Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Bonus prima casa: ammesso se la precedente abitazione diventa ufficio

Agevolazioni acquisto prima casa: il beneficio viene riconosciuto al contribuente nel caso in cui avvenga un cambio di destinazione d'uso. Cosa dice la Cassazione?
- NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali

Bonus prima casa se c'è un cambio di destinazione d'uso


È possibile fruire delle agevolazioni fiscali anche per un secondo immobile qualora il primo sia stato destinato a ufficio. È quanto affermato dalla Corte di Cassazione con la recente sentenza n. 22560/21 del 10.08.2021.

Si prospetta dunque la possibilità di beneficiare due volte del bonus prima casa nel caso in cui il vecchio immobile non venga più utilizzato come abitazione.

Fino ad oggi c’era un solo modo per beneficiare due volte delle agevolazioni fiscali prima casa. Il contribuente, dopo aver acquistato l’immobile con il bonus prima casa aveva (e ha tutt'ora) la possibilità di acquistare un secondo immobile con le agevolazioni fiscali, a condizione che la prima abitazione venga venduta o donata entro 1 anno dall’acquisto della seconda.

Cambio destinazione uso
Ora, con la pronuncia della Cassazione si fa avanti una nuova fattispecie nell’ipotesi in cui si faccia un cambio di destinazione d’uso del precedente immobile.
Vediamo più nel dettaglio cosa dicono i Supremi Giudici.


Agevolazioni prima casa: quali sono i vantaggi


Il Bonus prima casa consiste in una riduzione delle imposte sull’acquisto di un immobile da utilizzare come abitazione principale.
Nel caso in cui il contribuente acquisiti da un soggetto privato o da un’impresa non soggetta a IVA beneficerà di uno sconto sull’imposta di registro che passerà dal 9% al 2%.

In caso di acquisto da un’impresa soggetta a IVA per l’acquisto si avvarrà di una riduzione dell’imposta sul valore aggiunto che passa dal 10% al 4%.


Bonus prima casa: in quali casi ottenerlo


Hai acquistato un appartamento usufruendo del Bonus Prima casa.
In un secondo tempo hai deciso di trasformarlo in ufficio.

A questo punto, successivamente, ti sei deciso a comprare un secondo immobile da destinare ad abitazione principale. Ti chiedi se potrai beneficiare del bonus fiscale o se a tal fine sei costretto a vendere la precedente abitazione nonostante il cambio della categoria catastale.

Agevolazioni prima casa
Prima di entrare nel merito della questione attraverso l'esame delle conclusioni cui è giunta la Corte di Cassazione, è opportuno fare un breve riepilogo di quelle che sono le condizioni per accedere al Bonus prima casa.

Al fine di acquistare un immobile avvalendosi delle agevolazioni fiscali è indispensabile il rispetto di alcuni requisiti:

  • non possedere abitazioni in tutto il territorio nazionale per i quali si è fruito delle agevolazioni prima casa, oppure venderle entro 1 anno dalla data dell'acquisto;

  • non essere proprietario (o titolare di diritto d’uso, usufrutto o abitazione) di immobile nello stesso Comune in cui si richiedono le agevolazioni acquisto della prima casa;

  • aver stabilito la residenza nel Comune in cui si acquista l'immobile o stabilirvi la residenza entro 18 mesi dall’acquisto agevolato. Altra possibilità è dimostrare che la propria sede di lavoro è situata nel suddetto Comune.


Bonus prima casa: il punto di vista dell'Agenzia delle Entrate


La vicenda passata al vaglio dei Giudici di Legittimità ha inizio con la notifica al contribuente, da parte dell’Agenzia delle Entrate, di un avviso di liquidazione per il pagamento dell’imposta di registro ordinaria e delle sanzioni, in riferimento all’acquisto di una seconda casa.


A dire dell’Agenzia delle Entrate al contribuente, già proprietario di un immobile acquistato con le agevolazioni fiscali, non spettava alcuna riduzione sulle imposte.
A nulla valeva il fatto che, nel frattempo, il contribuente avesse provveduto a trasformare l’abitazione in ufficio il mese prima di procedere con l'acquisto del nuovo immobile.

Secondo l’Agenzia delle Entrate, la modifica di destinazione d’uso era stata preordinata per eludere la normativa fiscale tanto è vero che, dopo aver acquistato il nuovo immobile, il precedente edificio era stato nuovamente trasformato in abitazione.


Bonus prima casa: cosa dice la Corte di Cassazione


In caso di cambio di destinazione d’uso è possibile riutilizzare il Bonus prima casa.
È quanto affermato dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 22560/21 del 10.08.2021.

Secondo quanto illustrato dai Giudici di Legittimità il Bonus prima casa trova applicazione qualora vi siano le condizioni all’atto dell’acquisto della proprietà immobiliare. Eventuali variazioni successive che dovessero intervenire sono irrilevanti e non pregiudicano l’agevolazione fiscale.

Bonus prima casa
Nel caso di specie, infatti, il contribuente aveva affermato di non essere titolare in via esclusiva o in comunione con il coniuge, di un diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su altra prima casa, nel territorio del Comune dove era situato l'immobile.

Ne consegue che la sua dichiarazione non poteva risultare falsa in quanto il precedente immobile era stato modificato al catasto e non risultava più abitazione principale.

Bonus prima casa: quando si decade dal beneficio


Unica strada per poter evitare di concedere due volte le agevolazioni fiscali era la decadenza dai benefici in riferimento al primo acquisto una volta avvenuto il cambio di destinazione d’uso. Vista la mancanza di tale operazione da parte dell’Agenzia delle Entrate, anche sul secondo immobile sarà possibile beneficiare del bonus prima casa.

Accogliendo il ricorso e respingendo le pretese dell'Agenzia delle Entrate la Cassazione consente al contribuente nella fattispecie di beneficiare due volte del Bonus prima casa, anche senza dover vendere il primo immobile.

Il cambio della categoria catastale da immobile ad uso abitativo a immobile per uso ufficio consente dunque di beneficiare nuovamente dello sconto fiscale.

riproduzione riservata
Articolo: Bonus prima casa con cambio destinazione uso
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.

Bonus prima casa con cambio destinazione uso: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
334.003 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Bonus prima casa con cambio destinazione uso che potrebbero interessarti


Agevolazioni prima casa anche se si possiede altro immobile in affitto

Leggi e Normative Tecniche - Si può beneficiare del bonus prima casa nel caso in cui si è proprietari di altro immobile dato in locazione. Vediamo i chiarimenti della Corte di Cassazione.

Prima casa: agevolazione prevista per i proprietari di studi professionali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Cassazione con recente ordinanza afferma che il possessore di uno studio professionale può ottenere benefici prima casa in caso di acquisto di nuovo immobile

Agevolazioni prima casa: possibili anche in presenza di altro immobile non idoneo

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si può godere delle agevolazioni fiscali prima casa anche se si possiede un altro immobile non in grado di soddisfare le esigenze abitative del nucleo familiare

Bonus prima casa in comunione dei beni: viene meno se mancano requisiti a un coniuge

Detrazioni e agevolazioni fiscali - In caso di acquisto prima casa in comunione di beni non si potrà fruire del bonus se uno dei coniugi non effettua le dichiarazioni previste dalla legge in materia

Agevolazioni prima casa: vale la superficie utilizzabile e non quella abitabile

Fisco casa - Benefici prima casa: un'abitazione acquisisce carattere lussuoso in base alla metratura. È quanto stabilito dall'ordinanza 11620/2020 della Corte di Cassazione.

Sì alla proroga Bonus mobili e bonus verde ma con dei limiti

Leggi e Normative Tecniche - Bonus mobili e bonus verde sono i grandi assenti dalle previsioni del Decreto Rilancio in ambito di sconto in fattura e cessione del credito. Ammessa la detrazione.

No al bonus ristrutturazione se l'edificio è di nuova costruzione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Corte di Cassazione, con una recente ordinanza chiarisce quali sono i requisiti per poter beneficiare del bonus ristrutturazioni. Vediamo i punti salienti.

Le agevolazioni prima casa spettano anche sul lastrico solare?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con una decisione in contrasto con quanto affermato dall'Agenzia delle Entrate, la Corte di Cassazione riconosce al lastrico solare le agevolazioni prima casa.

Bonus prima casa: possibile la proroga dei termini ordinari per evitare decadenze

Comprare casa - All'esame del Governo un intervento legislativo finalizzato alla proroga dei termini per riacquistare o vendere al fine di evitare decadenze bonus prima casa.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img val90
Buongiorno a tutti, volevo delle informazioni sul nuovo bonus in vigore dal 24 giugno 2021 sulla prima casa.Per quanto riguarda l'ISEE è scritto che deve essere inferiore...
val90 21 Giugno 2021 ore 21:24 2
Img cristiana.za
Buongiorno,io e il mio compagno siamo già proprietari al 50% di due immobili ( io al 50% con mio fratello di un appartamento e lui al 50% con la madre di altra unità...
cristiana.za 11 Marzo 2021 ore 10:52 2
Img nicolettastanzani
Buongiorno, da due anni ho una nuova attività e almeno per i prossimi 2/3 anni potrò rientrare nel regime forfettario. In questa posizione credo di non aver diritto...
nicolettastanzani 27 Gennaio 2021 ore 20:20 5
Img mek
Buongiorno, vorrei sapere se per la costruzione di una prima casa oltre ad avere IVA al 4 % ci sia la possibilità di affiancare il bonus costruzione garage che permette 6na...
mek 16 Gennaio 2021 ore 20:03 1
Img nicola.catania
Salve, avrei cortesemente bisogno di un chiarimento. Un edificio C/2 sito in zona rurale, che non è pertinenza di un'abitazione, può beneficiare di agevolazioni...
nicola.catania 10 Giugno 2020 ore 17:40 1