Tutto quello che c'è da sapere sugli impianti di riscaldamento a pavimento

News di Impianti
Il sistema di riscaldamento a pavimento, è sempre più diffuso sia nelle nuove costruzioni che nelle ristrutturazioni. Il motivo? La sua semplicità ed efficienza
09 Febbraio 2016 ore 08:57
Ing. Gilda Montesano

Perchè scegliere il riscaldamento a pavimento, al posto dei termosifoni


I classici impianti di riscaldamento, quelli che utilizzano i termosifoni collocati puntualmente in zone strategiche dell’appartamento, sfruttano i moti convettivi dell’aria per riscaldare lo spazio abitato. Secondo questo principio, l'aria posta in prossimità del termosifone tende a riscaldarsi e seccandosi a salire verso l’alto perché più leggera, innescando così i moti convettivi.

Il riscaldamento dell’aria, solo in punti localizzati, viene percepito dall'uomo come sgradevole e può causare danni alla salute se non si provvede ad adottare misure preventive che tendano a reidratare l’aria, ripristinando il grado di umidità adeguato a garantire uno stato di comfort.

In genere si adoperano gli umidificatori, contenitori di acqua posti vicino ai radiatori, che hanno lo scopo di reidratare l'aria, oppure si fa semplicemente arieggiare l’ambiente aprendo le finestre, ma quest’ultimo metodo comporta una notevole perdita di calore e quindi un maggiore consumo energetico.

Tipologia di riscaldamento a pavimento di Valsir®
I sistemi di riscaldamento a pavimento, invece, sono sicuramente più igienici, poiché non generano movimenti d’aria. La loro installazione, invisibile all’occhio umano perché posta sotto pavimento, fa sì che non ci si debba costantemente preoccupare di pulire le zone dietro ai radiatori o ai tubi a vista per evitare che con i moti convettivi si mettano in circolo particelle di polvere e acari.

Infatti, il sistema non solleva polveri, ed è dunque il sistema di riscaldamento più adatto a chi soffre di allergie etc. Il calore delicato creato dai sistemi di riscaldamento radiante posti sotto pavimento, agisce direttamente sul corpo, senza lo stadio intermedio del riscaldamento dell'aria della stanza.

Il risultato di questo sistema è lo stesso livello di comfort ma con una temperatura ambiente inferiore di 2 °C. Questo aspetto della temperatura, rappresenta un beneficio per la salute, perché piedi caldi e testa fresca sono la condizione ideale per il corpo umano e comporta anche un notevole risparmio energetico.

Posa in opera del riscaldamento a pavimento di Uponor
Inoltre, con l'installazione di un impianto radiante a pavimento si è verificato una notevole diminuzione del quantitativo di acari sia nella moquette che nei materassi, quindi una migliore qualità dell'aria nell'ambiente.
Scegliendo il sistema radiante, ogni metro quadro della casa può essere utilizzato per riscaldare le stanze e creare un ambiente di vita sano.

Oltre a migliorare le condizioni di comfort ambientale garantendo un livello di umidità relativa adeguata e piacevole per gli occupanti, il sistema di riscaldamento radiante permette di risparmiare fino al 12% di costi energetici e di mantenimento, rispetto ad un sistema di riscaldamento tradizionale.


La flessibilità architettonica dell'impianto radiante


Gli impianti di riscaldamento a pavimento possono essere adoperati sia per nuove costruzioni, sia in circostanze di ristrutturazione.

La loro flessibilità architettonica, permette d’installarli anche in ambienti dalle forme geometriche irregolari, oppure laddove sono presenti arredi molto ingombranti.

Un’azienda che propone diverse tipologie di riscaldamento radiante a pavimento e la UPONOR.

Tra i vari modelli proposti c’è la linea Uponor Minitec, che abbina ai grandi vantaggi di comfort, caratteristiche specifiche dell’impianto radiante, ad esempio una bassa inerzia termica, grazie al veloce tempo di messa a regime.

Questo avviene poiché lo spessore dell'intero sistema, esclusa la pavimentazione occupa solo 15 mm, consentendo di installare nelle ristrutturazioni un impianto radiante senza dover operare onerosi interventi accessori.

Uponor Minitec può essere installato, ovunque senza opportune preparazioni, anche direttamente sopra le pavimentazioni esistenti; siano esse finite con parquet, piastrelle o qualsiasi altro materiale.


Tipologie di impianti di riscaldamento a pavimento


Sempre la stessa azienda propone un'altra tipologia di impianto di riscaldamento a pavimento che si distingue dagli altri per la sua velocità di posa in opera, la Uponor Klett.


Impianto radiante invisibile di Uponor

Impianto radiante invisibile di Uponor

Impianto radiante invisibile di Uponor
Particolare impianto di riscaldamento a pannelli radianti di Uponor

Particolare impianto di riscaldamento a pannelli radianti di Uponor

Particolare impianto di riscaldamento a pannelli radianti di Uponor
Posa in opera riscaldamento a pannelli radianti di Uponor

Posa in opera riscaldamento a pannelli radianti di Uponor

Posa in opera riscaldamento a pannelli radianti di Uponor
Esempio di posa pavimento radiante in un ambiente bagno di Uponor

Esempio di posa pavimento radiante in un ambiente bagno di Uponor

Esempio di posa pavimento radiante in un ambiente bagno di Uponor
Classico pavimento radiante di Uponor

Classico pavimento radiante di Uponor

Classico pavimento radiante di Uponor

Questo modello offre un metodo di fissaggio innovativo e veloce, facile e rapido da posare senza utilizzare accessori come clips, binari o fascette. Infatti, la tubazione Uponor Klett Comfort pipe (PE-Xa) è fornita già abbinata a una striscia ad aggancio rapido avvolta a spirale.

I pannelli isolanti lisci sono accoppiati sulla faccia superiore a un foglio in tessuto non tessuto, sul quale è stampata una griglia di riferimento per la posa della tubazione.
 I tubi vengono srotolati in maniera tradizionale e posizionati con la semplice pressione di un piede sui pannelli ricoperti con questo foglio.

La striscia ad aggancio rapido che avvolge i tubi, infatti, aderisce perfettamente al foglio di fissaggio: il tubo viene mantenuto saldamente nella posizione desiderata, garantendo una tenuta massima. Installazione fino al 50% più rapida rispetto ai sistemi a clips o binari.

Posa in opera veloce di un riscaldamento a pavimento di Uponor
Oltre a questi sistemi rapidi e veloci, Uponor però realizza anche impianti di riscaldamento a pavimento classici, che prevedono uno strato di isolamento a scelta, al quale seguirà la posa in opera di una fascia perimetrale d'isolamento, che correrà lungo tutte le pareti e che poi verrà nascosta da un normale battiscopa.

Successivamente si potrà istallare il circuito delle tubazioni (serpentina) che, soprattutto in grandi ambienti, viene concepito senza alcun tipo di giunzione, ed infine sopra le tubazioni verrà posata in opera una rete realizzata in filo d'acciaio scelta in funzione delle diverse esigenze e poi su di essa sarà realizzato un massetto al di sopra del quale verrà poi posata in opera la pavimentazione scelta.

Lo spessore si questo tipo di impianto è di circa 70 mm esclusa la pavimentazione. Bisogna specificare che lo spessore dell'impianto in sè dipende essenzialmente dal diametro delle tubazioni del circuito che può essere variabile.


Un'altra azienda molto affermata nel campo dei riscaldamenti a pavimento ed in generale in tutte quelle che sono le componenti idrauliche in una casa è la  Valsir, che propone diverse soluzioni per gli impianti a pavimento.

Ad esempio  V-ESSE è il sistema di riscaldamento e raffrescamento studiato appositamente per edifici residenziali e uffici dove l’altezza di posa è di almeno 90 mm.
Questa tipologia utilizza un tappetino fono-isolante multistrato V-Acustic su un massetto da 100 kg/m2 e consente di ottenere miglioramenti delle prestazioni di 28 dB.
In questo caso, oltre all'isolamento termico si garantisce anche un buon isolamento acustico da calpestio.

Schema stratigrafia impianto pavimento radiante di Valsir®
Sempre la stessa azienda propone un sistema di riscaldamento e raffrescamento studiato appositamente per edifici residenziali e uffici dove l’altezza di posa è di almeno 72 mm.

V-ERRE , infatti è la soluzione ideale per quegli edifici dove lo spazio di posa è minimo, utilizzando questo sistema si riesce a coniugare il ridotto spessore con i vantaggi di un sistema di riscaldamento e raffrescamento a pavimento.

La struttura di questo impianto è molto essenziale e prevede l’accoppiamento di una lastra sagomata rigida con una lastra in polistirene stampato che consente di ridurre notevolmente lo spazio occupato.  Al di sopra di tutto questo strato di fondo, verrà poi installato il classico impianto di riscaldamento a pavimento costituito da una fascia perimetrale isolante, da serpentine, rete, massetto e pavimentazione scelta.

In definitiva, scegliere un impianto di riscaldamento a pavimento conviene sia perchè le spese e i tempi d'installazione sono minimi, sia perchè con questo tipo di sistema si migliora notevolmente la qualità dell'aria e quindi il comfort degli ambienti.

Articolo: Impianto di riscaldamento a pavimento: cosa sapere
Valutazione: 4.33 / 6 basato su 6 voti.
  • Ti è piaciuto questo articolo?
    Condividilo sul tuo social!
  • 6
Commenta su Impianto di riscaldamento a pavimento: cosa sapere
Caratteri rimanenti
  • Sylaris
    Giovedì 11 Giugno 2015, alle ore 01:11
    Assolutamente da sconsigliare il pannello Termogrid, ovviamente per il possibile problema che possono creare tutte quelle giunzioni tra un pannello e l'altro, ovvero perdite d'acqua. Altro motivo per sconsigliare questo sistema è lo spessore minimo previsto di soli 11mm, negli anni tra alghe, sporco e residui vari c'è pure la possibilità che si otturi il passaggio. E allora signori miei son dolori, son soldi che partono!!!
    rispondi al commento
  • Serafinomilia
    Giovedì 5 Marzo 2015, alle ore 03:46
    Saluti Architetto , vorrei sapere quanto può venirmi un riscaldamento a pavimento elettrico, Per 87. Mq grazie
    rispondi al commento
    • Sylaris Serafinomilia
      Giovedì 11 Giugno 2015, alle ore 01:14
      Se hai soldi da buttar via ok, altrimenti lascia perdere il sistema a pavimento elettrico! Non conviene in via assoluta! E ci dovresti arrivare da solo.
      rispondi al commento
  • Simonar
    Domenica 8 Febbraio 2015, alle ore 09:31
    Buongiorno Architetto, sto per acquistare un appartamento in un condominio degli anni '60 che ha il riscaldamento a pavimento e certamente dovrò fare dei lavori generali di ristrutturazione: mi chiedo quali interventi di manutenzione sono consigliati su un impianto così datato o se sia consigliabile effettuare una ristrutturazione completa, tenendo conto che la caldaia ancorché a metano credo sia comunque di vecchia generazione.
    rispondi al commento
    • Arch.pierri Simonar
      Domenica 8 Febbraio 2015, alle ore 23:34
      Dato per scontato che il sopralluogo di un tecnico sia necessario per la verifica in loco dell'effettivo stato dell'impianto, ritengo ragionevole consigliarle una ristrutturazione completa. I miglioramenti in questo settore, dai materiali adottati alle tipologie di impianto, sono davvero notevoli e troppi per poter sperare in una semplice manutenzione. Anche dal punto di vista economico credo sia più converniente rifare un nuovo impianto.
      rispondi al commento
      • Simonar Arch.pierri
        Lunedì 9 Febbraio 2015, alle ore 11:30
        Grazie per la sua cortese risposta. Quindi non è vero che le tecnologie utilizzate per i nuovi impianti non sono compatibili con le caldaie condominiali di vecchia generazione?
        rispondi al commento
        • Arch.pierri Simonar
          Mercoledì 11 Febbraio 2015, alle ore 11:44
          Quando parlavo di rifacimento dell'impianto mi riferivo, in realtà, anche alla caldaia, poiché non avevo compreso si trattasse di un impianto centralizzato. A questo proposito è da riconsiderare la possibilità di poter adattare la vecchia caldaia ad un nuovo impianto, se non altro per problemi di efficienza (le nuove caldaie sono molto più efficienti, ovviamente). A questo punto è fondamentale un sopralluogo tecnico.
          rispondi al commento
  • Sergiotavazzi
    Venerdì 7 Novembre 2014, alle ore 11:05
    Salve, avrei un semplice quesito per un esperto. Ho una casa che si divide in due ambienti da riscaldare (piano terra e seminterrato), i quali si mantengono sempre a temperature diverse (il seminterrato e' piu' freddo). C'e' qualche ragione tecnica che mi impedisce di modificare la regolazione dei rubinetti in modo da aumentare il flusso verso i pannelli del seminterrato per riequilibrare cosi' la risposta dell'impianto ? Grazie
    rispondi al commento
  • Martinetta
    Mercoledì 21 Maggio 2014, alle ore 10:03
    Buongiorno vorrei condividere la mia esperienza: poichè temevo le rotture e i problemi derivanti dalla cattiva esecuzione di massetti di sottofondo, mi sono convinta ad installare il riscaldamento a battiscopa rivolgendomi alla ditta Idra Srl che mi ha seguito passo passo con professionalità! oggi sono molto soddisfatta della scelta .
    rispondi al commento
  • Simonede riso
    Giovedì 27 Febbraio 2014, alle ore 11:01
    Buongiorno, quali problematiche si incontrano nell'incollare la stessa pavimentazione gres su un massetto in parte riscaldato con il sistemi radianti e in parte non riscaldato?grazie
    rispondi al commento
  • Arch.pierri
    Lunedì 3 Febbraio 2014, alle ore 10:22
    Per i prezzi, le consiglio di consultare il seguente link riferito ad una sezione del nostro portale: http://prezzi.lavorincasa.it/per/impianti/, inserendo la provincia che la riguarda. Se l'impianto è realizzato a regola d'arte nessun problema di muffa. Ricordo anche a Lei l'importanza delle condizioni della costruzione. Senza cappotto, verifichi la tenuta degli infissi e, soprattutto,che non ci siano ponti termici.
    rispondi al commento
  • Davidemigliorini
    Domenica 2 Febbraio 2014, alle ore 21:54
    Buonasera Arch. Pierri. Sto valutando l'acquisto di casa singola costruita nel 1990 (pareti 30 cm senza cappotto), a due piani (pt/pp), in comune della prov. di Mantova. Attualmente vi è un imp.di riscald. tradiz. con elementi in ghisa. Saremmo orientati alla sostituzione dei pavimenti preesistenti con sovra posa di gres a listoni a piano terra e parquet a piano primo. Quanto potrebbe costare un imp.risc. e raffresc ribassato? Problemi di muffe?
    rispondi al commento
  • Gianfranco D'urzo
    Domenica 5 Gennaio 2014, alle ore 11:58
    Buongiorno architetto Pierri, io devo ristrutturare casa e volevo sapere come coibentare il pavimento sotto esistente in marmettoni e poi applicare il riscaldamento a pavimento.
    E se è giusto mettere la lana di roccia per tutto il perimetro e ricoprirla con cartongesso, anche le pareti e il contro soffitto.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Arch.pierri Gianfranco D'urzo
      Mercoledì 29 Gennaio 2014, alle ore 12:31
      Un consiglio a distanza sarebbe troppo teorico, andrebbero valutati vari fattori, tra cui zona climatica,classe energetica dell'abitazione e quindi grado di isolamento della struttura per poter calibrare tutto l'impianto e valutare se sia necessaria una pannellatura interna. Da qui valutare il tipo di impianto stesso,se classico o a secco ribassato se si ha poco spessore a disposizione data la presenza del vecchio rivestimento.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Impianto di riscaldamento a pavimento: cosa sapere che potrebbero interessarti
Riscaldamento a pannelli radianti

Riscaldamento a pannelli radianti

Migliori risultati nella resa degli impianti solari.
Massetto sottopavimento

Massetto sottopavimento

Ogni singola attività edilizia eseguita in cantiere, come ad esempio il massetto sottopavimento, deve essere preceduta da una attenta analisi tecnica adeguata.
Riscaldamento elettrico a pavimento

Riscaldamento elettrico a pavimento

Gli impianti di riscaldamento elettrico a pavimento permettono di riscaldare la propria casa utilizzando l'elettricità, ricorrendo anche a fonti di energia rinnovabile.
Consigli per risparmiare energia termica

Consigli per risparmiare energia termica

Durante la stagione invernale accorgimenti semplici e piccole ristrutturazioni contribuiscono sensibilmente al risparmio energetico.
La posa dei parquet sui massetti radianti

La posa dei parquet sui massetti radianti

In presenza di riscaldamento a pavimento cosa cambia quando il pavimento è costituito non da materiali convenzionali come ceramiche o marmo ma da parquet in legno?...
Registrati come Utente
244588 UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Sunday texas 4 -
      Sunday texas 4 -...
      1.16
    • Lewe stufa elettrica a parete ad infrarossi al quarzo potenza max 1200 watt - hr12
      Lewe stufa elettrica a parete ad...
      12.61
    • Techly supporto da pavimento techly supporto a pavimento con mensola tv lcd-led-plasma 37-70''
      Techly supporto da pavimento...
      215.46
    • Kelty 860-90818514 - tenda mach 4 airpitch con telo pavimento, dimensione unica, grigio-arancione
      Kelty 860-90818514 - tenda mach 4...
      305.87
    • Pavimento radiante a Roma e provincia
      Pavimento radiante a roma e...
      75.00
    • Impiantoi a pavimento radiante
      Impiantoi a pavimento radiante...
      17.50
    • Impianto riscaldamento radiante o a pavimento
      Impianto riscaldamento radiante o...
      75.00
    • Edilkamin termostufa a pellet fuji
      Edilkamin termostufa a pellet fuji...
      2840.00
    • Bartolini stufa a gas gpl infrarossi senza canna fumaria portatile potenza termica max 4200 watt con vano bombola colore grigio - bella i color 213
      Bartolini stufa a gas gpl...
      82.39
    • Hatria wc scarico a pavimento cannes 365x670
      Hatria wc scarico a pavimento...
      105.03
    • Protezione-valori-casseforti-a-mobile - cassaforte a mobile serie 380
      ...
      319.15
    • Giardini del re fioriera in legno pino impregnato rettangolare per esterno giardino terrazzo a pavimento portacassetta vaso cm 50x17
      Giardini del re fioriera in legno...
      8.20
    • Pavimento industriale
      Pavimento industriale...
      4.50
    • Battiscopa radiante
      Battiscopa radiante...
      68.00
    • Pavimento in legno
      Pavimento in legno...
      3.90
    • Pavimento vinilico
      Pavimento vinilico...
      29.00
    • Miadomodo tavolo e panche birreria tavolo panchine set birreria con copertura e protezione pavimento
      Miadomodo tavolo e panche birreria...
      109.99
    • Vitra normus wc monoblocco scarico pavimento
      Vitra normus wc monoblocco scarico...
      78.79
    • Aermec ventilconvettore fancoil inverter installazione pavimento-parete - omnia uli36c
      Aermec ventilconvettore fancoil...
      423.28
    • Fontana in ghisa a pavimento ''stiria'' papillon
      Fontana in ghisa a pavimento...
      233.80
    • Pavimento marmo
      Pavimento marmo...
      70.00
    • Pavimento gres
      Pavimento gres...
      22.95
    • Edilkamin termocamino idropellbox 15 6
      Edilkamin termocamino idropellbox...
      3390.00
    • Pavimento galleggiante
      Pavimento galleggiante...
      20.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Geosec
  • Murprotec
  • Officine Locati
  • Immobiliare.it
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Claber
  • Kone
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.