Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Agevolazioni Prima casa: spettano su pertinenze in alcune categorie catastali

Per fruire delle agevolazioni prima casa sulle pertinenze dell'abitazione principale è necessario far riferimento alla categoria catastale all'atto di acquisto.
- NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali

Agevolazioni prima casa e cambio di categoria catastale


Ai fini dell'agevolazioni prima casa conta la categoria catastale di appartenenza al momento della stipula e registratto del contratto di compravendita.

È quanto affermato dall'Agenzia delle Entrate nella risposta all'interpello n. 566 del 26 agosto 2021 con il quale l'Ente spiega in quali casi è possibile fruire dei benefici prima casa (con imposta di registro al 2%).

I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate traggono origine dalla richiesta di un contribuente che a fronte dell'acquisto di un immobile, chiedeva se le pertinenze, dopo il cambio di destinazione d'uso, fossero agevolabili.

Categorie catastali
Prima di entrare nel merito della vicenda e illustrare la posizione dell'Amministrazione Finanziaria, facciamo un passo indietro e soffermandoci, in primo luogo, su quelle che sono più in generale le condizioni per poter fruire delle agevolazioni prima casa.


Agevolazioni prima casa: in quali casi?


L'Agenzia delle Entrate evidenzia che per beneficiare delle agevolazioni prima casa occorre la presenza di talune condizioni:

  • l'immobile deve essere situato nel Comune in cui l'acquirente ha la residenza o la stabilisca entro 18 mesi dall'atto di acquisto;

  • nell'atto di compravendita l'acquirente dichiari di non essere proprietario di un'altro immobile nello stesso Comune dove è ubicato quello acquistato;

  • nell'atto di acquisto l'acquirente dichiari di non essere titolare in territorio nazionale, neppure per quote, di un'altra abitazione per la quale siano state già fruite le medesime agevolazioni.


In base alla normativa di riferimento le agevolazioni per l'acquisto della prima casa si applicano anche alle pertinenze dell'abitazione principale, limitatamente ad una per ciascuna categoria catastale C/2, C/6 e C/7.

Si possono acquistare anche mediante atto separato, senza che la circostanza implichi la perdita dell'agevolazione fiscale.


Agevolazione prima casa: quali sono i vantaggi fiscali


Certamente, per chi intende acquistare una casa da destinare a prima casa le agevolazioni fiscali previste dalla legge costituiscono un enorme vantaggio in termini di risparmio.

Vediamo brevemente in cosa consiste il bonus prima casa.
La prima cosa da evidenziare è che siamo di fronte ad un risparmio sulle imposte da versare in caso di acquisto della prima casa.

Categorie catastali pertinenze
Si tratta dell'imposta di registro, dell'imposta ipotecaria e catastale.
In caso di acquisto da impresa di costruzione anche l'IVA.

Qualora vi siano le condizioni per poter beneficiare delle agevolazioni prima casa gli importi di tali imposte saranno sensibilmente ridotti.

Dobbiamo distinguere due ipotesi diverse. Qualora si acquisti da un soggetto privato o da un'impresa che non sia soggetta ad IVA si dovrà versare i seguenti importi:

  • imposta di registro proporzionale nella misura del 2%;

  • imposta ipotecaria 50 euro;

  • imposta catastale 50 euro.


Qualora si acquisti da un'impresa soggetta ad IVA:

  • l'IVA sarà ridotta al 4%;

  • imposta di registro 200 euro;

  • imposta ipotecaria 200 euro;

  • imposta catastale 200 euro.


Il caso concreto: sottoscrizione del preliminare di compravendita


Nella fattispecie considerata dall'Agenzia delle Entrate della quale ci occupiamo in questa sede, l'istante sottoscriveva un contratto preliminare di compravendita avente ad oggetto un'ex casa colonica. L'edificio era costituito da una parte principale e da vari annessi agricoli, oltre alla corte e a vari appezzamenti di terreno.

Gli immobili acquistati rientravano nelle categorie catastali A/3 (abitazione di tipo economico) e D/10 (Fabbricati per funzioni produttive connesse alle attività agricole) e versavano in condizioni di degrado.


Per tale motivo nell'atto di compravendita l'acquirente dichiarava di voler demolire e ricostruire l'immobile, previe le necessarie autorizzazioni comunali, effettuando così un cambiamento di destinazione d'uso.

L'edificio, rientrante in categoria catastale D/10 sarebbe stato accatastato nelle categorie catastali C/2 (cantine, soffitte, magazzini), C/6 (autorimesse, rimesse e scuderie) e C/7 (tettoie chiuse o aperte), costituenti pertinenze dell'abitazione principale.


Il quesito del contribuente all'Agenzia delle Entrate


A seguito della situazione di fatto sopra descritta, l'istante si rivolgeva all'Agenzia delle Entrate per un'interpretazione della normativa in materia e sapere così se anche alle pertinenze, da destinare a servizio dell'abitazione principale a seguito dei lavori di ristrutturazione, era possibile applicare le agevolazioni prima casa.


Agevolazioni prima casa: cosa dice l'Agenzia delle Entrate


La risposta dell'Agenzia delle Entrate, seguito analisi del caso prospettato, è negativa pur rientrando le pertinenze tra gli immobili per i quali si possono applicare i benefici fiscali prima casa.

Essa chiarisce che sono ricoprese le pertinenze accatastate nella categoria C/2, C/6 e C/7, purché la situazione catastale che legittima l'agevolazione sussista al momento del rogito notarile. Ciò che rileva è dunque la catagoria catastale di appartenenza al momento dell'atto di acquisto.

Agevolazioni prima casa
L'Agenzia ha sottolineato che l'elencazione delle categorie catastali delle pertinenze è tassativa. Quindi l'agevolazione non può essere riconosciuta alle pertinenze, che al momento dell'acquisto, sono accatastate nella categoria D/10.

Non ha, invece, alcuna rilevanza il proposito progettuale dell'acquirente, neanche se espresso formalmente nell'atto di compravendita.

Non ha dunque alcuna rilevanza l'intenzione sia pur manifestata esplicitamente, di demolire gli annessi agricoli e successivamente ricostruirli per riaccatastarli come pertinenze.

riproduzione riservata
Articolo: Agevolazioni prima casa e categoria catastale
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

Agevolazioni prima casa e categoria catastale: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
332.794 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Agevolazioni prima casa e categoria catastale che potrebbero interessarti


Agevolazioni prima casa possibili anche nella compravendita a favore di terzo

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Commissione tributaria provinciale di Rimini riconosce in caso di stipula di un contratto di compravendita a favore di terzi i benefici fiscali prima casa.

Contratti di locazione a canone concordato: agevolazioni fiscali solo se c'è attestazione

Affittare casa - In caso di contratto di locazione a canone concordato non assistito, per le agevolazioni fiscali è necessaria l'attestazione delle organizzazioni di categoria.

Sì alle agevolazioni prima casa per accorpamento di abitazioni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - È possibile beneficiare delle agevolazioni prima casa per l'acquisto e l'accorpamento di due unità immobiliari? Cosa dice la Cassazione con recente ordinanza.

Decreto Sostegni bis: agevolazioni mutui ai giovani e moratoria mutui prima casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Tra le misure che vedranno la luce nel Decreto Sostegni bis ci sono anche gli sgravi fiscali previsti a favore dei giovani che sottoscrivono un mutuo prima casa

Agevolazioni fiscali per i proprietari che affittano

Affittare casa - Il reddito della locazione, viene tassato in maniera differente a seconda del tipo di contratto e anche per i proprietari vi sono delle agevolazioni fiscali.

Ecobonus: possibili agevolazioni per la sostituzione di pavimenti

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Ecobonus del 65% e detrazioni fiscali del 50% in caso di sostituzione o rifacimento pavimenti: ecco di seguito cosa dice in proposito l'Agenzia delle Entrate.

Bonus prima casa in comunione dei beni: viene meno se mancano requisiti a un coniuge

Detrazioni e agevolazioni fiscali - In caso di acquisto prima casa in comunione di beni non si potrà fruire del bonus se uno dei coniugi non effettua le dichiarazioni previste dalla legge in materia

Tagli alle detrazioni fiscali

Normative - Approvata alla Camera la legge di conversione della Manovra Finanziaria che introduce una serie di tagli a tutte le agevolazioni fiscali, comprese quelle per la casa.

Installazione addolcitore d'acqua: quando scattano i benefici fiscali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si ritiene possibile, a determinate condizioni, godere della detrazione IRPEF del 50% e dell'IVA agevolata per l'acquisto e l'istallazione dell'addolcitore di acqua
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img barategites
Salve a tutti,ho appena acquistato la mia prima casa, un pignoramento nel PA Poconos, e l'unico sistema di riscaldamento installato sono i battiscopa elettrici in ogni stanza.Dal...
barategites 13 Luglio 2021 ore 19:12 1
Img val90
Buongiorno a tutti, volevo delle informazioni sul nuovo bonus in vigore dal 24 giugno 2021 sulla prima casa.Per quanto riguarda l'ISEE è scritto che deve essere inferiore...
val90 21 Giugno 2021 ore 21:24 2
Img vil87
Buongiorno a tutti, sono nuovo del gruppo e ho notato che avete diverse idee e molte competenze, per tale ragione vorrei porvi qui la mia questione.Io ho una struttura grezza di...
vil87 07 Giugno 2021 ore 18:08 3
Img blue-chip
Buongiorno,ho acquistato casa ad aprile 2019 usufruendo delle agevolazioni prima casa.Ho venduto a luglio 2020.Entro quanto dovrei riacquistare casa per non incorrere in...
blue-chip 26 Aprile 2021 ore 23:13 2
Img mip89
Salve,da qualche tempo oltre all'acquisto di una prima casa sto valutando anche la costruzione, o tramite consorzio o singolarmente.Se c'è una cosa che leggo un po' ovunque...
mip89 24 Aprile 2021 ore 11:47 2