Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Zang! Il primo mobile futurista

Il futurismo rappresenta probabilmente il più importante contributo italiano alle avanguardie del Noevecento, e fu una corrente artistica che esplorò
14 Maggio 2009 ore 09:47 - NEWS Arredamento
blog casa

Fortunato Depero Sedia asimmetrica 1926-27Il futurismo rappresenta probabilmente il più importante contributo italiano alle avanguardie del Noevecento, e fu una corrente artistica che esplorò ogni tecnica espressiva, dalla pittura alla scultura, alla letteratura, senza trascurare l'architettura e il design.

La sua nascita si fa corrispondere alla pubblicazione del Manifesto del futurismo ad opera del poeta Filippo Tommaso Marinetti, avvenuta nel 1909, e pertanto se ne ricorda quest'anno il centenario.Nell'ambito delle celebrazioni, che hanno visto svolgersi numerose manifestazioni in tutte le principali città italiane, si inaugura domani a Napoli la mostra Zang!Il primo mobile futurista, che vuole evidenziare il ruolo svolto dalla città partenopea nella divulgazione dell'arredamento futurista.Il primo manifesto dedicato a questo tema, Il mobilio futurista. I mobili a sorpresa parlanti e paroliberi, fu pubblicato a Roma nel 1920, ma era stato scritto dal poeta napoletano Francesco Cangiullo già nel 1916 ed è proprio la sedia Zang!, uno degli arredi descritti, che diventa l'emblema dell'attuale mostra, anche se di essa non esistono testimonianze grafiche.Giacomo Balla à€œTesta-lettoà€ 1920 ca.Cangiullo fu un personaggio poliedrico, poeta, giornalista, vignettista, musicista e autore di teatro, probabilmente quello che seppe meglio fondere lo spirito anticonformista del futurismo con l'anima partenopea.La sedia Zang! si proponeva come briosa alternativa alle linee retrograde di quegli arredi definiti à€œtristi, funebri, glaciali, cafoneschi e sempre chiusi in un mutismo da sarcofagoà€.Alcuni importanti artisti napoletani, Riccardo Dalisi, Gerardo Di Fiore, Bruno Donzelli, Sergio Fermariello, Lino Fiorito, Mario Persico, Lorenzo Scotto di Luzio, Ernesto Tatafiore e Giuseppe Zevola, hanno interpretato nei loro disegni, alla luce dello spirito attuale, gli arredi progettati da Cangiulli.Enrico Prampolini Sedia presentata nella à€œCasa d'arte italianaà€ 1919Accanto a questi sono esposte le ricostruzioni storiche di alcuni arredi basati sui progetti originali di grandi artisti futuristi, quali Giacomo Balla, Fortunato Depero ed Enrico Prampolini.La mostra vuole così, da un lato fornire una testimonianza storica del ruolo del futurismo nella progettazione di arredi, dall'altro metterne in evidenza la visione anticipatrice che capì l'importanza del design anche negli oggetti di uso comune.La Sala Dorica di Palazzo Reale ospiterà la mostra dal 15 al 29 maggio.Inaugurazione venerdì 15 maggio 2009 ore 17.00Orario di apertura 10,00 à€“ 14,00 (mercoledì chiuso)Ingresso gratuito
riproduzione riservata
Articolo: Zang! Il primo mobile futurista
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Zang! Il primo mobile futurista: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
329.142 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Zang! Il primo mobile futurista che potrebbero interessarti


Lampade in pizzo

Arredamento - Il pizzo è una lavorazione particolare di filati con la quale si ottengono tessuti leggeri e preziosi.Di antichissima tradizione, i pizzi e i merletti

Lampade a forma di calici

Arredamento - Eleganza ed esclusività. Sono i concetti che evoca il calice, il bicchiere delle occasioni speciali. La sua forma di tulipano chiuso sorretto dallo stelo

Lampade snodabili

Arredamento - Si snodano grazie a una particolare struttura che si può definire vertebrata, raggiungendo con precisione l?area da illuminare. Le lampade orientabili

Mobili per il living

Arredamento - Liv?it caratterizza la propria produzione con una serie di elementi d?arredo pensati per un pubblico giovane e grintoso, che vive la metropoli e arreda

La casa del Ben-Essere

Arredamento - Fino al 4 luglio, presso i giardini Indro Montanelli a Milano, è possibile visitare la casa del Ben-Essere. È un progetto ideato dallo studio Paolo Bodega

Formati ceramici speciali

Ristrutturazione - Tra i paesi che maggiormente stanno conoscendo una crescita in campo internazionale nel settore della produzione ceramica, c?è da annoverare senz?altro

Dai poliedri alla luce

Arredamento - Il matematico greco Archimede di Siracusa descrisse in una sua opera poi andata perduta tredici poliedri semiregolari che da lui hanno preso il nome di

Frutteti in città

Giardino - Di orti urbani ne abbiamo sentito parlare parecchio.Di community sulle coltivazioni libere

Design giocoso

Arredamento - DailyDesign nasce dal rifiuto di quel design autoreferenziale che non sa essere giocoso e lieve e dal tentativo di recuperare dal passato forme e funzioni