Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Biolaghi e Piscine naturali

NEWS Spazio esterno24 Luglio 2019 ore 11:20
Come tuffarsi in uno specchio d'acqua naturale restando a casa? Un modo potrebbe essere farsi costruire una biopiscina. Scopriamo cosa sono e come funzionano.
biolago , biopiscina , piscina naturale , fitodepurazione

Piscina tradizionale o biolago balneabile?


Le alte temperature che stiamo sopportando in questo periodo ci fanno pensare a scenari da sogno con immancabili specchi d’acqua in cui tuffarsi per trovare finalmente un po’ di frescura.


Piscine naturali Mylago dalle forme organiche

Piscine naturali Mylago dalle forme organiche

Piscine naturali Mylago dalle forme organiche
I biolaghi hanno una funzione anche ornamentale ed estetica

I biolaghi hanno una funzione anche ornamentale ed estetica

I biolaghi hanno una funzione anche ornamentale ed estetica
Piscina naturale Natural Pools&G. perfettamente integrata nel paesaggio

Piscina naturale Natural Pools&G. perfettamente integrata nel paesaggio

Piscina naturale Natural Pools&G. perfettamente integrata nel paesaggio
Il fondale di una biopiscina realizzata da Mylago

Il fondale di una biopiscina realizzata da Mylago

Il fondale di una biopiscina realizzata da Mylago
Le biopiscine sono un vero e proprio giardino acquatico

Le biopiscine sono un vero e proprio giardino acquatico

Le biopiscine sono un vero e proprio giardino acquatico

Non esistono, però, solo i bacini e i corsi d’acqua naturali o le piscine tradizionali, bensì c’è un’alternativa che, partita trent’anni fa in Austria, si sta diffondendo anche nel nostro Paese: è il biolago o piscina naturale.


Piscine biologiche: cosa sono e come funzionano


Ciò che differenzia le biopiscine dalle piscine tradizionali è la modalità di filtrazione dell’acqua.
Nel caso di queste piscine, infatti, non vengono utilizzati filtri chimici, ma piante che purificano l’acqua che passa attraverso le loro radici.

Si chiama fitodepurazione.

Al di sotto del biolago viene posto uno strato impermeabilizzante, su cui poi viene posato un idoneo substrato, che fa da base di attecchimento per le piante.

Le piante utilizzate sono fondamentalmente di tre tipi. Innanzitutto ci sono le piante sommerse, che hanno la funzione ossigenante e di dimora dei batteri benefici grazie alle loro foglie. In secondo luogo ci sono le piante con foglie superficiali, come le ninfee, che servono a regolare la temperatura dell’acqua.

Infine, ci sono le piante palustri, che, insieme ai batteri ubicati accanto alle loro radici, svolgono la funzione di vera e propria depurazione.

Biolago impermeabilizzato col sistema FIRESTONE PONDGARD™ EPDM
Si viene così a creare un vero e proprio ecosistema, in cui, però, non ci sono pesci o altri tipi di animali acquatici, in quanto questi contribuirebbero solo a intorbidire l’acqua.

L’aspetto è quello piacevole dei giardini naturali acquatici, funzionanti 12 mesi all’anno, senza bisogno di essere coperti.


Tipologie di piscine ecologiche


Le biopiscine possono essere a loro volta di due tipi.

La prima tipologia è quella delle biopiscine tradizionali a depurazione integrata, nelle quali la parte balneabile è separata dalla parte in cui sono posizionate le piante acquatiche per la fitodepurazione solo da un muretto basso.
In questo primo caso la parte destinata alle piante può essere meno profonda, con 15 cm per alcuni tipi di piante palustri, 30 cm per le altre e 50 cm per le sommerse e le piante a foglie superficiali.
L’acqua passa dalla zona di filtraggio alla balneabile liberamente grazie al fatto che il muro di separazione è esso stesso sommerso, mentre il passaggio inverso può essere coadiuvato con l’impiego di una pompa.

Piscina naturale Mylago
La seconda tipologia è quella della biopiscina a depurazione separata, in cui la zona balneabile è nettamente separata da quella per la fitodepurazione, attraverso un muro o addirittura un salto di quota.
Il collegamento tra le due zone avviene mediante fori di troppo pieno che portano l’acqua nella vasca di fitodepurazione e il percorso inverso avviene solo attraverso una pompa.


La normativa per costruire una biopiscina


Al momento in cui scriviamo in Italia non esiste una normativa specifica per le biopiscine.

In base alle esperienze già avviate si può dire che, a parte doversi confrontare di volta in volta con i regolamenti e normative locali, è necessario garantire l’igiene e la salute e spesso per questo si fa riferimento ai parametri per la balneabilità dei laghi.

In linea di massima la richiesta di autorizzazione sanitaria va fatta solo per piscine pubbliche o ad uso pubblico.

Non ci sono, invece, autorizzazioni allo scarico, in quanto un biolago non subisce trattamenti con sostanze chimiche e l’unica problematica che potrebbe verificarsi è uno straripamento per pioggia eccessiva.

Allo stesso modo per costruire una biopiscina non c’è bisogno di titolo edilizio e si può realizzare anche in zone soggette a vincolo paesaggistico.

A livello catastale, infine, le biopiscine non sono ancora considerate beni di lusso, anche se sicuramente aumentano il valore e il prestigio degli immobili a cui appartengono.


I vantaggi delle piscine naturali


Molti sono i vantaggi derivanti dalla realizzazione di una bio piscina, oltre a quelli di cui si è parlato già nei paragrafi precedenti.

Innanzitutto una piscina biologica offre un’acqua più salubre, in quanto il cloro e le altre sostanze chimiche impiegate solitamente per la depurazione possono creare allergie, l’alterazione del PH della pelle e irritare occhi e apparato respiratorio.

A questo si aggiunge il fatto che le piscine ecologiche possono restare senza copertura per 12 mesi all’anno e mantengono comunque la temperatura dell’acqua calda per due mesi in più rispetto alle piscine tradizionali.

Biopiscina realizzata dall'azienda Benza
Inoltre, le piscine naturali hanno una funzione ornamentale che riescono ad assolvere in modo egregio, grazie alle forme personalizzabili classiche o organiche e alla sensazione che offrono di sentirsi immersi in un paesaggio del tutto naturale, che muta al mutare delle stagioni.

L’azienda sanremese BENZA costruisce piscine biodesign e biolaghi balneabili che ricordano le spiagge dei Caraibi.

Natural Pools&Gardens realizza da anni piscine naturali interrate a forma libera, che richiamano le forme organiche degli specchi d’acqua naturali.

Piscina naturale di Natural Pools&G.
Ulteriori vantaggi sono l’impatto ambientale zero e l’ecocompatibilità.

A tal proposito i biolaghi possono diventare anche dei bacini di accumulo dell’acqua piovana, riciclabile per uso irriguo o domestico non potabile o anche potabile a secondo del tipo di filtrazione che si sceglie. Un esempio sono le piscine naturali MyLago

Un biolago realizzato da MyLago
Infine, i costi di costruzione e di manutenzione sono competitivi.

La manutenzione


Sulla manutenzione delle piscine naturali dobbiamo sfatare il mito che essa sia inesistente.

Sicuramente, come si è anzidetto, mantenere in efficienza una piscina naturale è più semplice e meno oneroso economicamente e in termini di tempo rispetto ad una piscina tradizionale, in quanto in un certo senso si tratta di un ecosistema quasi autosufficiente, capace di tenersi pulito da solo.

In realtà, soprattutto nella fase di avvio, occorre impegnarsi parecchio, per garantire un certo equilibrio dell’ecosistema, per evitare la formazione di alghe e cose simili, tenendo conto che si tratta sempre di un organismo vivente, da curare con attenzione.

Quello che è vero è che una volta avviata, la piscina naturale richiederà meno cure, perché non ci sono filtri e altro da pulire.

Biolaghetto realizzato da Biopoolgarden
In ultimo bisogna considerare che in molti casi ci sono delle pompe e degli elementi tecnologici da mantenere in efficienza.

Nella realizzazione di biolaghi e piscine naturali bisogna scegliere anche i corretti materiali per l’impermeabilizzazione, come il sistema FIRESTONE PONDGARD™ EPDM di Firestone Building Products semplice, robusto, duraturo e rispettoso dell’ambiente.

Gli strati di origine naturale che vengono posti al di sopra dell'impermeabilizzazione garantiscono una protezione della stessa, riducendo la necessità di manutenzione e allungandone la vita.

Infine, è bene segnalare che generalmente le aziende da anni occupate nella progettazione e realizzazione di questo tipo di piscine, offrono anche servizi di assistenza alla manutenzione, come l’azienda Biopoolgarden che ha al suo attivo molte belle realizzazioni.

Biopiscine costi


I costi di una biopiscina non si discostano molto da quelli delle piscine tradizionali.
Anche in questo caso, infatti, ciò che fa la differenza sono le forme, le condizioni al contorno, soprattutto del terreno, le finiture e tutto quanto possa concorrere alla costruzione del prezzo.

riproduzione riservata
Articolo: Biolago ecopiscina naturale
Valutazione: 3.87 / 6 basato su 15 voti.

Biolago ecopiscina naturale: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Augusto Merizzi
    Augusto Merizzi
    Domenica 4 Agosto 2013, alle ore 10:22
    Vorrei realaizzare un biolaghetto di circa 200 mq. Chiedo idee e magari uno schema di base per la realizzazione indicando materiali occorrenti e una guida al progetto.
    rispondi al commento
  • Fabio Bezzi
    Fabio Bezzi
    Giovedì 30 Agosto 2012, alle ore 20:59
    Ho realizzato un lago di circa 500 mq e voglio renderlo balneabile. Chiedo idee e collaborazione fattiva.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
REGISTRATI COME UTENTE
305.842 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
Notizie che trattano Biolago ecopiscina naturale che potrebbero interessarti
Come funziona una bioscina naturale

Come funziona una bioscina naturale

Spazio esterno - Una biopiscina, o laghetto naturale balneabile, è uno specchio d'acqua artificiale la cui pulizia avviene grazie alle piante acquatiche appositamente presenti.
Le biopiscine

Le biopiscine

Impianti - Come trasformare un angolo del nostro giardino in un oasi naturale.

Come scegliere il giusto pavimento per il bordo piscina

Sistemazione esterna - Individuare la scelta della pavimentazione ideale per il bordo piscina non sempre è facile, soprattutto per chi desidera unire l'aspetto pratico a quello estetico

Piastrelle e posa in opera per rivestimenti di piscine

Spazio esterno - Realizzare le pareti di una piscina è un'operazione precisa e molto scrupolosa in tutte le sue fasi: dalla scelta della piastrella alle verifiche dopo la posa.

Piscina a sfioro: soluzione progettuale per valorizzare lo spazio esterno

Spazio esterno - Piscina a sfioro: idea per una piscina di forma sfalsata a filo pavimento con zona solarium, creando la suggestione di uno specchio d'acqua nello spazio esterno

Giardino, regolamento di condominio e piscina

Parti comuni - Il divieto di modificare il giardino va interpretato tenendo presente la specifica costruzione, il contesto in cui essa si inserisce e il dato testuale nel suo complesso.

Il legno come materiale per realizzare la pavimentazione bordo piscina

Spazio esterno - Pavimento bordo piscina in legno: la soluzione progettuale prevede un mix di doghe a diverse tonalità, piani di posa e pedane sfalsate, per un dinamico outdoor.