Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Pompe di calore e acqua calda

In Italia si stanno diffondendo, rapidamente, i sistemi integrati con pompe di calore ed accumulatori in particolare per la produzione di acqua calda sanitaria.
- NEWS Impianti idraulici

Impianti di produzione acqua calda


Come è avvenuto negli anni passati in molti Paesi, anche in Italia negli ultimi anni si stanno diffondendo, rapidamente, molti generatori per gli impianti tecnologici che sono costituiti da pompe di calore ed accumulatori per i quali l'integrazione ha raggiunto livelli considerevoli.

Un impianto per la produzione e l'utilizzo di energia termica negli edifici, sia per la climatizzazione sia per la produzione di acqua calda sanitaria, generalmente, è costituito da uno o più generatori, da terminali, da scambiatori di energia e da tubi ed accessori di connessione tra tali elementi.

monoblocco sanitarioTutto ciò è monitorato e regolato da un sistema elettronico e da un insieme di sensori che tengono conto delle esigenze degli utenti e della disponibilità o meno delle diverse fonti di energia, nel caso degli impianti a fonti rinnovabili.

Le parti più ingombranti di tali impianti sono costituite dai generatori, quasi sempre caldaie e pompe di calore e talvolta dagli accumulatori o volani termici che possono essere integrati da pannelli solari termici e fotovoltaici che ingombrano tetti e solai di copertura.

È possibile trovare in commercio sistemi costituiti da monoblocchi che possono essere installati anche all'interno degli edifici, facendo così sparire la classica motocondensante posta all'esterno, riducendo anche l'impatto estetico per soddifare le richieste di energia termica.

Un unico blocco di un'altezza di circa 2m, come quello nella foto, può contenere un serbatoio di accumulo fino a 300 litri, la pompa di calore, le predisposizioni per il solare termico, talvolta anche la possibilità di integrazione con una resistenza elettrica, per riscaldare l'acqua in casi di temperature esterne molto basse e gli attacchi aria per lo scambio energetico della pompa di calore con l'aria esterna.


Temperatura acqua calda sanitaria e riscaldamento


La parola inverter richiama subito alla mente la tipologia corrispondente di compressori, che presenti obbligatoriamente in tutte le pompe di calore dal 2013, sono capaci di adattare gli assorbimenti di corrente in funzione dell'energia termica richiesta, rispetto a quelli con tecnologia on/off, sia per la produzione di acqua calda sanitaria sia per il riscaldamento.

Circa l'acqua calda sanitaria per la maggior parte delle persone va bene un limite massimo di temperatura compreso tra 40 e 45 °C, mentre per gli impianti di riscaldamento la temperatura dipende dalla tecnologia dell'impianto.

In linea di massima, i sistemi a pompa di calore sono in grado di produrre acqua calda fino a 55°C ed acqua refrigerata per il condizionamento estivo in un range di temperatura tra 5 e 20 °C.


In relazione a tali valori ricordiamo che 45/50 °C costituiscono i valori di acqua in mandata per un tipico impianto di riscaldamento a fancoil, mentre 7 °C e 12 °C in ritorno costituiscono i riferimenti per la mandata ed il ritorno dell'acqua nello stesso impianto per il condizionamento estivo.

I valori per il riscaldamento diminuiscono significativamente, 30/35 °C in mandata, per gli impianti a pannelli radianti, osserviamo che, qualora ci fossero esigenze per il riscaldamento tali da richiedere temperature maggiori a quelle descritte, sarà sempre possibile l'integrazione con una caldaia, naturalmente a condensazione.


Case ad energia zero ed acqua calda


Tutto quanto descritto sopra, come accennato, è finalizzato a ridurre la spesa energetica, tuttavia, negli ultimi anni il notevole incremento delle misure adottate per l'isolamento degli edifici nuovi o di quelli sottoposti a ristrutturazioni, spesso con l'ausilio di pannelli isolanti nelle pareti e nei solai ed infissi con trasmittanze bassissime, ha condotto a delle situazioni nuove e particolari per il dimensionamento delle pompe di calore.

Infatti, si è largamente diffuso e spesso realizzato nel nostro Paese il modello di casa ad energia zero che trae origine dai Paesi nordici europei, particolarmente freddi.

Per energia zero si intende soprattutto una drastica riduzione dell'energia necessaria a metro quadro su base annua per far fronte alle esigenze di climatizzazione, raggiungendo valori di circa 30/35 kWh/mq annui che, nominalmente, sono associati allo zero.

motocondensanteIn questi casi, fissati i metri quadrati per l'edificio di riferimento ed il numero di persone che mediamente lo occupano, mentre l'energia per il riscaldamento si riduce notevolmente, quella necessaria per l'acs (acqua calda sanitaria) diventa l'aliquota più pesante sul bilancio energetico dell'edificio.

Tali considerazioni diventano determinanti in fase di progettazione per la scelta della pompa di calore a servizio dell'impianto di riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria.

Concludiamo osservando che molti sistemi integrati, come quelli descritti sopra, sono costituiti da un monoblocco contenente due accumuli, uno per l'acqua calda sanitaria e l'altro per il riscaldamento.

In tali casi la pompa di calore che lavora su un solo accumulo alla volta, come per le caldaie, darà sempre priorità alla produzione di acqua calda sanitaria rispetto all'acqua per l'impianto di riscaldamento.

riproduzione riservata
Articolo: Acqua Calda e Pompe di Calore
Valutazione: 4.20 / 6 basato su 5 voti.

Acqua Calda e Pompe di Calore: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
333.899 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Acqua Calda e Pompe di Calore che potrebbero interessarti


Pompa calore, caldaia, solare termico

Impianti - Le pompe di calore aria/acqua possono essere utilizzate anche in combinazione con altri generatori o sistemi termici, producendo i cosiddetti sistemi integrati.

Integrazione Pompe di Calore

Impianti di riscaldamento - Le pompe di calore possono necessitare di integrazioni per aumentare le prestazioni in termini di produzione energetica, nel caso di particolari condizioni climatiche.

Sistemi integrati di climatizzazione

Impianti - Sistemi intelligenti che coordinano il funzionamento di pannelli solari termici, pompe di calore e caldaie a condensazione, al fine di ottenere alti livelli di efficienza complessiva dell'impianto.

Nuovo sistema ibrido con pompa di calore e condensazione

Impianti di climatizzazione - La nuova pompa di calore combinata a un generatore a condensazione che raffresca e riscalda gli ambienti, produce acqua calda e aumenta l'efficienza energetica.

Impianti e Pannelli Solari

Impianti - Per i moderni edifici o in caso di ristrutturazioni di impianti esistenti, sono semplicemente reperibili in commercio le tecnologie per ridurre la spesa energetica.

Riscaldamento ed ambiente in casa

Impianti di riscaldamento - Le aziende che operano nel settore del riscaldamento domestico sono impegnate a presentare innovative soluzioni improntate al risparmio energetico e alla riduzione di inquinanti.

Risulta conveniente l’abbinamento pompe di calore ed energia solare?

Impianti rinnovabili - Attraverso il progetto di ricerca SunHorizon combinando insieme pompe di calore ed energia solare che tipo di benefici si possono ricavare da queste due soluzioni?

Sistemi per la produzione di acqua calda sanitaria

Impianti idraulici - Non dimentichiamoci mai di dare per scontata l'acqua calda dentro casa, utile per l'igiene in bagno e in cucina: scopriamo in quali modi può essere prodotta.

Pompe di calore e gestione del riscaldamento

Impianti di riscaldamento - Il d. lgs 28/2012 obbliga, in caso di nuove costruzioni, che almeno il 20% del fabbisogno energetico dell'abitazione sia coperto da energie rinnovabili (REP).
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img stefen.
Salve chiedo aiuto a voi riguardo il mio impianto di riscaldamento a pavimento di circa 10 anni , da circa un mese ho acceso il riscaldamento, ma ho notato che parte solo con il...
stefen. 04 Novembre 2021 ore 11:36 2
Img stefanocps
Ciao a tutti, ho acceso l'impianto per provare il riscaldamento e nonostante la caldaia sembra accendersi regolarmente, i termosifoni rimangono freddi.Prima di accenderli ho fatto...
stefanocps 08 Ottobre 2021 ore 20:34 7
Img nadia garbellini
Buongiorno a tutti, ho recentemente acquistato una baita di tre piani, circa 35 mq a piano, così composta: PT cucina e soggiorno con stufa e caminoP1 camera, bagno e...
nadia garbellini 02 Ottobre 2021 ore 12:43 2
Img attit
Ho acquistato un piccolo appartamento al mare in cui sono presenti gli attacchi per i termosifoni.Al momento c'è una caldaia da 25.5kW installata nel 2007.A noi ora...
attit 27 Settembre 2021 ore 23:30 1
Img vale7701
Buonasera,Vorrei chiedere un vostro parere in merito ad una modifica che sto pensando da tempo.Possiedo in soggiorno un camino a legna, senza ventola e dotato di un rivestimento...
vale7701 24 Settembre 2021 ore 10:48 4