Crepe nei muri: come riconoscerle e intervenire con tempestività

NEWS DI Restauro edile
Crepe nelle murature: quali tipologie di lesioni esistono e a cosa sono dovute. Uretek ci spiega quando queste fessure sono pericolose e in che modo intervenire
01 Maggio 2017 ore 09:51

Crepe in casa: come intervenire?


Le murature e le parti strutturali di un edificio, spesso in presenza di un dissesto sono soggette alla formazione di crepe pericolose e lesioni, che possono essere più o meno profonde e in alcuni casi sono un chiaro segno di pericolo, per cui è necessario intervenire in tempi brevi.
In altri casi, invece, quando si formano delle semplici crepe nell'intonaco, è sufficiente monitorare la situazione per tenerla sotto controllo, cercando di capire se le lesioni sono in evoluzione oppure no, utilizzando i cosiddetti vetrini per crepe.

Crepe muro
L’insieme delle crepe intonaco e delle lesioni su un paramento murario o su un elemento strutturale viene definitivo tecnicamente quadro fessurativo, ed è proprio questo insieme di elementi, che va esaminato con precisione, rivolgendosi a tecnici specializzati che predisporranno un sopralluogo nel minor tempo possibile.

La presenza di crepe nel muro o sugli elementi strutturali di una casa indica sempre che c'è stato un movimento in fondazione con conseguente cedimento strutturale e poi un successivo assestamento del terreno fondale.

Quando si studia un quadro fessurativo, la prima cosa da definire è l’entità del movimento che l'ha provocato, cercando di capire se gli effetti di questo spostamento avvenuto in fondazione possano aver compromesso o meno l'iniziale stabilità del fabbricato. È sempre consigliabile rivolgersi a un tecnico esperto nel settore per avere un parere definitivo.

Fessurazione delle pareti di casa
L’azienda Uretek specializzata in questo campo, riceve spesso richieste di sopralluogo da parte dei propri tecnici, soprattutto quando si manifestano crepe sui muri, siano esse crepe profonde su muratura o elementi portanti o anche crepe più superficiali magari all'intonaco.

Durante la fase di esame del quadro fessurativo il tecnico, attraverso l'utilizzo di apposita strumentazione, cerca di mettere in relazione la posizione, la conformazione e l'entità delle crepe con la tipologia costruttiva e la storia del fabbricato.


Come intervenire quando la crepa nel muro coinvolge la struttura portante


I cedimenti strutturali sono un fenomeno che coinvolge tutta la struttura, per questo motivo dinanzi alla formazione di crepe nei muri, bisogna cercare di capirne la gravità.

A volte si può assistere alla formazione di cavillature naturali sulle pareti dovute alla scarsa qualità dei prodotti adoperati per realizzare gli intonaci, oppure alle dilatazione termiche legate all'utilizzo di materiali diversi, questo accade in genere sulle pareti interne e sui punti d'attacco tra tramezzo e pilasto etc. Se le fessurazioni superficiali sono isolate e non presenta conseguenze nell'apertura degli infissi o nella perfetta planarità del pavimento, allora possono essere considerate lesioni superficiali non necessariamente legate a un fenomeno di dissesto o cedimento strutturale.

Crepe di assestamento, come capire quando intervenire
Se invece queste crepe nel muro appaiono sui muri perimetrali o portanti, bisognerà analizzare attentamente la pavimentazione per scoprire se vi sono degli abbassamenti, in particolare, in vicinanza della parete in questione e soprattutto bisognerà valutarne la profondità per capire se arriva a intaccare la struttura vera e propria del paramento murario.


Crepe strutturali, come possono manifestarsi e quali sono le possibili cause


Le cause di un cedimento strutturale possono essere di diversa natura. Nella maggior parte dei casi i cedimenti in fondazione sono legati al fenomeno di disseccamento del terreno fondale, che è soggetto a fasi alterne di imbibizione e siccità, con una conseguente variazione di volume.

Il terreno, essendo molto spesso di natura argillosa e/o limosa, dapprima tende ad aumentare notevolmente di volume per poi diminuire bruscamente a causa dell'evaporazione dell'acqua; in questo modo si formano dei vuoti, con conseguente abbassamento del piano fondale.

Crepe muri: quali le cause
Si possono verificare anche altri fenomeni come scavi effettuati in adiacenza al fabbricato, infiltrazioni anomale di acqua dovute alla rottura di una tubazione o un aumento dei carichi sottovalutato, come il rifacimento delle strutture di copertura e le sopraelevazioni. Le tipologie di crepe che di possono manifestare su un paramento murario sono molteplici e ad ognuna è legata una causa in particolare.


Crepe nella giunzione tra due corpi di fabbrica


Quando la crepa che si sta analizzando si sviluppa verticalmente nel punto di attacco tra due fabbricati, ed è l'unica presente, vuol dire che il punto di giunzione tra i due edifici, non presenta alcun giunto di dilatazione sismica, per cui, se si verifica il movimento di uno dei due, questi non si muovono in solido ma uno indipendentemente dall'altro, provocando così la formazione di fessurazioni lungo la superficie d'attacco.

Questo non è un caso da considerarsi particolarmente rischioso: se non si manifestano altre lesioni o segnali allarmanti, è sufficiente consolidare il terreno di fondazione della porzione in movimento che si è verificata per arrestare il cedimento.


Crepe nella zona centrale del fabbricato


Se il cedimento delle fondazioni si verifica sotto tutta la parete portante verticale, con accentuazione del fenomeno nella zona centrale, si genera una crepa a forma di arco, che comprende tutto il muro e può coinvolgere anche più paramenti murari. Questo tipo di fessura nei casi più rischiosi diventa passante, ossia risulta visibile negli stessi punti all'esterno e all'interno della casa. Per riassestare il cedimento bisognerà intervenire eseguendo degli interventi di consolidamento del terreno di fondazione, soprattutto nella zona centrale.

Crepa su parete: come intervenire


Cedimenti nei cantonali d'angolo degli edifici


Se le lesioni presenti sui paramenti murari perimetrali sono inclinate tutte secondo la medesima direzione, è altamente probabile che sia avvenuto un cedimento della fondazione in corrispondenza di un angolo della struttura.

Fessure in prossimità dei cantonali d'angolo
Pertanto, è probabile che in corrispondenza dell'angolo ceduto, lo spigolo del muro non sia più perfettamente verticale e quindi necessiti di interventi di consolidamento in fondazione.


Soluzione al problema delle crepe nel muro


Grazie alla tecnologia Uretek Deep Injections®, molto spesso il problema si risolve definitivamente in pochi giorni di lavoro.
Il consolidamento avviene iniettando nel terreno di fondazione la speciale resina espandente brevettata Uretek Geoplus®, il terreno si consolida procedendo secondo due fasi distinte ma complementari:

1ª FASE - Compattazione superficiale: iniezioni eseguite nell'intradosso delle fondazioni, allo scopo di migliorare le caratteristiche geomeccaniche del terreno e riempire i vuoti macroscopici presenti nell'interfaccia fondazione-terreno.

2ª FASE - Consolidamento in profondità: iniezioni eseguite a vari livelli di profondità, partendo dall'intradosso della fondazione, in tutto il volume di terreno maggiormente interessato dai carichi soprastanti.

Cedimenti in fondazione e lesioni strutturali
Durante tutte le fasi di lavorazione, il fabbricato è costantemente monitorato mediante l'impiego di strumentazione laser sensibile a movimenti millimetrici. L'esecuzione di prove penetrometriche comparative, effettuate prima e dopo le iniezioni, evidenzia il netto miglioramento dei parametri di rigidezza del terreno collaudando compiutamente l'intervento.

Il metodo Uretek Deep Injections®, vanta oltre 20 anni di applicazioni e più di 100.000 interventi realizzati in tutto il mondo, di cui 20.000 solo in Italia, è coperto da garanzia contrattuale di 10 anni e da una garanzia assicurativa di 10 anni.


Crepe nelle murature: la Redazione consiglia

A chi rivolgersi in caso di crepe sui muri

Uretek
Uretek
Via Dosso Del Duca, 16

Per un preventivo gratuito e informazioni
Numero Verde 800 200 044
www.uretek.it



riproduzione riservata
Articolo: Crepe nelle murature
Valutazione: 5.25 / 6 basato su 4 voti.
Cedimenti? Consolidamenti preventivi? Uretek Deep Injections: la soluzione ai problemi di portanza del terreno.

Crepe nelle murature: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Xgardo
    Xgardo
    Venerdì 14 Aprile 2017, alle ore 05:53
    Un dubbio: come mostrato nello schizzo, il "bulbo di pressione" sul terreno che sostiene direttamente un muro che ha ceduto vi è, ovviamente, una pressione  maggiore di quella del terreno intorno. Ora, si si iniettano resine dalla superficie queste andranno dove trovano meno resistenza nel terreno - cioè, non nel bulbo sotto al muro dove servono, ma bensì all'intorno.Allora?? bisogna re e re-iniettare? Ma non è meglio re-immetterre acqua nell'argilla  e farla rigonfiare con l'elettrosmosi attiva risolvendo davvero !? !? !?
    rispondi al commento
  • Daniloo
    Daniloo
    Lunedì 3 Aprile 2017, alle ore 17:04
    Salve , sono di Roma , è ormai molto anni che sono presenti crepe sulla facciata del mio palazzo ; ma ultimamente quest'ultime sembrano essersi allargate.Come si puo' notare in foto , mi preoccupano le due vistose crepe orizzontali ; una in alto ed una in basso .Vorrei sapere se sono crepe importanti , e a chi mi potrei rivolgere per un sopralluogo .( preciso che nell'appartamento a piano terra in corrispondenza della crepa orizzontale , sono presenti in tutto l'appartamento , lunghe crepe tra le pareti e la struttura in cemento armato dello stabile )
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Daniloo
      Martedì 4 Aprile 2017, alle ore 10:24
      A giudicare dalle foto sembrano distacchi di tompagnature esterne, fenomeno assai ricorrente nelle strutture di cemento armato. La conferma di tutto ciò la può dare solo un tecnico professionista, incaricato dal condominio, attraverso un sopralluogo diretto. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
  • Annafiorentino
    Annafiorentino
    Lunedì 16 Gennaio 2017, alle ore 21:46
    Aggiungerei altre foto della cantina
    rispondi al commento
  • Annafiorentino
    Annafiorentino
    Lunedì 16 Gennaio 2017, alle ore 21:39
    Articolo molto interessante e utilissimo!Vorrei cogliere l occasione per, spero, essere tranquillizzata in quanto ho appena firmato il compromesso della mia prossima casa.Sto acquistando un appartamento sito al secondo piano di 4, ...ci sono 3 appartamenti x piano; la casa è costruita su colonne quindi c è un porticato con portone d'ingresso, con canine e box a livello quasi 0..mi spiego meglio: c è un cancello e x entrare nel portone  si scendono pochi gradini.Il pavimento della cameretta ha delle crepe...è un po incrinato..pare si sia rotto il massello...questo anche nella sala della vicina...il locale contatori enel presentano un muro in mattoni che pare debba cadere e la mia cantina ha delle crepe che non mi piacciono ...quindi sono un po in ansia...girerei alcune foto x un vostro gentile parere.L immobile è degli anni 70...tutto sommato elegante e "curato" se non fosse x le cose che ho scritto.Ringrazio e saluto cordialmenteAnna  
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Annafiorentino
      Martedì 17 Gennaio 2017, alle ore 08:41
      Dalle foto sembrano distacchi di tompagnature esterne e di divisori interni che non riguardano la parte strutturale dell'edificio. Per dare un giudizio complessivo atto a scongiurare le Sue preoccupazioni e quelle degli altri condomini, sarebbe opportuno una verifica in loco di un tecnico qualificato. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Sandra Forestiero
    Sandra Forestiero
    Giovedì 5 Gennaio 2017, alle ore 15:54
    Villetta in poroton 2 piani tetto in legno lamellare sisma violento del 30/10/16 a Norcia crepe di 5-6 cm in concomitanza alla scala interna e ai muri di cinta tutti in cemento armato nonostante la presenza del giunto tecnico, alcune interne altre esterne, la barca della casa in cemento armato potrebbe rientrare nei vostri tipi di interventi?
    rispondi al commento
  • Monia
    Monia
    Giovedì 5 Gennaio 2017, alle ore 12:28
    In casa , su una parete, abbiamo notato una crepa , leggerissima, quasi come un disegno di una matita, sull'intonaco, che è a forma di una scala gigante.
    Ci dobbiamo preoccupare?
    rispondi al commento
  • Kafar
    Kafar
    Giovedì 23 Giugno 2016, alle ore 16:57
    Salve,abito in un condominio e da un po' di tempo ho questa situazione su due finestre sul balcone. Vorrei sapere la pericolosita', a chi devo rivolgermi (amministratore o ditta esterna), se e' a mio carico o no, se posso risolvere da me in qualche modo. Grazie
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Kafar
      Giovedì 23 Giugno 2016, alle ore 22:49
      Per rispondere con certezza alla Sua domanda sulla pericolosità della lesione andrebbero fatte valutazioni sul tipo di struttura (cemento armato o muratura) e se è del tipo passante, dall'esterno verso l'interno o viceversa. Osservando le foto non riveste un particolare rischio. Il lavoro a farsi è di carattere condominiale e per questo motivo va investito l'amministratore per la risoluzione del problema, Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Adriana Cammara
    Adriana Cammara
    Martedì 26 Novembre 2013, alle ore 10:44
    Buongiorno, sono a chiedervi un parere tecnico, sul fatto che in casa mia, abito al 3° piano contemporaneamente ai lavori di ristrutturazione dell'appartamento sotto il mio, sono cominciate a comparire delle setolature tra il mio soffitto e le pareti divisorie delle varie camere.
    I lavori sotto casa mia hanno comportato l'abbattimento di quasi tutti i tramezzi interni, è normale che accada anche se non hanno abbattuto muri portanti?
    Saluti.
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Adriana Cammara
      Mercoledì 27 Novembre 2013, alle ore 10:36
      Sì, perchè anche se le pareti non sono portanti, col tempo acquisiscono una funzione "collaborante" con la struttura, per cui eliminandole possono verificarsi questi fenomeni.
      Le consiglio di richiedere il sopralluogo di un tecnico.
      rispondi al commento
  • Giuseppe Guida
    Giuseppe Guida
    Martedì 14 Maggio 2013, alle ore 18:51
    Segnalo che la dizione "Cedimenti a causa di un sisma" è concettualmente errata in quanto lo schizzo sottoindicato afferisce a crisi a taglio complanare del setto murario.
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Giuseppe Guida
      Mercoledì 15 Maggio 2013, alle ore 12:14
      Per Giuseppe Guida: la ringraziamo per la precisazione.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Crepe nelle murature che potrebbero interessarti
Riparare l'intonaco dei muri esterni

Riparare l'intonaco dei muri esterni

I muri esterni possono presentare crepe di diversa gravità: quelle non strutturali possono venire riparate in modo tale da rendere l'intervento completamente invisibile.
Monitoraggio crepe

Monitoraggio crepe

Come intervenire in caso di individuazione di crepe e fessure sui muri, utilizzando spie di monitoraggio per il controllo dell'andamento nel corso del tempo.
Il consolidamento dei terreni con metodi poco invasvi

Il consolidamento dei terreni con metodi poco invasvi

Sono diffuse le situazioni di danni a fabbricati generati da cedimenti dei terreni di fondazione delle abitazioni. Novatek le risolve con le resine espandenti.
Crepe nei muri: eliminare i cedimenti differenziali del terreno

Crepe nei muri: eliminare i cedimenti differenziali del terreno

Le crepe nei muri sono segni di un problema statico del cedimento del terreno causa cambiamenti climatici e siccità. Occorre intervenire con iniezioni di resina...
Dissesti nelle costruzioni

Dissesti nelle costruzioni

I dissesti che possono essere in atto nelle costruzioni sono riconoscibili da precisi segnali premonitori.
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok