Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Bonus prima casa e cambio di residenza: ecco i chiarimenti del Fisco

È possibile spostare la residenza regolarmente trasferita senza decadere dal Bonus prima casa? Vediamo cosa dice l’Agenzia delle Entrate
- NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali
Barra Progettazione Online

Agevolazioni prima casa e requisito di residenza


Cosa succede se dopo aver acquistato un immobile fruendo del Bonus prima casa si trasferisce la residenza altrove? Il contribuente rischia di perdere le agevolazioni fiscali?

Con la risposta ad interpello n. 399 del 1° agosto 2022 l’Agenzia delle Entrate fornisce dei chiarimenti in merito, precisando che chi sposta la residenza non perde il beneficio fiscale.

La questione viene affrontata a seguito dei dubbi sorti ad un contribuente che, dopo aver beneficiato delle agevolazioni prima casa, trasferiva all’estero la propria residenza.

Ma facciamo un passo indietro e spieghiamo quello che è il requisito per poter fruire del Bonus prima casa legato al trasferimento di residenza.


Bonus prima casa: che cos'è


Per Bonus prima casa si intende quell’insieme di agevolazioni fiscali che sono previste nel momento in cui si acquista un immobile da destinare a prima casa.

Si potrà fruire di una riduzione delle imposte legate alla conclusione della compravendita.

Agevolazioni prima casa residenza
L’imposta di registro è fissata al 2% mentre le imposte ipotecarie e catastali sono stabilite nella misura fissa di 50 euro ciascuna.

Se l’immobile viene acquistato dal costruttore soggetto a IVA si potrà beneficiare di un’Iva ridotta pari al 4% e si pagheranno imposte ipotecarie e catastali pari a 200 euro.


Bonus prima casa: requisiti


Ponendo l’attenzione su quelle che sono le condizioni necessarie per poter fruire del Bonus prima casa elenchiamo di seguito i requisiti indicati dalla Nota III-bis all’articolo 1 della Tariffa, Parte prima allegata al dpR, 26 aprile 1986, n. 131.

In primo luogo non deve trattarsi di abitazione di tipo signorile (A1), villa (A8), castello o immobile di pregio storico e artistico (A9).

Inoltre occorre:

  • non essere titolare, esclusivo o in comunione col coniuge, di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione, su altro immobile situato nel territorio del Comune dove si trova l'edificio oggetto dell’acquisto agevolato;

  • non essere titolare, neppure per quote o in comunione legale, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o nuda proprietà, su altro immobile acquistato, anche dal coniuge, usufruendo delle medesime agevolazioni prima casa.


Agevolazioni prima casa: residenza stesso Comune


Nell’ambito dell'elenco sopra effettuato vi è un requisito relativo alla residenza sul quale poniamo la nostra attenzione.

L’immobile acquistato avvalendosi delle agevolazioni fiscali deve essere situato nel Comune dove il contribuente risiede. Qualora all’atto della compravendita tale requisito non dovesse sussistere, in presenza degli altri requisiti, si potrà ugualmente fruire del Bonus prima casa a condizione che la residenza venga trasferita nel medesimo Comune (attenzione! Non necessariamente nell’immobile acquistato) entro il termine di 18 mesi dall’atto di acquisto.


Per accertare il requisito della residenza si tiene conto della data della dichiarazione di trasferimento che l'acquirente ha reso al Comune dove è situato l’immobile.

Dunque il requisito della residenza non deve sussistere necessariamente al rogito notarile. La legge dà tempo al contribuente di effettuare il trasferimento entro un anno e mezzo ma nell’atto deve essere riportata la sua dichiarazione con l’intenzione di fissare la residenza nel predetto Comune entro il termine stabilito.


Quanto tempo devo tenere la residenza nella prima casa?


Venendo alla vicenda esaminata dall’Agenzia delle Entrate, il contribuente istante, per poter fruire del Bonus prima casa in occasione dell’acquisto di un immobile, trasferiva la residenza nel Comune in cui esso è situato, come previsto dalla normativa.

Bonus prima casa
Successivamente, per motivi personali, spostava nuovamente la residenza in un paese estero.

Chiedeva l’istante se il secondo trasferimento di residenza effettuato potesse inficiare la validità del Bonus prima casa di cui aveva beneficiato per la transazione immobiliare.

Domandava quindi all’Agenzia delle Entrate se il cambio di residenza potesse comportare la perdita delle agevolazioni fiscali e dunque il pagamento per intero delle imposte di registro, ipotecarie e catastali.


Via libera al cambio di residenza


Esaminato il caso sottoposto alla sua attenzione, l’Agenzia delle Entrate, con risposta all’interpello 399 del 1° agosto 2022, ribadiva l’obbligo per il contribuente di trasferire la residenza nel Comune in cui è situato l’immobile ma, aspetto che qui ci interessa, specificava che egli non era tenuto a restarvi.

Per quanto tempo il requisito della residenza deve essere mantenuto?

C’è una durata minima che deve essere rispettata?

Una volta trasferita la residenza entro 18 mesi dall’acquisto dell’immobile non è posto a carico dell’acquirente alcun vincolo di mantenimento.

L’acquirente non è obbligato a mantenere la residenza nell’immobile agevolato per un certo lasso di tempo. È sufficiente che la condizione sia soddisfatta nel momento dell'acquisto.

Cambio residenza bonus prima casa
Ha chiarito l’Agenzia delle Entrate che, una volta che l’acquirente abbia soddisfatto le condizioni previste dalla legge, tra le quali quella della residenza entro il termine prefissato, ogni spostamento successivo alla conclusione del negozio non comporta la decadenza dall’agevolazione prima casa e non è dovuto il pagamento di un’imposta ulteriore.

Il contribuente dunque, qualora sopraggiungessero delle ragioni tali da costringerlo a trasferirsi altrove, una volta sottoscritto il contratto agevolato, non sarà soggetto ad alcun accertamento fiscale.


Il Bonus prima casa si può utilizzare due volte?


Importante! Nel rispondere all’interpello l’Agenzia delle Entrate coglie l’occasione per ribadire che l’acquisto dell’immobile avvenuto beneficiando delle agevolazioni fiscali impedisce la fruizione delle stesse per un'altra abitazione situata all’interno del territorio nazionale (non solo nello stesso Comune).

Dal 1° gennaio 2016, i benefici fiscali sono stati estesi anche al contribuente che è già proprietario di un immobile acquistato con le agevolazioni prima casa, a condizione però che la casa già posseduta sia venduta entro un anno dal nuovo acquisto.

riproduzione riservata
Bonus prima casa e cambio di residenza: che succede?
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.

Bonus prima casa e cambio di residenza: che succede?: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
341.119 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Bonus prima casa e cambio di residenza: che succede? che potrebbero interessarti

Agevolazioni prima casa anche se si possiede altro immobile in affitto

Leggi e Normative Tecniche - Si può beneficiare del bonus prima casa nel caso in cui si è proprietari di altro immobile dato in locazione. Vediamo i chiarimenti della Corte di Cassazione.

Bonus prima casa: nuove proroga in arrivo col decreto Milleproroghe 2022

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Approvato un emendamento al testo del decreto Milleproroghe 2022 che fa slittare i termini per gli adempimenti delle agevolazioni prima casa al 31 marzo 2022.

Bonus prima casa: non spetta con il riacquisto della nuda proprietà

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si decade dalle agevolazioni prima casa se dopo la vendita dell’immobile agevolato si riacquista entro un anno la nuda proprietà. Cosa dice l'Agenzia delle Entrate

Agevolazioni prima casa: cosa fare se ci sono lavori in corso

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Vengono indicate dall'Agenzia delle Entrate quali sono le tempistiche per trasferire la residenza nell'immobile oggetto di intervento edilizio con Superbonus 110%

Agevolazione prima casa: decadenza dal beneficio anche se l’immobile non è stato ultimato

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si decade dalle agevolazioni prima casa se la residenza non viene trasferita nello stesso Comune dell'immobile anche qualora quest'ultimo non sia stato finito

Bonus prima casa anche per chi si trasferisce per lavoro

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Un contribuente può beneficiare del Bonus prima casa quando si trasferisce per motivi di lavoro ma poi nel fine settimana ritorna presso la sua dimora abituale.

Bonus antincendi per il 2020: di cosa si tratta

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Manovra economica 2020: introdotto un bonus antincendio. Detrazione del 70 e 75% per la riqualificazione dei condomini in presenza di particolari requisiti tecnici

Bonus casa: proroga con la Manovra 2021

Fisco casa - In attesa del testo definitivo della Legge di Bilancio, arriva la notizia della conferma, nel Documento programmatico di bilancio, dei bonus casa per il 2021.

Bonus prima casa: ammesso se la precedente abitazione diventa ufficio

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Agevolazioni acquisto prima casa: il beneficio viene riconosciuto al contribuente nel caso in cui avvenga un cambio di destinazione d'uso. Cosa dice la Cassazione?
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img koala karnic
Di recente sono venuto a conoscenza che la legislazione prevede di poter riutilizzare il bonus prima casa per l'acquisto di una seconda abitazione, se la prima acquistata...
koala karnic 30 Giugno 2022 ore 14:38 3
Img pachita
Buonasera,purtroppo la mia casa dove ho la residenza è andata all'asta e tra poco mi ritroverò a risolvere il problema della residenza.Andando a vivere con mio...
pachita 30 Giugno 2022 ore 14:30 2
Img gio1996
Buongiorno a tutti,spero che qualcuno riesca a chiarirmi le idee su un progetto che mi è balzato in mente.Ad Agosto 2020 io e il mio compagno abbiamo acquistato un...
gio1996 11 Aprile 2022 ore 18:10 2
Img tiziana marangi
Salve,sono già proprietaria di un immobile acquistato tramite mutuo ancora in corso.L'immobile si trovo in una palazzina composta da 2 appartamenti divisi da una scala...
tiziana marangi 02 Marzo 2022 ore 17:33 2
Img sorimbela
Salve,ci trasferiamo tra un paio di settimane (negli Stati Uniti) e abbiamo problemi a decidere come organizzare il nostro soggiorno. Vogliamo mantenere le cose abbastanza aperte...
sorimbela 20 Luglio 2021 ore 11:09 2