Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Aerazione e Ventilazione

La presenza di adduzioni del gas, dell'acqua e dell'elettricità rendono la cucina ed il bagno i luoghi generalmente più pericolosi di una casa per chi la abita.
- NEWS Impianti di sicurezza
aerazione , ventilazione , gas , aria
Barra Progettazione Online

In una casa, la cucina ed il bagno risultano generalmente gli ambiente più pericolosi, nei quali sono concentrati rischi e pericoli per le persone in misura maggiore rispetto agli altri spazi abitativi. Tali ambienti sono, infatti, caratterizzati dalla presenza, dell'elettricità, dell'acqua, di diverse apparecchiature ed elettrodomestici e dal gas, con la fiamma viva dei piani cottura.

CucinaSpesso, inoltre, nei bagni è facile trovare installata una caldaia che, a sua volta, in pochi decimetri cubi concentra la presenza di tutti gli elementi sopra citati, elettricità, acqua e gas.

L'installazione interna delle caldaie è comunque autorizzata dalle attuali leggi e norme vigenti in materia, in particolare per quanto riguarda le caldaie di tipo C, ossia a camera stagna e tiraggio forzato.

Cucina e bagno sono ambienti nei quali è fondamentale, in fase di progettazione, tenere conto delle esigenze di aerazione e ventilazione inderogabili. In generale, per la cucina, che è anche un ambiente di lavoro perché qui si effettua la preparazione e la cottura dei cibi, l'aerazione e/o la ventilazione sono necessarie principalmente per ridurre la presenza di vapori dovuti alla cottura degli alimenti, di residui dei prodotti delle combustioni, di residui di gas non combusti, etc.


Impianti di ventilazione meccanica



In alternativa ai sistemi di ventilazione e/o aerazione naturali, nelle cucine e nei bagni possono essere utilizzati degli elettroventilatori, disponibili in commercio per far fronte alle più disparate esigenze di ricambio d'aria, i quali generalmente sono in grado di rinnovare il volume di aria di una cucina due o tre volte in un'ora.

In alcuni casi, essi sono obbligatori secondo la normativa che regola la realizzazione degli impianti a gas ad uso civile, per potenze non superiori a 35 kW.

La norma fondamentale di riferimento è la UNI CIG 7129, il cui ultimo aggiornamento risale a Marzo 2008: in particolare in essa vengono definiti in maniera chiara ed inequivocabile i concetti di aerazione e ventilazione degli ambienti dove sono presenti carichi gas, quali potrebbero essere una semplice caldaia di potenza dell'ordine di una ventina di kW o un piano cottura.

Il tipico piano cottura di 4 o 5 fuochi, presente in molte cucine italiane, ha una potenza dell'ordine di 5 o 6 kW termici. Per garantire l'aerazione di un locale, la UNI CIG7129/08 propone la presenza di un foro permanente di apertura opportuna realizzato in prossimità del soffitto, generalmente una ventina di centimetri al di sotto di esso.

Per garantire la ventilazione, invece, consiglia la realizzazione di un foro permanente realizzato in prossimità del pavimentoPreparazione cibi in cucina dell'ambiente di riferimento.
Per le cucine con piani cottura ordinari, come quelli descritti sopra, i fori devono essere, in funzione della potenza gas, dell'ordine di 100 centimetri quadrati netti.

Il netto fa riferimento alla presenza di eventuali griglie sugli stessi fori. Per le caldaie a camera stagna installate all'interno, non sono previsti invece fori di aerazione e ventilazione, ma semplicemente l'areabilità degli ambienti, ossia la presenza di una finestra o in alcuni casi anche la semplice comunicazione dell'ambiente di installazione con un altro ambiente aerabile.

La presenza dei fori di aerazione e di ventilazione va sicuramente nella direzione della sicurezza degli ambienti e delle persone, tuttavia può essere deleterio ai fini del comfort, costituendo una comunicazione diretta dell'ambiente cucina o bagno con l'esterno. La presenza di tali fori incide negativamente sulla spesa energetica degli ambienti considerati, sia nel caso del riscaldamento invernale che nel caso del condizionamento estivo.

riproduzione riservata
Aerazione e Ventilazione
Valutazione: 4.15 / 6 basato su 40 voti.

Aerazione e Ventilazione: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Fabio
    Fabio
    Domenica 4 Dicembre 2022, alle ore 12:01
    In un una nuova abitazione che ho acquistato, ho una caldaia Ferroli interna in cucina a condensazione.
    Da alcuni documenti rinvenuti pare sia stata installata nel 2019, ma i vecchi proprietari non mi hanno fornito traccia di certificazione di installazione.
    Questo alloggio è disabitato da un paio di anni e quindi la caldaia è ferma da un pò.
    Avrei necessità di fare ripristinare la caldaia e fare dei lavori per montare una cucina con fornelli ad induzione.
    Devo cmq fari buchi di areazione? Basta uno o due?
    l'idraulico che ho contattato non mi certifica non sapendo com'è l'impianto e mi diceva di farne 2, uno basso a 30/40 cm da terra e uno alto.
    Fabio
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Fabio
      Lunedì 5 Dicembre 2022, alle ore 22:45
      Ha ragione l'idraulico perchè comunque c'è l'uso del gas, anche se i fornelli sono ad induzione, non eliminano il pericolo di scoppio. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Dany
    Dany
    Sabato 10 Settembre 2022, alle ore 21:07
    Ho una sala con angolo cottura a 4 fuochi e una caldaia.
    È presente una portafinestra e un foro di aerazione a terra che rimane però dietro ad un mobile dispensa.
    Davanti al foro c'è una griglia inserita nel legno del mobile. È a norma?
    È necessario anche il secondo foro?
    Nel caso sarebbe possibile inserire i due fori nel vetro della portafinestra presente nel locale?
    Un'eventuale ventilazione meccanica che aspira l'aria e la reimmette pulita, potrebbe sostituire i due fori?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Dany
      Martedì 13 Settembre 2022, alle ore 15:24
      No, non è a norma. In materia di sicurezza è necessario ripristinare il foro esistente, liberandolo dal mobile dispensa, oppure creare un nuovo foro sulla parete in muratura che dà verso l'esterno. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Tommy
    Tommy
    Lunedì 18 Ottobre 2021, alle ore 12:52
    Sto eseguendo una piccola ristrutturazione e quindi ne approfitto per cambiare i mobili cucina.
    Rimuoverò piano cottura a gas sostituendolo con piano a induzione ma mantengo scaldabagno a gas.
    I nuovi mobili cucina coprirebbero il buco di aereazione presente, penso, per i fuochi.
    Sapete dirmi se avendo solo scaldabagno ho obbligo di mantenere o fare un nuovo buco aereazione?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Tommy
      Lunedì 18 Ottobre 2021, alle ore 15:03
      Nell'ambiente dove c'è la combustione di gas è obbligatorio avere un foro verso l'esterno. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Smoking
    Smoking
    Lunedì 1 Marzo 2021, alle ore 08:51
    La mia caldaia a camera stagna a GPL che ho incassata sul muro in cucina, è in funzione da 12 anni e ora è da sostituire.
    Abbiamo però scoperto che quando fecero i lavori il tubo di areazione invece che mandarlo all'esterno è stato collegato ai tubi di scarico prelevando aria immagino da essi.
    L'idraulico ha detto che non è a norma e per mettere la nuova caldaia a condensazione dovrà fare un nuovo tubo di areazione che va all'esterno rompendo il muro.
    Ma è davvero cosi?
    Vorrei evitare di rompere, inoltre se questa caldaia per 12 anni ha sempre funzionato a dovere vuol dire che anche il tubo che c'è è efficiente o no?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Smoking
      Lunedì 1 Marzo 2021, alle ore 15:23
      Non è un problema di funzionamento ma di sicurezza. L'idraulico è tenuto ad applicare la norma sia evacuazione dei fumi che di aerazione dei locali. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Edwige
    Edwige
    Sabato 20 Febbraio 2021, alle ore 18:01
    Se ho la caldaia turbo in un bagno finestrato che utilizzo solo per i riscaldamenti, è obbligatorio il foro d’areazione?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Edwige
      Mercoledì 24 Febbraio 2021, alle ore 15:33
      In materia di sicurezza, laddove viene usato il gas come combustibile, va realizzata sempre una presa d'aria che dà verso l'esterno. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Nicola Nitti
    Nicola Nitti
    Mercoledì 3 Febbraio 2021, alle ore 10:59
    Il mio condominio è classificato in classe A, abbiamo tutti un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata.
    Il costruttore non ha quindi previsto il buco di ventilazione in cucina.
    Ora l'amministratore mi chiede di fare un buco di ventilazione in quanto per cucinare utilizzo il gas, secondo Lei è obbligatorio?
    Considerando inoltre che in cucina c'è una porta finestra vi è il regolare collegamento della cappa con l'esterno (buco di aerazione) il piano cottura ha la sicurezza del blocco gas.
    Nicola Nitti
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Nicola Nitti
      Mercoledì 3 Febbraio 2021, alle ore 11:45
      L'utilizzo del gas quale combustibile per cucinare impone l'obbligo di un foro di aerazione di sezione 100 mmq. da farsi su una parete esterna dello stesso locale. Probabilmente il costruttore ha previsto il piano fuochi ad induzione, in questo caso non è obbligatorio. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Ottavio Manca
    Ottavio Manca
    Lunedì 18 Gennaio 2021, alle ore 18:38
    In una cucina adiacente un bar che utilizzano per piccoli ristori per operai, entro la quale vi sono un cuocipasta e una cucina 4 fuochi entrambi a gas, vi è l'obbligo di areazioni del locale considerando che l'ingresso e a livello del locale adiacente che ha un'ampia uscita all'esterno?
    Ottavio Manca
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Ottavio Manca
      Martedì 19 Gennaio 2021, alle ore 10:05
      In tutti i locali dove viene usato il gas per cucinare/riscaldare è obbligatorio areare l'ambiente con fori di adeguata sezione ed il rilascio della certificazione di conformità da parte di un tecnico abilitato o dalla ditta installatrice o di manutenzione. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Lucio39@gmail.com
    Lucio39@gmail.com
    Sabato 26 Dicembre 2020, alle ore 11:59
    Salve.Il mio sottoscala ha un foro di ventilazione dn100. Da qualche settimana dallo stesso foro esce aria odore da bucato e rumore (quindi avrà collegato un asciugatrice).Quindi il vicino deve avere anche lui lo stesso foro di ventilazione, dove i tubi della ventilazione sono collegati. l'impianto ha più di 24 anni e mettersi a spaccare tutto per dividere i tubi, non ha senso. Però ora ho il problema che devo chiudere il mio foro. Perché nel sottoscala mi entra odore (di bucato che può starci), però è tutto il vapore acqua. Mai avuto muffa o muri appiccicoso. Ora ho iniziato ad avere verde negli angoli e i muri a inscurirsi. Cosa faccio?? Grazie  
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Lucio39@gmail.com
      Lunedì 28 Dicembre 2020, alle ore 18:15
      Non deve chiudere il foro di aerazione. Lei deve far presente al vicino e renderlo partecipe del problema che le ha recato e di rimediare al malfatto. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Andy
    Andy
    Domenica 22 Novembre 2020, alle ore 01:16
    Dovrei fare un foro sul muro per la caldaia a condensazione (sono in fase di ristrutturazione) e vorrei sapere se devo chiedere il permesso anche all’amministratore del condomino oppure no?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Andy
      Mercoledì 25 Novembre 2020, alle ore 10:52
      Sì, il permesso va sempre richiesto quando sono interessate le facciate di un fabbricato in condominio. L'amministratore non può negarLe di fare il foro per motivi di sicurezza, ma può chiederLe che il meno invasivo possibile. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
REGISTRATI COME UTENTE
341.914 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Aerazione e Ventilazione che potrebbero interessarti

Gas GPL

Impianti di riscaldamento - In tutte le zone non ancora metanizzate è diffuso l'utilizzo di impianti a gpl (gas propano liquido): vediamo alcune misure necessarie per la sicurezza.

Sistemi di areazione bagno

Impianti di climatizzazione - Garantire la giusta qualità dell'aria è importante anche negli ambienti che necessiterebbero di continui ricambi, come i bagni, soprattutto se privi di finestra

Norme Controlli Gas

Normative - Da oltre un decennio nel settore degli impianti tecnologici è avvenuta una vera e propria rivoluzione che ha coinvolto anche l'impiantistica gas ad uso civile.

Aria sana in cucina: cappe e sensori gas

Cappe e piani cucina - Alcuni consigli per rendere migliore la qualità dell'aria che respiriamo in cucina.

Centrale Termica, parte 2

Impianti - Una centrale termica deve rispettare determinati principi per minimizzare le condizioni di pericolo ed espolsione, i più semplici sono legati alla ventilazione.

DiCo, dichiarazione di conformità impianti

Leggi e Normative Tecniche - Tra i documenti obbligatori quando si effettua una ristrutturazione c'è la DiCo, Dichiarazione di Conformità degli impianti. Di cosa si tratta?

Ventilazione naturale degli edifici

Progettazione - Ogni edificio deve essere opportunamente dotato di impianti di ventilazione, che assicurino il movimento dell'aria e il suo naturale ricambio con altra aria che abbia valori di temperatura, umidita'  e pulizia accettabili.

Soluzioni per problemi di condensa superficiale

Ristrutturare Casa - La ventilazione meccanica controllata permette di aerare i locali evitando la formazione di condensa e muffe sulle pareti interne.

Attivazione Gas: Allegati Tecnici Obbligatori, parte 2

Impianti idraulici - Le sezioni due e tre, degli allegati tecnici obbligatori, prevedono la descrzione dettagliata di tutti i componenti dell'impianto gas e delle apparecchiature collegate.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img sammimo
Buongiorno, vi scrivo perchè mi sono accorto che Estra, il mio fornitore di gas, invia le bollette con i mesi che si ripetono.Mmi spiego meglio.Una bolletta da Settembre a...
sammimo 31 Dicembre 2022 ore 10:30 2
Img bruceas
Salve, mi sono accorto che il mio gestore del GAS, da febbraio, ha smesso di effettuare le letture che prima faceva ogni 2 mesi circa.Nell'ultima bolletta di 4 mesi (febbraio -...
bruceas 08 Dicembre 2022 ore 13:31 3
Img alex f
Buongiorno,mi sono trasferito dalla mia ragazza che ha un impianto di riscaldamento a condensazione a gasolio. Qualcuno sa dirmi se questo tipo di combustibile consuma di...
alex f 03 Dicembre 2022 ore 18:10 1
Img papu
Buongiorno,volevo cortesemente un vostro parere: a causa di una perdita nella colonna portante del bagno, l'idraulico chiamato dall'amministratore condominiale ha verificato che...
papu 28 Novembre 2022 ore 08:46 1
Img vanwilder
Salve a tutti sono qui a chiedere un vostro parere riguardo un preventivo fatto pochi giorni per una soluzione definitiva contro la muffa e l'umidità in casa. Dopo averle...
vanwilder 23 Novembre 2022 ore 01:50 45