Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Risoluzione della donazione e agevolazione prima casa

Non perde l'agevolazione prima casa chi compra un immobile e dona la casa pre-posseduta al genitore. La risoluzione della donazione non compromette il bonus casa
24 Febbraio 2021 ore 13:37 - NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali

Ok al bonus prima casa con donazione risolta


Con la risposta all’interpello 2 febbraio 2021, n. 77, l’Agenzia delle Entrate, chiarisce un importante dubbio che in molti spesso (già proprietari di un immobile acquisito con tassazione agevolata), si pongono nel momento in cui intendono acquistare un immobile da adibire come prima casa, al fine di usufruire dei relativi benefici.

Bonus prima casa e scioglimento consensuale donazione
L’Agenzia, con la risposta in commento, mette nero su bianco il principio in base al quale lo scioglimento della donazione per mutuo consenso non rientra fra le fattispecie di decadenza dell’agevolazione.

Si tratta di un chiarimento di primaria importanza, perché conferma quanto in precedenza disposto con la risposta a interpello n. 443 del 29 ottobre 2019.


Orientamento dell’Amministrazione in tema di agevolazioni prima casa


Con la risposta in commento l’Agenzia afferma essenzialmente che lo scioglimento consensuale della donazione per mutuo consenso svolge una funzione di ritrattazione bilaterale di un negozio per concorde volontà delle parti.

Con il mutuo consenso, pertanto, le parti volontariamente concludono un nuovo contratto di natura solutoria e liberatoria, con contenuto uguale e contrario a quello del contratto originario.

Pur non essendo considerato contrario a nessuna specifica norma di legge, sovente sorgono dubbi di non poco conto in ordine all’ipotesi di incorrere in una contestazione di abuso del diritto, disciplinato, in abito tributario dall’art. 10-bis, Legge n. 212/00 (Statuto dei diritti del contribuente).

Alienazione immobile donazione agevolazione prima casa
In più occasioni, la giurisprudenza ha affermato che configura una fattispecie di abuso di diritto, da valutare caso per caso, chi, mediante un artificioso atto di alienazione, si spogli della proprietà di una casa al solo fine di realizzare un risparmio di imposta nell’acquisto di una nuova abitazione (in tale senso, Commissione tributaria provinciale di Milano, 7 aprile 2009, n. 118/20).


Agevolazione prima casa: il caso in esame


La questione sottoposta all’attenzione dell’Amministrazione finanziaria riguarda un contribuente che rappresenta di aver acquistato nel 2014 un’abitazione da adibire a prima casa, usufruendo delle relative agevolazioni fiscali.

Dopo tre anni e, nello specifico, nel 2017, l’istante acquista un secondo immobile con agevolazioni prima casa e si impegna a vendere il primo entro un anno.

Nel caso specifico, l’immobile già in suo possesso veniva alienato con una donazione al genitore.

Il contribuente, in sede di istanza, chiede se, la risoluzione della donazione con la quale era stata in precedenza alienato al genitore, l’immobile già posseduto, possa compromettere le agevolazioni prima casa sulla seconda abitazione acquistata.


Imposte per acquisto prima casa


L’Agenzia, nel rispondere al quesito sottoposto, ripercorre brevemente la disciplina in materia di acquisto con agevolazione prima casa.

Come precisato dall’Amministrazione finanziaria, la normativa di riferimento prevede il pagamento dell’imposta:

  • di registro proporzionale nella misura del 2% (invece che 9%);

  • ipotecaria fissa di 50 euro;

  • catastale fissa di 50 euro.


Nel caso di acquisto da un’impresa, invece, è prevista un’IVA ridotta al 4% e le imposte di registro, ipotecarie, catastali fisse a 200 euro.


Agevolazione prima casa: confermata alienazione per donazione


In primis
, l’Agenzia chiarisce che deve ritenersi in linea con quanto disposto al comma 4-bis della Nota II-bis, posta in calce all’articolo 1 del D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131 nelle ipotesi in cui si intende beneficiare del bonus prima casa per l’acquisto di un nuovo immobile, anche allorquando si è già in possesso di un’altra abitazione.

Quest'ultima acquistata in precedenza, con le agevolazioni, a condizione che l’immobile preposseduto sia alienato entro la scadenza di un anno dal nuovo acquisto agevolato.

Donazione casa pre posseduta genitore
Tale disposizione trova applicazione in relazione agli atti di acquisto di immobili posti in essere a decorrere dal 1° gennaio 2016.

Sul punto, l’Agenzia afferma chiaramente che la condizione posta dal citato comma 4-bis si ritiene soddisfatta anche nella fattispecie in esame, nella quale il contribuente ha alienato l’immobile pre-posseduto con un atto di donazione.


Agevolazione prima casa anche nel caso di donazione poi risolta


Nel caso specifico sottoposto all’attenzione dell’Agenzia, il contribuente istante fa presente che la donazione dell’immobile pre-posseduto a favore del genitore si sia, in seguito, risolta per mutuo consenso.

Al riguardo, l’Amministrazione chiarisce come circostanze di questo tipo non comportino la decadenza dell’agevolazione per il contribuente anche nelle ipotesi di risoluzione per mutuo consenso della donazione.

Questo perché di fatto, nel caso di specie, risulterebbero soddisfatte le condizioni ex lege previste.

Risoluzione donazione agevolazione prima casa
In particolare, il regime agevolato per acquisto prima casa trova applicazione nel caso concreto. Da una parte, infatti, l’alienazione del primo immobile entro un anno è stata rispettata con l’atto di donazione al genitore; dall’altra, lo scioglimento per mutuo consenso dell’atto donazione non rientra tra le cause di decadenza dall’agevolazione.

Sì all'agevolazione prima casa da valutare caso per caso


L’Agenzia è chiarissima: la citata disposizione può considerarsi rispettata nell’ipotesi (come quella in esame) in cui l’atto di donazione venga successivamente risolto per mutuo consenso.

Questo perché la pattuizione con la quale si realizza la retrocessione del bene donato nuovamente in capo all’originario donante configura un nuovo atto di donazione.

In tale fattispecie, si ritiene che il contribuente non decada dalle agevolazioni prima casa fruite.

A seguito di risoluzione per mutuo consenso l’immobile risulta privo di vincoli, con la conseguenza che, l’abitazione successivamente riacquistata dopo la risoluzione dell’atto di donazione per mutuo consenso può essere rivenduta in qualsiasi momento dal contribuente.





Attenzione però: l’Agenzia non esclude possibili controlli e verifiche sotto il profilo dell'abuso del diritto ai sensi dell'articolo 10-bis della legge 27 luglio 2000, n. 212.

Come a dire, questo è l’orientamento in linea di massima, ovverosia non decadono le agevolazioni prima casa se la donazione si risolve per mutuo consenso.

L’Amministrazione, però si riserva valutazioni del singolo caso concreto, quindi, ciò non esclude possibili contestazioni in materia di abuso di diritto.

riproduzione riservata
Articolo: Agevolazione prima casa e risoluzione della donazione
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.

Agevolazione prima casa e risoluzione della donazione: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.363 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Agevolazione prima casa e risoluzione della donazione che potrebbero interessarti


Preliminare di donazione: è valido?

Proprietà - Il contratto preliminare può essere utilizzato per vincolare una parte alla stipula di una donazione futura? Per la giurisprudenza la promessa di donazione è nulla

Agevolazioni prima casa possibili anche nella compravendita a favore di terzo

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Commissione tributaria provinciale di Rimini riconosce in caso di stipula di un contratto di compravendita a favore di terzi i benefici fiscali prima casa.

Mutuo di cittadinanza: di cosa si tratta?

Affittare casa - Come funziona il mutuo di cittadinanza, requisiti per accedere alla misura inserita in un disegno di legge presentato il mese scorso dal senatore Emanuele Dessi

Acquistare immobili provenienti da donazioni

Comprare casa - Quali sono i casi che si possono verificare e quali rischi può correre il promissario acquirente di un immobile se quest'ultimo deriva da una precedente donazione?

Niente detrazione interessi del mutuo se l'affitto è in corso

Detrazioni e agevolazioni fiscali - È possibile detrarre gli interessi passivi del mutuo contratto per l'acquisto di un immobile non adibito ad abitazione principale? Vediamo cosa dice la legge.

Proroga moratoria mutui con emendamento al Decreto Ristori

Mutui e assicurazioni casa - Mutui acquisto prima casa: lo stop al pagamento delle rate viene prorogato di un anno. Con emendamento al Decreto Ristori fissato al 31/12/2021 il nuovo termine

Guida all'imposta catastale

Catasto - In caso di trasferimento immobiliare è obbligatorio versare la cosiddetta imposta catastale. Ecco un breve vademecum su cos'è, chi la paga, come e in che misura.

Fondo di garanzia mutui Consap: chi non potrà più accedere?

Proprietà - Nuove limitazioni per accedere al Fondo di Garanzia Consap con riduzione della platea che potrà ottenere un mutuo prima casa. Ecco le novità con il Decreto Agosto

Vendere una casa ricevuta in donazione: quali sono i rischi

Comprare casa - La vendita di una casa ricevuta in donazione è un'operazione difficile che presenta dei limiti e dei rischi per chi acquista l'immobile. Vediamo come si può fare
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img maxmiura
Buon giorno a tutti, Quesito: Io e la mia compagna nel 2012 abbiamo acquistato un abitazione con le agevolazioni prima casa, adesso l'Agenzia delle Entrate mi chiede il pagamento...
maxmiura 25 Marzo 2015 ore 09:32 1