Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Bonus ristrutturazione 2022 e lavori ammessi

Bonus ristrutturazione 2022: quali sono le novità, le tipologie di lavori di riqualificazione edilizia per i quali è possibile fruire della detrazione fiscale.
- NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali

Detrazioni fiscali ristrutturazioni: in quali casi?


Con la proroga del Bonus ristrutturazione disposto dalla Legge di Bilancio 2022 fino al 31 dicembre 2022, sarà possibile beneficiare, anche per quest'anno, della detrazione fiscale del 50%, in caso di lavori di recupero del patrimonio edilizio.

Quando si decide di effettuare dei lavori in casa ci si chiede se rientrino o meno nelle agevolazioni fiscali riconosciute dalla legge. Il groviglio di norme non aiuta di certo a districarsi nell'ambito di un argomento piuttosto complesso.

Per chi si appresta ad effettuare dei lavori di ristrutturazione, frequenti sono i dubbi in ordine alle tipologie di interventi ammessi al bonus ristrutturazione.
Facciamo dunque il punto della situazione illustrando quelli che sono i lavori ammessi, anche alla luce delle novità introdotte con l'ultima Manovra economica.

In questo articolo, tenendo conto di quanto spiegato dall'Agenzia delle Entrate, cercheremo di fare chiarezza affinché il lettore interessato possa essere più consapevole della situazione, evitando di incorrere in spiacevoli sorprese.

Manutenzione straordinaria edifici
Gli interventi agevolabili, eseguiti sulle singole unità immobiliari situati sul territorio dello Stato, sono previsti alle lettere b), c) e d) dell'articolo 3 del Dpr 380/2001 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia).

Si tratta di interventi di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia. Non rientrano nei benefici fiscali i lavori di manutenzione ordinaria, salvo che siano riconducibili a più vasti interventi di ristrutturazione.
A seguito dei chiarimenti forniti dal Mef, anche per la sostituzione delle porte interne, si potrà fruire, a partire dal 2021, dell'incentivo fiscale pari al 50%. L'intervento, pur se eseguito in un edificio singolo, rientrerà nell'agevolazione fiscale, purché il lavoro sia riconducibile ad un intervento di manutenzione di carattere straordinario.

I lavori oggetto di detrazione ristrutturazione devono essere eseguiti su unità immobiliari residenziali, appartenenti a qualsiasi categoria catastale.
Sono infatti comprese anche le opere realizzate sulle pertinenze dell'immobile.

Da tenere distinti sono gli interventi oggetto di detrazioni fiscali che possono essere eseguiti nell'ambito degli edifici condominiali. Gli interventi devono essere realizzati sulle parti comuni degli stabili condominiali e comprendono anche i lavori di manutenzione ordinaria, esclusi in caso di singole unità immobiliari.

Di seguito analizzeremo le varie tipologie di opere agevolabili, facendo degli esempi, al fine di aiutare il lettore contribuente a fare chiarezza su un argomento alquanto complesso.


Bonus ristrutturazione: interventi di manutenzione straordinaria e manutenzione ordinaria


Si considerano interventi di manutenzione straordinaria quelle opere o modifiche finalizzate:

  • a rinnovare o sostituire parti, anche strutturali, degli edifici;

  • a realizzare e migliorare i servizi igienico sanitari e tecnologici.

Requisito necessario è che queste opere o modifiche non debbano comportare una variazione della volumetria complessiva degli edifici né mutamenti delle destinazioni d'uso.

Rientrano inoltre nell'ambito degli interventi di manutenzione straordinaria quelli che determinano frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari, anche se comportano variazione delle superfici delle singole unità immobiliari.


Anche in questo caso requisito indispensabile è che non vi sia modifica della volumetria complessiva dei fabbricati o variazione dell'originaria destinazione d'uso.

Lavori di manutenzione straordinaria: alcuni esempi

  • Spostamento di tramezzi e divisori non portanti;

  • sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande, con modifica del materiale o della tipologia di infisso;

  • rifacimento di scale interne e rampe;

  • rifacimento di impianto fognario privato;

  • rifacimento solaio o tetto;

  • rifacimento dell'impianto elettrico, idrico, gas, riscaldamento o condizionamento;

  • interventi finalizzati al contenimento dell'inquinamento acustico;

  • sostituzione di canne fumarie.


Bonus ristrutturazioni 2019
Per manutenzione ordinaria si intendono invece gli interventi edilizi che riguardano opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici o che siano necessari per poter mantenere in efficienza impianti tecnologici esistenti.
Si pensi alla tinteggiatura della facciata del condominio

Ricordiamo che gli interventi di manutenzione ordinaria, potranno essere oggetto di detrazione solo qualora riguardino parti comuni del condominio.
La detrazione fiscale ristrutturazione spetta a ciascun condominio in base alle quote millesimali.

Per far chiarezza facciamo alcuni esempi di manutenzione ordinaria che non sono oggetto di beneficio fiscale qualora gli interventi vengano realizzati su singola unità immobiliare:

  • sostituzione di pavimenti, infissi e serramenti;

  • tinteggiatura di pareti, soffitti, infissi interni ed esterni;

  • rifacimento degli intonaci interni.


Interventi di restauro e risanamento conservativo


Fanno parte degli interventi di restauro e risanamento conservativo quelli volti alla conservazione dell'immobile e finalizzati ad assicurarne la funzionalità.

Alcuni esempi di interventi di restauro e risanamento conservativo

  • interventi mirati all'eliminazione e alla prevenzione di situazioni di degrado;

  • adeguamento delle altezze dei solai in conformità alle volumetrie esistenti;

  • apertura di finestre volte a soddisfare esigenze di aerazione dei locali.


Interventi di ristrutturazione edilizia


Veniamo ora a gli interventi comportanti una vera ristrutturazione edilizia.
Quali sono le spese di ristrutturazione che possono essere scaricate nella dichiarazione dei redditi?
Si tratta di quei lavori diretti a trasformare l'edificio dando luogo ad un fabbricato del tutto o in parte diverso da quello originario. Casi di ristrutturazione edilizia sono, ad esempio:

  • demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria dell'immobile preesistente;

  • realizzazione di una mansarda o di un balcone;

  • trasformazione del balcone in veranda;

  • apertura di nuove porte;

  • realizzazione di servizi igienici con aumento delle superfici e della volumetria esistente.


Ristrutturazione edilizia e detrazioni fiscali
Precisiamo, seguito intervento di chiarimento da parte dell'Agenzia delle Entrate che, in caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento, il beneficio fiscale non è riconosciuto, trattandosi a tutti gli effetti di una nuova costruzione.

In caso di ristrutturazione senza demolizione ma con ampliamento dell'edificio, la detrazione è ammessa solo in riferimento alle spese relative alla parte esistente, poiché l'ampliamento costituisce una nuova costruzione.

Altri interventi per i quali fruire della detrazione al 50%


Costituiscono agevolabili anche altre tipologie di interventi, in particolare:

  • gli interventi che si rendono necessari per ricostruire o ripristinare un immobile danneggiato da eventi calamitosi, sempre che sia stato dichiarato lo stato di emergenza;

  • i lavori finalizzati alla eliminazione delle barriere architettoniche, aventi ad oggetto ascensori e montacarichi, oppure volti a realizzare strumenti che mediante la robotica o altri mezzi tecnologici, favoriscano la mobilità interna o esterna delle persone con gravi disabilità, ai sensi dell'articolo 3, comma 3 della legge 104/1992;

  • interventi diretti a prevenire il rischio di compimento di atti illeciti da parte di terzi, come la sostituzione o installazione di inferriate o recinzioni murarie, porte blindate, serrature, lucchetti, saracinesche, vetri antisfondamento, apparecchi di videosorveglianza;

  • interventi finalizzati alla cablatura degli edifici e al contenimento dell'inquinamento acustico;

  • interventi volti all'adozione di misure antisismiche;

  • interventi di bonifica dall'amianto;

  • interventi diretti a prevenire il verificarsi di infortuni domestici;

  • interventi effettuati per il conseguimento di risparmio energetico come l'installazione di impianti fotovoltaici per i quali avremo la detrazione del 50% o del 65% in base ai diversi casi considerati.

    Tra le novità previste nella Legge di Bilancio 2021 figurano i lavori di sostituzione del gruppo elettronico di emergenza esistente, con dei generatori di emergenza a gas che siano di ultima generazione.


Sconto in fattura e cessione del credito


Confermati anche per quest'anno lo sconto in fattura (previo accordo dell'impresa che ha eseguito i lavori) e la cessione del credito di imposta a terzi soggetti, comprese le banche, così come previsto dal Decreto Rilancio.

Mediante comunicazione all'Agenzia delle Entrate, da effettuarsi attraverso il software online, il soggetto interessato potrà esercitare l'opzione in alternativa alla normale richiesta di detrazione fiscale. La comunicazione dovrà essere effettuata entro il 16 marzo dell'anno successivo a quello in cui sono state sostenute le spese che danno diritto alla detrazione. Sono salve eventuali proroghe come è avvenuto quest'anno quando il termine è slittato al 29 aprile.

Si segnala, inoltre, per quanto concerne gli adempimenti da effettuare per il riconoscimento del bonus, l'obbligo di inviare i dati ad Enea qualora i lavori realizzati comportino un miglioramento dell'efficienza energetica dell'immobile.


Altre spese ammesse agli incentivi ristrutturazione


Oltre alle spese effettuate per poter porre in essere le opere oggetto di agevolazione, vi sono altre spese che il contribuente può detrarre dall'Irpef che non sono strettamente connesse alla realizzazione del lavoro da parte dell'impresa edile incaricata.
Si pensi a:

  • le spese sostenute come corrispettivo di prestazioni professionali, come le spese della progettazione dell'opera;

  • le spese per rendere gli edifici conformi alle normative ai sensi del Dm 37/2008; ad esempio adeguamento degli impianti elettrici e impianti a gas;

  • le spese per eventuali acquisti di materiali;

  • le spese per realizzare perizie o sopralluoghi;


Non si possono invece detrarre le spese di trasloco e di custodia dei mobili per il periodo necessario all'effettuazione degli interventi di recupero edilizio.


Importi che si possono detrarre


Quali sono i lavori per cui spettano le agevolazioni fiscali e qual è l'importo massimo che si può detrarre?

Per le spese sostenute a partire dal 26 giugno 2012 fino al 31 dicembre 2022, in forza del cosiddetto bonus ristrutturazioni 2022 spetta la detrazione pari al 50% con un limite massimo di spesa pari a 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare, in caso di proprietà esclusiva.




Stessa detrazione del 50% è ammessa nel caso ci si trovi in ambito condominiale e si effettuino lavori sulle parti comuni del condominio.

Per parti comuni del fabbricato si intendono quelle riferibili a più unità immobiliari funzionalmente autonome, anche se esistono più proprietari nello stesso immobile, descritte agli articoli 1117 n. 1, 2, 3 del codice civile.

riproduzione riservata
Articolo: Bonus ristrutturazione: quali lavori rientrano
Valutazione: 3.57 / 6 basato su 30 voti.

Bonus ristrutturazione: quali lavori rientrano: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Liliana
    Liliana
    Lunedì 1 Agosto 2022, alle ore 15:32
    La sostituzione, quindi l'acquisto e il montaggio di un divisorio balcone su un balcone appena ristrutturato con bonus facciata al 90% può godere della detrazione sempre al 90%
    rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Liliana
      Lunedì 1 Agosto 2022, alle ore 16:29
      Certamente!
      rispondi al commento
  • Alessandro
    Alessandro
    Mercoledì 13 Luglio 2022, alle ore 17:15
    Devo eseguire dei lavori con CILA sul mio immobile che ha una corte di esclusiva pertinenza (giardino) i lavori di sistemazione della corte interna ( ripristino e pulizia del terreno e potatura alberi) si possono far rientrare nel bonus 50% di ristrutturazione?
    rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Alessandro
      Martedì 2 Agosto 2022, alle ore 11:27
      Mi sembra più opportuno valutare se ci sono le condizioni per accedere al bonus verde.
      rispondi al commento
  • Science
    Science
    Giovedì 23 Giugno 2022, alle ore 13:13
    È possibile portare in detrazione il ripristino dei danni degli appartamenti, di alcuni condomini, causati da infiltrazioni della terrazza condominiale per cui la detrazione è ammessa?
    rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Science
      Martedì 28 Giugno 2022, alle ore 17:47
      Le spese sostenute per danni causati da infiltrazioni non sono detraibili.
      rispondi al commento
  • Elena
    Elena
    Mercoledì 15 Giugno 2022, alle ore 15:04
    Le spese di trasporto dovute a un autotrasportatore per la consegna di materiali edili acquistati per una manutenzione straordinaria, rientrano tra quelle detraibili ai fini del 50%?
    La fattura del trasportatore può essere quindi pagata con bonifico per ristrutturazioni?
    rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Elena
      Martedì 28 Giugno 2022, alle ore 17:46
      Buongiorno, le spese di trasporto e montaggio sono detraibili.
      rispondi al commento
  • Cappottogarage
    Cappottogarage
    Sabato 11 Giugno 2022, alle ore 15:17
    Ho eseguito dei lavori tramite impresa per il completamento del cappotto non previsto dal superbonus 110(parte non riscaldata,trattasi di una parete di 13mq del box facente parte della stessa abitazione)per un importo di 1220 € con regolare fattura e pagamento con bonifico previso per agevolazioni.Chiedo se posso usufruire della detrazione del 50% da indicare nel modello 730.Grazie Vittorio
    rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Cappottogarage
      Giovedì 23 Giugno 2022, alle ore 15:31
      Poiché siamo nell'ambito di interventi di riqualificazione energetica devono essere soddisfatti i requisiti tecnici
      rispondi al commento
  • Claudio Di Bona
    Claudio Di Bona
    Sabato 26 Marzo 2022, alle ore 17:58
    Salve, ma nel bonus ristrutturazioni rientrano wnche acquisto di wx, bidet, miscelatori, box doccia,.porte?
    rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Claudio di bona
      Giovedì 23 Giugno 2022, alle ore 15:28
      Come bonus mobili si può far rientrare anche l'arredo bagno
      rispondi al commento
  • Adolfo Boffi
    Adolfo Boffi
    Martedì 22 Marzo 2022, alle ore 15:02
    Un montavivande per uso domestico di una abitazione privata, all'interno di una più complessa ristrutturazione autorizzata dal comune può godere dell'agevolazione del 50% se entro l limite dei 96.000€ ?
    rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Adolfo Boffi
      Martedì 22 Marzo 2022, alle ore 18:51
      Se considerabile un'ascensore ritengo possa rientrare nella detrazione.
      rispondi al commento
  • Daniel
    Daniel
    Lunedì 17 Gennaio 2022, alle ore 13:35
    Devo demolire un tramezzo e rifare quindi il pavimento di tutta l'appartamento compreso i bagni.
    Rientrano nel Bonus ristrutturazioni anche le spese per sostituire i sanitari e le piastrelle?
    rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Daniel
      Giovedì 30 Giugno 2022, alle ore 14:09
      Sanitarie e piastrelle si; per arredo bagno può fruire invece del Bonus mobili, ove sussistano le condizioni.
      rispondi al commento
  • Anonimo
    Anonimo
    Sabato 15 Gennaio 2022, alle ore 08:31
    Bisogna essere in regola con i pagamenti IMU per avere lo sconto con anticipo in fattura per sostituire la caldaia?
    rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Anonimo
      Giovedì 30 Giugno 2022, alle ore 14:10
      Lo sconto in fattura è facoltà dell'impresa esecutrice. In ogni caso per beneficiare delle detrazioni fiscali è necessario essere in regola con il pagamento delle imposte.
      rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
339.457 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Bonus ristrutturazione: quali lavori rientrano che potrebbero interessarti


No al bonus ristrutturazione se l'edificio è di nuova costruzione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Corte di Cassazione, con una recente ordinanza chiarisce quali sono i requisiti per poter beneficiare del bonus ristrutturazioni. Vediamo i punti salienti.

Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali sono i limiti della spesa detraibile in caso di prosecuzione di interventi di ristrutturazione già iniziati. Ecco cosa sostiene l'Agenzia delle Entrate.

Ristrutturazioni: previsto in Sardegna un bonus aggiuntivo

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Nella Regione Sardegna in caso di esecuzione di interventi di ristrutturazione è allo studio la previsione di un bonus aggiuntivo del 40%. Ecco di cosa si tratta

Quando e come richiedere il Bonus camino 2021

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Per quali lavori edilizi può essere richiesto il Bonus camino 2021 optando tra le due alternative dello sconto in fattura o della cessione del credito di imposta

Bonus ristrutturazioni anche per lavori eseguiti in proprio!

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Secondo quanto affermato dall'Agenzia delle Entrate è possibile accedere al bonus ristrutturazioni al 50% in caso di lavori in proprio per l'acquisto dei materiali

Bonus condizionatori 2022: come funziona?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il bonus condizionatori 2022 consente di ottenere una detrazione fiscale che va dal 50% al 65% per l'acquisto di un nuovo impianto almeno di classe energetica A+

Il bonus facciate esclude il bonus mobili

Detrazioni e agevolazioni fiscali - A fronte di lavori sula facciata di un edificio si godrà anche del bonus mobili solo se gli interventi si fanno rientrare tra quelli di recupero del patrimonio edilizio

Il Bonus ristrutturazione può essere trasferito una sola volta all'erede

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'Agenzia delle Entrate ha spiegato a chi sono trasferite le quote residue della detrazione fiscale del Bonus ristrutturazione in caso di decesso del beneficiario

Comunicazione Enea: slitta ad aprile il termine per l'invio dati bonus casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Slitta la scadenza per la trasmissione all'Enea dei documenti relativi a lavori di ristrutturazione che comportino un risparmio energetico o energia rinnovabile
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img fabiana vinzi
Buonasera ho aperto uno scia per restauro risanamento conservativo (leggero) e ho alcuni dubbi.Per acquisti fatti direttamente da me per materiale elettrico ed edile quale iva mi...
fabiana vinzi 30 Giugno 2022 ore 09:08 2
Img tzero 25
Buonasera a tutti,sto per iniziare i lavori del superbonus nella mia unifamiliare, cedo il credito all'impresa e da computo metrico ho un accollo di 7.000.Questa somma rientra con...
tzero 25 08 Giugno 2022 ore 19:48 2
Img braccobaldoshow
Salve,sono il proprietario di una villetta unifamiliare di cui dovrei fare delle opere interne e il mio geometra ha già presentato una CILA al comune il quale...
braccobaldoshow 28 Maggio 2022 ore 11:14 5
Img claudia leurini
Buongiorno,nell'ambito del bonus ristrutturazione 50% è indispensabile conferire l'incarico a una impresa "chiavi in mano" che si occupi di tutto oppure è...
claudia leurini 12 Maggio 2022 ore 17:56 2
Img fristy
Buonasera a tutti,ho comprato una stufa a pellet come integrazione di un impianto a metano esistente, auspicando alla detrazione 50%. Ho varie domande a riguardo. Per poter...
fristy 09 Maggio 2022 ore 11:09 2