Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Come isolare con il tetto ventilato

Il tetto ventilato è un accorgimento progettuale perfetto per garantire, con la realizzazione di una intercapedine, l'isolamento termico degli ambienti interni.
20 Luglio 2015 ore 15:06 - NEWS Tetti e coperture

Isolare con il tetto ventilato


Scegliere un tetto ventilato per la propria abitazione, unitamente all'adozione di altri accorgimenti in materia di isolamento termico, significa assicurarsi la vivibilità assoluta degli ambienti posti al di sotto di esso.

Tetto ventilato Monier

La realizzazione dei tetti ventilati è molto diffusa, sia in caso di nuove costruzioni per dare vita a una copertura a falde completamente isolante, sia nelle ristrutturazioni, per rendere abitabili sottotetti che, in assenza di isolamento, sarebbero invivibili sia in estate che in inverno.

Ma quali sono gli aspetti che caratterizzano un tetto ventilato e perché si chiama così?


Caratteristiche e funzionamento di un tetto ventilato



Un tetto ventilato è una copertura a falde inclinate, caratterizzata dalla presenza di una intercapedine, il cui spessore deve essere costante e aggirarsi intorno ai 6-10 cm.

Anche se lo spessore dell'intercapedine è commisurato alla lunghezza della falda, alla sua inclinazione, alle caratteristiche climatiche del luogo in cui è sito l'edificio, è importante non realizzare una intercapedine troppo stretta o troppo ampia. Questo perché, all'interno della stessa, vengono a crearsi moti convettivi d'aria che evitano la formazione di calore sotto il manto di copertura.

Grazie all'irraggiamento solare, in estate l'aria presente nell'intercapedine si riscalda e, per effetto delle correnti ascensionali, fuoriesce dal colmo, favorendo il contemporaneo ingresso dell'aria più fresca dalle aperture di gronda.

Questi movimenti riducono, inoltre, il calore proveniente dalle tegole, la cui temperatura in estate può raggiungere i 70° – 80° C, con conseguente riduzione della temperatura anche nell'ambiente sottostante.

Anche in inverno il funzionamento del tetto ventilato è garantito: la presenza dell'intercapedine ventilata favorisce la fuoriuscita del vapore acqueo, evitando la formazione di condensa, spesso dovuta agli eccessivi sbalzi di calore tra interno ed esterno, per assenza di isolamento.

Tetto ventilato Stefanelli Legno

Al di là della presenza indispensabile dell'intercapedine areata, un tetto ventilato, per funzionare alla perfezione, presenta una stratigrafia, dal basso verso l'alto, così caratterizzata:

Stratigrafia tetto ventilato Stefanelli Legno- struttura portante, comune a tutte le tipologie di copertura, e costituita da travi in legno, tralicci in acciaio, o solai in calcestruzzo armato; la scelta spetta ai committenti ed è dettata da esigenze di gusto e dalla destinazione d'uso del sottotetto;

- barriera al vapore, la cui funzione è quella di proteggere l'isolante dalla formazione di condensa; per questo motivo va posto prima dello stesso, dal lato dell'ambiente riscaldato. Si presenta come un foglio, a uno o più strati, in materiale impermeabile e traspirante, in membrana bituminosa, poliestere o altro materiale;

- isolante, costituito da pannelli in fibre naturali o sintetiche che hanno l'obiettivo di isolare termicamente la struttura, evitando la formazione di muffe all'interno degli ambienti e contribuendo a renderli freschi d'estate e caldi in inverno;

- intercapedine areata, le cui caratteristiche sono state sopra descritte e la cui realizzazione è legata alla presenza di elementi di fissaggio di tegole, coppi o embrici a un'orditura forata che assicura un'idonea ventilazione sottotegola;

- manto di copertura, ossia tegole, coppi o altri elementi, il cui compito è rivestire la copertura e proteggerla dagli agenti atmosferici.

Tutti questi elementi, se ben progettati e posati, contribuiscono alla realizzazione di una copertura perfettamente funzionante, in grado di garantire la vivibilità degli ambienti sia in estate che in inverno.


Tetto ventilato e detrazioni fiscali


Intervenire sul tetto per efficientarlo dal punto di vista energetico rientra tra le opere detraibili nella misura del 50% o del 65%.
Tetto ventilato e detrazioni fiscaliIn entrambi i casi non si parla specificatamente di tetto ventilato, ma di interventi di efficientamento energetico; per quanto riguarda la detrazione al 50%, l'Agenzia delle Entrate specifica che sono detraibili le opere finalizzate al risparmio energetico, realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette, purché sia certificato il raggiungimento degli standard di legge, ossia venga raggiunto un determinato livello di isolamento termico.

L'isolamento del tetto rientra, però, anche tra le opere detraibili nella misura del 65%, in quanto lavori sull'involucro dell'edificio: requisito inderogabile è, però, quello che l'edificio deve essere già dotato di impianto di riscaldamento e che siano raggiunti livelli di trasmittanza tali da garantire un sensibile miglioramento dell'edificio dal punto di vista energetico.

In entrambi i casi è, quindi, consigliabile farsi seguire da un tecnico, il quale avvierà la pratica più idonea all'intervento e attesterà il raggiungimento dei requisiti per l'ottenimento delle detrazioni fiscali.

Non essendo possibile cumulare le spese, è necessario scegliere una delle due detrazioni, tenendo conto che le detrazioni per risparmio energetico impongono valori più restrittivi per il raggiungimento di determinati standard di legge.

riproduzione riservata
Articolo: Tetto ventilato: una soluzione per isolare
Valutazione: 4.07 / 6 basato su 15 voti.

Tetto ventilato: una soluzione per isolare: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
331.040 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Tetto ventilato: una soluzione per isolare che potrebbero interessarti


Tetto in legno ventilato

Tetti e coperture - E' possibile eliminare i fenomeni di condensa e risolvere i problemi dovuti al surriscaldamento della copertura attraverso l'uso di un tetto in legno ventilato.

Sistema tetto unico

Tetti e coperture - Realizzare un tetto ventilato, impermeabilizzato e isolato con un pannello portante isolante in polistirene espanso sinterizzato di cui è composto il sistema.

Come isolare adeguatamente la mansarda

Sottotetto - Per rendere un sottotetto abitabile e confortevole occorre realizzare un adeguato isolamento termico delle superfici insieme con una buona illuminazione naturale

Ventilazione Tetto

Progettazione - Per migliorare la ventilazione del tetto e la salubrità del sistema di copertura, esistono dei sistemi di applicazione che agiscono sia sottomanto che sottotegola.

Tetto modulare prefabbricato

Tetti e coperture - Il tetto modulare è un sistema di copertura prefabbricato con struttura portante montata a secco e dotato di un pacchetto ad alto grado di isolamento termico.

Isolamento termico del tetto per ridurre dispersioni e consumi

Isolamento termico - Sarebbe sufficiente coibentare adeguatamente i tetti delle nostre abitazioni per evitare dispersioni termiche e ridurre drasticamente i consumi energetici.

Pannelli fotovoltaici come isolanti

Impianti - I moduli fotovoltaici installati sul tetto delle abitazioni non solo producono energia pulita ma fungono anche da ottimo isolamento termico.

Risparmio energetico nei tetti

Progettazione - Il tetto ventilato

Microventilazione nel tetto

Tetti e coperture - Lo sbalzo di temperatura tra l'intradosso e l'estradosso di un tetto in tegole è dannoso per la copertura stessa, per questo è necessaria la microventilazione.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img raptus88
Buongiorno a tutti gli utenti del forum,dovrei bloccare dei corrugati che arrivano in una scatola di derivazione murata su un'intercapedine profonda 25 cm., per evitare che...
raptus88 23 Luglio 2021 ore 09:53 1
Img barategites
Ciao, sto solo cercando un po' di aiuto per isolare due pareti.Sono nel Regno Unito e vivo in una casa di 200 anni fatta di solidi muri di pietra di 30 cm.Quindi, come puoi...
barategites 17 Luglio 2021 ore 17:45 2
Img oxigen
Vorrei migliorare l'isolamento termico alla mia casa cosi costruita nell'anno 1973. Il tetto è in legno con tegole e tabelle non isolate, i muri sono fatti esterni con...
oxigen 17 Luglio 2021 ore 17:35 10
Img flavio rossetto
Buongiorno, sono nuovo quindi abbiate pietà se dico qualche castroneria.Stiamo costruendo casa nuova ed è il momento di scegliere gli infissi.Contesto: Stiamo...
flavio rossetto 09 Giugno 2021 ore 09:51 1
Img roberto1021
Salve, ho necessità di riempire l'intercapedine di due pareti di 3 metri di altezza e 1,50 metri di larghezza. Sono le pareti che fanno angolo dietro al mio camino.
roberto1021 03 Giugno 2021 ore 15:18 7