Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Stop a cessione del credito nel 2022: previsto solo per Superbonus 110

Dopo l'esclusione dello sconto in fattura e della cessione del credito dalla Legge di Bilancio 2022 è stata richiesta la proroga di questi due strumenti al 2024
- Detrazioni e agevolazioni fiscali
Barra Progettazione Online

Cessione del credito per il 2022, prevista solo per il Superbonus


Esclusi sconto in fattura e cessione del credito dalla Legge di Bilancio 2022 per tutti i bonus edilizi fatta eccezione per il Superbonus 110%.

La Legge di Bilancio 2022, prevede che la scelta della cessione del credito e dello sconto in fattura, resteranno valide solamente per il Superbonus 110% sino al 31/12/2025, e non per il Bonus ristrutturazioni, Ecobonus, Sismabonus ordinario, Bonus facciate e Bonus al 50%. Se si sceglie lo sconto in fattura o la cessione del credito, è fondamentale però che la transazione avvenga entro il 31/12/2021 e, non è necessario che i lavori siano terminati entro la fine dell'anno.

Affinché sia valida, l'opzione scelta, essa deve essere comunicata telematicamente all'Agenzia delle Entrate, entro il 16 marzo dell'anno successivo a quello in cui sono state sostenute le spese. Se invece, gli interventi riguardano un condominio, ciascun condòmino può scegliere autonomamente se avvalersi della cessione del credito o dello sconto in fattura.

Superbonus: niente cessione del credito per il 2022
Dopo l'anticipazione delle misure del disegno di legge di Bilancio per il 2022, gli operatori del settore hanno richiesto delle modifiche al testo, per non fermare gli effetti benefici sull'economia prodotti dalle detrazioni fiscali. Essi sostengono che, la proroga dei Bonus casa al 2024, senza la possibilità di optare per lo sconto in fattura o per la cessione del credito, rischia di indebolire la portata delle misure e di mettere in difficoltà le imprese.

Diverse associazioni del settore hanno scritto al Presidente del Consiglio Mario Draghi, al Ministro dell'Economia Daniele Franco, al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani e al Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, esprimendo le loro perplessità sulla mancata proroga dello sconto in fattura e della cessione del credito. A loro parere, senza questi strumenti, sarà frenato il circolo virtuoso della riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare italiano.

Del medesimo tenore è Italia Solare, che nel chiedere la proroga al 2024 dello sconto in fattura e della cessione del credito, ha evidenziato come questi strumenti non alterino le dinamiche dei prezzi, perché mantengono una quota di costo a carico del contribuente, ma forniscono ai cittadini quel supporto finanziario che è necessario per la scelta dell'investimento.
Ancora, che per lo sviluppo di un'edilizia sostenibile, servono provvedimenti che consentano l'esecuzione degli interventi a costi sostenibili e, questo sarà possibile solo con l'estensione dello sconto in fattura e della cessione del credito d'imposta.

Pertanto, si attende che le Camere Parlamentari, esprimono un parere sul DDL della Legge di Bilancio 2022, dopo l'approvazione del 28/10/2021, da parte del Consiglio dei Ministri.

riproduzione riservata
Superbonus 110, addio alla cessione del credito nel 2022 solo per i bonus edilizi
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.

Superbonus 110, addio alla cessione del credito nel 2022 solo per i bonus edilizi: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img stefano cirillo
La condizione relativa al reddito di riferimento si applica anche alle unità immobiliari situate all'interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti...
stefano cirillo 30 Novembre 2022 ore 20:34 3
Img cuocchi
Buongiorno,nello scorso settembre 2021 é stata depositata la CILAS per lavori di Superbonus 110% che avrebbero dovuto portare la mia casa unifamiliare da classe G a classe...
cuocchi 30 Novembre 2022 ore 19:12 2
Img fabiotodes
Buongiorno a tutti,Io mi trovo in una situazione difficile, da due mesi hanno iniziato i lavori di casa, quindi ora è impraticabile.Adesso l'azienda mi dice che ha il...
fabiotodes 30 Novembre 2022 ore 19:06 3
Img stefano b.
Buongiornosarei interessato al possibile acquisto di un appartamento in condominio dove sono in corso, già in fase avanzata, i lavori per il superbonus 110 %.Premesso che,...
stefano b. 30 Novembre 2022 ore 19:04 10
Img utente1medio2
Salve,Non ho aderito al superbonus 110 per gli interni del mio appartamento. I membri del condomino hanno votato a maggioranza per usufruire del bonus 110 per ristrutturare gli...
utente1medio2 30 Novembre 2022 ore 18:26 10