Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni

NEWS Condominio31 Agosto 2011 ore 14:07
L?assemblea è l?organo del condominio avente la funzione di gestione e conservazione delle cose comuni.In sostanza spetta all?assemblea, anche per
condominio , assemblea , cose comuni

AssembleaL'assemblea è l'organo del condominio avente la funzione di gestione e conservazione delle cose comuni.In sostanza spetta all'assemblea, anche per mezzo dell'amministratore, decidere ed individuare il miglior modo per utilizzare le parti comuni.Quanto s'è detto, così in sintesi, è il frutto di unaserie di prese di posizione dottrinario-giurisprudenziali volte a delineare i poteri dell'assise ed i loro limiti.In una pronuncia del 2007, proprio in relazione alle competenze dell'adunanza dei condomini, la Cassazione ha avuto modo di dire che rientra nei poteri dell'assemblea del condominio il potere di disciplinare la gestione dei beni e dei servizi comuni, ai fini della migliore e più razionale utilizzazione di essi da parte dei condomini [...]. In definitiva, in tema di utilizzazione dei beni comuni, l'assemblea di condominio, con deliberazione presa a maggioranza, ha il potere di deciderne modalità concrete o di modificare, nell'interesse collettivo, quelle in atto ove accerti che queste sono divenute onerose ovvero che vanno sostituite con altre idonee modalità di utilizzo. In tal caso il provvedimento, se non sottrae il bene comune alla sua destinazione principale o non ne impedisce l'uso paritario a tutti i condomini secondo il loro diritto, ben può essere adottato a maggioranza, trattandosi di una modificazione delle modalità di utilizzazione del bene o di svolgimento del servizio, che non incidono sul diritto di cui sono titolari i singoli condomini (Cass. civ. n. 7711/2007).Queste affermazioni di per sà chiare ed inoppugnabili, alle volte, sollevano incertezze di fronte alla realtà quotidiana.Cosa può fare realmente l'assemblea per disciplinare l'uso di un bene comune senza ledere il diritto di proprietà dei singoli condomini?Che cosa può fare il condomino che si ritenesse leso da una decisione dell'assise?AssembleaAndiamo per ordine.L'assemblea può certamente disciplinare, ad esempio, l'orario di accensione e spegnimento dell'impianto di riscaldamento (nell'ambito delle fasce orarie previste dal dpr n. 412/93) ma non può in alcun modo decidere per la sua inutilizzazione.È evidente che alle volte il confine tra disciplina delle modalità d'uso e lesione del diritto individuale è molto sottile.Come dovrebbe essere considerata una deliberazione condominiale che, in un paesino di montagna, decide che i riscaldamenti, in pieno inverno, debbano funzionare solamente un'ora al giorno?In questi casi i condomini potrebbero impugnare le deliberazioni davanti al giudice di pace competente per territorio in quanto è a questo ufficio che la legge (art. 7 cpc) demanda la competenza esclusiva a conoscere delle cause concernenti la misura e la modalità d'uso dei servizi comuni.Nei casi dinegazione assoluta di mutazione di destinazione d'uso senza le maggioranze prescritte dalla legge i condomini potrebbero impugnare le deliberazioni rispettivamente per nullità o annullabilità nei modi e nei termini prescritti dalla legge.

riproduzione riservata
Articolo: Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.723 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni che potrebbero interessarti


Assemblea di condominio e proprietà esclusiva

Assemblea di condominio - L'assemblea di condominio non può decidere su questioni attinenti le proprietà esclusive o sul diritto di proprietà dei condomini sulle cose comuni.

L'amministratore da chi viene nominato per un piccolo condominio?

Amministratore di condominio - Quando il numero dei condomini, ossia dei proprietari delle unità immobiliari, è pari a cinque, o superiore, l'assemblea deve nominare un amministratore, se l'assemblea non provvede, la nomina è fatta dall'autorità giudiziaria.

Il condominio minimo è un condominio a tutti gli effetti

Condominio - Esiste un numero minimo di persone superato il quale si applicano le norme sul condominio? Cosa accade per i condomini minimi, cioè con due soli partecipanti?

Servitù e ruolo dell'amministratore di condominio

Condominio - Ove esistano servitù di passaggio a favore di altro edificio e vi siano autonomi condomini, spesso capita che col tempo sorgono contestazioni in merito alle modalità di esercizio.

Delimitazione del parcheggio condominiale

Condominio - Se un condominio è dotato di area a parcheggio comune, l?assemblea, legittimamente ed al fine di disciplinarne l?uso, può decidere di delimitarla

Assemblea del condominio parziale

Assemblea di condominio - L'assemblea è organo deliberante del condominio, composto da tutti i comproprietari dello stabile, essa non può deliberare, se non consta che tutti i condomini...

Scioglimento giudiziale del condominio

Assemblea di condominio - Da un condominio ne posso sorgere due. I casi che portano alla scissione, la quale avviene su impulso dell'assemblea o tramite ricorso all'Autorità Giudiziaria.

Supercondominio

Amministratore di condominio - Il Supercondominio è un'entità che sussiste quando ci sono edifici collegati con parti in comune. Vediamo insieme quali sono le sue caratteristiche, doveri e potenzialità.

Provvedimenti dell'amministratore e diritti dei condomini

Condominio - La Cassazione, con una sentenza dello scorso 11 maggio, la n. 10347, torna ad occuparsi dei poteri dell?amministratore, dei loro limiti e del corretto
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img robbie1956
A corredo del mio appartamento vi è già un garage detenuto in proprietà indivisa con altro condomino.L'accesso al box con una autovettura, anche piccola,...
robbie1956 25 Luglio 2007 ore 07:03 5
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 9
Img anonimo
Buongiorno,e grazie in anticipo a chi saprà dipanare alcuni dei miei dubbi.Vi spiego le mie perplessità:sono proprietario di una maisonette in una palazzina da 4...
anonimo 06 Novembre 2008 ore 08:21 2
Img gabrielee
Spiego il più brevemente e chiaramente possibile la situazione. Entro nell'appartamento sabato 1/2/2020. Mi accorgo subito la sera stessa che il citofono non funziona.
gabrielee 20 Marzo 2020 ore 14:30 1
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9