Umidità nascosta: come risolvere il problema

NEWS DI Risanamento umidità21 Marzo 2014 ore 15:38
Come intervenire, senza grandi opere, in presenza di macchie e muffe conseguenti a fenomeni di condensa dei tubi in rame dell'impianto idrico o di riscaldamento
umidità , muffe , perdite , condensa
Arch. Francesco Oliva

Umidità in evidenza


Le costruzioni realizzate negli anni passati presentano diverse criticità relative all'usura dei materiali impiegati e degli impianti in genere.

Umidità prodotta da infiltrazioniIn particolar modo gli impianti idraulici e quelli di riscaldamento eseguiti con l'impiego di tubazioni in rame rivestiti da semplice pellicola in pvc, con il passare del tempo sono capaci di creare delle vere e proprie sacche di umidità che danneggiano murature, intonaci e pitturazioni.

Il fenomeno, si innesta a causa della differenza di temperatura tra quella del liquido che scorre nella tubazione e il materiale circostante come pareti ecc.

La condensa che ne deriva si trasforma in un filiforme flusso di acqua che se pur di minime dimensioni, con il passar del tempo e l'alternarsi dei cicli caldo-freddo, aggredisce la muratura e le parti circostanti provocando fenomeni di espulsione di intonaci, pitture, rivestimenti in genere, accompagnati dalla comparsa di muffe maleodoranti.

In presenza di un tale fenomeno, non bisogna agire frettolosamente cercando di eliminarlo solo superficialmente dal punto di vista estetico, occorre infatti essere sicuri della causa che provoca tale manifestazione, per poi cercare di adottare il rimedio più adatto.


Umidità e verifiche necessarie


Nel caso specifico dell'impianto di riscaldamento con termosifoni, la comparsa di macchie di umidità o muffe improvvise su superfici prossime o retrostanti al percorso delle tubazioni in rame, è necessario capire se l'umidità sia causata da una vera e propria perdita dell'impianto o se sia da addebitarsi a un fenomeno di trasudazione delle tubature.

Umidità nascosta da parti dell'impiantoPer prima cosa, occorre notare se il livello dell'acqua presente nella caldaia diventa spesso insufficiente al punto tale da richiedere continui rifornimenti mediante l'apposita chiavetta, che normalmente si trova sotto la caldaia.

Va inoltre verificato ad impianto freddo, se in corrispondenza dell'attacco dei termosifoni, vi siano o meno perdite anche minime di acqua.

Se le due verifiche citate dovessero dare esito negativo, in presenza di un impianto realizzato con tubazioni in rame non conformi al tipo 373, si può ragionevolmente concludere che il fenomeno dell'infiltrazione notata sia da imputare ad un trasudamento delle tubazioni.

In questo ultimo caso, si può intervenire in diversi modi ottenendo o l'eliminazione completa del fenomeno o una significativa riduzione dello stesso, al fine di ridurre nel tempo i danni alle strutture circostanti.


Umidità e rimedi


Umidità proveniente da perdite di vecchi tubi in rameGrazie all'impiego delle moderne termocamere a raggi infrarossi, oggi è possibile individuare perdite e percorsi di tubazioni contenenti liquidi con temperature diverse.
Inoltre, senza spendere molti soldi, è possibile acquistare dei rivelatori di tubazioni che ci permettono di individuare il percorso della tubazione da isolare.

Una volta definito il tratto da isolare, quando è possibile lo si può mettere a nudo e rivestirlo con una idonea guaina isolante.
È buona regola evitare di inserire un tratto di tubazione a norma 373 in sostituzione del tratto vecchio, cosa che aumenta nel tempo la possibilità di perdite tra le parti giuntate.

Ovviamente, l'operazione sopra descritta non sempre è possibile a causa della complessità dell'impianto o perchè la perdita avviene in in corrispondenza di particolari zone della casa .

In questi casi, per limitare il danno nel tempo, sulla parte della parete a vista si possono impiegare degli intonaci termoisolanti traspiranti, unitamente a delle pitture silossaniche traspiranti che, adoperate all'unisono, permettono all'eventuale umidità retrostante di evaporare e quindi di non provocare macchie e muffe varie.

Un tubo in rame a norma 373 che non provoca umiditàI consigli fin qui esposti valgono per situazioni ben localizzate e limitate.
Qualora il fenomeno dovesse presentarsi in maniera molto diffusa, allora è necessario intervenire in modo più radicale, fino al rifacimento dell'impianto ormai deteriorato.

In questo caso è importante che l'installatore indichi, in apposito preventivo sottoscritto, le caratteristiche dei materiali impiegati in conformità alla normativa vigente.

In particolare, per le tubazioni in rame isolate è necessario che esse siano:
- costituite da una lega di rame a norma di legge
- abbiano una guaina di polietilene espanso a cellule chiuse prive dei gas CFC e HCFC, secondo quanto prescrive il Regolamento Europeo CEE/UE 2037/2000
- soddisfino i requisiti della norma UNI EN 1057
- siano conformi al D.P.R. 1098/68 per il trasporto di acqua potabile.

Infine, è importante che sulla tubazione sia presente una marcatura progressiva per ogni metro di tubo, a garanzia del prodotto impiegato.

Essendoci in commercio diverse marche di tubazioni con i requisiti descritti, è importante che nella scelta da effettuare sia verificata la differenza tra una ditta e l'altra, sulla durata e sul tipo di garanzia per difetti di fabbricazione.

Le aziende più affidabili garantiscono il prodotto con adeguate polizze che mettono a riparo da eventuali difetti di costruzione della tubazione.

Per chi volesse continuare a impiegare le moderne tubazioni in rame, adeguatamente rivestite secondo la normativa vigente, può adesso più che mai fare affidamento sulle caratteristiche di lunga durata, igienicità e lavorabilità proprie del materiale che nel tempo ha dimostrato la sua validità in ogni condizione di impiego.

riproduzione riservata
Articolo: Umidità nascosta: come risolvere il problema
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 4 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Umidità nascosta: come risolvere il problema: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Umidità nascosta: come risolvere il problema che potrebbero interessarti
Progettazione sistema a collettori piani

Progettazione sistema a collettori piani

L'utilizzo della giusta terminologia per i pannelli solari termici facilita la comprensione dei fenomeni, dalla radiazione, alla superficie utile, alle perdite.
Muffa nel bagno

Muffa nel bagno

La muffa si forma e si annida facilmente negli angoli del bagno per l'elevata presenza di umidità. Ecco i consigli per riconoscerla, prevenirla ed eliminarla.
Pericolo muffa

Pericolo muffa

Controindicazioni dell'isolamento.
Combattere l'umidità

Combattere l'umidità

La presenza di un eccesso di umidità in casa, che si riconosce dalla presenza di condensa, muffa e odori sgradevoli, può ingenerare danni per la salute.
L'infrarosso a servizio dell'edilizia

L'infrarosso a servizio dell'edilizia

Diagnosi e verifiche in edilizia con l'ausilio dell'infrarosso.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.426 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Rilevazione perdite acqua
    Rilevazione perdite acqua...
    300.00
  • Perizie tecniche su perdite e infiltrazioni acqua
    Perizie tecniche su perdite e...
    350.00
  • Askoll pratiko 200 new generation filtro esterno
    Askoll pratiko 200 new generation...
    116.14
  • Verifica infiltrazioni acqua
    Verifica infiltrazioni acqua...
    880.00
  • Protettivo idrorepellente weber FV-A KIT
    Protettivo idrorepellente weber...
    93.00
  • Antico dipinto fiammingo olio su tela del
    Antico dipinto fiammingo olio su...
    1650.00
  • Voliera rettangolare smontabile verniciata h 160
    Voliera rettangolare smontabile...
    148.84
  • Ceramiche COTTOFAENZA Bologna e provincia
    Ceramiche cottofaenza bologna e...
    42.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Black & Decker
  • Weber
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 400.00
foto 5 geo Bari
Scade il 01 Giugno 2019
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.