Apertura nuovi vani nella muratura portante

NEWS DI Restauro edile11 Luglio 2017 ore 11:51
Aprire una porta o un vano può servire a ridistribuire gli ambienti e renderli più funzionali. Vediamo le regole da seguire se si interviene su muratura portante

Aprire un vano nella muratura portante


Gli edifici esistenti in muratura, sono diffusissimi sul nostro territorio, soprattutto nei centri storici; l'Istat stima infatti che siano il 60% del totale costruito in Italia.

Rappresentano senza dubbio un immenso patrimonio di valore storico e architettonico, ma presentano notevoli criticità, una su tutte, quanto mai attuale negli ultimi anni, l'elevata vulnerabilità all'azione sismica.

Patrimonio edilizio esistente e apertura nuovi vani

Intervenire su questi edifici, per esigenze funzionali o di ridistribuzione, è un processo estremamente delicato, che richiede delle verifiche preliminari e il rispetto di una serie di norme, tra cui le Norme Tecniche per le Costruzioni, NTC2008.

La complessità e severità di queste verifiche è legata alla consapevolezza che si sta intervenendo su un sistema, la muratura, sostanzialmente artigianale, costituito da più elementi e differenti materiali, il cui assemblaggio può variare notevolmente e dare risposte diverse alla stessa sollecitazione anche se si tratta di due punti vicini tra loro.
Possiamo infatti definire la muratura, cioè il prodotto finale del lavoro del muratore che impiega malta e elementi lapidei, come una costruzione nella costruzione, caratterizzata da geometria di assemblaggio e modalità di posa in opera assolutamente incontrollabili.


La normativa degli interventi locali


La necessità di aprire una porta o un vano per collegare due ambienti è un'esigenza abbastanza comune nel caso in cui si decida di modificare la disposizione interna della propria abitazione, di creare un ambiente più luminoso o per esigenze funzionali.

Diversamente da quanto accadeva in passato, oggi la Normativa Tecnica per le Costruzioni impone l'obbligo di verificare che l'intervento proposto non crei danni alla costruzione e non comprometta la sua staticità.

L'apertura di un vano nella muratura rientra in quegli interventi definiti locali, cioè che non implicano significativi cambiamenti nel comportamento della struttura, a causa di una variazione non trascurabile di rigidezza o di peso, soprattutto ai fini della resistenza alle azioni sismiche.
Interventi locali di apertura nelle murature

Prima di iniziare, posta l'enorme varietà di casi, non sempre immediatamente codificabili, che possono presentarsi, è quindi indispensabile incaricare un tecnico specializzato.


Cosa deve verificare il tecnico prima di aprire nuovi vani?


Il tecnico a seguito di un primo rilievo, si occupa di ricercare e analizzare attraverso la documentazione storica, depositata al comune o al genio civile, la storia dell’edificio, capirne il funzionamento statico e definire il modo corretto di agire sulle strutture senza danneggiarle o lasciare conseguenze, che potrebbero emergere ad esempio contestualmente ad un evento sismico.

Verifiche preliminari del tecnico prima di aprire vani nelle murature

In base alla tipologia e alle caratteristiche della parete in muratura, se è portante o no, procederà ad elaborare una soluzione progettuale e a verificare il comportamento della struttura.

Per rimanere nell'ambito degli interventi locali, il tecnico dovrà tenere presente alcune indicazioni dimensionali e costruttive:

- evitare l'eliminazione totale di una parete portante;
- evitare l'apertura di porte o finestre nelle pareti che lascino una mazzetta muraria laterale residua inferiore a 50 cm, escluso lo spessore del muro ortogonale. Questo non vale invece nel caso in cui la parete oggetto di rinforzo prosegua oltre il muro ortogonale.

Il mancato rispetto delle suddette indicazioni comporta una verifica di livello superiore dell'intero sistema e non più localizzata.

Si considerano interventi locali anche:

- lo spostamento di porte o finestre nella stessa parete muraria, rispettando il più possibile l’allineamento verticale delle aperture anche nelle pareti interne all’edificio;

- la chiusura di nicchie, vani porta, canne fumarie o finestre, utilizzando materiali che ripristino la continuità strutturale; la qualità e la tipologia della muratura devono essere compatibili con quelle della parete esistente.


Come si riconosce un muro portante?


I muri portanti possono essere sia interni che esterni al fabbricato; servono a sostenere tutto l’edificio.

Di solito i muri con spessore minore o uguale a 10-15 cm non sono muri con una funzione portante, sono muri divisori.

Le pareti portanti, invece, sono caratterizzate da spessori più elevati di quelli dei muri divisori, dai 20-30 cm in su, realizzate da materiali più resistenti, come mattoni pieni o laterizi alveolati, ad esempio il poroton portante.


Verifica locale della muratura


La verifica consiste sostanzialmente nel confrontare il comportamento statico del muro prima e dopo l'intervento.

La nuova distribuzione delle aperture interne, deve essere tale da non alterare in modo sensibile la struttura resistente di piano ed il livello di regolarità della struttura.

Distribuzione aperture interne in un fabbricato

Quindi, sull'ipotesi di intervento proposta, si dovrà dimostrare che il comportamento globale della struttura non subisce modifiche sostanziali rispetto alla situazione precedente.


Come si procede?


L'intervento di apertura consiste sostanzialmente nel creare un portale di irrigidimento, studiato in funzione della resistenza del paramento murario, che possa permettere un'efficiente risposta alle sollecitazioni statiche.

La soluzione strutturale più diffusa e ritenuta più idonea, è la cerchiatura con putrelle di ferro.

Soluzione questa utilizzata anche in interventi di miglioramento sismico.

Dopo aver individuato l'apertura da realizzare, si procederà a puntellare il solaio, nell'area relativa all'intervento, al fine di scaricare la muratura di una parte delle sollecitazioni e rinforzare il muro circostante.

La tecnica più comune prevede l'asportazione di piccole porzioni di muratura esistente e la contemporanea realizzazione di spallette montanti, procedendo dal basso verso l'alto.

Predisposte le spallette del vano si procede al fissaggio della piattabanda per sorreggere il peso della muratura sovrastante.
La piattabanda è costituita da due profilati metallici gemelli, le putrelle, incassati nei loro alloggiamenti da entrambi i lati della muratura, irrigiditi tra di loro mediante il serraggio dei bulloni e sigillati con malta cementizia.


La funzione della piattabanda è quella di assorbire il carico della muratura e quindi sgravare la muratura sottostante di qualsiasi sollecitazione meccanica, permettendone la completa rimozione.

La fase successiva prevede la realizzazione delle due spalle, stipiti, e della base di appoggio, mediante coppie di putrelle saldate tra loro e connesse alla struttura con spinotti metallici.

Dopo che la malta cementizia ha fatto presa si può procede alla demolizione della muratura, dall'alto verso il basso, ottenendo così l'apertura del nuovo vano porta.

Solo dopo queste operazioni sarà possibile rimuovere i puntellamenti dal solaio.

riproduzione riservata
Articolo: Apertura nuovi vani nella muratura portante
Valutazione: 4.86 / 6 basato su 7 voti.

Apertura nuovi vani nella muratura portante: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Daniela Mureddu
    Daniela Mureddu
    Lunedì 9 Ottobre 2017, alle ore 19:32
     Vorrei una informazione come poter bloccare questi lavori che ad intuito sono anomali visto che la casa ha dei problemi per la ristrutturazione, purtroppo per causa del  mutuo in equo perdemmo un ala di casa.
    Questa casa già anni addietro prima che noi la comprammo, ha avuto qualche schicchera per il terremoto, infatti in garage ci misero dei vetrini per sicurezza, che corrisponde alla  parete della cantina.
    Adesso il problema è che, ha diritto alla cantina avendo fatta la divisione e adesso vuole aprire una porta sul muro portante sito nella cantina molto spesso che sorregge tutta la casa.
    Poi ci sono altre colonne in altezza, perche è strutturata con due piani sopra, siccome è un giovane molto facilone, io vorrei sapere come è possibile che gli diano il permesso.
    Ripeto è vero che gli aspetta, ma  mio marito gli chiese anche se poteva vendergliela, visto che rimane sul corridoio del vano nostro, dove c'è la porta della cantina, che noi la murammo.
    Vorrei sapere dove mi posso rivolgere al genio civile ?
    Per bloccare questi lavori perche ho un brutto presentimento.
    Cell. 3292955483  
    rispondi al commento
  • Giuseppe
    Giuseppe
    Sabato 8 Luglio 2017, alle ore 04:33
    Vorrei mettere delle porte a scomparsa su parete portante dello spessore di 30  cm.
    Si tratta di un vecchio appartamento posto al primo e ultimo piano costituito da un solaio a canne ( da sostituire con cartongesso) e tetto a tegole.
    Secondo voi è possibile farlo o meglio non toccare nulla?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Giuseppe
      Martedì 11 Luglio 2017, alle ore 08:21
      E' possibile aprire un vano in una muratura portante di soli 30 cm di spessore.  E' importante, però, avere contezza sul costo dell'operazione che spesso diventa oneroso e non conveniente soprattutto per il compenso spettante allo strutturista che, tra verifica e calcolo, può arrivare tranquillamente ai 1.000 euro, oltre CPA ed iva.
      rispondi al commento
  • Fabio
    Fabio
    Venerdì 14 Giugno 2013, alle ore 12:13
    Ho da poco acquistato una casa posta all'ultimo piano di una palazzina; l'appartamento ha un terrazzino di 40mq in cui si accede passando da una porta di circa 1 metro di larghezza posta sul lato dx del muro.
    Nelle mie intenzioni vi era quella di allargare la porta di accesso al terrazzo cosi da potervi installare una grande porta finestra.
    L'intervento sarebbe teoricamente possibile anche se il muro da modificare è perimetrale?
    Costo min-max?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.indaco
      Arch.indaco Fabio
      Giovedì 11 Luglio 2013, alle ore 18:53
      Per Fabio: Il suo intervento è tecnicamente realizzabile, almeno sulla carta.
      Non le posso dare nessuna indicazione di costi perchè, come spiegato nell'articolo, bisogna conoscere con attenzione tipologia, spessore e stato manutentivo delle murature su cui intervenire, e su questi dati può variare la dimensione delle piattabande, con i relativi costi associati.
      Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Da Ros Marcellino
    Da Ros Marcellino
    Domenica 12 Agosto 2012, alle ore 19:41
    Come procedura dell'apertura è stato molto chiaro, ma la putrella di sosteno può andar bene HEM da 120 di altezza ?
    rispondi al commento
  • Da Ros Marcellino
    Da Ros Marcellino
    Venerdì 27 Luglio 2012, alle ore 17:19
    Vorrei aprire una porta di 185 cm su muro da 25 portante in blocchi di cemento vuoti, sopra corre il solaio in varesi, la piattabanda vorrei averla a volta, grazie se avrò dei consigli.
    rispondi al commento
    • Arch.indaco
      Arch.indaco Da Ros Marcellino
      Mercoledì 12 Settembre 2012, alle ore 17:12
      Per Da Ros Marcellino: Gent. Sig. Marcellino, come chiaramente evidenziato nell'articolo, interventi diquesto tipo su strutture murarie esistenti richiedono un'analisi preliminare dello stato strutturale che deve essere condotta secondo le norme vigenti in materia da uno strutturista esperto, che necessariamente dovrà effettuare dei sopralluoghi sul posto.
      Per questo motivo, potrà immaginare che non è possibile, nè deontologicamente corretto, dare risposte a quesiti come quello che lei poneva.
      Cordiali saluti
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Apertura nuovi vani nella muratura portante che potrebbero interessarti
Muro in pietra

Muro in pietra

Progettazione - I muri in pietra, oltre ad assolvere ad una funzione portante per l'edificio, ne condizionano in maniera determinante anche l'aspetto esteriore.
Le fibre di carbonio

Le fibre di carbonio

Ristrutturazione - Consolidare con le fibre di carbonio.
Pareti antisismiche

Pareti antisismiche

Ristrutturazione - Innovativo sistema di costruzione in zona sismica, veloce, isolante collaborante.

Costruzione di una piattabanda per l'apertura di un vano su muro portante

Facciate e pareti - La piattabanda ha funzione di assorbire il carico della muratura, di sgravare qualsiasi sollecitazione meccanica ed è usata per delimitare superiormente i vani.

La muratura armata portante, una soluzione indicata in zone sismiche

Restauro edile - La muratura portante armata è tra le soluzioni costruttive più indicate per ridurre notevolmente le conseguenze delle azioni del terremoto sul patrimonio edilizio

Consolidamento edifici esistenti con reti in fibra di carbonio

Restauro edile - La tecnologia dei sistemi che impiegano fibre di carbonio è tra le più adatte per realizzare interventi di rinforzo strutturale su murature portanti esistenti.

Blocchi per muratura portante

Ristrutturazione - Anche se nel nostro Paese sono molto diffusi gli edifici con struttura portante in cemento armato e tamponatura in laterizio, non mancano interessanti

Consigli per fare ordine con soluzioni contenitive

Complementi d'arredo - Fare ordine a casa è un'impresa difficile se non si dispone di adeguati mobili contenitori. Ecco qualche trucco per riuscire a stivare un maggior numero di cose

La porta scorrevole a scomparsa come innovazione nel campo edilizio

Infissi - La porta scorrevole a scomparsa, fino a pochi decenni fa, era realizzata con sistemi artigianali che non garantivano gli aspetti funzionali delle attuali soluzioni.
REGISTRATI COME UTENTE
296.618 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Impianto di climatizzazione
    Impianto di climatizzazione...
    5500.00
  • Mobile matilde cubo
    Mobile matilde cubo...
    159.00
  • Lavabo in muratura
    Lavabo in muratura...
    300.00
  • Laterizio Porotherm BIO M.A. Evolution 35-25-19
    Laterizio porotherm bio m.a.
    98.00
  • Barbecue a gas Campingaz
    Barbecue a gas campingaz...
    137.90
  • Plafoniera led soffitto
    Plafoniera led soffitto...
    39.99
integra
Natale in Casa
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Policarbonato online
  • Faidatebook
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.