Caldaia a Condensazione

News di Impianti
Le Caldaie a condensazione riscaldano acqua e ambiente in minor tempo e con risparmio energetico. Dal 26 settembre sono le uniche a essere immesse sul mercato.
Caldaia a Condensazione: acqua calda a basso costo
Marco De Natale

Caldaia a Condensazione


Energy Label RinnaiNegli ultimi anni l'esigenza di ridurre i consumi energetici e l'inquinamento ambientale è stata la spinta per la ricerca e  lo sviluppo di nuove tecnologie, con la definizione di un numero preciso di ore di accensione per il riscaldamento degli edifici e degli uffici, a seconda delle località di riferimento.

Grazie all’entrata in vigore dei regolamenti europei in materia di ErP (Energy related Products, ovvero prodotti connessi all’utilizzo di energia) che puntano a ridurre il consumo energetico e l’impatto ambientale mediante una progettazione ecocompatibile, dal 26 Settembre 2015 le caldaie a condensazione sono le uniche che possono essere immesse sul mercato.

Le tecnologia della condensazione recupera anche il calore contenuto nel vapore acqueo dei prodotti della combustione, altrimenti disperso.
Questo permette notevoli economie di esercizio sia su impianti nuovi, sia in caso di sostituzioni di apparecchi obsoleti in impianti esistenti.

Come stabilito dalla Direttiva 2009/125/CE, i generatori termici devono essere costruiti secondo le linee guida di ecodesign e rispettare i requisiti obbligatori di perfomance energetiche, oltre ad essere forniti all’utente finale corredati di etichetta di efficienza energetica, come stabilito dalla Direttiva 2010/30/UE.

Prima di acquistare una nuova caldaia è importante chiedere al rivenditore di fiducia di mostrare l’etichetta energetica del prodotto, sulla quale è possibile trovare tutte le informazioni sui consumi di energia: classe energetica, potenza, rumorosità all’interno, classe energetica e profilo della produzione di acqua calda sanitaria.

Tutti questi valori servono a capire qual è la caldaia più efficiente e quale quella capace di rispondere al meglio alle esigenze sperifiche del caso.

Le caldaie Rinnai rientrano nella classe 5 (la più ecologica secondo la UNI E 297 e UNI EN 483) con ridotte emissioni di ossidi di azoto (NOx) e monossido di carbonio (CO).

Le caldaie a condensazione Rinnai possono fruire delle detrazioni fiscali e presentano rendimenti che soddisfano gli standard richiesti dalla legislazione vigente (rif. D.Lgs. 192/05 e modifiche successive).

Mirai, ad esempio, interpreta al meglio il connubio tra gli impianti tradizionali e la tecnologia della condensazione. Infatti, pur integrandosi perfettamente con differenti soluzioni impiantistiche, è progettata per ottimizzare la tecnologia della condensazione su impianti a radiatori, rispondendo in modo concreto alle esigenze di risparmio ed eco-sostenibilità di questi sistemi di riscaldamento, estremamente diffusi ma spesso impossibilitati a sfruttare a pieno i vantaggi della condensazione.

Di seguito una breve spiegazione, semplice ma efficace per comprendere cosa sono, a cosa servono e quali sono i benefici che portano all'ambiente e alle nostre tasche le caldaie a condensazione, servendoci anche dei consigli disponibili sul sito Rinnai Caldaie, azienda specializzata nella vendita, installazione ed assistenza caldaie.


Cos'è la Caldaia a Condensazione?


Durante il periodo invernale la spesa per il riscaldamento determina bollette di gas e elettricità più costose.

Caldaia a condensazione: modello Mirai 24, di RinnaiPer riscaldare l'acqua a costi inferiori a quelli a cui normalmente siamo abituati, possiamo usare le Caldaie a Condensazione.

Prima, però, è doveroso spiegare cos'è il calore latente liberato dalle caldaie.

Per far fronte alle esigenze di riscaldamento e di acqua calda sanitaria di un appartamento standard di circa 100 mq, occupato da quattro persone, con riferimento a condizioni climatiche miti, è sufficiente una caldaia standard di 24 kW con rendimento non inferiore  a (88+2logPn)-1, dove Pn è la potenza nominale della caldaia. Tale valore è di circa  90 %..

Una caldaia a condensazione deve avere un rendimento non inferiore a (90+2logPn)-1, un valore nettamente superiore al 90%.

La tecnologia della condensazione permette di trasferire all'acqua da riscaldare, attraverso uno scambiatore, il cosiddetto calore latente, quello prodotto durante la condensazione dei fumi di scarico. Il calore latente di condensazione viene fornito all'acqua di ritorno della caldaia, cioè l'acqua da riscaldare.

La minore temperatura dei fumi in uscita dalla caldaia a condensazione, generalmente 80°C  rispetto ai circa 100°C delle caldaie standard, permette inoltre di ridurre anche la quantità di calore disperso attraverso il mantello della stessa caldaia.

Il valore più basso della temperatura dei fumi rispetto alle caldaie standard  permette di utilizzare dei sistemi di fumisteria in PVC, più economici e maneggevoli in fase di installazione.


Installazione di una Caldaia a Condensazione


Installare una Caldaia a condensazione risulta molto più semplice  rispetto alle vecchie caldaie tradizionali. Sostituendo una caldaia standard, ormai non più a norma di legge, con una caldaia a condensazione e rispettando i riferimenti legislativi sopra citati è possibile avvalersi delle detrazioni del 65% delle spese sostenute, fino al 31.12.2015.

Tuttavia, nella sostituzione di una vecchia caldaia occorre tenere conto del tipo di combustibile disponibile. I vantaggi della condensazione sono maggiori nel caso di utilizzo del metano come gas combustibile, rispetto a altri gas combustibili.

Ogni combustibile ha un suo potete calorifero definito come il calore prodotto a seguito della  sua combustione completa.

Pannello di Controllo della Caldaia a condensazione Mirai di Rinnai
Il potere calorifero inferiore non tiene conto dei fenomeni di condensazione, mentre il potere calorifero superiore tiene conto anche di tali fenomeni.

Quanto maggiore è la differenza tra potere calorifero inferiore e potere calorifero superiore, tanto maggiore è la quantità di calore recuperabile con la tecnica della condensazione.

Per i principali combustibili la differenza tra potere calorifero superiore ed inferiore risulta essere dell'11% per il metano, del 6% per il gasolio e dell'8,4% per il butano.

Installando una caldaia a condensazione occorre prevedere scarichi di condensa opportunamente convogliati  e valutare il tipo di impianto di riscaldamento di cui si dispone.

I maggiori vantaggi con una caldaia a condensazione si ottengono infatti con impianti a basse temperature. L'accoppiamento ideale è con un impianto a pannelli radianti: essi lavorano con  acqua di mandata a 40/45°C e temperature dell'acqua di ritorno a 30/35 °C, l'utilizzo di un pannello solare termico dà luogo ad un vero e proprio sistema integrato capace di sfruttare combustibili fossili e l'energia solare come risorse  alternativa e rinnovabile.

Caldaia a condensazione Mirai, di Rinnai:  foto del pannello acceso
I vecchi impianti di riscaldamento venivano progettati per lavorare con temperature dell'acqua in mandata e ritorno rispettivamente di 80/85°C e 70/75°C.
In presenza di un vecchio impianto a radiatori la tecnica della condensazione può essere sfruttata solo nel periodo invernale meno rigido, quando l'impianto può lavorare con temperature relativamente basse.

Tuttavia, molti vecchi impianti a radiatori sovradimensionati nel numero di elementi, offrono una superficie maggiore di quella necessaria per ottenere le temperature di progetto, cosicchè si può valutare la possibilità di farli lavorare con temperature minori e sfruttare i vantaggi della condensazione.


Smaltimento delle condense acide della caldaia a condensazione


Tutte le caldaie a condensazione ad alta efficienza in fase di funzionamento producono condensa, ovvero acqua a pH acido, non potabile e corrosiva, che deve necessariamente essere scaricata.

Lo smaltimento delle condense acide provoca danni alle tubazioni dell’impianto di casa (canaline, grondaie, etc.) e all’ambiente. Per evitare effetti corrosivi, Mirai ha un apposito sifone interno che, addizionato di granulato, neutralizza l’acidità della condensa, rendendola del tutto inoffensiva.

Il sistema Mirai si presenta molto vantaggioso: chi sceglie Mirai non deve sostenere alcun costo aggiuntivo di acquisto e installazione di componenti accessori e non ci sono ingombri al di fuori del generatore.


Esempio pratico di risparmio con caldaia a Condensazione


Risparmio economico con la caldaia a condensazionePer quanto possiamo essere ecologisti, se non troviamo nelle cose un vantaggio meramente economico, difficilmente cambieremo caldaia sopportando una spesa molto più gravosa.

Allora ricordiamo che, oltre alla riduzione di gas dannosi per l'ambiente come l'ossido di azoto e il monossido di carbonio, con l'installazione di una caldaia a condensazione potremo ottenere un taglio delle spese per il gas fino al 60%.

Il GPL ha un potere calorifero inferiore pari a 21.750 kcal/mc, mentre il metano ha un potere calorifero inferiore  pari a 8.250 kcal/mc.
Considerando come prezzi indicativi 2,50 €/mc per il GPL e 0,80 €/mc per il metano, il costo di 1000 kcal risulta essere:
2,50/21750  ->  0,115  €  nel caso del GPL
0,80/8250    ->  0,097 € nel caso del metano.

Per un appartamento di circa 100 metri quadri, considerando circa 80-100 W a metro quadro di potenza termica necessaria per il riscaldamento e l'acqua calda sanitaria, con una caldaia a metano  e con i valori su descritti, la spesa sarebbe dell'ordine di 500 € annui, mentre con il GPL di circa 600 €.
I  corrispondenti risparmi con la condensazione sarebbero dell'ordine di 150€ e 180€.


Rendimenti delle caldaie a condensazione


Caldaia a condensazione Amami 34 Plus di RinnaiPer la valutazione dei maggiori rendimenti delle caldaie a condensazione rispetto a quelle standard si considera il potere calorifero del combustibile utilizzato, il quale definisce la quantità di calore prodotto a seguito della combustione completa di un volume di gas combustibile.

Si parla di potere calorifero inferiore non tenendo conto dei fenomeni di condensazione del vapore acqueo dei fumi di scarico e del recupero del calore ad essi associato mentre il potere calorifero superiore tiene conto anche di tale calore.

Per un combustibile, quanto maggiore è la differenza tra potere calorifero inferiore e potere calorifero superiore, tanto maggiore è la quantità di calore recuperabile con la tecnica della condensazione e tanto maggiore il rendimento di una caldaia a condensazione, rispetto ad una standard che utilizza lo stesso combustibile.

Per i principali combustibili la differenza tra potere calorifero superiore e inferiore risulta:
metano [11%]
gasolio [6%]
butano [8,4%]

Il recupero del calore dalla condensazione è sfruttabile, compatibilmente con le temperature di funzionamento dell'impianto termico, tenendo conto che i vantaggi maggiori si ottengono dal far lavorare in simbiosi caldaie a condensazione ed impianti a basse temperature, con acqua di mandata a 40/45°C e temperature dell'acqua di ritorno a 30/35 °C, inferiori alla temperatura che consente la condensazione del vapore nei fumi di scarico, per il metano pari a circa 60°C.

Con i vecchi impianti di riscaldamento, progettati per lavorare con temperature dell'acqua in mandata e ritorno rispettivamente di 80/85°C e 70/75°C, la tecnologia della condensazione può essere utilizzata nel periodo invernale a clima meno rigido, quando l'impianto può lavorare con temperature nettamente inferiori a quelle di progetto.

La possibilità di utilizzare la tecnologia della condensazione anche per gli impianti vecchi è resa praticabile dal fatto che tali impianti erano, generalmente, sovradimensionati per numero di elementi, quindi offrono una superficie maggiore di quella necessaria per le temperature di progetto.

Tali impianti possono quindi lavorare a temperature più basse essendo, in generale, il calore prodotto proporzionale alla temperatura della superficie radiante e alla sua estensione.

L'impianto ideale per lo sfruttamento a pieno delle potenzialità di una caldaia a condensazione è un impianto a pannelli radianti, i più diffusi dei quali sono quelli a pavimento.

Tali impianti, grazie alla notevole estensione della superficie radiante consentono di ridurre la temperatura dell'acqua in mandata a circa 35°C minimizzando in tal modo i consumi di gas metano e massimizzando il recupero di calore dalla condensazione del vapore nei fumi di scarico.


Condensazione, basse temperature e comfort


Il binomio condensazione e impianti a basse temperature consente di ottenere anche altri vantaggi, oltre a quelli sopra descritti di tipo economico:

- si riducono i fenomeni di stratificazione dell'aria con l'abbattimento di salti o gradienti termici negli ambienti riscaldati in maniera uniforme.

- si eliminano e/o riducono notevolmente fenomeni fastidiosi, sopratutto per le persone particolarmente sensibili alla qualità dell'aria, come i moti convettivi, praticamente nulli per gli impianti a pannelli radianti, con conseguente minore o nulla circolazione della polvere negli ambienti.

- si annullano i fenomeni di combustione del pulviscolo dell'aria frequenti in presenza di corpi radianti a elevata temperatura, come i vecchi termosifoni in ghisa

- si annulla il fenomeno della secchezza dell'aria nel caso di impianti a pannelli radianti, essendo il calore trasmesso per radiazione.


Dove rivolgersi?




RINNAI Italia è la filiale italiana di Rinnai Corporation, multinazionale leader nel mondo nella produzione di apparecchi che sfruttano l'energia del gas.

Rinnai Italia si occupa di promuovere e distribuire prodotti ad elevato contenuto tecnologico su tutto il mercato nazionale e parte del mercato europeo e creare un nuovo standard qualitativo nel campo degli apparecchi a combustione, come le caldaie a condensazione, con particolare attenzione per il settore della produzione di acqua calda sanitaria.

Articolo: Caldaia a Condensazione: acqua calda a basso costo
Valutazione: 4.43 / 6 basato su 350 voti.
RINNAI è tra le aziende leader a livello mondiale nell'ambito della produzione di caldaie, asciugabiancheria, scaldabagni a gas per il riscaldamento domestico.

Caldaia a Condensazione: acqua calda a basso costo: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, ANCHE CON I SOCIAL
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI Caratteri rimanenti
ATTENZIONE! LA REDAZIONE AVRA' CURA DI MODERARE I SINGOLI COMMENTI PRIMA DELLA
LORO EFFETTIVA PUBBLICAZIONE, COME DA REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI LAVORINCASA.IT
  • Domenico Campanella
    Domenico Campanella
    Giovedì 19 Maggio 2016, alle ore 11:39
    Salve, volevo chiedere,
    il mio condominio all'unanimità ha deciso di disattivare l'impianto centralizzato perché vetusto.
    Ognuno dei 24 appartamenti dovrà provvedere.
    Agli inizi anni '90, nel rifare i pavimenti predisposi l'impianto autonomo, con le sole tubazioni e una centralina, ora dovrò metterlo in funzione, installare una caldaia a condensazione e cambiare gli 8 elementi distribuiti nei vani di casa.
    Vengo al quesito:
    Di quali detrazioni posso usufruire e cosa mi occorrerà come documentazione?
    Al Comune di residenza quali documenti dovrò presentare, avendo già predisposto l'impianto più di 20 anni fa?
    rispondi al commento
    • Riccardo Lopez
      Riccardo Lopez Domenico Campanella
      Giovedì 19 Maggio 2016, alle ore 11:49
      Anche io sono nella tua stessa situazione.
      Per certo so che, si può usufruire della detrazione del 50% se sostituisci o installi solo la caldaia a condensazione, se poi inserisci nel lavoro anche le valvole termostatiche su ogni termosifone, puoi usufruire della detrazione del 65%.
      Per quanto riguarda la documentazione necessaria, sempre su Lavorincasa.it trovi i due articoli 50% e 65%.
      Saluti
      rispondi al commento
      • Domenico Campanella
        Domenico Campanella Riccardo Lopez
        Giovedì 19 Maggio 2016, alle ore 12:02
        OK, grazie, sei stato molto gentile e ....chiaro! A proposito hai presentato in Comune e nel caso, cosa?
        rispondi al commento
  • Pino16
    Pino16
    Giovedì 15 Gennaio 2015, alle ore 22:23
    Ottimo,complimenti
    rispondi al commento
  • Mariellamatteotti
    Mariellamatteotti
    Sabato 15 Novembre 2014, alle ore 15:53
    Appartamento 60 mq, ora riscaldamento a gpl con caldaia tradizionale, consigliate caldaia a condensazione?
    rispondi al commento
  • Flavio.bechelli
    Flavio.bechelli
    Venerdì 28 Febbraio 2014, alle ore 12:29
    Salve, sto costruendo una villetta in bioedilizia di circa 130mq + centrale termica separata. la classe energetica finale sarà a+. E' consigliabile una caldaia a condensazione (inizialmente a gpl in futuro metano quando disponibile) abbinata ai pavimenti radianti e ai 2 pannelli già predisposti per la produzione acqua sanitaria calda e riscaldamento? non conosco i costi del gpl..
    rispondi al commento
  • Lucia
    Lucia
    Domenica 22 Dicembre 2013, alle ore 21:15
    Abito in un terratetto di circa 700 m cubi riscaldati finora da una beretta 30KW con radiatori in ghisa e alluminio, metano, volevo caldaia a pellet per risparmiare, possiedo fotovoltaico da giugno 2012, mi hanno proposto caldaia Viesmann a condensazione 100 Vitodens W222, ho dei dubbi sul risparmio del metano e sul riscaldamento degli ambienti divisi in tre termostati.
    In futuro volevo installare solare termico.
    Cosa consigliate?
    rispondi al commento
  • Carlo
    Carlo
    Mercoledì 11 Dicembre 2013, alle ore 11:04
    Buongiorno, essendo intenzionato a cambiare la caldaia con una a condensazione, mi hanno proposto la marca Baxi Prime HT 28 kw per una villa di 200 mq con 4 bagni ed un impianto di riscaldamento vecchio con i tubi in ferro.
    Mi sembra una potenza insufficiente, me lo può confermare?
    Mi può dare dei consigli?
    In attesa, ringrazio anticipatamente.
    rispondi al commento
  • Mariateresa
    Mariateresa
    Domenica 1 Dicembre 2013, alle ore 10:16
    Buongiono, chiediamo aiuto per un problema che non riusiamo a risolvere e che ci preoccupa.
    A luglio abbiamo sostituito la vecchia caldaia di 23 anni con una nuova a condensazione Vaillant.
    Adesso ci vediamo uscire in quasi tutte le stanze muffa ed al mattino condensa nei vetri termopan; precisiamo che prima non avevo muffa se non in una stanza esposta a nord, ma in piccola parte.
    In attesa salutiamo e ringraziamo anticipatamente.
    rispondi al commento
    • Beppe
      Beppe Mariateresa
      Martedì 3 Dicembre 2013, alle ore 17:43
      La caldaia a condensazione lavora a temperature più basse di quella normale che avevate, da ciò viene che i radiatori non scaldano più l'ambiente come prima e la muratura è sensibilmente più fredda.
      Ciò porta alla condensazione del vapor d'acqua presente nell'aria su di essa e conseguentemente la generazione di muffa.
      rispondi al commento
      • Mariateresa
        Mariateresa Beppe
        Mercoledì 4 Dicembre 2013, alle ore 15:45
        In questi giorni abbiamo pensato, che dato che lo scarico della condensa è stato fatto confluire nello scarico di cucina, dai fori del lavabo potesse fuoriuscire la condensa e li abbiamo chiusi con i tappi.
        Adesso la condensa non esce più, ma insieme abbiamo anche alzato la temperatura di mandata e pare che con questi due accorgimenti il problema sia sparito.
        Grazie mille.
        rispondi al commento
  • Luigi
    Luigi
    Sabato 30 Novembre 2013, alle ore 21:50
    Buongiorno, volevo un parere circa l'installazione, in un appartamento di circa 78 mq. su due piani, di una caldaia con potenza nominale di 20 Kw.
    Il termotecnico, nel progetto, aveva stabilito che la caldaia dovesse essere di 24 Kw.
    La potenza della caldaia installata, sarà sufficiente comunque o avrò problemi?
    Quali sono i "sintomi" da valutare se fosse sottodimensionata?
    Grazie mille per la gentile risposta.
    rispondi al commento
  • Gianfranco
    Gianfranco
    Sabato 30 Novembre 2013, alle ore 15:59
    Buongiorno, il mio termoidraulico ha coperto con materiale termoisolante una parte (quella iniziale) del tubo di scarico della condensa, secondo Lei è proprio necessario?
    Grazie e saluti.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
  • 26
  • Condividi questo articolo
Notizie che trattano Caldaia a Condensazione: acqua calda a basso costo che potrebbero interessarti
Temperatura Fumo Caldaia

Temperatura Fumo Caldaia

Il sistema di scarico dei fumi delle caldaie costituisce parte integrante dell'impianto gas e richiede una specifica progettazione per potenze superiori ai 35 kW.
Condensazione GPL

Condensazione GPL

Le caldaie a GPL sono disponibili anche con tecnologia a condensazione in zone non metanizzate,con riduzioni delle spesa energetica e dell'inquinamento ambientale.
Caldaia, Problemi Circolatori e Fumo

Caldaia, Problemi Circolatori e Fumo

Caratteristiche del circolatore di una caldaia, portata e prevalenza, determinanti ai fini del funzionamento e delle prestazioni di un impianto di riscaldamento.
Tipi di Caldaie

Tipi di Caldaie

I principali tipi di caldaia sono a camera stagna, a camera stagna a condensazione e a camera aperta, i principali modelli sono quello murale o pensile e a basamento.
Caldaie in cascata

Caldaie in cascata

Per grandi appartamenti, generalmente distribuiti su più piani o comunque su superfici in pianta molto ampie,è possibile utilizzare sistemi a cascata di caldaie.
Registrati come Utente
252992 UTENTI REGISTRATI
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Vaillant caldaia basamento condensazione vaillant aurocompact vsc s 256-4-5 150l 25kw metano
      Vaillant caldaia basamento...
      3.15
    • Vaillant caldaia vaillant a condensazione ecotec pro vmw 226-5-3 gpl + kit fumi
      Vaillant caldaia vaillant a...
      880.00
    • Vaillant caldaia vaillant ecotec plus a condensazione vmw 256-5-5 completa di kit scarico fumi - new erp 2016
      Vaillant caldaia vaillant ecotec...
      1.35
    • Caldaia vaillant ecotec plus a condensazione vmw 306-5-5 completa di kit scarico fumi - new erp gpl
      Caldaia vaillant ecotec plus a...
      1.35
    • Junkers bosch kit fumi azb 916 per
      Junkers bosch kit fumi azb 916 per...
      57.34
    • Immergas kit fumi orizzontale excentrico &#216 60-100
      Immergas kit fumi orizzontale...
      49.00
    • Junkers bosch caldaia a condensazione cerapur compact
      Junkers bosch caldaia a...
      1015.00
    • Immergas omni container telaio da incasso per
      Immergas omni container telaio da...
      89.00
    • Caldaia vaillant ecotec plus a condensazione vmw 256-5-5 completa di kit scarico fumi - new erp 2016
      Caldaia vaillant ecotec plus a...
      1.34
    • Caldaia offerta 2016 caldaia a condensazione a gas 24 kw nuova offerta speciale prezzo piu basso normativa erp vari marchi: baxi beretta ariston chaff
      Caldaia offerta 2016 caldaia a...
      749.00
    • Caldaia vaillant ecotec pro a condensazione vmw 226-5-3 completa di kit scarico fumi - new erp
      Caldaia vaillant ecotec pro a...
      875.00
    • Extraflame serbatoio stoccaggio pellet a caricamento automatico finitura acciaio bordeaux da 119cm
      Extraflame serbatoio stoccaggio...
      1.26
    • Caldaia ferroli domitech f24 gpl completa di kit per scarico fumi
      Caldaia ferroli domitech f24 gpl...
      631.00
    • Junkers bosch kit fumi az 361 &#216
      Junkers bosch kit fumi az 361 &...
      57.20
    • Idraulica
      Idraulica...
      3500.00
    • Honeywell cronotermostato digitale programmabile
      Honeywell cronotermostato digitale...
      100.00
    • Vaillant caldaia vaillant a condensazione ecotec pro vmw 226-5-3 metano+ kit fumi
      Vaillant caldaia vaillant a...
      880.00
    • Hermann saunier duval caldaia condensazione a gas a condensazione vaillant hermann saunier duval (gruppo vaillant) 25 kw in classe 5 - 4 stelle (92-42
      Hermann saunier duval caldaia...
      759.00
    • Hermann saunier duval caldaia a condensazione a gas 24 kw fino 25kw hermann saunier duval semiatek 3 condensing (gruppo vaillant) - rendimento 109% cl
      Hermann saunier duval caldaia a...
      745.00
    • Vaillant caldaia vaillant a condensazione ecotec pro vmw 286-5-3 gpl + kit fumi
      Vaillant caldaia vaillant a...
      975.00
    • Sostituzione caldaia a Roma
      Sostituzione caldaia a roma...
      1310.00
    • Impianto riscaldamento radiante o a pavimento
      Impianto riscaldamento radiante o...
      75.00
    • Caldaia ferroli domitech f24 metano completa di kit per scarico fumi
      Caldaia ferroli domitech f24...
      631.00
    • Trappola per talpa a tubo
      Trappola per talpa a tubo...
      8.78
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Immobiliare.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Murprotec
  • Protech-Balcony
  • Geosec
  • Vimec
  • Kone
  • Black & Decker
  • Claber
  • Faidatebook
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.