Unilever Haus, Amburgo

NEWS DI Progettazione21 Gennaio 2011 ore 08:39
Il nuovo headquarter Unilever, tra le anse del fiume Elba si inserisce nello skyline come un grande vascello ecosostenibile, con pelle in efte e illuminazione a led.
uffici

unilever_vista1Nella grande area del porto industriale, a ridosso del fiume Elba, ad Amburgo, la nuova sede della Unilever, completata nell'estate del 2009, contribuisce a rimodellare il waterfront dello storico quartiere portuale di HafenCity.

Qui, il nuovo sviluppo urbano è sfociato nel totale recupero e ridisegno di parte delle infrastrutture presenti nel vecchio porto fluviale e lo ha trasformato in vero e proprio laboratorio di progettazione sostenibile, sia a livello di quartiere che alla scala dei singoli edifici, creando un tessuto urbano misto, dove residenza, terziario e intrattenimento articolano gli spazi intorno ai vecchi canali che in passato servivano i magazzini di stoccaggio.

L'edificio è frutto di un concorso del 2006 vinto dallo studio Behnisch and Partners di Stoccarda, già famosi per una serie di edifici realizzati negli ultimi anni, come l'Università Alterra a Wageningen (NL) e la sede della Genzyme a Cambridge nel Massachussetts.

In esso la luce diventa l'assoluta protagonista; visibilità esterna e vivibilità interna sono i must. La unilever_vista2struttura, di circa 36 mila mq, è caratterizzata da un doppio involucro innovativo, formato da una rete di cavi d'acciaio, che sorregge un primo strato di vetro e un secondo layer di film trasparente di EFTE (Ethylene tetrafluorethylene), una membrana estremamente sottile usata per avvolgere tutta la costruzione. Il tutto è unito con una sorta di pannelli plastici tenuti in tensione da una particolare struttura metallica, che si pone nello skyline come una sorta di vascello, su ispirazione marinara, con sottili balaustre a protezione delle numerose passerelle.

La pelle in EFTE scherma il sistema automatizzato di protezione solare dal vento forte e dagli altri fattori meteorologici senza necessitare di una compartimentazione tagliafuoco a setti orizzontali, come nelle normali doppie facciate in vetro.

Il rivestimento esterno dell'edificio si compone di telai rivestiti singolarmente con teli di Efte, e per dotare anche le superfici più ampie della necessaria resistenza alla forza del vento, i teli hanno un andamento curvo, che segue essenzialmente il profilo a forma di sella della struttura: orizzontalmente convesso e verticalmente concavo. Per non limitare troppo la trasparenza della facciata, i teli sono stabilizzati con un reticolo di funi.

L'attività di riqualificazione si è basata in generale sull'utilizzo di tecnologie innovative per la riduzione delle emissioni di C02; ma l'edificio è sostenibile anche per un'idea di dinamismo diffusa, sotto il profilo anche dell'ambiente lavorativo, con un innovativo eco-concept capace di soddisfare le diverse esigenze di oltre 1200 persone impiegate all'interno.

unilever_pelle in EFTEAl piano terra si trova un grande ambiente unico che funge da foyer, dedicato espressamente alla socialità, dove i visitatori si possono muovere liberamente e dove troviamo una SPA e un Supermarket, dedicato all'azienda e ai suoi numerosi prodotti, come una sorta di showroom, le cui superfici interne sono ricoperte con palette di colori che vanno dal giallo, al verde, all'arancione.

Gli uffici veri e propri della multinazionale partono invece dal primo piano e sono stati concepiti con un vero plan libre basato sulla teoria delle reti. Un' estensione dei normali confini e concezioni dei posti di lavoro, senza un rigoroso programma gerarchico, anche nella concezione dello spazio.

unilever_interniIn notturna la struttura ha un innovativo sistema di illuminazione a led che permette l'ottimizzazione e il risparmio di energia, creando una serie di anelli sospesi che sembrano delle vere sculture di luce. Negli uffici 1400 lampade a stelo contenenti ognuna 180 led, illuminano le postazioni di lavoro con un consumo elettrico per la generazione della luce diretta limitato a 70 W.

Il controllo degli elementi radianti, la ventilazione meccanica bilanciata con un sistema buffer e le schermature solari, si uniscono ai solai termoattivati in calcestruzzo armato al cui interno scorre acqua, che servono per il raffrescamento dell'edificio. I corpi scaldanti provvedono inoltre a coprire i picchi di carico, permettendo contemporaneamente una regolazione personalizzata della temperatura per ogni postazione di lavoro. Dal momento che le caratteristiche del sottosuolo non permettono lo sfruttamento della geotermia, il raffrescamento dell'edificio è assicurato da macchine frigorifere a compressione ad alto rendimento e a comando di frequenza.

www.unilever.it/

www.behnisch.com/


arch. Valentina Caiazzo

riproduzione riservata
Articolo: Unilever Haus, Amburgo
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Unilever Haus, Amburgo: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Unilever Haus, Amburgo che potrebbero interessarti
Scadenza pagamento saldo ICI

Scadenza pagamento saldo ICI

Fisco casa - C'è tempo fino al 16 dicembre per pagare il saldo ICI, dovuto per seconde case e per immobili con destinazione diversa da quella abitativa.
Visure catastali alle Poste

Visure catastali alle Poste

Normative - Oggi è possibile richiedere le visure catastali presso gli uffici postali, per ottenere un certificato catastale sarà sufficiente fornire il proprio codice fiscale o i dati identificativi dell?immobile.
Imposte ipotecali e catastali: niente pagamenti in contanti dal 1° gennaio 2018

Imposte ipotecali e catastali: niente pagamenti in contanti dal 1° gennaio 2018

Catasto - Niente più contanti dal 1° gennaio 2018 per pagare imposte ipotecarie e catastali. Lo ha detto l'Agenzia delle Entrate con un comunicato dello scorso 2 dicembre

Alessandro Mendini al Cersaie 2011

Architettura - Alessandro Mendini, nato nel capoluogo lombardo nel 1931, è uno dei maestri indiscussi del design italiano, ha diretto le riviste Casabella, Modo e Domus.

Central Saint Giles

Progettazione - Il primo progetto di Renzo Piano a Londra e' una combinazione di facciate cangianti in ceramica, che vanno a ridisegnare i tratti urbani di un quartiere storico, riaprendolo alla vita urbana.

Uffici e studi professionali in condominio

Regolamento condominiale - E? usuale che nel corso del tempo i proprietari di un?unità immobiliare ubicata in condominio ? per motivi di carattere personale o alle volte più

Ufficio: locazione e compravendita

Affittare casa - La nozione di ufficio a livello tecnico. La locazione e la comprevenidta di un'unità immobiliare e la destinazione d'uso ad ufficio: le principipali problematiche connesse.

Iscrizione ipotecaria su bene posto in vendita

Normative - Una eventuale iscrizione ipotecaria in un bene immobilliare posto in vendita, diviene una condizione indispensabile da verificare prima della redazione del rogito.

Visure gratis

Catasto - Dallo scorso 31 marzo è possibile ottenere gratuitamente visure ed altri documenti catastali, direttamente on line, attraverso il sito dell'Agenzia delle Entrate.
REGISTRATI COME UTENTE
295.533 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pannello relief noce
    Pannello relief noce...
    1.50
  • Manutenzione Stabili, Condomini, Uffici Milano
    Manutenzione stabili, condomini,...
    100.00
  • Traslochi uffici Milano
    Traslochi uffici milano...
    400.00
  • rifacimento uffici
    Rifacimento uffici...
    100000.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.