ZHome: quartiere zero energy

NEWS DI Progettazione20 Febbraio 2012 ore 23:57
ZHome, un quartiere ecosostenibile a Seattle, certificato WaterSense, grazie ad una serie di accorgimenti finalizzati alla riduzione dei consumi idrici ed energetici.
watersense , eco , quartiere , quartieri

zHome è un progetto innovativo americano, che coinvolge la comunità di Issaquah, una cittadina nelle vicinanze di Seattle, finalizzato alla riduzione del consumo idrico, oltre che di quello energetico.

Caratteristiche di zHome



10 unità abitative ad impatto zero, caratterizzate da design elegante e tecnologie d'avanguardia che hanno ricevuto proprio nello scorso mese di gennaio, la certificazione WaterSense dell'EPA, ovvero la U. S. Environment Protection Agency. Questo tipo di certificazione, mira a ridurre l'utilizzo delle risorse idriche, utilizzando dei prodotti specifici marcati WaterSense, che consumano meno acqua, senza sacrificare la qualità o le prestazioni del prodotto, caratterizzati da design e a alta efficienza, in grado di apportare una riduzione del 70% nell'uso dell' acqua potabile, rispetto ad un'abitazione classica.

Il quartiere zHome, completato nel settembre 2011, è anche la prima comunità zero-energy in territorio nordamericano, che ha ricevuto anche il Forest Stewardship Council per il 2011, il premio per il miglior progetto residenziale in Nord America.

Progettato dall'architetto Matt Howland e Ichijo USA, il quartiere eco zHome è davvero un esempio calzante di quanto si possa fare oggi in termini di progettazione sostenibile.
Una comunità autosufficiente energicamente parlando, molto efficiente nella riduzione dei consumi anche idrici e costruito secondo i principi della bioedilizia, ovvero utilizzando materiali naturali, atossici e facilmente riciclabili.

Programma WaterSense in zHome



Il WaterSense agisce sulla scelta dei prodotti da applicare in casa : servizi igienici etichettati, docce e rubinetti, tutti finalizzati a garantire la massima efficienza e il miglior risparmio idrico.

Le varie unità di zHome hanno anche un sistema raingarden, composto da dei serbatoi di diverse dimensioni per la raccolta per l'acqua piovana, che in questo caso viene anche utilizzata, previo filtraggio, per lavatrici e scarico wc.

Il programma WaterSense agisce anche sul landscape design, con un'efficienza idrica che migliora anche con la progettazione di un paesaggio efficiente dell'acqua. Il tutto avviene apportando modifiche o dando indicazioni sull'estensione del prato erboso e sulla disposizione delle piscine, eventuali, davanti a casa.

Inoltre come in zHome, vengono scelte specie di piante che garantiscono un habitat idoneo per la fauna tipica, anche selvatica, della zona, oltre che specie che non richiedono molta manutenzione o irrigazione, ma particolarmente resistenti anche a lunghi periodi di siccità. La progettazione dei giardini viene basata sull'utilizzo di un compost e un terriccio particolari, in grado di garantire molte sostanze nutritive e anche una maggiore riserva d'acqua, riducendone il deflusso.

Progettazione di zHome



Non solo riduzione del consumo idrico, in zHome. Ma anche un'attenta progettazione della struttura edilizia e dell'involucro, in grado, insieme al resto, di ottenere una richiesta energetica intorno allo zero durante tutto l'arco dell'anno.

L'involucro è formato da una doppia coibentazione, che si estende su tutte le superfici opache e che si affianca all'utilizzo di doppi vetri, che limitano ulteriormente le eventuali dispersioni energetiche dell'edificio.

Inoltre le abitazioni sono servite da un sistema geotermico con pompa di calore in grado di supportare la produzione dell'ACS, ovvero l'acqua calda sanitaria e il riscaldamento interno, con una riduzione del consumo annuo pari a circa il 20 – 25 %.
Inoltre, oltre alla pompa di calore, c'è anche un sistema di recupero di questo calore e anche un impianto per il raffrescamento.

zHome: Zero Impact



Per quanto riguarda il fronte energetico, i pannelli fotovoltaici installati sui tetti permettono di coprire il 33% del fabbisogno annuo di energia, con risultati ottimali, anche senza esposizione solare diretta.

Mentre per quanto riguarda l'illuminazione, tutto il quartiere zHome è illuminato grazie ai pannelli e anche all'interno delle case, sono stati adottati sistemi LED, in grado di contenere ulteriormente i consumi, così come gli elettrodomestici, altamente performanti e certificati Energy Star, il programma governativo americano creato per promuovere la conservazione di energia, migliorando l'efficienza dei prodotti di consumo.

Nella progettazione del quartiere di zHome sono stati considerati anche i materiali e il loro possibile inquinamento. Sono stati scelti il più possibile materiali naturali e riciclati, comunque tutti scelti e prodotti all'interno di un raggio di 500 miglia dal sito in costruzione, in modo da abbattere la produzione di CO2 corrispondente.

E come avviene in molti centri e quartieri green, anche in zHome è stato considerato l'aspetto della mobilità sostenibile.
Un ottimo sistema di trasporto pubblico si affianca a sistemi elettrici per la ricarica di auto e citycar, non solo nei parcheggi, ma anche negli spazi appositi esterni adiacenti alle 10 unità immobiliari.

Un esempio da seguire….

zHome
watersense

riproduzione riservata
Articolo: ZHome: quartiere zero energy
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

ZHome: quartiere zero energy: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano ZHome: quartiere zero energy che potrebbero interessarti
Quartiere in legno

Quartiere in legno

Bioedilizia - Sorgerà a Milano in via Cenni, il primo quartiere in legno costruito con tecnologia di pannelli X-LAM, con un cantiere lampo di soli 14 mesi.
Quartiere IKEA a Londra

Quartiere IKEA a Londra

Architettura - La catena di arredi low cost per eccellenza si cimenta nel mondo immobiliare lanciando il nuovo quartiere IKEA nella periferia di Londra.
Xylexpo 2010

Xylexpo 2010

Fai da te - Dal 4 all'8 maggio arriva Xylexpo 2010, biennale mondiale delle tecnologie del legno. Un appuntamento da non perdere per gli amanti di questo materiale.

Torre Majunga a Parigi

Progettazione - Una nuova torre all'interno del distretto parigino della Defense, con una facciata ad onda, composta da serre bioclimatiche e piani giardino.

Orti sul tetto si, ma bio

Orto e terrazzo - Orti sul tetto? Vanno di moda, non solo piccole coltivazioni, ma vere organizzazioni di quartiere, con produzione di frutta, segale e addirittura grano saraceno.

Ecoquartiere sull'acqua

Progettazione - Un antico porto di Amsterdam ospiterà un ecoquartiere sull'acqua con penisole ed edifici realizzati secondo i canoni della bioedilizia.

Quartiere Le Albere a Trento

Progettazione - A Trento è in corso di realizzazione un nuovo quartiere a destinazione mista, residenziale e per servizi: Le Albere porterà la firma dell'architetto Renzo Piano.

Clerkenwell Design Festival 2011

Architettura - Si è conclusa a Londra la seconda edizione della più importante kermesse di design di quartiere, tra arredamento, moda e nuove tendenze.

Quartiere ecosostenibile in Olanda

Progettazione - Ecolonia: un esempio di quartiere ecosostenibile, in Olanda, progettato a piu' mani, con biocase d'avanguardia.
REGISTRATI COME UTENTE
295.790 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Immergas caldaia a condensazione victrix tera 28
    Immergas caldaia a condensazione...
    902.00
  • Immergas caldaia condensazione victrix tera 24 erp
    Immergas caldaia condensazione...
    833.00
  • Immergas caldaia a condensazione victrix tera 24
    Immergas caldaia a condensazione...
    852.00
  • Colibri' microirrigatore 180° 2" claber
    Colibri' microirrigatore 180°...
    11.35
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Faidacasa.com
  • Mansarda.it
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.