Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Bonus facciate: l'Agenzia delle Entrate detta le istruzioni

NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali18 Febbraio 2020 ore 09:52
L'Amministrazione finanziaria dà indicazioni sul bonus facciate precisando i soggetti beneficiari, i requisiti, gli interventi ammessi e gli adempimenti necessari

Bonus facciate: esclusa la cessione del credito e lo sconto


Sono arrivate le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate sul bonus facciate, ossia la detrazione fiscale del 90% delle spese sostenute per gli interventi di recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti, introdotta con la Legge di bilancio 2020. I chiarimenti sono contenuti nella Circolare n. 2/E del 14 febbraio scorso. Insieme al documento di prassi è stata pubblicata, sul sito istituzionale della stessa Amministrazione finanziaria, anche una guida completa e di facile consultazione che fornisce tutte le informazioni necessarie per permettere ai contribuenti di fruire del beneficio.

Le Entrate mettono subito le cose in chiaro: i contribuenti interessati al bonus facciate 2020, in assenza di una specifica disposizione normativa, non possono optare per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante né, in alternativa, all'utilizzo diretto della predetta detrazione, per un contributo di pari ammontare, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi.

Chiarimenti bonus facciata
Ammessi allo sgravio fiscale sono i soggetti residenti e non residenti che sostengono le spese. Nel dettaglio, i beneficiari possono essere: persone fisiche, professionisti, artisti, enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale, società semplici, associazioni tra professionisti, imprese individuali, società di persone, società di capitali.

Sono, invece, esclusi, salvo che possiedano anche redditi che concorrono alla formazione del reddito complessivo, i contribuenti che hanno esclusivamente redditi assoggettati a tassazione separata e coloro che possiedono esclusivamente redditi assoggettati a imposta sostitutiva (come ad esempio i forfetari).


Il titolo di possesso dell'immobile ai fini del bonus facciate


Per aver diritto alla detrazione bonus facciate è indispensabile che i soggetti beneficiari posseggano o detengano l’immobile oggetto dell’intervento sulla base ad un titolo idoneo, al momento di avvio dei lavori o al momento del sostenimento delle spese, se antecedente il predetto avvio. La data di inizio dei lavori deve risultare dai titoli abilitativi, se previsti, ovvero da una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

In particolare, si legge, i soggetti beneficiari devono possedere l’immobile in qualità di proprietario, nudo proprietario o di titolare di altro diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie); oppure detenere l’immobile in base ad un contratto di locazione, anche finanziaria, o di comodato, regolarmente registrato, ed essere in possesso del consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario.

Titolo possesso immobile
Ammessi sono anche i familiari conviventi o i conviventi di fatto del possessore o detentore sempre ch sostengano le spese per la realizzazione dei lavori.

La detrazione spetta a tali soggetti e a condizione che la convivenza sussista alla data di inizio dei lavori o al momento del sostenimento delle spese se antecedente all’avvio dei lavori e che le spese sostenute riguardino interventi eseguiti su un immobile, anche diverso da quello destinato ad abitazione principale, nel quale può esplicarsi la convivenza (quindi, ad esempio, la detrazione non spetta per le spese sostenute dalla moglie su un immobile di intera proprietà del marito il quale risulta locato a terzi soggetti).

Hanno diritto alla detrazione anche il promissario acquirente dell'immobile oggetto di intervento immesso nel possesso, a condizione che sia stato stipulato un contratto preliminare di vendita dell’immobile regolarmente registrato; e chi esegue i lavori in proprio (lavori in economia) limitatamente alle spese di acquisto dei materiali utilizzati.


Interventi ammessi ed esclusi dal bonus facciate


Come si apprende dal comunicato stampa con cui l’Agenzia delle Entrate ha reso noto la pubblicazione della circolare in commento, gli interventi, ai fini del beneficio, devono essere finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna e devono essere realizzati esclusivamente sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi (l’agevolazione fiscale, quindi, riguarda gli interventi effettuati sull'involucro esterno visibile dell’edificio, vale a dire sia sulla parte anteriore, frontale e principale dell’edificio, sia sugli altri lati dello stabile - intero perimetro esterno).

Sono agevolabili anche quei lavori finalizzati al rinnovo e consolidamento della facciata esterna dell’edificio (anche la sola tinteggiatura o pulitura della superficie) e lo stesso vale per i balconi o per eventuali fregi esterni. Sono esclusi, invece: a) gli interventi effettuati sulle superfici confinanti con chiostrine, cavedi, cortili e spazi interni, fatte salve quelle visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico; b) quelli di sostituzione di vetrate, infissi, grate, portoni e cancelli. Rientrano nell’agevolazione i lavori sulle grondaie, sui pluviali, sui parapetti, sui cornicioni e su tutte le parti impiantistiche coinvolte perché parte della facciata dell’edificio. Beneficiano della detrazione anche le spese correlate agli interventi e alla loro realizzazione, ad esempio perizie, sopralluoghi, progettazione dei lavori, installazioni di ponteggi, ecc.

Interventi ammessi
Per quanto poi riguarda gli interventi influenti dal punto di vista termico o che interessino oltre il 10% dell’intonaco della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio rientrano nel campo del bonus facciate solo se si soddisfano i requisiti indicati nel decreto del Ministro dello sviluppo economico 26 giugno 2015 e i valori limite della trasmittanza termica delle strutture componenti l'involucro edilizio.

Inoltre, come per l’Ecobonus, anche in quest’ultimo caso, entro 90 giorni dalla fine dei lavori deve essere inviata all’ENEA, esclusivamente in via telematica, la scheda descrittiva relativa agli interventi realizzati.


Bonus facciate: sintesi degli adempimenti necessari



Si precisa che per i contribuenti non titolari di reddito d’impresa, il pagamento delle spese deve essere fatto tramite bonifico bancario o postale c.d. parlante dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il numero di partita Iva/codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.

A tal fine si possono utilizzare i bonifici predisposti da banche e Poste per il pagamento delle spese ai fini dell’Ecobonus o della detrazione per interventi di ristrutturazione edilizia.

Il beneficio spetta anche per i lavori eseguiti sul condominio. SI ricorda di conservare ed esibire a richiesta dell’Amministrazione finanziaria, tutta la documentazione necessaria (documenti comprovanti le spese effettivamente sostenute per la realizzazione degli interventi, la copia della delibera assembleare di approvazione dell'esecuzione dei lavori, abilitazioni amministrative richieste dalla vigente legislazione edilizia in relazione alla tipologia di lavori da realizzare, copia domanda di accatastamento , ecc.).

Ultima precisazione degna di nota riguarda il calcolo della detrazione:

  1. per le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni, e per gli enti non commerciali, si deve far riferimento al criterio di cassa, ovvero, alla data dell'effettivo pagamento, indipendentemente dalla data di avvio degli interventi (quindi un intervento ammissibile iniziato a luglio 2019, ma con pagamenti effettuati sia nel 2019 che nel 2020, consentirà sì la fruizione del bonus fiscale ma solo con riferimento alle spese sostenute nel 2020);

  2. per le imprese individuali, le società e gli enti commerciali, si guarderà al criterio di competenza e, quindi, alle spese da imputare al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2020, indipendentemente dalla data di avvio degli interventi cui le spese si riferiscono e indipendentemente dalla data dei pagamenti.

riproduzione riservata
Articolo: Bonus Facciate: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate
Valutazione: 4.60 / 6 basato su 5 voti.

Bonus Facciate: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.364 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Pratiche detrazioni fiscali
    Pratiche detrazioni fiscali...
    500.00
  • Restauro conservativo facciate
    Restauro conservativo facciate...
    1000.00
  • Finestra in PVC a 2 ante a Torino
    Finestra in pvc a 2 ante a torino...
    379.00
  • Facciate condominio
    Facciate condominio...
    50.00
Notizie che trattano Bonus Facciate: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate che potrebbero interessarti


Bonus facciate 2020: le ultimissime novità

Fisco casa - Bonus facciate: la detrazione al 90% per le spese di rifacimento delle facciate degli edifici si estende a professionisti, imprese e lavoratori autonomi. Le novità

Bonus facciate: confermato per il 2020 con limiti di spesa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Bonus facciate: Detrazione del 90% per chi effettua la ristrutturazione della facciata dello stabile condominiale o della sua abitazione. Quali i limiti di spesa

Arriva il bonus facciate nell'abito della Manovra di Bilancio 2020

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La manovra di bilancio 2020 ha introdotto il Bonus Facciate con un credito fiscale che arriva al 90% utile per rimettere a nuovo numerosi condomini fatiscenti.

Il bonus facciate esclude il bonus mobili

Detrazioni e agevolazioni fiscali - A fronte di lavori sula facciata di un edificio si godrà anche del bonus mobili solo se gli interventi si fanno rientrare tra quelli di recupero del patrimonio edilizio

Bonus facciate 2020: rientra anche il ponteggio?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Spese accessorie comprese tra quelle che danno diritto alla nuova detrazione fiscale per la tinteggiatura di facciate e balconi, prevista dalla manovra 2020.

Bonus antincendi per il 2020: di cosa si tratta

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Manovra economica 2020: introdotto un bonus antincendio. Detrazione del 70 e 75% per la riqualificazione dei condomini in presenza di particolari requisiti tecnici

Bonus rubinetti: di cosa si tratta?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con emendamento alla Legge di Bilancio 2020 fa il suo ingresso il bonus rubinetti, la detrazione del 65% dei costi per acquisto di rubinetti che riducono i consumi

Via libera al Bonus verde anche per il 2020

Fisco casa - Prorogata anche per il prossimo anno la detrazione fiscale del 36% relativa al bonus verde per gli interventi di sistemazione a verde nelle unità immobiliari.

È attivo il sito ENEA per inviare i dati Ecobonus e Bonus Casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Enea attiva un sito per l'invio online della documentazione relativa ai lavori di efficienza energetica terminati nel 2020 per usufruire di detrazione fiscali.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img marcoincasa90
Buonasera a tutti, mi presento, sono Marco e sono nuovo nel forum. Come da titolo sarei interessato ad utilizzare l'agevolazione fiscale garantita dal Bonus Facciate 2020. Vi...
marcoincasa90 27 Febbraio 2020 ore 21:01 2
Img jo74pa
Buongiorno, possiedo un appartamento al primo piano di un edificio condominiale che ha 2 piani ammezzati adibiti ad uffici (catastalmente è un terzo piano). Il mio...
jo74pa 15 Febbraio 2020 ore 09:57 2
Img elmo0
Buongiorno a tutti, relativamente alla mia situazione: casa singola libera su 4 lati, zona A.L'immobile è all'interno di una corte privata e non è visibile dalla...
elmo0 02 Marzo 2020 ore 07:44 1
Img giuseppebonfiglio
Buonasera, vi scrivo nella speranza di ottenere chiarimenti circa l'interpretazione delle norme e della circolare esplicativa pubblicata dall'Agenzia delle Entrate, relativamente...
giuseppebonfiglio 21 Maggio 2020 ore 18:19 1
Img nando84
Buongiorno al forum,al completamento dei lavori di rifacimento facciata della mia casa mi sorge ora il problema di compilare correttamente il bonifico parlante. Ho provato a...
nando84 26 Marzo 2020 ore 10:31 4