Cucina senza piastrelle, come proteggere il muro dallo sporco

Quando si tratta di proteggere le pareti della cucina esistono soluzioni che permettono di preservare l'eleganza dell'ambiente senza l'uso delle tipiche piastrelle
Pubblicato il

Proteggere il muro della cucina senza piastrelle


Nella fase di ristrutturazione o progettazione di una cucina, una delle scelte cruciali riguarda il rivestimento.

La parete dietro le zone operative, nota come paraschizzi, subisce molteplici sollecitazioni, rendendo necessaria la sua adeguata protezione.
I rischi quotidiani includono macchie, accumuli d'acqua e fumi di cottura.
Di conseguenza, per rivestire una zona così esposta, occorrono materiali in grado di resistere a un uso vigoroso e continuo.

Spesso, la soluzione tradizionale delle piastrelle in ceramica viene preferita per la praticità e resistenza.

Tuttavia, l'attuale tendenza si è ribaltata, preferendo materiali lisci e non porosi, come il vetro e il laminato.


Caratteristiche del rivestimento cucina


Quando si parla dei rivestimenti per cucina, ci si focalizza sull'area compresa tra i piani di lavoro e i pensili e sulla parte al di sopra dei fuochi e del lavello.

Per coloro che desiderano evitare le tradizionali piastrelle per cucina in ceramica, la scelta del materiale richiede molta attenzione.

Rivestimenti cucina senza piastrelle
Infatti, i rivestimenti per cucine devono possedere caratteristiche di idrorepellenza, facilità di pulizia e devono essere ignifughi. È essenziale optare per un materiale resistente e durevole che possa sopportare l'usura nel tempo.

La decisione finale dipenderà dall'area specifica in cui verrà installato il rivestimento.


5 alternative per rivestimenti cucina


Le alternative tra cui scegliere sono svariate; nel seguente articolo esploreremo nel dettaglio 5 idee di rivestimento per cucina.

Rivestimento in gres porcellanato cucina


Un materiale dalle elevate performance in termini di durata, resistenza all'usura, impermeabilità e capacità di sopportare urti e calore è il gres porcellanato, perfetto per rivestire le pareti della cucina.

Diversamente dalle tradizionali piastrelle da cucina in ceramica, il gres consente la creazione di superfici prive di fughe, semplici da pulire.

Optando per un rivestimento in gres, si può scegliere tra una vasta gamma di effetti che riproducono fedelmente diversi materiali naturali (rivestimento cucina gres effetto marmo, rivestimento cucina effetto pietra, rivestimento cucina effetto legno).

Il gres è idoneo per il rivestimento dello spazio dietro i fornelli e, essendo un materiale elegante e versatile, conferisce alla cucina l'aspetto desiderato, garantendo al contempo una superficie resistente e durevole nel tempo.

Rivestimenti cucine con vetro temperato


Un'ottima alternativa alle piastrelle per cucine è il pannello paraschizzi in vetro temperato. L'uso di questo pannello si rivela un'idea interessante grazie ai numerosi vantaggi che offre.

In primis, assicura resistenza al calore e alle sollecitazioni ed è antiumidità, evitando così di danneggiare il rivestimento cucina moderno.

Pannello paraschizzi in vetro per cucina
Offre una protezione antibatterica ed è estremamente pratico da pulire, in quanto liscio e privo di giunti.

Tra le opzioni disponibili, si possono scegliere lastre di vetro temperato in versione lucida o opaca, che donano alla cucina un carattere elegante e di grande impatto estetico.

Una scelta interessante sono i pannelli in vetro retroilluminati, una scelta che unisce estetica e funzionalità, dando un tocco di originalità all'ambiente.

Rivestimento cucina moderna con vernici


La vernice vetrificante per parete cucina può rappresentare un compromesso valido per giungere ad un effetto simile al vetro.

Sul mercato, sono disponibili prodotti con una finitura poliuretanica trasparente, a base di resine in emulsione acquosa, che possono essere applicate su superfici già dipinte per conferire un aspetto vetrificante, sia lucido che opaco.


Queste vernici sono atossiche, impermeabili e resistono alle macchie.
Nel caso si preferisca utilizzare solo pittura per il paraschizzi, senza l'effetto vetro, la soluzione perfetta è una pittura lavabile. Questa permette di rimuovere facilmente impronte, macchie e unto semplicemente passando un panno umido, senza il rischio di rovinare il colore.

Un ulteriore vantaggio si ha scegliendo una pittura ad azione traspirante, perché le pareti della cucina necessitano di una corretta ventilazione per eliminare l'umidità in eccesso.

Sempre più frequentemente, si ricorre a queste soluzioni per proteggere le pareti dagli schizzi, poiché permettono di cambiare stile con facilità, adattandosi ai gusti personali.

Difatti, mentre le piastrelle cucina sono considerate una soluzione stabile, poiché una volta effettuata la posa non vengono sostituite con frequenza, le pitture offrono maggiore flessibilità e possono essere rinnovate più facilmente a costi inferiori.

Rivestimento parete cucina con pietra acrilica


Materiali come il legno, il marmo e la pietra risultano troppo porosi per essere utilizzati come rivestimento per le parete della cucina. Questi assorbono lo sporco e sono sensibili all'umidità, rendendoli poco duraturi.

Rivestimento cucina in pietra acrilica
Esistono però delle alternative che permettono di ricreare gli effetti di questi pregiati materiali. Per sostituire la pietra naturale, viene spesso utilizzata la pietra acrilica che ha vantaggi sia funzionali che decorativi.

La pietra acrilica, essendo non porosa, non assorbe lo sporco né l'umidità, creando così una barriera contro i germi.

Sotto il profilo decorativo, un paraschizzi in pietra acrilica è una sublime aggiunta alla cucina, in quanto può essere personalizzato con diverse finiture.

Questa versatilità consente di adattare il rivestimento alle preferenze estetiche e al design dell'ambiente.

Rivestimenti cucine moderne in laminato


Per chi desidera abbellire la propria cucina a costi accessibili, i pannelli in laminato rappresentano una scelta eccellente tra i vari pannelli retrocucina disponibili.
Questi rivestimenti sono versatili e si adeguano a qualsiasi stile di cucina, tradizionale e moderna.

Muniti di un pratico nastro biadesivo di PVC, i pannelli in laminato si applicano facilmente e sono disponibili in una vasta gamma di colori ed effetti materici.
Con uno spessore di soli 2 o 3 millimetri, sono leggeri e resistenti.

Pannello paraschizzi
Questi pannelli rappresentano una soluzione pratica ed esteticamente gradevole per dare un tocco distintivo alla cucina, senza dover investire eccessivamente in lavori di ristrutturazione.


Tipologia di vernice vetrificante per rivestimenti cucina moderna


Il FilmPro 1C di RIVES è un rivestimento protettivo vetrificante ideale per pitture decorative.

Questa finitura trasparente acril-poliuretanica è realizzata con resine in emulsione acquosa.

Vernice vetrificante di RivesVernice vetrificante di Rives

Grazie al prodotto, è possibile ottenere un affascinante effetto vetrificante, sia lucido che opaco, su superfici già decorate. La sua formulazione crea un film aderente che resiste allo sfregamento.

FilmPro 1C è stato collaudato per la protezione dei piani paraschizzi dall'acqua, garantendo la massima resistenza e durata. Questo rivestimento protettivo è ideale per mantenere le decorazioni intatte nel tempo.


Tipologia di pannello paraspruzzi cucina


Per creare un elegante paraschizzi da posizionare dietro il piano cottura, è consigliabile optare per il vetro laccato bianco temperato.
Nel caso il piano cottura sia a gas, questo materiale diventa obbligatorio per garantire la sicurezza.

PlakGlass offre una soluzione ideale per l'angolo cottura della cucina: un pannello retrocucina in vetro bianco opaco. Questo pannello è costituito da vetro temperato, noto come vetro di sicurezza, con uno spessore di 6 millimetri che lo rende resistente al calore.

Pannello paraschizzi in vetro PlakGlassPannello paraschizzi in vetro PlakGlass

Per garantire ulteriore sicurezza, viene applicata una pellicola protettiva sul lato rivolto verso il muro. Tutte queste precauzioni sono state concepite per assicurare la massima sicurezza.

Il paraschizzi in vetro bianco si rivela compatibile con tutti i tipi di piani cottura, sia elettrici che a gas, offrendo una soluzione versatile per la cucina.

riproduzione riservata
5 alternative alle piastrelle in cucina
Valutazione: 5.80 / 6 basato su 5 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Paola
    Paola
    Martedì 15 Agosto 2023, alle ore 10:09
    Tra le alternative alle piastrelle in cucina, la vernice vetrificante è davvero funzionale?
    rispondi al commento
    • Marta H.
      Marta H. Paola
      Domenica 20 Agosto 2023, alle ore 08:54
      Ciao, si come puoi leggere dalle informazioni scritte in questo articolo, la vernice vetrificante è un'ottima alternativa alle piastrelle in cucina
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
347.099 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI