Arredi reali

NEWS DI Arredamento13 Novembre 2008 ore 00:42
Secolo dei lumi fu il 18 che trasformò l'ancora ponderoso stile Luigi XV in forme più semplici e meno barocche.
antiquariato

Rivoluzioni nella Rivoluzione e quella francese fu foriera di grandi cambiamenti.
Storici e sociali. Letterari ed artistici, finanche nell'arte, nell'arredamento e nell'architettura. Stili, contenitori e contenuti.

Cambiamenti
, innovazioni, perfezionamenti, cambi di rotta.
In una parola: rivoluzioniRiproduzione di una consolle Luigi XVI con materiali originali con piano in marmo di Francesco Serretti, ciò che modifica un modo d'essere e di apparire.

Dal 14 luglio 1789 in poi, il terreno inizia a smuoversi.

La Rivoluzione francese segnò il limite tra l'età moderna e l'età contemporanea nella storiografia francese. Con il regno di Luigi XVI si gridava Liberté, Égalité, Fraternité ma la trasformazione sociale, nella moda, nell'arte e nel modo di vivere avvenne, in parte, già in precedenza con Luigi XIV e Luigi XV.

La metamorfosi era dunque già nell'aria.


Si arrivò, in quegli anni chiassosi ed irruenti, alla conclusione dello stile Jeanne-Antoinette Poisson, ispirato alla marchesa o Madame de Pompadour ( morta nel 1764 ) dove le curve fluenti negli arredi, simili alla armonia del corpo femminile, si amalgamavano perfettamente con il futuro stile Liberty.

Secolo dei lumi fu il 18 che trasformò l'ancora ponderoso stile LuigRibalta Luigi XVdi Francesco Serrettii XV in forme più semplici e meno barocche.

La Francia culla dell'Illuminismo diede vita alle arti applicate con soluzioni decorative che seguivano orme più graziose e piacevoli, in polemica con la sontuosa magniloquenza dell'arte barocca.

È solo con il regno del cittadino Chartres, l'Égalité fils, Luigi Filippo d'Orlèans ovvero Luigi Filippo I, (Re dei francesi dal 1830 al 1848) che si abbandonarono del tutto i decori e le istanze di magnificenza frutto del fasto imperiale dei periodi precedenti.

Salotti, salottini, sale da conversazione, boudoirs, impreziositi dall'eccesso, dall'estro, dal futile e dall'esotico del nuovo rocaille, con Luigi Filippo furono stravolti.

L'interesse fu rivolto alle esigenze ed al gusto semplice.

Gli arredi si trasformarono in elementi aulici e di rappresentanza e si cominciò a manifestare un interesse rivolto alle esigenze, non solo deVis a vis stile Luigi Filippo di Francesco Serrettilla nobiltà, ma anche al gusto di un più vasto strato sociale.

Fu definito lo stile degli industriali borghesi e le sue forme massicce furono evidenziate maggiormente dall'utilizzo di materiali e legni importanti e massicci: noce, mogano, palissandro, ebano, pero annerito, ma anche il tasso, il noce, ed il faggio.

Le macchine utensili, frutto della tecnologia e del progresso, resero duro il lavoro agli artigiani ed iniziò il ribasso dei costi di realizzazione. L'industrializzazione provocò dunque l'assenza di decorazioni lasciando trapelare freddezza: niente rilievi, ori e bronzi.

Tale fenomeno generò ben presto una sorta di omologazione seriale e le uniche forme di movimento negli arredi furono: la svasatura a forma di tulipano per la cornice degli armadi, alcune leggere scolpiture per sottolineare le volute dei mobili e le cosce a ranocchio per i tavolini.

La linearità proposta negli arredi segna che il barocco stava ormai tramontando ed i nuovi temi a cui si fa riferimento sono quelli Medioevali e Rinascimentali.
Uno stile che ancora oggi è apprezzato da molti e quando si dice mobile in stile ci si riferisce proprio al periodo in questione.


Avere oggi in caDivanetto tosacno in noce, stile Luigi Filippo di Francesco Serrettisa un pezzo d'antiquariato di questo genere è davvero una fortuna.
Farlo restaurare non è una impresa da poco, occorrono artigiani e laboratori specializzati che sappaino custodire e valorizzare l'oggetto invecchiato.

Francesco Serretti, trasportato dall'amore e la conoscenza dell'antico, si occupa di questo ramo importante, utilizzando solo ed esclusivamente materiali naturali, colle animali, colori traspiranti nel rispetto dell'ambiente.

Il risultato è unico, originale e irripetibile.




riproduzione riservata
Articolo: Arredi reali
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Arredi reali: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Arredi reali che potrebbero interessarti
Mobile vecchio o di antiquariato

Mobile vecchio o di antiquariato

Arredamento - Il settore del mobile antico abbraccia una vasta varieta' di articoli, ma non tutti possono essere considerati di pregio.
Edizione speciale del Mercatino Antiquario di Ascoli Piceno

Edizione speciale del Mercatino Antiquario di Ascoli Piceno

Arredamento - Trovare un pezzo antico, innamorarsene, acquistarlo e portarlo a casa. Tutto ciò è possibile spesso solo nei mercatini di antiquariato, che da sempre
Mobili di antiquariato

Mobili di antiquariato

Arredamento - Le regole da conoscere per acquistarli nei mercatini.

Decorare la casa in stile velico

Arredamento - Qualche spunto per appassionati velisti e non, per decorare un angolo della propria abitazione con modellini, mezzi scafi e oggetti provenienti dall'antiquariato navale.

Qual è la differenza tra mobili antichi, in stile antico e i falsi?

Arredamento - Per evitare truffe o sorprese spiacevoli, è molto importante capire la differenza fondamentale fra mobili di antiquariato, antichi, vecchi, in stile e i falsi.

Autenticita' dei mobili antichi

Arredamento - Regole fondamentali per acquistare in sicurezza e metodi di analisi raccomandati per il certificato di autenticita' fornito dal venditore.

Sedie antiche e moderne

Tavoli e sedie - Per scegliere le sedie da tavolo, antiche o moderne che siano, valgono spesso le stesse considerazioni su dimensioni, materiali e struttura.

Mobili e complementi classici laccati

Arredamento - Un tocco diverso in casa, uno spazio da impreziosire con un piccolo complemento in stile classico, oppure un arredamento completo all'insegna di uno stile singolare che ha radici antiche.

Mobili in stile Biedermeier

Divani e poltrone - Il Biedermeier è uno stile ornamentale e di arredamento sviluppatosi nella prima metà dell'Ottocento, facilmente riconoscibile per le sue linee sobrie e armoniose.
REGISTRATI COME UTENTE
295.663 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Coppia di vasi francesi in marmo del
    Coppia di vasi francesi in marmo...
    550.00
  • Fioriera indonesiana in legno di teak
    Fioriera indonesiana in legno di...
    1400.00
  • Sedia cinese in legno scolpito del xx
    Sedia cinese in legno scolpito del...
    350.00
  • Dipinto francese ad olio su tela raffigurante
    Dipinto francese ad olio su tela...
    750.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidacasa.com
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.