Bonus ristrutturazione 2019 e lavori ammessi

NEWS DI Detrazioni e agevolazioni fiscali21 Gennaio 2019 ore 09:42
Bonus ristrutturazione 2019: quali sono le tipologie di lavori di riqualificazione edilizia per i quali è possibile fruire della detrazione fiscale Irpef del 50%

Detrazioni fiscali ristrutturazioni: in quali casi?


Quando si decide di effettuare dei lavori in casa spesso ci si chiede se rientrino o meno nelle agevolazioni fiscali riconosciute dalla legge . Il groviglio di norme non aiuta di certo a districarsi nell'ambito di un argomento piuttosto complesso.

Per chi si appresta ad effettuare dei lavori di ristrutturtazione, frequenti sono i dubbi in ordine alle tipologie di interventi ammessi al bonus ristrutturazione. Vediamo cosa dice l’Agenzia delle Entrate in materia.

In questo articolo cercheremo di fare chiarezza affinché il lettore interessato possa essere più consapevole delle situazioni affrontate, evitando di incorrere in spiacevoli sanzioni.

Manutenzione straordinaria edifici
Gli interventi eseguiti sulle singole unità immobiliari situati sul territorio dello Stato e fiscalmente agevolabili sono previsti alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia).

Si tratta di interventi di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia. Non rientrano nei benefici fiscali i lavori di manutenzione ordinaria salvo che siano riconducibili a più vasti interventi di ristrutturazione.

I lavori oggetto di detrazione ristrutturazione devono essere eseguiti su unità immobiliari residenziali appartenenti a qualsiasi categoria catastale. Sono infatti comprese anche le opere realizzate sulle pertinenze dell’immobile.

Da tenere distinti sono gli interventi oggetto di detrazioni fiscali che possono essere eseguiti nell’ambito degliedifici condominiali. Gli interventi devono essere realizzati sulle parti comuni degli stabili condominiali e comprendono anche i lavori di manutenzione ordinaria, esclusi in caso di singole unità immobiliari.

Di seguito analizzeremo le varie tipologie di opere agevolabili, facendo degli esempi, al fine di aiutare il lettore contribuente a fare chiarezza su un argomento alquanto complesso.


Bonus ristrutturazione: interventi di manutenzione straordinaria e manutenzione ordinaria


Si considerano interventi di manutenzione straordinaria quelle opere o modifiche finalizzate:

- a rinnovare o sostituire parti, anche strutturali, degli edifici;

- a realizzare e migliorare i servizi igienico sanitari e tecnologici.

Requisito necessario è che queste opere o modifiche non debbano comportare una variazione della volumetria complessiva degli edifici né mutamenti delle destinazioni d’uso.

Rientrano inoltre nell'ambito degli interventi di manutenzione straordinaria quelli che determinano frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari, anche se comportano variazione delle superfici delle singole unità immobiliari.


Anche in questo caso requisito indispensabile è che non vi sia modifica della volumetria complessiva dei fabbricati o variazione dell’originaria destinazione d’uso.

Lavori di manutenzione straordinaria: alcuni esempi



  • Spostamento di tramezzi e divisori non portanti;

  • sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande, con modifica del materiale o della tipologia di infisso;

  • rifacimento di scale interne e rampe;

  • rifacimento di impianto fognario privato;

  • rifacimento solaio o tetto;

  • rifacimento dell'impianto elettrico, idrico, gas, riscaldamento o condizionamento;

  • interventi finalizzati al contenimento dell’inquinamento acustico;

  • sostituzione di canne fumarie.



Bonus ristrutturazioni 2019
Per manutenzione ordinaria si intendono invece gli interventi edilizi che riguardano opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici o che siano necessari per poter mantenere in efficienza impianti tecnologici esistenti.
Si pensi alla tinteggiatura della facciata del condominio

Ricordiamo che gli interventi di manutenzione ordinaria, potranno essere oggetto di detrazione solo qualora riguardino parti comuni del condominio. La detrazione fiscale ristrutturazione spetta a ciascun condominio in base alle quote millesimali.

Per far chiarezza facciamo alcuni esempi di manutenzione ordinaria che non sono oggetto di beneficio fiscale qualora gli interventi vengano realizzati su singola unità immobiliare:

  • sostituzione di pavimenti, infissi e serramenti;

  • tinteggiatura di pareti, soffitti, infissi interni ed esterni;

  • rifacimento degli intonaci interni.


Interventi di restauro e risanamento conservativo


Fanno parte degli interventi di restauro e risanamento conservativo quelli volti alla conservazione dell’immobile e finalizzati ad assicurarne la funzionalità.

Alcuni esempi di interventi di restauro e risanamento conservativo



  • interventi mirati all’eliminazione e alla prevenzione di situazioni di degrado;

  • adeguamento delle altezze dei solai in conformità alle volumetrie esistenti;

  • apertura di finestre volte a soddisfare esigenze di aerazione dei locali.


Interventi di ristrutturazione edilizia


Veniamo ora a gli interventi comportanti una vera ristrutturazione edilizia.
Quali sono le spese di ristrutturazione che possono essere scaricate nella dichiarazione dei redditi?
Si tratta di quei lavori diretti a trasformare l’edificio dando luogo ad un fabbricato del tutto o in parte diverso da quello originario. Casi di ristrutturazione edilizia sono, ad esempio:

  • demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria dell’immobile preesistente;

  • realizzazione di una mansarda o di un balcone;

  • trasformazione del balcone in veranda;

  • apertura di nuove porte;

  • realizzazione di servizi igienici con aumento delle superfici e della volumetria esistente.


Ristrutturazione edilizia e detrazioni fiscali
Precisiamo, seguito intervento di chiarimento da parte dell’Agenzia delle Entrate che in caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento, il beneficio fiscale non è riconosciuto, trattandosi a tutti gli effetti di una nuova costruzione.

In caso di ristrutturazione senza demolizione ma con ampliamento dell’edificio, la detrazione è ammessa solo in riferimento alle spese relative alla parte esistente, poiché l’ampliamento costituisce una nuova costruzione.


Altri interventi per i quali fruire della detrazione al 50%


Costituiscono agevolabili anche altre tipologie di interventi, in particolare:

  • gli interventi che si rendono necessari per ricostruire o ripristinare un immobile danneggiato da eventi calamitosi, sempre che sia stato dichiarato lo stato di emergenza;

  • i lavori finalizzati alla eliminazione delle barriere architettoniche, aventi ad oggetto ascensori e montacarichi, oppure volti a realizzare strumenti che mediante la robotica o altri mezzi tecnologici, favoriscano la mobilità interna o esterna delle persone con gravi disabilità, ai sensi dell’articolo 3, comma 3 della legge 104/1992;

  • interventi diretti a prevenire il rischio di compimento di atti illeciti da parte di terzi, come la sostituzione o installazione di inferriate o recinzioni murarie, porte blindate, serrature, lucchetti, saracinesche, vetri antisfondamento, apparecchi di videosorveglianza;

  • interventi finalizzati alla cablatura degli edifici e al contenimento dell’inquinamento acustico;

  • interventi volti all’adozione di misure antisismiche;

  • interventi di bonifica dall’amianto;

  • interventi diretti a prevenire il verificarsi di infortuni domestici;

  • interventi effettuati per il conseguimento di risparmio energetico come l’installazione di impianti fotovoltaici per i quali avremo la detrazione del 50% o del 65% in base ai diversi casi considerati.


Altre spese ammesse agli incentivi ristrutturazione


Oltre alle spese effettuate per poter porre in essere le opere oggetto di agevolazione, vi sono altre spese che il contribuente può detrarre dall’Irpef che non sono strettamente connesse alla realizzazione del lavoro da parte dell’impresa edile incaricata.
Si pensi a:

  • le spese sostenute come corrispettivo di prestazioni professionali, come le spese della progettazione dell’opera;

  • le spese per rendere gli edifici conformi alle normative ai sensi del Dm 37/2008; ad esempio adeguamento degli impianti elettrici e impianti a gas;

  • le spese per eventuali acquisti di materiali;

  • le spese per realizzare perizie o sopralluoghi;


Non si possono invece detrarre le spese di trasloco e di custodia dei mobili per il periodo necessario all’effettuazione degli interventi di recupero edilizio.


Importi che si possono detrarre

Quali sono i lavori per cui spettano le agevolazioni fiscali e qual è l’importo massimo che si può detrarre?

Per le spese sostenute a partire dal 26 giugno 2012 fino a dicembre 2019, in forza del cosiddetto bonus ristrutturazioni 2019 spetta la detrazione pari al 50% con un limite massimo di spesa pari a 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare, in caso di proprietà esclusiva.

Stessa detrazione del 50% è ammessa nel caso ci si trovi in ambito condominiale e si effettuino lavori sulle parti comuni del condominio. Per parti comuni del fabbricato si intendono quelle riferibili a più unità immobiliari funzionalmente autonome, anche se esistono più proprietari nello stesso immobile, descritte agli articoli 1117 n. 1, 2, 3 del codice civile.

riproduzione riservata
Articolo: Bonus ristrutturazione: quali lavori rientrano
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 3 voti.

Bonus ristrutturazione: quali lavori rientrano: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Renzo51
    Renzo51
    Venerdì 1 Febbraio 2019, alle ore 14:29
    Buon giorno.
    Ho letto con attenzione tutta l'esposizione riguardante lavori di ristrutturazione fabbricati e relative detrazioni fiscali che ritengo molto esaurienti.
    Io pero' ho un problema che esula un po' dalle condizioni normali, e mi spiego:
    mio figlio dovra' restaurare una vecchia abitazione avuta in eredita'. 
    I costi dei lavori saranno praticamente sostenuti dal padre  per mancanza di risparmi e non in grado sopportare mutui.
    Mio figlio e' una partita iva in regime dei minimi per cui nessuna possibilita' di detrazione.
    E stato stipulato un contratto di " comodato in uso gratuito" a favore del padre per cui esiste un legame con l'abitaziome.
    Credo, in questo caso, che il padre possa detrarre l'ntera spesa sostenuta.
    rispondi al commento
  • Alberi87
    Alberi87
    Sabato 26 Gennaio 2019, alle ore 08:06
    Buongiorno, articolo veramente esaustivo ed interssante! Abbiamo però un dubbio. Probabilmente acquisteremo una casa a rustico (la storia è molto lunga e non voglio annoiarvi :) ) dove per rustico intendiamo la fase prima della tracciatura degli impianti (essenzialmente muri esterni e divisori e tetto). In questo caso potremmo usufruire del bonus od essendo un completamento si tratta di un caso non previsto dalla normativa?  Grazie mille!
    rispondi al commento
    • Margilio
      Margilio Alberi87
      Sabato 26 Gennaio 2019, alle ore 08:50
      La ringrazio innanzitutto.
      Requisito per fruire del bonus è che i lavori vengano realizzati su unità immobiliare residenziale qualunque sia la categoria catastale.
      Sono escluse le nuove costruzioni
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Bonus ristrutturazione: quali lavori rientrano che potrebbero interessarti
Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali sono i limiti della spesa detraibile in caso di prosecuzione di interventi di ristrutturazione già iniziati. Ecco cosa sostiene l'Agenzia delle Entrate.
Bonus ristrutturazioni: quando spetta al familiare convivente

Bonus ristrutturazioni: quando spetta al familiare convivente

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quando il familiare convivente può fruire del bonus ristrutturazione per i lavori eseguiti sull'immobile di proprietà del familiare. Ecco i chiarimenti del Fisco
Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'Agenzia delle entrate ha aggiornato le guide on line sulle detrazioni fiscali per la casa, la detrazione 50% per la ristrutturazione e al 65% per la riqualificazione.

Enea: pronto il sito per l'invio dei dati su ristrutturazioni con risparmio energetico

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Al via il portale dell'Enea per poter trasmettere la comunicazione relativa ai lavori di ristrutturazione aventi finalità di risparmio energetico. Ecco le novità

Bonus casa: le novità della Legge di Bilancio 2018

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Appena pubblicato il testo ufficiale della Legge di Bilancio 2018 con le novità economiche e fiscali più importanti anche per chi effettuerà dei lavori in casa

Bonus casa 2019: le novità in arrivo con la Legge di Bilancio

Leggi e Normative Tecniche - Approvata la manovra fiscale del governo con proroga per tutto il 2019 delle detrazioni fiscali relative a spese sulla casa. Ecco quali sono gli sconti previsti

Come funziona il trasferimento del bonus mobili?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Bonus mobili e detrazione per lavori di ristrutturazione edilizia sono connessi tra loro ma c'è un'importante differenza tra le due riguardante il trasferimento

Bonus ristrutturazioni 2018: online la guida dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Pubblicata online la guida con la quale l'Agenzia delle Entrate spiega tutte le novità relative al bonus ristrutturazioni 2018. Chi può beneficiarne e molto altro

Bonus ristrutturazioni al proprietario unico di edificio per lavori su parti comuni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Detrazioni fiscali a favore dell'unico proprietario di un edificio per i lavori di ristrutturazione eseguiti sulle parti comuni delle varie unità immobiliari.
Discussioni Correlate nel Forum Lavorincasa
Img sara86
Buongiorno,io e il mio ragazzo stiamo eseguendo dei lavori di ristrutturazione di un immobile che gli è stato donato dal padre, attualmente accatastato come F4 (unità...
sara86 30 Ottobre 2014 ore 13:49 3
Img gianluca1981
Buongiorno,volevo un info:non sò se fare o meno i lavori di ristrutturazione, visto che la ditta dove lavoro non se la passa bene, e volevo sapere in tal caso, dovessi non...
gianluca1981 01 Luglio 2014 ore 11:48 4
Img lucaalva
Ciao, posseggo un appartamento al rustico cioè con le sole mura esterne ed il tetto.Su questo appartamento non ho mai pagato ne ICI ne IMU.Ora mi trovo ad avviare i lavori...
lucaalva 08 Aprile 2014 ore 09:20 3
Img lucagi88
Buongiorno a tutti, ho appena acquistato una casa, composta da tre stanze da 25mq l'una, un bagno (già ristrutturato) e altre due stanze più piccole. Non avendo a...
lucagi88 04 Marzo 2018 ore 14:18 1
Img theo1993
Buonasera,ho appena cambiato la caldaia di casa facendo la fattura e il relativo bonifico per usufruire del bonus ristrutturazione del 50%, ora dovrei acquistare una asciugatrice...
theo1993 07 Ottobre 2014 ore 15:29 1
REGISTRATI COME UTENTE
299.494 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pratiche detrazioni fiscali
    Pratiche detrazioni fiscali...
    500.00
  • Progettazione spazi interni esterni
    Progettazione spazi interni esterni...
    1.00
  • Ristrutturazione casa Bologna
    Ristrutturazione casa bologna...
    350.00
  • Ristrutturazione del bagno invalidi
    Ristrutturazione del bagno invalidi...
    500.00
  • Sistema di sicurezza domestico wireless
    Sistema di sicurezza domestico...
    120.77
  • Telemetro distanziometro laser
    Telemetro distanziometro laser...
    60.99
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.