Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Alocasia: come coltivare la pianta orecchie di elefante

NEWS Piante18 Giugno 2020 ore 15:37
Una pianta sempre verde ed esotica, spettacolare per il suo fogliame simile a orecchie di elefante e per la sua rara fioritura, è l'alocasia in tutte le sue specie

Alocasia o pianta orecchie di elefante


A volte dentro casa, ma anche all'esterno, è possibile ricreare un habitat a noi lontano mille miglia e oltre. Chi ama la natura e circondarsi di piante anche dentro casa è sempre alla ricerca di specie nuove, possibilmente resistenti e di grande effetto.


Alocasia in vaso

Alocasia in vaso

Alocasia in vaso
Pianta Alocasia Lauterbachiana su Flobflower

Pianta Alocasia Lauterbachiana su Flobflower

Pianta Alocasia Lauterbachiana su Flobflower
Pianta orecchie di elefante

Pianta orecchie di elefante

Pianta orecchie di elefante
Foglia di alocasia

Foglia di alocasia

Foglia di alocasia
Dettaglio Alocasia Lauterbachiana su Flobflower

Dettaglio Alocasia Lauterbachiana su Flobflower

Dettaglio Alocasia Lauterbachiana su Flobflower
Foglie di alocasia

Foglie di alocasia

Foglie di alocasia

Arriva dal sudest asiatico l'alocasia, una pianta con foglie grandi, nota anche con il nome orecchie di elefante vista proprio la grandezza e la forma del fogliame.

Ammirandola è subito palese come questa pianta abbia origine tropicale.

Alocasia nel sottobosco
In natura la sua presenza ricopre letteralmente lo spazio grazie alle foglie grandi e dalla forma simile al padiglione auricolare degli elefanti e cresce nel sottobosco in presenza di un clima di natura tropicale. Scopriamo insieme come possiamo provare a coltivarla in giardino come in vaso.


Caratteristiche e coltivazione dell'Alocasia


Imponente e di un verde brillante è perfetta come pianta decorativa adatta anche agli interni.
La pianta può essere coltivata e crescere bene piuttosto facilmente, senza particolari cure e attenzioni nel terreno come in vaso. Il terriccio più adatto è un mix di torba e sabbia dalla funzione drenante indispensabile per far sì che le radici non marciscano.

Un altro accorgimento di aiuto in quest'ottica sta nel disporre cocci, pietre o palline di argilla nel vaso. La pianta necessita di un'esposizione alla luce che raggiunga tutte le sue foglie, che hanno venature ben in vista, ma mai a diretto contatto con i raggi del sole.

La temperatura ideale per l'alocasia amazonica è tra i 20° e i 25° C, quindi in appartamento anche in inverno non ha difficoltà a crescere.

Alocasia in vaso Amazon
Se si decide di spostarla in esterno sappiate che la pianta, essendo tropicale, non sopporta temperature rigide, ma le richiede miti. La temperatura non deve mai essere inferiore ai 15° C.

La pianta non teme l'aria, anzi, al contrario se messa dentro casa è bene ricordarsi di arieggiare il locale senza tenerla in corrente, condizione sempre sfavorevole a ogni tipo di coltivazione.

La pianta richiede innaffiature costanti tra la primavera e l'autunno, superati i mesi più caldi anche le innaffiature possono progressivamente ridursi e andare a diminuire.
Oltre a innaffiarla, la pianta apprezza la nebulizzazione sulle foglie che le restituiscono il naturale tasso di umidità.

Fiore di alocasia
Il terreno, però, non deve mai risultare secco, ma mantenere un minimo di umidità necessaria.
Al suo interno, infatti, si trovano i rizomi della pianta che è un ingrossamento del fusto della pianta che cresce in linea orizzontale e da questo partono le radici.

L'attività vegetativa della pianta coincide con la primavera: per sostenere la pianta nella crescita può essere utile aggiungere all'acqua di innaffiatura un concime ricco di sostanze essenziali come fosforo, potassio, azoto, ferro e zinco.

Grande foglia di alocasia o pianta orecchie di elefante
L'unica accortezza, in vista della sua crescita e delle dimensioni delle sue foglie, è collocarla in una stanza con uno spazio sufficiente a ospitarla. Se la pianta è in salute e viene posta nella giusta posizione e nel rispetto dell'esposizione richiesta, come vedremo, le foglie possono raggiungere anche il metro e mezzo di lunghezza.

Risulta meno consigliata a chi ha un mini appartamento o un monolocale: in tal caso questa pianta decorativa da interno risulterebbe sproporzionata e ruberebbe troppo spazio utile.

L'alocasia appartiene alla famiglia delle Araceae ed è una pianta sempreverde.

Esistono diverse qualità di alocasia e ogni variante ha caratteristiche proprie che la differenziano dalle altre per forma, colore e aspetto in generale.

CONSIGLIATO
Alocasia
CRESCITA ARONICA - L'orecchio di elefante "Calidora" (Alocasia) appartiene alla famiglia Arum (Araceae). L'Alocasia proviene...
prezzo € 24.99
COMPRA


Elegante e rigogliosa la pianta ha fusti carnosi ma è comunque delicata quindi bisogna prendersene cura rispettando questi consigli. Il rinvaso, quando necessario, va effettuato prima della primavera. L'alocasia, in passato utilizzata anche a scopo curativo, si è scoperta una pianta tossica, velenosa e urticante per la pelle e gli occhi.


Specie di alocasia



L'alocasia o pianta orecchie di elefante si presenta come una sempreverde rigogliosa con grandi foglie cuoriforme oppure sagittata, più o meno stretta e lunga a seconda delle varianti.

Le foglie sono sempre venate, possono essere tutte verdi o presentare screziature e la colorazione può virare anche sui toni del bronzo e del viola.

La foglia è un elemento caratterizzante, ma non dobbiamo dimenticare che l'alocasia può fiorire e la fioritura è altrettanto esotica e particolare.

Il fiore si presenta come la modificazione di una foglia e all'interno si nascondono le infiorescenze. Il fiore si sviluppa in verticale, sembra una sorta di spiga e si chiama spadice. La fioritura non si verifica quasi mai se si coltiva la pianta in appartamento. Esistono diverse specie di alocasia, vediamo le più comuni.

Forse la più comune è Alocasia Lauterbachiana: la sua fioritura produce spate bianche e la pianta è velenosa per i cristalli di ossalato di calcio presenti su tutta la pianta.

L'alocasia zebrina, venduta anche online da Flobflower come si evince dal nome vanta striature colorate lungo il fusto di colore giallo e nero, mentre le sue foglie mantengono la somiglianza con la sagoma delle orecchie di elefante.
Le venature restano evidenti. Particolarmente adatta come pianta da interno per il suo aspetto decorativo necessita di clima caldo, sui 20° C e di umidità; per questo il terriccio non deve avere mai tempo di seccarsi.

Alocasia zebrina
Un'altra variante è l'alocasia red secret le cui foglie hanno forma ovale, sono verdi e venate di rosso bordeaux, poi troviamo l'alocasia cuprea che si distingue per fogliame lucido e corposo e la colorazione assume una tonalità davvero originale, tra il bronzo e il rossastro.

Infine, citiamo l'alocasia macrorrhiza, simile a un banano nano, l'alocasia sanderiana con foglie dalla forma più squadrata e a freccia di un verde più scuro delle altre e l'alocasia cucullata detta anche mano di Buddha per il movimento delle foglie spostate dal vento.

Pianta orecchia di elefante
Tutte le specie di alocasia possono essere coltivate anche in interno, oltre che in giardino o all'esterno su un terrazzo. La coltivazione dell'alocasia in vaso necessita, in vista del suo ingombro, di spazio, luce ma non diretta, clima mite mai inferiore ai 15° C.
Il vaso dev'essere piuttosto grande e possibilmente pesante per bilanciare la crescita delle fronde della pianta che andranno in tutte le direzioni. In fondo al vaso collocate tutto ciò che può essere utile a evitare i ristagni d'acqua: sabbia, cocci, pietre.

La pianta nel terreno può crescere bene solo se vi trovate in una posizione riparata, con clima costantemente mite, nessuna corrente d'aria nè abbassamenti delle temperature anche in inverno. Solo così questa pianta potrà rende il giardino un'oasi tropicale verde e sana.

riproduzione riservata
Articolo: Alocasia: coltivazione della pianta
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.

Alocasia: coltivazione della pianta: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.613 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Alocasia: coltivazione della pianta che potrebbero interessarti


È home gardening mania: ecco le tendenze del momento

Giardinaggio - Dalle piante tropicali in formato maxi alle specie sempreverdi in versione bonsai, passando per i fiori: gli italiani si fanno conquistare dall'home gardening

Regali di San Valentino per la casa, belli e utili

Casalinghi - Per chi è alla ricerca di idee regalo per San Valentino, ecco una serie di articoli utili ed eleganti, adatti a decorare sia l'interno che l'esterno della casa.

Costruire un laghetto artificiale

Fai da te - L'acqua in giardino costituisce un elemento fondamentale sia per la sopravvivenza delle specie vegetali che per l'aspetto estetico e ornamentale dell'ambiente esterno.

Vaso automatizzato

Giardino - Il giardinaggio non è una passione semplice a cui dedicarsi: non solo occorrono tempo e pazienza per curare come si deve le piante ma, a volte, bisogna

Belladonna, velenosa e utile

Giardino - Conosciuta fin dall'antichità per le proprietà velenose anche gravi, la belladonna è una pianta caratterizzata da bacche nere e una fioritura abbondante.

Vantaggi della coltivazione aeroponica delle piante in casa

Giardinaggio - Coltivare piante senza l'aiuto del terreno, con il potenziamento delle sostanze nutritive, in assenza di germi e batteri, per una migliore crescita e produzione

Coltivazione della Camomilla

Piante - La camomilla è un'erbacea spontanea molto diffusa, facile da coltivare sia a scopo decorativo che per fare decotti e infusi, dalle proprietà calmanti e rilassanti.

Coltivazione Pyracantha bonsai

Piante - Il pyracantha è un tipo di pianta perenne, particolarmente adatta da tenere all'esterno, ma bellissima e decorativa anche in casa durante l'inverno, come bonsai.

Camelia invernale

Giardino - La Camelia Sasanqua è la specie ideale per avere un angolo del giardino o del balcone, fiorito e scenografico anche in pieno inverno e con temperature molto rigide.