Tecnologia bosch al servizio dell'ambiente

NEWS DI Ristrutturazione09 Aprile 2008 ore 15:26
"Il Gruppo Bosch dichiara la ferma intenzione a rinnovare il proprio impegno e le proprie risorse nello sviluppo di prodotti e di sistemi che possano
blog casa
03_bud_image_hi1.jpg"Il Gruppo Bosch dichiara la ferma intenzione a rinnovare il proprio impegno e le proprie risorse nello sviluppo di prodotti e di sistemi che possano garantire un uso efficiente dell'energia e delle risorse, oltre che nell'applicazione di tecnologie a tutela dell'ambiente". Dichiarazione del Board of Management della Robert Bosch GmbH, in occasione della conferenza stampa, tenutasi a Stoccarda, sui dati di bilancio 2007.È il 1886 quando il signor Robert Bosch inizia la storia dell'omonimo Gruppo con la fondazione di una "Officina per meccanica di precisione ed elettrotecnica", destinata a diventare leader nel settore. Da allora e per oltre 120 anni il Gruppo Bosch si occupa di ricerca e produzione di tecnologia d'avanguardia in diversi settori, dalla Tecnica per Autoveicoli, alla Tecnologia industriale, ai Beni di Consumo, alle Tecnologie costruttive, acquisendo competenze innovative e raggiungendo importanti risultati.Nel solo 2007, l'azienda tedesca ha investito 3,6 miliardi di euro in R&S, equivalenti all'8% del fatturato (la quota percentuale assegnata alla Ricerca e Sviluppo nel 2007 è la più altbuderus1.jpga mai registrata dal Gruppo). Più del 40% di tale ammontare, oltre 1,5 miliardi di euro, è direttamente correlato alla tutela dell'ambiente e alla salvaguardia delle risorse naturali.01_bud_schema_hi1.jpgIn termini di brevetti, invece, sono circa 3.200 quelli depositati e il 40% di questi si riferiscono al tema dell'ecologia (circa 700 di questi sono volti a ridurre l'utilizzo di carburanti e a contenere le emissioni di CO2).Nel secondo semestre 2007, Bosch ha registrato un aumento significativo della domanda di tecnologie pulite; il business dei sistemi volti all'utilizzo delle energie rinnovabili, infatti, è in continua crescita.A livello mondiale, nei prossimi anni, Bosch investirà circa 300 milioni di euro per l'espansione della produzione di turbine eoliche ed entro il 2009, invece, le vendite di pannelli solari supereranno le 300 mila unità, più del triplo rispetto al 2006.È un impegno, quello di Bosch, a 360 gradi a favore dell'ambiente: finora, i risultati più concreti sono stati raggiunti nel settore dei componenti per autoveicoli (con progetti di motori a basso consumo e tecnologie ibride di motori elettrici e a combustione interna), ma la filosofia Bosch "Tecnologia per la vita" ha già raggiunto traguardi significativi in questo settore, viene applicata anche all'ambito dei beni di consumo e delle costruzioni.I progetti cosiddetti enviromental friendly si estendono anche alle altre Divisioni di business; quella relativa la Termotecnica (in Italia presente con i marchi Buderus, Junkers ed elm leblanc), cui segue la divisione Elettroutensili (in Italia presente con i marchi Bosch, Skil e Dremel che stanno diffondendo sul mercato l'efficienza delle tecnologie al litio).junkers.jpgMassimo Guarini, amministratore delegato di Bosch in Italia, dichiara: "I principali stimoli alla crescita provengono da prodotti e soluzioni tecnologiche per la protezione ambientale e climatica.La nostra presenza a livello internazionale e a livello settoriale è talmente ampia da consentirci di fornire risposte tecnologiche che vanno ben oltre i confini europei e al di là del settore automobilistico. Come Bosch, riteniamo di essere sulla giusta via per affrontare le sfide della globalizzazione economica ed ecologica". Conclude Guarini: " Non ci può essere tutela dell'ambiente senza i vantaggi offerti dalla moderna tecnologia".bosch_tt_01_hi1.jpgLa Divisione Bosch Termotecnica è presente sul mercato internazionale con 12 marchi.La Divisione, grazie al know-how acquisito e alla coerenza con le linee aziendali di ricerca e innovazione, sicurezza e rispetto dell'ambiente, ha raggiunto traguardi importanti in termini di efficienza, consumi e riduzioni delle emissioni inquinanti.Per il 2008 Bosch Termotecnica prevede una crescita del 3-4 % del mercato globale di sistemi di riscaldamento che raggiungerà verosimilmente i 25 miliardi di euro. In tale contesto influirà positivamente la dinamicità economica dell'Europa centrale e orientale, dell'Asia e del Sudamerica.Bosch ha registrato una forte crescita nella richiesta di caldaie a condensazione, che rappresentano un terzo delle vendite totali. Anche le attività dei sistemi a energia rinnovabile hanno avuto un andamento molto positivo: sono stati, infatti, questi sistemi a determinare, in termini percentuali di fatturato, maggiori crescite grazie anche al contribuito importante buderus-gamma.jpgdella produzione di pannelli solari di ultima generazione.Mentre la crescita di apparecchi a condensazione è come sempre concentrata nei Paesi europei e in aumento anche nell'Europa centrale e orientale, la domanda di pompe di calore elettriche e pannelli solari registrerà un incremento a livello mondiale. Le pompe di calore elettriche costituiranno probabilmente, anche nel 2008, il segmento in maggiore crescita sul mercato globale dei sistemi termotecnici.In particolare in Europa occidentale e negli USA si prevedono tassi di crescita a due cifre. Per i pannelli solari, invece, i principali impulsi di sviluppo arriveranno dall'Europa, soprattutto dalla Germania, dalla Francia, dall'Italia, dalla Spagna, dal Portogallo e poi, riferendoci alle regioni asiatiche, dalla Cina.Oggi si ritiene probabile che l'accelerazione del riscaldamento globale degli ultimi decenni sia correlata all'aumento dei gas serra, in particolare di CO2. Causa principale delle emissioni di gas serra sono i Paesi occidentali industrializzati. Le misure politiche nazionali incluse quelle per il rispetto degli obiettivi di tutela climatica di Kyoto contribuiscono a rallentare e ad arrestare la crescita delle emissioni di gas serra nei e-l-m-blank.jpgsingoli Paesi industrializzati. In Italia, come pure negli altri Paesi UE le emissioni di CO2 fra il 1990 e il 2005 sono diminuite.Dal canto suo, Bosch con la Divisione Termotecnica, si è posta l'obiettivo per il 2015 di abbattere del 30% le emissioni di CO2 rispetto a quelle registrate nel 1990, parallelamente di risparmiare il 30% di energia e di raggiungere il 30% del proprio fatturato con i sistemi che utilizzano le energie rinnovabili.Numerosi Paesi e governi sono oggi consapevoli della necessità di un'efficace politica climatica ed energetica. Uno dei maggiori incentivi in tal senso è rappresentato da un uso più efficiente dell'energia.Un notevole potenziale di risparmio energetico, anche dal punto di vista economico, è offerto dall'approvvigionamento termico degli edifici, in particolare nel settore residenziale e dei servizi. Secondo stime della Commissione europea entro il 2020 nell'UE sarà possibile risparmiare circa il 27% sul consumo di energia primaria negli edifici residenziali e il 30% negli edifici ad uso industriale.Questi potenziali di efficienza possono essere conseguiti soprattutto grazie all'ammodernamento termico del rivestimento degli edifici e agli ultimi sviluppi nel settore della termotecnica. Una moderna caldaia a condensazione produce ad esempio fino al 30% in meno di emissioni rispetto a una normale caldaia della fine degli anni '70.Tuttavia, al momento sono solo relativamente pochi gli impianti di riscaldamento installati conformi alle più moderne tecnologie. Solo in Germania secondo i dati del Bundesindustrieverband Deutschland Haus-, Energie- und Umwelttechnik (DH) ci sono oltre 3 milioni di caldaie con più di 20 anni che presentano un'efficienza energetica assai inferiore rispetto alle caldaie moderne.La sostituzione di questi impianti obsoleti comporterebbe immediati risparmi in termini di consumo energetico e di emissioni di CO2 con una contemporanea riduzione a lungo termine dei costi di riscaldamento per gli utenti.Per maggiori informazioni consultare il sito: http://www.bosch.it/arch. Monica Pezzella
riproduzione riservata
Articolo: Tecnologia bosch al servizio dell'ambiente
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Tecnologia bosch al servizio dell'ambiente: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Tecnologia bosch al servizio dell'ambiente che potrebbero interessarti
Tavolo in marmo

Tavolo in marmo

Arredamento - Il nome del Barone Georges Eugèn Haussmann è legato, nella storia dell?urbanistica,  al  vasto programma di ristrutturazione urbanistica, da lui
Lampade in pizzo

Lampade in pizzo

Arredamento - Il pizzo è una lavorazione particolare di filati con la quale si ottengono tessuti leggeri e preziosi.Di antichissima tradizione, i pizzi e i merletti
Lampade in vetro

Lampade in vetro

Arredamento - Per la realizzazione di lampade e lampadari il vetro è sempre stato uno dei materiali più usati, grazie ai riflessi che riesce a donare combinandosi

Blog sul mondo della ceramica

Arredamento - Il blog è un modo per raccontare e dialogare in modo veloce e diretto, anche il mondo della ceramica ha cominciato a utilizzare questo mezzo di informazione

Lampade snodabili

Arredamento - Si snodano grazie a una particolare struttura che si può definire vertebrata, raggiungendo con precisione l?area da illuminare. Le lampade orientabili

Premio Compasso d'Oro a Segis

Arredamento - Lo scorso 26 giugno presso la Reggia torinese di Venaria Reale sono stati consegnati i premi assegnati per la XXI edizione del Compasso d?Oro.Uno dei

Design giocoso

Arredamento - DailyDesign nasce dal rifiuto di quel design autoreferenziale che non sa essere giocoso e lieve e dal tentativo di recuperare dal passato forme e funzioni

La casa del Ben-Essere

Arredamento - Fino al 4 luglio, presso i giardini Indro Montanelli a Milano, è possibile visitare la casa del Ben-Essere. È un progetto ideato dallo studio Paolo Bodega

Lampade a forma di calici

Arredamento - Eleganza ed esclusività. Sono i concetti che evoca il calice, il bicchiere delle occasioni speciali. La sua forma di tulipano chiuso sorretto dallo stelo
REGISTRATI COME UTENTE
295.654 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Offerta ristrutturazione casa - appartamento - villa
    Offerta ristrutturazione casa -...
    10.00
  • Imbiancatura casa
    Imbiancatura casa...
    5.00
  • Ristrutturazione appartamenti e ville Napoli e Caserta
    Ristrutturazione appartamenti e...
    10.00
  • Imbiancare casa prezzo al mq a milano monza
    Imbiancare casa prezzo al mq a...
    4.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Faidacasa.com
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Faidatebook
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.