Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.

Rivestimenti per interno

News di Progettazione
Così come avviene per i rivestimenti esterni, anche per quelli interni si può scegliere tra un numero considerevole di materiali: ceramica, cotto, legno, pietra, marmo.
Rivestimenti per interno
Arch. Carmen Granata

Materiali per rivestimenti da interno



Così come avviene per i rivestimenti esterni, anche per quelli interni si può scegliere tra un numero considerevole di materiali: dalla ceramica al gres porcellanato, lucido o grezzo, dal cotto al legno, dalla pietra al marmo, al melamminico, al laminato, ed altri.

E si tratta di rivestimenti che hanno secoli di storia alle spalle, se si pensa, a d esempio, che il cotto era già conosciuto dai babilonesi 5.000 anni fa, anche se è stato poi perfezionato dai romani.

Rivestimenti in ceramica



La ceramica è il materiale più frequentemente impiegato nei rivestimenti per interno, perché di facile manutenzione e pulizia, che può essere effettuata con dei comuni detergenti.

Si tratta di un materiale inorganico composto da sostanze come argille, feldspati, (di sodio, di potassio o entrambi), sabbia silicea, ossidi di ferro, allumina e quarzo, che diventa rigido dopo la cottura.
Una prima differenziazione va fatta tra ceramiche a pasta porosa e a pasta compatta: in quest’ultima categoria rientrano i grès.

In edilizia viene adoperata soprattutto per confezionare piastrelle da rivestimento e tegole, oltre che per la realizzazione di sanitari.
Il mercato propone rivestimenti in ceramica nei formati più disparati e in combinazione con vari decori e pezzi speciali.

Rivestimenti in cotto



Il cotto è un materiale edile di produzione artigianale o industriale che si ottiene da particolari processi di cottura dell’argilla.

Il cotto si presenta con differenti colorazioni, a seconda del tipo di argilla impiegata (e quindi del luogo di estrazione di questa argilla) con uno spettro cromatico che può variare dall’ocra giallo al roso amaranto, e tende a migliorare le sue sfumature col passar del tempo.

In passato si può dire che fosse usato soprattutto nell’edilizia povera, per le case rurali, mentre oggi è divenuto un prodotto di pregio e molto ricercato sul mercato.

E’ un materiale molto poroso e in caso di macchie, esse devono essere rimosse con dei prodotti specifici per la sua pulizia.

Rivestimenti in pietra naturale e marmo



Il nostro Paese vanta una particolare tradizione nella lavorazione di pietre naturali e marmi. Con questi materiali si possono ottenere anche tessere di mosaico, superfici curve e forme particolari che garantiscono la massima personalizzazione nel loro utilizzo.

Le pietre da rivestimento sono numerose e caratteristiche dei vari ambiti geografici, ma in questa sede ci soffermiamo più dettagliatamente solo sul marmo.

Il marmo lavorato in lastre viene impiegato come materiale di finitura, per il rivestimento di pavimenti, scale  e talvolta anche di pareti.

Trattandosi di un materiale molto poroso, tende ad assorbire le sostanze oleose e per questo viene sottoposto ad opportuni processi preventivi.
Inoltre viene sottoposto a diversi trattamenti e finiture (come levigatura, lucidatura, bocciardatura, sabbiatura, ecc.), che donano diversi aspetti di finitura superficiale.

Rivestimenti in pietra ricostruita



Visto che l’uomo sfrutta le pietre naturali da secoli, per ragioni di economia e rispetto per l’ambiente questi prodotti sono oggi spesso sostituiti da materiali artificiali come la pietra ricostruita.

La pietra ricostruita è costituita da una colata di materiali cementizi versati in stampi ricavati direttamente da pietre naturali, in maniera tale da ottenere la più completa rispondenza anche dei minimi dettagli con il prodotto originale.

A seconda del colore e del risultato che si vuole ottenere, si aggiungono in ogni colata determinati colori per tutto il suo spessore, e si usa una diversa miscela di cementi ed eventuali pigmenti a base di ossido di ferro.

Questo materiale ha una funzione essenzialmente decorativa e non collabora, ovviamente, alla funzione strutturale. Può essere usato come rivestimento per qualunque tipo di supporto murario.

La pietra ricostruita può essere posata in maniera tradizionale oppure ad opus incertum. E’ garantita per 30 anni e le fughe possono essere stuccate con malta e stucco.

Rivestimenti in legno



Il legno è un materiale nobile e naturale, che può essere utilizzato in qualsiasi ambiente della casa. Infatti se ne sta diffondendo l’utilizzo anche in cucina e nel bagno.
Essendo un materiale proveniente dalla natura, si può dire che ogni rivestimento fatto con questo materiale è unico e irripetibile.

Diversi sono i suoi pregi e difetti, ma tra i primi possiamo annoverare la capacità di mantenersi fresco d’estate e caldo d’inverno, quindi di mantenere sostanzialmente invariata la temperatura interna.

Il legno usato a pavimento prende il nome di parquet, anche se in questa dizione rientrano molti tipi differenti di prodotti.
Qui possiamo limitarci a ricordare che il vero parquet è quello in cui lo strato superiore di legno sottoposto a calpestio ha uno spessore di almeno 2,5 mm.

irisceramica
cottotuscania
pibamarmi
incana
parklex

Articolo: Rivestimenti per interno
Valutazione: 4.83 / 6 basato su 6 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 0
Commenta su Rivestimenti per interno
Caratteri rimanenti
Notizie che trattano Rivestimenti per interno che potrebbero interessarti
Rocce e gres per rivestimenti

Rocce e gres per rivestimenti

Tendenza, moda, innovazione e tradizione, elementi fondamentali quando si cerca di realizzare prodotti esteticamente accattivanti e qualitativamente eccellenti.Essere...
Pavimenti effetto pietra

Pavimenti effetto pietra

Perchè scegliere un rivestimento effetto pietra piuttosto che uno in pietra vera? E come provvedere alla pulizia? Eccovi qualche consiglio ed un po' di novità.
Piastrelle: tendenza marmo

Piastrelle: tendenza marmo

Ispirazione naturale e lavorazione di qualità artigianale sono il filo conduttore delle nuove collezioni di piastrelle, dove il marmo è la fa da padrone.
Nuovi gres porcellanati

Nuovi gres porcellanati

Il gres porcellanato è un materiale molto versatile, sono disponibili sul mercato piastrelle di ogni formato, lucide o opache, lisce o grezze, effetto pietra, metallo e legno.
Pavimenti e rivestimenti, il nuovo gres

Pavimenti e rivestimenti, il nuovo gres

La tradizione ceramica italiana è fatta di eccellenze,in un settore che rappresenta da sempre una voce importante e trainante dell'intera economia nazionale.
IMMOBILIARE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Macchine professionali friggitrice elettrica da banco 2 lt.
      Macchine professionali friggitrice...
      210.08
    • Macchine professionali friggitrice elettrica su mobile 10+10 lt.
      Macchine professionali friggitrice...
      1.59
    • Rivestimenti pietra
      Rivestimenti pietra...
      60.00
    • Liner per piscina
      Liner per piscina...
      77.00
    • Gallo 06102clas55110f - orologio meccanico classico da parete in legno massiccio, laccato color noce, con pendolo
      Gallo 06102clas55110f - orologio...
      215.00
    • Makita trapano avvitatore makita ddf456z
      Makita trapano avvitatore makita...
      150.00
    • Rivestimenti in resina
      Rivestimenti in resina...
      75.00
    • Pavimentazioni rivestimenti pietra
      Pavimentazioni rivestimenti pietra...
      60.00
    • Befara letto a castello atenea
      Befara letto a castello atenea...
      481.00
    • Gt luce i-lampd/sosp.15 - lampadario a forma di lampadina trasparente con fili in alluminio Ø15
      Gt luce i-lampd/sosp.15 -...
      29.44
    • Mosaico vetro rivestimenti
      Mosaico vetro rivestimenti...
      9.95
    • Pietra ricostruita rivestimenti
      Pietra ricostruita rivestimenti...
      29.95
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Novatek
  • Geosec
  • Casa.it
  • Velux
  • Officine Locati
  • Faidatebook
  • Casa.it
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI