, anche noto come bonus porte blindate o bonus inferriate differentemente da altre agevolazioni che riguardano la casa, non è legato ai lavori di ristrutturazione.

Ciò vuol dire che è possibile richiederlo anche se si tratta di un immobile di vecchia data in cui non è in corso alcun tipo di lavoro di manutenzione straordinaria.

Questo bonus comprende sia le spese per l'acquisto degli impianti di sicurezza sia quelle per l'installazione degli stessi.

Per impianti di sicurezza s'intendono sia quelli di sicurezza attiva che quelli di sicurezza passiva.

Bonus sicurezza 2023 impianti di allarme
Bonus sicurezza 2023 impianti di allarme

Gli impianti di sicurezza attiva sono quelli che neutralizzano la presenza del malintenzionato solo dopo che questo è riuscito a introdursi nell'appartamento.

Si fa riferimento, quindi, al classico antifurto, al circuito di telecamere, alle sirene di allarme e a tutti quei dispositivi che avvisano il proprietario di casa e la polizia della violazione della proprietà.

Sistemi di sicurezza passiva - Bonus sicurezza 2023
Sistemi di sicurezza passiva - Bonus sicurezza 2023

I dispositivi di sicurezza passiva, invece, sono tutte quelle installazioni, come cancelli, inferriate, porte blindate, serrature di sicurezza, offendicula etc, la cui funzione è appunto quella di impedire o quantomeno ostacolare il malintenzionato che intende violare la proprietà privata..




Tra i sistemi di sicurezza attiva non possono usufruire delle agevolazioni e quindi del bonus sicurezza 2023, i contratti stipulati con istituti di vigilanza privata.

Vediamo insieme nel dettaglio quali impianti di sicurezza sono ricompresi:

  • rafforzamento, sostituzione o installazione di cancellate o recinzioni murarie degli edifici;

  • apposizione di grate sulle finestre o loro sostituzione;
  • porte blindate o rinforzate;

  • apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini;

  • installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti;

  • apposizione di saracinesche;

  • tapparelle metalliche con bloccaggi;

  • vetri antisfondamento;

  • casseforti a muro;

  • fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati;

  • apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline.


In definitiva per mettere in sicurezza la vostra casa il consiglio è quello di usufruire di questo Bonus visto che la sua data di scadenza è stata prorogata fino al 31 dicembre 2024.

riproduzione riservata
Bonus sicurezza 2023
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.608 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img simona denti
Buongiorno, posso usufruire del bonus mobili nel 2023 per il mio appartamento, avendo fatto il condominio di cui faccio parte il tetto nel 2022?Se sostituisco le persiane in pvc...
simona denti 31 Maggio 2023 ore 18:25 2
Img simoneruspaggiari
Buongiorno, ho effettuato una ristrutturazione presso la mia abitazione ed ho aperto una CILA presso il comune. Oltre ai lavori di ristrutturazione ho effettuato la sostituzione...
simoneruspaggiari 05 Dicembre 2019 ore 10:16 1
Img ivanor
Buongiorno, spero di essere nella sezione giusta; vorrei montare nella mia seconda casa le inferriate estensibili a porta e finestre per aumentare la sicurezza. Ho letto che posso...
ivanor 23 Ottobre 2019 ore 15:48 4